Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Cath
#51848
Ciao a tutti vorrei un consiglio se potete , sono in transizione e diciamo che nell'ultima settimana ho mangiato solo crudo, tranne una sola sera verdura cotta.Sono due giorni che faccio delle puzzette tremende,non sono rumorose,sono piccolissime ma fetenti da paura. Penso che appartenga alla purificazione ..Ma come faccio? Lavoro a contatto con tante persone sono spesso in mezzo alla gente cosa posso fare , sapete se le pastiglie di carbone vanno bene?VI PREGO AIUUUTATEMI è tremendo anche perchè non riesco a trattenerle e sono da svenimento. :oops:
Avatar utente
By fan75
#51849
ciao
prova con l'argilla verde areata (per uso interno)

la sera ne metti la quantità di un cucchino in mezzo bicchiere d'acqua, lo giri (in senso orario mi pare) per qualche minuto con un utensile in legno, e lasci riposare tutta la notte. Al mattino bevi solo l'acqua lasciando l'argilla sul fondo.
nb potresti anche ingerire l'argilla rimasta sul fondo ma potrebbe causare costipazione, che è bene evitare!
Avatar utente
By Beccaby
#51850
Ciao Cath, io non so cosa bisogna fare per interrompere, ma succede anche a me.
Penso che faccia parte della prima fase di espulsione del muco.
Io me ne frego! dico scusate e buona notte!!!
:lol:
By Andy82
#51855
fan75 ha scritto:ciao
prova con l'argilla verde areata (per uso interno)

la sera ne metti la quantità di un cucchino in mezzo bicchiere d'acqua, lo giri (in senso orario mi pare) per qualche minuto con un utensile in legno, e lasci riposare tutta la notte. Al mattino bevi solo l'acqua lasciando l'argilla sul fondo.
nb potresti anche ingerire l'argilla rimasta sul fondo ma potrebbe causare costipazione, che è bene evitare!

confermo il senso orario e tutto il resto.
Ho letto un manuale di argilloterapia e mi sembra valida.
Per altri disturbi ho trovato l'argilla utile, per questo disagio in particolare non l'ho mai testata!
L'argilla verde ventilata si trova anche in farmacia o erboristeria della Aboca, non costa molto, sui 5€ una kilata! :D
Avatar utente
By annalisa82
#51857
Fate i clisteri.

Non abbiate paura di una pratica così essenziale e salutare.

Sono fenomeni fermentativi scatenati da errate combinazioni come quella tra frutta dolce e amidi.

Nel libro sono specificati gli errori da evitare.

La digestione delle proteine animali produce feci maleodoranti che rimangono nell'intestino anche anni ed emanano il cattivo odore che lamentate :!:
Avatar utente
By luciano
#51860
Esatto, i clisteri sono la soluzione.

Anche se non si mangia scombinato la frutta e la verdura all'inizio fermentano con le vecchie sostanze incistate nel colon.

Anche l'idrocolon risolve.
Avatar utente
By Beccaby
#51862
Devo essere sincero, non mi è mai piaciuta questa storia, c'era mia nonna che me li voleva sempre fare.
Si vede che era nel mio destino :D
Grazie del consiglio seiete sempre presenti eè un vero piacere stare qui :lol:
Avatar utente
By Beccaby
#51863
Mi dimenticavo il idrocolon dove lo trovo ?
Ci sono delle tecniche particolari, magari cè già qualche post con delle spiegazioni.
Grazie.
Avatar utente
By Beccaby
#51895
Ok Luciano Grazie.
:lol:
Avatar utente
By Cath
#52154
Grazieeeeeeee! l'argilla funziona bene! Posso lavorare serena.....in più ho scoperto ce usata ogni tanto come dentifricio riminerallizza i denti. :lol:
Avatar utente
By fan75
#52163
Cath ha scritto:Grazieeeeeeee! l'argilla funziona bene! Posso lavorare serena.....in più ho scoperto ce usata ogni tanto come dentifricio riminerallizza i denti. :lol:


Ma figurati... Cmq prova anche i clisteri; io ne faccio uno a settimana con acqua tiepida (in questo periodo la metto a riscaldare al sole un'oretta)

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret