Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

By Pedro
#52264
Leggendo e rileggendo i libri mi sono accorto di non aver capito bene una cosa: lo Specchio Magico da come capisco e' la lingua, e fin qui ci siamo.

Ma c'e' un punto a p.48 che dice: "Chiunque...-puo' digiunare qualche giorno, e, tramite lo "specchio magico", conoscere l'entita' delle sue malattie latenti; dove si trova il suo punto debole-come pure il nome della sua malattia latente, e dove apparira'."

Il punto che non afferro e' proprio questo: io durante il digiuno noto che la patina bianca sulla lingua aumenta, ma vedo solo quello, non intravedo punti di malattia o malattie latenti guardando la lingua.

Aiutatemi a capire questo punto.
Avatar utente
By paolino87
#52267
A me durante i digiuni e nei periodi di grande eliminazione mi fa male in un punto o più punti del corpo, credo si riferisca proprio a questo, quando dice un punto preciso e diagnosi di malattia che si manifesterà in futuro se non ci correggeremo. Non credo ci siano sulla lingua punti facilmente visibili o individuabili di sintomi su tutto il corpo, mentre si osserva bene lo spessore e colore della patina...
Ultima modifica di paolino87 il 27 aprile 2011, 9:58, modificato 1 volta in totale.
By Pedro
#52270
paolino87 ha scritto:A me durante i digiuni e nei periodi di grande eliminazione mi fa male in un punto o più punti del corpo, credo si riferisca proprio a questo, quando dice un punto preciso e diagnosi di malattia che si manifesterà in futuro se non ci correggeremo. Non credo ci siano sulla lingua punti facilmente visibili o individuabili di sintomi su tutto il corpo, mentre si osserva bene lo spessore e colore della patina...

Su questo sono d'accordo, difatti il libro ne parla, la notte sento come se qualcosa mi "aspirasse" dall'interno lo stomaco e non e' piacevole.

Pero' il libro parla proprio di Specchio Magico, e' questo che non mi quadra...
Avatar utente
By peonia
#52278
Ma secondo me quando sei a digiuno è proprio la rispondenza che hai su un organo o un punto preciso del corpo, sotto forma di fastidi o di dolorini che si manifestano, che si possono cogliere come segnale che in quella zona del corpo esiste il problema Ciao Peonia
Avatar utente
By ciupinix
#52284
Pedro ha scritto:Su questo sono d'accordo, difatti il libro ne parla, la notte sento come se qualcosa mi "aspirasse" dall'interno lo stomaco e non e' piacevole.

Pero' il libro parla proprio di Specchio Magico, e' questo che non mi quadra...


Lo specchio magico è una tecnica che risale alla medicina tradizionale cinese. Utilizzano la lingua come metodo diagnostico da più di 2000 anni. Secondo le varie zone dove si forma la patina, allora ci sarà più muco o meno. Credo che durante un digiuno, per quello ke riguarda la lingua, bisogna osservare solo quanto è spessa la patina, poi dove si manifestano i dolori, sono invece le zone a riskio di futura malattia (lo dice anche sul libro che i digiuni fanno scaturire i punti critici di future malattie)
By Pedro
#52296
Le risposte non mi hanno ancora convinto, Ehret parla chiaro: "tramite lo specchio magico"

A meno che ci sia un modo (non spiegato nel libro) che spiega come "leggere " la patina sulla lingua.
Avatar utente
By Piero76
#52301
Il prof. Ehret dice anche:
Per avere la certezza di quanto sono ostruiti i corpi umani uno dovrebbe aver osservato migliaia di persone durante la pratica del digiuno come ho fatto io.
Avatar utente
By luciano
#52302
Pedro ha scritto:Le risposte non mi hanno ancora convinto, Ehret parla chiaro: "tramite lo specchio magico"

A meno che ci sia un modo (non spiegato nel libro) che spiega come "leggere " la patina sulla lingua.
Non c'è nulla da leggere sulla lingua. Oltre alla patina bianca sulla lingua, possono apparire disturbi, fastidi o dolori in varie parti del corpo ed è in quelle parti del corpo dove risiedono malattie in latenza che si manifesteranno più in là nel tempo se non si fa nulla a riguardo. :wink:

E' tutto il corpo che rappresenta lo specchio magico, non è che si guarda la lingua allo specchio sperando che compaia una fantomatica "mappa delle malattie latenti", ma probabilmente siete ancora coinvolti con la favola di Biancaneve. :lol:
By Pedro
#52309
Piero76 ha scritto:Il prof. Ehret dice anche:
Per avere la certezza di quanto sono ostruiti i corpi umani uno dovrebbe aver osservato migliaia di persone durante la pratica del digiuno come ho fatto io.

Questa frase fa riflettere: se l'uomo considerato "normale" e' fortemente ostruito, mi chiedo come diventera' quando ne sara' libero, forse uscira' dallo stato di Essere umano?
Avatar utente
By ciupinix
#52404
Dall'articolo di Teresa Mitchell tradotto da Luciano sullo specchio magico:


Puoi accertartene osservando le reazioni in una giornata in cui ti sei nutrito di sola frutta. Se il risultato è una forte emicrania, dei capogiri, un alito cattivo, una lingua impastata, un aumento di scariche di muco dalla gola e dal naso, è abbastanza certo che non sei pronto per una dieta di sola frutta. La nostra lingua è “lo specchio magico” in cui, come Ehret insegna, possiamo osservare i sintomi durante un digiuno. È un’indicazione precisa dello stato dei tessuti così come degli organi interni della cavità addominale. Quando gli organi interni sono completamente sani, la lingua ha un costante sano colore rosa. Osserva la lingua degli animali, hanno sempre lo stesso sano colore rosa. L’alito dovrebbe essere assolutamente puro e non puzzolente. Non ci sarebbe del pus o dell’acido. Tutto questo è visibile chiaramente nello “specchio magico”.
Avatar utente
By poveraccio
#52485
Specchio Magico è il nome della prova di digiuno. Attraverso i sintomi che appariranno puoi capire il tuo stato di salute.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret