Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

By megasabri
#52340
Ciao a tutti,
due giorni fa mi è arrivato il libro e sono quasi giunta al termine della lettura. Mi rendo conto che dovrò rileggerlo e studiarlo approfonditamente, non basterà certo questa prima lettura, anche perchè molte cose a come ho capito devono esser "interpretate" con la nostra vita, quindi non sono regole sterili da seguire ma da rivivere nel mio "film".
Leggendo mi rendo conto di quanto poco conosca il mio corpo. Per 20 anni ho fatto meditazione e ho imparato a conoscermi spiritualmente, ma per il corpo ho molto da lavorare ancora. E' per questo che faccio difficoltà a capire quando Ehret parla di "cibi per te piu adatti". Io non so ancora cosa fa bene o male al mio fisico. Da quando ho iniziato a leggere di Ehretismo ho voluto iniziare ad eliminare gli alimenti proteici animali (carne, pesce, latticini, uova) e non (legumi ecc) e sto mangiando da 3-4 giorni solo verdure e frutta con dei cereali integrali (pane che faccio io in casa). Mi sono fatta anche il primo clistere con sola acqua, così tanto per iniziare ad approcciare ad una nuova modalità di vita. Però intendo finire il libro per iniziare veramente la Transizione.
Ho tuttavia delle domande:
1) Nel libro Ehret sottolinea che le tabelle non devono esser un riferimento maniacale, ma allora come fare per individuare gli alimenti che non producono muco? sperimento su di me? come?
2) come mi consigliate di approfondire i cibi piu adatti al mio fisico?
3) Io non soffro mai di mal di testa, ma in questi giorni me ne stanno arrivando alcuni. E' da ricondursi al cambiamento di alimentazione vero? mi suggerite di aspettare a levare le proteine animali o continuare?

grazie a tutti, so che sto iniziando un percorso di conoscenza della vita non solo una dieta, perciò chiedo aiuto anche se certe cose credo di averle capite dal libro, cerco conferme.
By falco
#52358
Ciao all'inizio la confusione regna sovrana, poi diventa tutto più naturale.

Stai andando troppo veloce, hai tolto tutto e questo non va bene, il tuo fisico libera tossine e il mal di testa è il primo sintomo di disintossicazione.

Rallenta, re introduci i cibi mucosi in meno quantità, aumenta il consumo di frutta e verdura.

Segui delle semplici regole

1) Elimina un solo alimento mucoso (quello che ti pesa meno)
2) Fai il digiuno mattutino
3) Mangia la frutta da sola, lontano da altri pasti
4) Cerca di non mischiare i cibi, amidi+proteine, amidi+frutta, amidi+grassi, amidi+amidi, proteine +proteine.
5) non bere durante i pasti, 1 ora prima e 3/4 ore dopo.

Mantieni questo schema in base alle esigenze del tuo fisico, poi passi ad un livello successivo

1) Elimina il secondo alimento mucoso (quello che ti pesa meno)
2) Fai il digiuno mattutino + qualche digiuno da 24 ore
3) Mangia la frutta da sola, lontano da altri pasti
4) Cerca di non mischiare i cibi, amidi+proteine, amidi+frutta, amidi+grassi, amidi+amidi, proteine +proteine.
5) non bere durante i pasti, 1 ora prima o 3/4 ore dopo se mangi mucoso.

L'importante è... NON correre! Ciao e viva la frutta
By megasabri
#52434
grazie falco, apprezzo i tuoi suggerimenti. Ma allora reintegro cereali, legumi e proteine animali e di questi ne elimino uno per volta?
By falco
#52435
megasabri ha scritto:grazie falco, apprezzo i tuoi suggerimenti. Ma allora reintegro cereali, legumi e proteine animali e di questi ne elimino uno per volta?


Ciao, si reintroduci alimenti mucosi, mangiane in meno quantità ed elimini quello che ti pesa meno
Avatar utente
By Molossus
#52805
ho una domanda....

secondo voi riso integrale e pasta integrale in un periodo di transizione possono andare bene?

dalle tabelle di Berg sembra che il riso integrale sia poco mucoso (ma comunque lo è) mentre per la pasta integrale non ci sono riferimenti...cosa ne dite?

Avevo provato a fare una lista escludendo tutti i cibi mucosi...ma rimane ben poco e almeno inizialmente per dare il tempo al fisico di abituarsi qualcosa di mucoso lo devo mantenere altrimenti svengo...

Grazie :-)
By falco
#52808
Molossus ha scritto:ho una domanda....

secondo voi riso integrale e pasta integrale in un periodo di transizione possono andare bene?

dalle tabelle di Berg sembra che il riso integrale sia poco mucoso (ma comunque lo è) mentre per la pasta integrale non ci sono riferimenti...cosa ne dite?

Avevo provato a fare una lista escludendo tutti i cibi mucosi...ma rimane ben poco e almeno inizialmente per dare il tempo al fisico di abituarsi qualcosa di mucoso lo devo mantenere altrimenti svengo...

Grazie :-)


Ciao la pasta integrale è sicuramente migliore della pasta normale, per la transizione credo che possa andare bene.
Avatar utente
By mauropud
#52824
Se prima mangiavi farinacei raffinati ovviamente passare a quelli integrali e' un piccolo passo avanti, e ricorda che i passi e' meglio farli piccoli! :D

Ehret parla spesso di rallentare la transizione aggiungendo qualche fetta di pane integrale tostato o cereali tostati qua e la'.

La transizione non e' un "menu" rigido: semplicemente un periodo piu' o meno lungo in cui si cambia lentamente da "onnivori" (o altro) a Ehretisti.

Durante questo periodo non ci sono cose "proibite", sempre che siano meno "mucose" di quelle che mangiavi prima! :D
Avatar utente
By Molossus
#52849
Vi ringrazio molto. Siete preziosi.

In effetti sto passando da onnivoro a....? Bè, vorrei arrivare a seguire le teorie di Ehret che trovo stupende. In ogni caso in questo primo periodo di cambiamento devo fare i conti con:

1) soffro di colon irritabile in modo cronico e intenso da diversi anni.
2) fino a 1 settimana fa ero onnivoro.
3) sono già magro come un chiodo.

Quindi bisogna che vada cauto...

Avevo inziato di punto in bianco con 3 giorni di sola frutta...il risultato? bè, esplosivo è dire poco ;-)
Di conseguenza adesso sto correggendo il tiro per trovare una transizione più soft che mi permetta di non subire conseguenze troppo drastiche.

Certo, l'entusiasmo è tanto e spero che il tempo e la costanza mi portino là dove la natura vuole :-)
Avatar utente
By mauropud
#52880
Molossus ha scritto:1) soffro di colon irritabile in modo cronico e intenso da diversi anni.
2) fino a 1 settimana fa ero onnivoro.
3) sono già magro come un chiodo.

Quindi bisogna che vada cauto...


Esatto! Ne hai buoni motivi! :-D

Molossus ha scritto:Avevo inziato di punto in bianco con 3 giorni di sola frutta...il risultato? bè, esplosivo è dire poco ;-)


Vai piano e vedrai che gli effetti "esplosivi" spariranno.

Io sono ormai 5 anni in transizione e ho fatto si' diversi digiuni ma non ho mai provato 3 giorni di sola frutta: se mi capita la frutta della qualita' giusta provo! :D
Avatar utente
By Molossus
#53607
Ciao, rieccomi.

Ho cercato in lungo e in largo informazioni più dettagliate sulla quantità di muco nei cibi, ma a parte le tabelle di Berg non sono riuscito a trovare altro...
Tra l'altro le tabelle sono piuttosto generiche e trattano cibi nel loro stato naturale ai primi del '900, che ovviamente non è più lo stato attuale...

Voi mi sapete dire dove trovo dati più approfonditi e precisi? Ci sono studi recenti?

Ad esempio, fra le tante, vorrei capire meglio l'apporto di muco dei vari tipi di riso oggi in commercio.
Presumo che il riso bianco contemplato da Berg e da Ehret fosse un pò diverso da quello che oggi troviamo al supermercato.
Inoltre, come considero i vari tipi di riso "alternativi" tipo il basmati o il thai?

Grazie :)
Avatar utente
By luciano
#53608
Ai fini del sistema di guarigione della dieta senza muco le informazioni che cerchi non servono.

Dato che i cibi che producono muco vengono mangiati in transizione, e quindi un giorno verranno abbandonati, poco conta quanto muco ognuno produce più dell'altro.

Per esempio, se un etto di riso basmati produce 0,5 grammi di muco (invento, giusto per fare un esempio) e il thai invece ne producesse 1 grammo, non cambierebbe granché a fini pratici.

Ti basta sapere che i farinacei producono muco, sono i più grandi produttori di muco, e quindi ne riduci il consumo gradualmente fino ad eliminarli.

Che poi mangi riso, pasta, pizza, farro, torte, dolci, brioche, prodotti per celiaci, ecc. poco cambia, senza bisogno di sapere quanto muco producono singolarmente.

Il sistema di guarigione di Ehret si distingue anche per semplicità.

Se fosse stato per lui, Ehret non avrebbe inserito nemmeno una ricetta nel suo libro.

Credo che si sia pentito di aver inserito le tabelle di Berg! :D
Avatar utente
By Molossus
#53613
Capisco.

Ma solo frutta, verdura e cibi integrali, ovvero la base della dieta di transizione di Ehret, costituiscono un approccio troppo aggressivo per chi, come me, soffre fortemente di colon irritabile. L'ho provato sulla mia pelle ed è stata un'esperienza piuttosto traumatica.

Per cui dovrò inevitabilmente dilatare i tempi di transizione e passare ad un dieta più equilibrata e meno aggressiva, almeno finchè il mio intestino non darà segni di miglioramento.
Il riso bianco è uno dei pochi cibi in grado di calmare l'intestino. Per questo chiedevo maggiori informazioni a riguardo.

Certo, la dieta Ehret prevede in fase finale solo frutta e verdure a foglia verde, lo so, ma non tutti sono in grado di reggere un cambio così drastico in un soli 2 mesi di transizione.
Avatar utente
By luciano
#53620
Certo, la puoi protrarre per anni la dieta di transizione, e limitando i cereali qualunque tipo di riso userai sarà lo stesso, quindi scegli quello che preferisci.

Comunque per curare l'intestino irritabile occorre passare attraverso le crisi di guarigione. Altrimenti puoi continuare a "calmare" a vita l'intestino con il riso bianco.
By Varda
#53663
luciano ha scritto:Comunque per curare l'intestino irritabile occorre passare attraverso le crisi di guarigione. Altrimenti puoi continuare a "calmare" a vita l'intestino con il riso bianco.


Eh, sì. Qualche crisi bisogna proprio passarla, altrimenti non si guarisce.
Anzi l"arte", per quello che ho visto nei miei quasi quattro mesi di transizione, è proprio il saper dosare a dovere i momenti di ripulitura, con i relativi sgradevoli effetti collaterali, e quelli di reintegro delle forze. :D
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret