Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By rosannadig
#68909
Il clistere è la semplice " peretta da 1/2 litro mentre l'enteroclisma è la borsetta da 2 litri....o sbaglio ???
Avatar utente
By sethunya
#68915
Dovrei andare a fare un idrocolon, ma costa davvero un sacco...tra i 90 e i 100 €.
Ne ho bisogno e lo farò.
Fare in casa un clistere è impossibile, tra mia figlia e mio marito non ho un attimo di tempo per starmene tranquilla.
Avatar utente
By luciano
#68918
rosannadig ha scritto:Il clistere è la semplice " peretta da 1/2 litro mentre l'enteroclisma è la borsetta da 2 litri....o sbaglio ???
No Rosanna, la quantità non centra.

clistere
[cli-stè-re] s.m.
1. Introduzione di un liquido nell'intestino retto per via anale.
Sinonimo: enteroclisma
2. Per estensione l'apparecchio usato per tale procedura.
enteroclisma
[en-te-ro-clì-sma] s.m. (pl. -mi) Termine medico.
1. Introduzione di un liquido nell'intestino retto per via anale.
Sinonimo clistere
2. Per estensione l'apparecchio usato per tale procedura.

Quindi sono due parole che significano la stessa cosa, la prima popolare, la seconda è un termine medico (alla medicina piace complicare le cose... :D )
Avatar utente
By rosannadig
#68945
ok, chiarito :D
baci baci
Rosanna
Avatar utente
By sethunya
#69105
Ho ripreso a prendere la mattina un bicchiere di aqua calda e limone appena sveglia. come arrivo al lavoro bevo una tazza di te feiyan.
Alle 10.30 una banana o una mela.
Per pranzo insalata cruda (con semi di chia)e qualche crostino a volte.

Dopo un aora dall'inizio del pranzo comincia il terrore.
Movimenti di pancia lancinanti, all'inizio solo aria e dopo un po mi scarico.
Per la colite sto usando l'Agar-Agar fermenti lattici probiotico con clorofilla e devo dire chemi aiuta.
Ma dopo pranzo cosa mi succede?

E' giunta l'ora di fare un clistere???
Avatar utente
By sethunya
#69254
Inizio così, dicendo che vorrei sentirmi libera e a ruota poi arriva tutto il resto.

Sono stanca di vivere così, sono stanca di sentirmi stanca, stanca di sentirmi diversa, stanca di essere quella che tutti dicono <<e tanto marica è così lo sappiamo>>.

Sono una persona che vive ogni cosa con molta passione e sentimento, se mi fisso con una cosa e mi piace la porto avanti contro tutto e tutti. Eppure a volte mi perdo in quel bicchiere di acqua dal quale non riesco a uscire. A volte ho timore di me stessa a volte per non essere additata sto zitta, a volte ho davvero paura di mettermi in gioco, di dire la mia.
Sono una di quelle persone che si sente sempre in colpa per tutto, anche quando proprio non lo è.

Non credo di essere una buona madre, ma amo mia figlia più di ogni altra cosa, morirei per lei.

Mi sento sempre giudicata e non mi piace niente di me. Mi guardo alla specchio e mi faccio schifo con quei 10 kg in più. Voglio dimagrire e per questo sono stata disposta a prendere qualunque cosa per poi cambiare subito strada. Non mi piaccio e non riesco a piacere se non a mio marito che dice che sono bellissima anche così.

La mia forza di volontà è grande quanto un granello di sabbia. Vorrei riprendere la dieta con lo stesso entusiasmo e convinzione di due anni fa, ma non riesco. Leggo articoli e guardo documentari che dicono che la carne fa male ma non riesco a convincermi di questo e continua a ricascarci. Gli attacchi di fame sono terribili e non riesco a gestirli. Mi vengo voglie improvvise per le cose più assurde.

Ho paura di entrare in un vortice di depressione dal quale non saprei uscire.
Avatar utente
By swami863
#69259
Non sono una psicologa, ma scrivo per darti la mia esperienza.
Conosco quello che descrivi perchè era più o meno lo stato d' animo con cui arrivai qui circa 3 anni fa.

Un gatto che si morde la coda: cibo spazzatura che porta a depressione, depressione che richiama cibo spazzatura.

Io decisi di ascoltare chi tra noi aveva più esperienza di me: mi consigliarono di cominciare dal cibo.
Da qualche parte dobbiamo pur partire. Sulla mente/autostima avevo lavorato da anni con risultati di "maquillage": come mettersi il fondotinta per nascondere il pallore, basta niente a tornare pallida.
Niente scalfiva il "nucleo" che restava sempre depresso e convinto di essere sbagliata.

Iniziai da una cosa piccola e semplice: iniziai a mangiare....frutta dolce, anche tanta, anche malamente, anche quasi abbuffandomi, ma dovetti ammettere che più ne mangiavo meno desideravo schifezze.
Il mio gusto giorno dopo giorno cominciava ad apprezzare di più questi cibi che quelli di cui ero dipendente (farine e zuccheri)
Le abbuffate nel tempo si ridussero e parallelamente iniziò una trasformazione interiore di cui mi sorprendo ogni giorno: oggi non mi sforzo di pensare positivo o di mangiare sano...oggi tutto questo mi viene da dentro.
Oggi sono questo e non riesco ad essere altro, come mi fossi lavata nel corpo ma anche interiormente.

SPezza il circolo vizioso, non importa se all'inizio ci ricadi ancora, i tempi poi si allungano...e le ginochia spellate non fanno poi così male, dai :wink:

...e poi ci siamo qui noi!!! :P

Alessandra
Avatar utente
By rosannadig
#69260
Ciao,
mettersi l'anima a nudo, far conoscere i propri sentimenti in modo così semplice come hai fatto tu ti rendono umana. Avere la coscienza di quel che sei e accettare te stessa per quel che sei. Un punto di partenza fondamentale.
Io, quando avevo 20 anni, mi sentivo sempre inadeguata...stavo attenta a quel che mangiavo perchè i chili di troppo non mi sono mai piaciuti. Questo rincorrere sempre la perfezione mi ha portato alla bulimia che oggi è solo un brutto ricordo. Ma i miei ricordi sono quelli di una ragazza sempre alla ricerca di qualcosa da mostrare agli altri, sempre paurosa di non piacere agli altri. ora invece non mi importa se gli altri non mi apprezzano. Io mi piaccio così e la mia personalità è venuta fuori, forte e coraggiosa di dire quel che penso....sempre.
ti abbraccio
Rosanna
Avatar utente
By sethunya
#69283
swami863 ha scritto:Un gatto che si morde la coda: cibo spazzatura che porta a depressione, depressione che richiama cibo spazzatura.


Ciao Ale e grazie per il tuo commeto.
E' proprio come dici tu in questa frase, è come il gatto che si morde la coda e continuo imperterrita in questo circolo vizioso.
Proverò col tuo consiglio, d'estate è anche più semplice perchè la frutta è molto più saporita e dolce. Non è niente da perdere, ma sono onesta non sono entusiata a 100% come vorrei. Ma provo perchè so che può funzionare, perchè mi fido del tuo consiglio.
Grazie :)


rosannadig ha scritto:Ciao,
mettersi l'anima a nudo, far conoscere i propri sentimenti in modo così semplice come hai fatto tu ti rendono umana. Avere la coscienza di quel che sei e accettare te stessa per quel che sei. Un punto di partenza fondamentale.
Io, quando avevo 20 anni, mi sentivo sempre inadeguata...stavo attenta a quel che mangiavo perchè i chili di troppo non mi sono mai piaciuti. Questo rincorrere sempre la perfezione mi ha portato alla bulimia che oggi è solo un brutto ricordo. Ma i miei ricordi sono quelli di una ragazza sempre alla ricerca di qualcosa da mostrare agli altri, sempre paurosa di non piacere agli altri. ora invece non mi importa se gli altri non mi apprezzano. Io mi piaccio così e la mia personalità è venuta fuori, forte e coraggiosa di dire quel che penso....sempre.
ti abbraccio
Rosanna


Ciao Rosanna e grazie e anche te per il commento.
Sarò anche umana ma mi sento così sbagliata...

Come hai superato il tuo problema con la bulimia?
Avatar utente
By swami863
#69290
La mia esperienza sembra semplicistica: di fatto però è andata così.
Io non ho introdotto niente altro di nuovo in questi anni a motivare un così profondo cambiamento: non ho trovato un lavoro migliore, nè l'anima gemella nè terapie nuove.

Ho "solo" cambiato percorso alimentare seguendo un Sistema di Guarigione che partendo dal rinnovare la mia salute fisica, ha portato con sè la mente e un maggiore contatto con lo spirito.

Intuitivamente sentivo che poteva funzionare, quando iniziai, ma sinceramente non credevo così tanto: ero certa che avrei guarito l' intestino, che avrei migliorato la digestione ma non pensavo che questo mi avrebbe portato a guarire dalla depressione e dalle crisi bulimiche.

Con ciò è la mia esperienza...ti auguro di cuore possa funzionare, con questo o con qualsiasi altro modo, perchè meritiamo vite diverse!

Ale :)
Avatar utente
By rosannadig
#69292
Ciao sethunya,
la mia bulimia l'ho cacciata con l'affetto e l'amore. Sono riuscita a capire che nel mondo c'erano tante persone che mi volevano bene e che avrei fatto soffrire se avessero saputo della mia bulimia.
A poco a poco ho smesso perchè mi sentivo " sporca " e mi sono accettata per quello che ero.
Il tuo sentirti " sbagliata" deriva dal tuo intestino. SVUOTALO .Sono tutte le scorie che abbiamo dentro che ci fanno pensare ciò.
Delle sedute di IDROCOLON ti aiuterebbero sicuramente a sentirti meglio e se non puoi inizia con i clisteri e con INNERCLEAN . Più svuoterai il tuo colon e più ti sentierai meglio e adeguata. Ritornerà la fiducia quando meno te l'aspetti.
Prova , prova, prova.
Ieri sera ho fatto 3 sacche di 2 Litri con acqua e sale rosa e dopo mi sono sentita energica e positiva....
Non resta che provare per credere....
Ti abbraccio
Rosanna
:wink:
Avatar utente
By swami863
#69293
Si si si!!! :P

Parti dal CORPO, il resto arriva in regalo!
E se non funziona, sei sempre a tempo a tornare indietro :lol:

Bella giornata!!

Ale con mille abbracci
Avatar utente
By valina
#69298
Leggendo il tuo post Sethunya mi sono ricordata di quella sensazione di cui ero impregnata:esattamente come dici tu, il SENSO DI COLPA. Pensavo fossi fatta così, pensavo di essere sbagliata e questo in me si tramutava non in bulimia ma in nervosismo con scatti di ira. La transizione e i clisteri mi hanno liberato da questa trappola. Possibile sia così semplice? Basta qualche litro d'acqua e della frutta? Stento ancora a crederci eppure è così. Abbiamo la testa bombardata di sciocchezze e il colon intasato di spazzatura.
Siamo con te!!!
Avatar utente
By swami863
#69316
...che bella questa rete di testimonianze!!! :P
Esperienze diverse, ma con lo stesso finale, grazie Ehret e grazie Luciano di aver creato tutto questo!
Ale
  • 1
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Libri di Arnold Ehret