Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By virtu
#52981
Ho deciso di iniziare il mio percorso di purificazione del corpo dopo aver finito di leggere con interesse il libro di Arnold Ehret, un ringraziamento ovviamente anche a chi lo ha tradotto, dando la possibilità a molti di usufruire delle conoscenze e delle esperienze del dottor Ehret. :P

Qui riporterò giorno per giorno, pasti, digiuni, sensazioni e i metodi di approccio "durante la dieta di transizione", attraverso il quale vorrei arrivare ad alimentarmi in un futuro, spero non troppo lontano, solo ed esclusivamente con cibi i sani e genuini consigliati da Ehret.

In realtà ho già iniziato la dieta di transizione, partita il 7 maggio, ma ho ritardato a scrivere sul forum, lo farò comunque prossimamente, sperando anche in qualche vostro consiglio nel caso in cui dovessi avere dei dubbi a riguardo. A presto. :)

Pasti durante le prime due settimane:
pranzo:
2 carote grattugiate
3 cucchiai di piselli stufati
1-2 cipolle tagliate finemente
4-5 rondelle di zucchina, stufate

*eventualmente se non sazio aggiungo al pranzo
1 patata a forno insaporita con un pò di olio di oliva
3-4 cubetti di sedano
2-3 pomodorini (ciliegino)
1/2 cucchiaio di carote tagliate a rondelle, prese dalle 2 carote grattugiate in precedenza per fare l'insalata mista, 1 bicchiere d'acqua, e lascio nel forno fino ad avvenuta cottura della patata.
In alternativa al posto della patata a forno,
2-3 fette di pane integrale tostato in forno e cosparso successivamente con olio d'oliva, semi di peperoncino, "pizzico" di sale, 1 pomodoro, mezzo spicchio d'aglio e un pò di basilico

Cena:
2 banane
1 mela stufata
1 cucchiaio di miele

*in Caso abbia voglia di cibi sbagliati (cioccolato, pasta, legumi) me li concedo senza farmi troppi problemi, diminuendo molto gradualmente, ogni 10-12 giorni possibilmente (dipende dal proprio corpo, 30-40 gr. circa "nel mio caso"), le porzioni di cibi sbagliati al quale sono stato abituato da anni.

Pasti per le seconde due settimane:
pranzo:
1 mela cotta a forno
composta di mele o altra frutta essicata stufata
Dopo 10-15 minuti, insalata mista come nel menù delle prime 2 settimane.
Pane integrale tostato o crusca nel caso abbia ancora fame.

Cena:
Verdura cotta a forno o stufata
(piselli o zucchine nel mio caso :P )
insalata di lattuga e sedano
Ultima modifica di virtu il 21 maggio 2011, 17:08, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By poveraccio
#53031
Bene. Auguri Virtu e in bocca al lupo. :wink:
Avatar utente
By virtu
#53033
Molte grazie, ne avrò bisogno, se ci metterò lo stesso tempo che mi permise anni addietro di eliminare la voglia di carne, credo che mi aspetteranno molti mesi di transizione prima di eliminare del tutto dalla mia dieta farinacei e cioccolato. Fortunatamente sono testardo, e non mollo facilmente, se ho saputo rinunciare alla carne, posso provarci anche con il cioccolato e i farinacei, certamente non sarà facile , intanto inizio... :)
Avatar utente
By Foca
#53038
virtu ha scritto: se ho saputo rinunciare alla carne, posso provarci anche con il cioccolato

per iniziare puoi sostituire la cioccolata tradizionale, con Crema di Carrube, la trovi in erboristeria :D
Avatar utente
By virtu
#53145
Grazie del consiglio :), vedrò se è reperibile dalle mie parti.
Come mai mi suggerisci la crema di carrube per sostituire il cioccolato? Che esperienze hai avuto? Mi piacerebbe saperne un pò di più.

Nel frattempo riporto giorno per giorno il mio percorso:
*: cibi supplemetari alla dieta di transizione standard.

Sabato 7 MAGGIO (inizio dieta di transizione)

pranzo e cena standard


8 MAGGIO

pranzo e cena standard
* (panino) 50gr. pane, olio di oliva, sale, 1 pomodoro, tonno, cipolla, origano


9 MAGGIO

pranzo e cena standard


10 MAGGIO

pranzo e cena standard
* pasta (100gr), pomodoro, aglio olio d'oliva e basilico
pasta e fagioli 150 gr.
cioccolato 80.gr
- succo di prugne


11 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta (50gr.) pomodoro olio sale e basilico
1 pizzetta


12 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta (50 gr.) pomodoro olio sale e basilico
2 pizzette


13 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta (110gr.) con patate, pomodoro, olio d'oliva, sale, carote e sedano.


14 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta (150gr.) pomodo olio sale e basilico.
- succo di prugne


15 MAGGIO

pranzo e cena standard
* 1 pizza (pomodoro, mozzarella, funghi)
ore.21.50 inizio digiuno (24h)


16 MAGGIO
ore 21.50 fine digiuno
Cena a base di verdure (piselli, zucchine ,carote, cipolla)

° resoconto dei primi giorni della dieta di transizione :
Negli ultimi anni ho sempre sofferto di stanchezza cronica, stress, perdità di vitalità, dolori ai reni e alle articolazioni, mi hanno anche diagnosticato una leggera forma di depressione dal quale nessuno però ha saputo guarirmi del tutto. Nella mia quotidianeità mi sentivo senza energie per la maggiorparte delle giornate, i momenti migliori erano quando improvvisamente mi risentivo in forze, solitamente per non più di 1-2 ore al max, in cui approfittavo di un minimo di benessere, che mi permetteva appena di uscire di casa per fare una passeggiata sotto il sole, poi rientro forzato a casa. Nella prima settimana della dieta di transizione, da quando ho iniziato a mangiare le verdure, ho già da subito goduto con mia grande sorpresa di evidenti miglioramenti, nonostante abbia combinato con la dieta consigliata dal dottor Ehret cibi non adatti ai quali sono stato abituato da anni fin da piccolo. Dal 7 al 14 di maggio, ho potuto constatare con grande felicità di non aver avuto nessun tipo di dolore alle articolazioni, tanto meno ai reni, più energie, ed aumento della vitalità, (voglia di uscire, parlare, sorridere, lavorare) , diminuzione dello stress e del nervosismo, carattere più aperto verso gli altri, calmo e rilassato. In definitiva i miglioramenti sono evidenti, "lievi", ma pur sempre evidenti. Solamente il 15 maggio, ho riavvertito quasi tutti i sensi di maleserre sopra descritti, precisamente dopo aver mangiato una pizza, ho provato senzazioni di deficenza energetica, un'eccessivo senso di pesantezza e dolori allo stomaco, situazione durata per tutta la notte. Avrei voluto prendere un lassativo, ma purtroppo ero rimasto senza. Dopo una settimana circa (7-9 giorni) precisamente subito dopo aver mangiato la pizza il 15 di maggio, ore 21.45 , ho iniziato un digiuno di 24h fino alle 21.45 del 16 maggio , bevendo ogni tanto acqua e succhi di pomodoro. La sera del 16 maggio ho interrotto il digiuno, riprendendo a mangiare, ingerendo come consigliato sul libro dopo aver finito un digiuno, verdure. In pratica il pranzo standard, ma "senza aggiunta di pane integrale o patate cotte a forno", solo verdure. (crude, ma anche stufate qualche volta) "Avrei dovuto prendere un lassativo" visto che il dottor Ehret spiega ne libro, che l'alimentazione per un paio di giorni circa, che seguita la fine di un digiuno non server per alimentarsi ma per eliminare con l'aggiunta di un buon lassativo, le tossine messe in circolazione durante la fase di digiuno, purtroppo nel mio caso li ho potuti reperire solo il giorno dopo.

17 MAGGIO

pranzo e cena a base di verdure stufate (piselli e zucchine) con 1-2 carote grattuggiate, e una cipolla a fettine (non pensate alle cipolle dei supermercati xD, sono cipolle del mio orto senza fertilizzanti, lunghe e grandi al max quasi quanto una noce, sono molto piccole. :P
*prugne secche o succo di prugna
peso: kg 69,500


18 MAGGIO

pranzo e cena standard
*1 pizzetta
prugne secche



19 MAGGIO

pranzo e cena standard
*Pasta (100gr) e fagioli
prugne secche


20 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta(90gr.) col pesto(aglio, basilico, olio, noci, formaggio -.-)
prugne secche

21 MAGGIO

pranzo standard
*pasta (60gr) salsa di pomodoro, basilico, sale, semi di peperoncino, aglio



22 MAGGIO

pranzo standard, a cena solo 1 banana
*50 gr di pane
21.30 inizio digiuno (24h)



23 MAGGIO

pranzo e cena standard
liquidi: meno di 0.5 L


24 MAGGIO

pranzo standard (cena 2 banane)
liquidi: meno di 0.5 L

25 MAGGIO

pranzo standard
liquidi: meno di 0.5 L
Ultima modifica di virtu il 9 giugno 2011, 3:37, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
By virtu
#53401
Sera a tutti :(, oggi ho mangiato a pranzo l'insalata mista di Ehret e un pò di fagiolina stufata, da alcuni giorni, 3-4, noto però che non riesco più a digerire bene, lo stomaco lo sento pieno e gonfio, non ho sete, e non mi viene di andare al bagno, se non raramente, ho un senso di nausea e voglia di vomitare, ma non riesco, inoltre la salivazione è aumentata ed emetto molti peti :? Adesso sto cercando di bere una tisana a base di limone e alloro, per digerire.
Oggi avevo provato ad aumentare un pò le dosi di verdura, "di pochissimo", e negli ultimi giorni ho aumentato il consumo di pomodori, potrebbero essere questi la causa di gas nello stomaco? Tisana a parte, avete qualche consiglio?
Avatar utente
By poveraccio
#53403
Ciao Virtu,
non ricordo se hai parlato di clisteri. All'inizio è importante pulire giornalmente l'intestino. Anche se vai in maniera naturale è meglio usufruire dell'aiuto di un enteroclisma.
Un'altra cosa da provare è evitare di mangiare amidi e frutta nello stesso pasto. :)
Avatar utente
By virtu
#53404
Ciao, grazie per il supporto :), eviterò di mangiare troppi pomodori, negli ultimi giorni credo di averne abusato, consumandone più del dovuto, e vedrò di non associarli la sera con la frutta stufata che consumo abitualmente, mentre durante il pranzo sostituirò le bruschette di pane e pomodoro con una patata cotta al forno, e forse anche un pò di pasta, perchè mi sà che ho accelerato troppo il cambiamento e sto limitando troppo velocemente i farinacei, mi rendo conto solo ora che dopo l'iniziale miglioramento e il conseguente entusiasmo, la fretta di guarire mi ha portato pian piano fuoristrada senza che me ne accorgessi. Per i clisteri, beh.. :oops: non sono per niente informato, non ne ho mai fatto uno e quindi ammetto che provo un pò di apprensione e confusione.

Nel frattempo sono riuscito a ridurre gli effetti indesiderati di prima grazie ad un pò di tisana preparata con una scorza di limone e qualche foglia di alloro, il miglioramento è stato minimo, comunque, meglio di niente, aspetto e spero in un lento miglioramento.
Avatar utente
By poveraccio
#53408
Beh, ti consiglio di usare la funzione 'cerca' qui in alto e digita: clistere oppure clisma o enteroclisma. Ti si aprirà un mondo :wink:

E' successo anche a me di partire in quarta. No problem, si torna un po' indietro ed ecco fatto. Stai tranquillo e adeguati a quello che ti dice il corpo. Il cammino è lungo e non bisogna stressarsi.
Avatar utente
By virtu
#53448
vedrò di fare qualche ricerca grazie :)

resoconto dei primi giorni della dieta di transizione,
dal 16 al 25 maggio:

17 e 18 maggio trascorsi cibandomi di verduracruda e cotta, il 18 ho anche mangiato una pizzetta abbinata al pranzo, in entrambi i giorni ho fatto uso di lassativi (succo di prugne)come consigliato, attenendomi ad un'alimentazione a scopo lassativo, salute e morale ok. Dal 19 al 25, sono arrivati i primi disagi in 20 giorni circa di dieta di transizione, inizialmente , 19 e 20 maggio ho avvertito sintomi di stanchezza, mi mancavano le energie e mi sentivo fiacco, nei tre giorni successivi, 21,22,23, la stanchezza e andata aumentando, sono comparsi anche giramenti di testa, senzazione di vomito e un insolito senso di pesantezza allo stomcaco, nonostante il pranzo fosse lo stesso delle altre settimane, ossia, 2 carote, 4-5 rondelle di zucchine, 3 cucchiai di piselli e un pò di cipolla. Il 22 ho iniziato un digiuno di 24h, avevo in programma di farlo, ma visto la pancia gonfia, il senso di pesantezza e la nausea, credo lo avrei fatto anche se non lo avessi programmato prima. A distanza di 24h, lunedì 23, breve evacuazione, ma i disturbi sono ancora lì, anche se son passate nel frattempo 24 ore dall'ultimo pasto, pesantezza, voglia di vomitare, e gonfiore mi assillano. Il 24 maggio, pranzo standard, ma consumato in quantità minime, provo un'immensa voglia per i cibi sbagliati ma al tempo stesso, mi rifiuto di mangiare qualsiasi cibo, che sia buono o cattivo, il senzo di nausea e pesantezza me lo impediscono, provato a bere nelle ore lontano dai pasti per evitare di perdere troppi liquidi, , ma il senso di pesantezza è tale che anche se ho sete non riesco a dissetarmi, e solo faccio, è in maniera forzata. Oggi 25 maggio ho diminuito ancora il pranzo, 2 carote e 3 rondelle di zucchina, i disturbi continuano e sono stato con dolori allo stomaco per tutto il pomerigio fino ad adesso, il succo di prugne non mi aiuta a sufficenza, e quando vado in bagno l'evacuazione è insufficente, perchè i dolori continuano anche dopo. Adesso sento sempre un ricorrrente bisogno di mangiare, però ho paura che lo stomaco riprenda a farmi male come in precedenza, attualmente i dolori sono scomparsi, ma ho sempre lo stomaco gonfio e una senzazione come se avessi un nodo in gola che mi evita di mangiare. Stasera vorrei mangiare un pò di pasta, ho non sò, della frutta (?) pensavo albicocche, mele, banane. Mi date qualche consiglio per piacere :P, non ci vedo più dalla fame, ma ho paura che poi ci rivoglia più di un giorno per digerire, come e successo per le verdure in questi ultimi giorni.
By megasabri
#53468
caro virtu. Io sono neofita come te pertanto non ho grande esperienza. Anch'io ho sperimentato però gli stessi sintomi tuoi accompagnati anche da doloretti in qua e la di vario genere. Mi hanno sempre detto che i mal di testa o giramenti e il senso di spossatezza potrebbero essere sintomo dell'attuarsi del processo di scioglimento tossine in circolo pertanto per attenuare questa sgradevole e talvolta anche pericolosa situazione, mi è stato consigliato di rimettere cibi mucosi se li avevi eliminati. Sicuramente ho capito che va mangiata meno frutta quando è così perchè accellera il processo. Il concetto è quello di far abituare il tuo organismo al cambiamento e dar tempo alle tossine di uscire gradualmente altrimenti i disturbi aumentano. Io ho trovato molto giovamento nel farmi degli entero la sera o comunque appena potevo, fanno uscire rapidamente quanto hai in circolo.
spero esserti stata di aiuto.
Avatar utente
By virtu
#53474
Ciao e grazie per i preziosi consigli, oggi 26 maggio dopo una settimana di dolori e stanchezza o potuto godere di un momento di serenità, ieri (25) ho provato a reintrodurre dei cibi mucosi in abbinamento alla dieta di transizione consigliata da Ehret , "80 gr di pasta con zucchine e pomodori", pian piano mi sono sentito meglio e oggi sono anche uscito per fare due passi in bicicletta, evidentemente ho limitato troppo velocemente i cibi sbagliati, poi con l'introduzione delle verdure e un consumo eccessivo di pomodori che a accelerato troppo ill processo di liberazione delle tossine nel sangue ed a portato alla formazione di gas ho avuto una crisi più acuta e abbastanza lunga, forse anche perchè, (ricordo sul libro che è consigliabile fare clisteri e "prendere lassativi", sopratutto nei momenti in cui circolano le tossine nel corpo prima di essere espulse) , nei momenti di malessere che precedevano l'espulsione delle tossine non ero fornito degli strumenti che avrebbero potuto alleviare le mie sofferenze, esempio, clistere o innerclean :), credo che analizzando il tuttto, tutte queste cose poi mi hanno poi portato a questa situazione.

Dopo aver introdotto un pò di pasta ieri sera (cibi mucosi), aver temporaneamente eliminato il consumo di pomodori, e in mancanza di lassativi o altro, aver bevuto dopo i pasti delle tisane a base di buccia di limone e qualche foglia di alloro adesso posso finalmente stare un pò più tranquillo, il gonfiore e il senzo di pesantezza stanno poco a poco sparendo. Ho ordinato l'innerclean, spero arrivi presto, così almeno se dovessi ricadere nell'errore, posso contare su un buon lassativo che mi aiuti e liberarmi il prima possibile, credo che dovrò informarmi meglio sui clisteri, entero... o come si dice, perchè non ho la più pallida idea di cosa devo fare, in famiglia non mi aiuta nessuno, come credo sia successo a molti utenti, mi prendono per pazzo, intanto nei primi 12 giorni di transizione mi sono sentito benissimo rispetto al mio standard, ha differenza di mia nonna, mia mamma, e altri parenti, che prendono medicine da anni, solo per avere un pò di "sollievo" , naturalmente temporaneo ^^", poi devono andare a regalare altri soldi alle multinazionali farmaceutiche. Forse è per questo che quando si accendono discussioni e infine gli domando, "ma ste medicine di cui vi vantate tanto vi guariscono definitivamente o ve le portate dietro a vita asd?" non accettano la verità e mi mandano a quel... :P :lol:

26 MAGGIO

pranzo e cena standard
*2 pizzette, 100 gr di pasta pomodoro, cipolla, zucchine
liquidi: meno di 0.5 L


27 MAGGIO

pranzo e cena standard
*100 gr pasta pomodoro e cipolla
liquidi: meno di 0.5 L


28 MAGGIO

pranzo e cena standard
*200 gr pasta e fagioli, 1 kinder bueno, 1 kinder cereali
liquidi: meno di 0.5 L


29 MAGGIO

pranzo e cena standard
*cioccolato 30 gr, popo corn, pasta 200 gr con passata di pomodoro e verdure (sedano, finocchio, prezzemolo)
liquidi: meno di 0.5 L



30 MAGGIO

pranzo e cena standard
*pasta 120 gr con pomodoro e cipolla, pane integrale 40 gr con tonno, pomodoro, cipolla, origano, olio e sale, ciliegie.
liquidi: meno di 0.5 L


31 MAGGIO

pranzo standard (saltata la cena standard)
*200 gr pasta pomodoro sedano e patate, ciliegie
liquidi: meno di 0.5 L


1 GIUGNO

pranzo standard (saltata la cena standard)
Cous cous di gamberi 200 gr
liquidi: meno di 0.5 L


2 GIUGNO

pranzo standard (saltata la cena standard)
pasta 150 gr pomodoro e cipolla
liquidi: meno di 0.5 L


3 GIUGNO

pranzo standard (saltata la cena standard)
*pasta con fagioli50 gr
liquidi: 1 L (0.5cl acqua, 0,5cl succo di ciliegia)


4 GIUGNO

pranzo standard (saltata la cena standard)
*ciliegie
liquidi: 1L (0.5cl acqua, 0,5cl succo di ciliegia)


5 GIUGNO

pranzo e cena standard
*pasta 200 gr con passata di pomodoro e verdure (sedano, finocchio, prezzemolo), 2 coni gelato, albicocche
liquidi: meno di 0.5 L


6 GIUGNO

pranzo e cena standard
* 100 gr pasta con passata di pomodoro e verdure (sedano, finocchio,prezzemolo), 2 coni gelato, albicocche
liquidi: meno di 0.5 L



7 GIUGNO

pranzo standard (saltata la cena standard)
*albicocche, 1 mela stufata, 100 gr pasta e verdure
liquidi: meno di 0.5 L di acqua, 0.5 L di succo di carota
peso: kg 66,350 (- kg 3,150)


8 GUIGNO

pranzo e cena standard saltati
*albicocche, 150 gr pasta con passata di pomodoro e basilico, 50 gr di pane con olio, sale, origano, tonno e cipolla.
liquidi: 1,5 L (1 L acqua, 0.5 L succo di carota)
innerclean (3 cucchiaini da te) 21.00
evacuazioni scarse:
1 02:35
2 03:25
Avatar utente
By virtu
#55524
Dopo un mese circa dall'ultimo post provo a fare un breve resoconto delle ultime settimane fino ad oggi. Dall'8 all'21 giugno la situazione di salute è rimasta stabile, qualche dolore articolare e segni di debolezza ogni tanto. Dopo un pò di giorni a base di frutta (colazione) , un consumo minimo di verdure crude (lattuga), e l'aumento dell'assunsione di alcuni cibi mucosi a pranzo (pasta) e in alcuni casi, se necessario, anche a cena, ho ripreso un pò di benessere, dovuto più che altro al fatto di aver rallentato la messa in circolo delle tossine attraverso l'eccessivo consumo di succhi di limone, pomodori e altri tipi di frutta fresca, Considerando il mio stato di salute e il peso ridotto (kg 66,900) rallentare la troppo rigida dieta di transizione che mi ero inconsciamente imnposto si è dimostrato essere una scelta ottimale, nei giorni seguenti ho sofferto meno dai sintomi di disintossicazione, e grazie al consumo di pane, patate al forno, albicocche, e sopratutto frutta fresca locale appena raccolta (fichi) ragalata da un conoscente ho da subito riscontrato un notevole miglioramento della mia salute. :) Domenica 26 costretto a mangiare lasagne -.-, provato ha non ingerire il tritato di carne ma haimè... qualcosina ho ingerito, il mio copro non ne è rimasto molto felice è la senzazione di pesantezza e disagio è continuata per altri 2 giorni, fortunatamente niente di preoccupante, i giorni dal 30 di giugno all'11 di Luglio sono trascorsi veloci, la salute ha avuto un lieve ma "lento" miglioramento, in queste settimane (dall'8 giugno all'11 luglio ho leggermente aumentato i cibi mucosi, diminuito le verdure, e consumato meno frutta fresca, tengo però a precisare che quella poca lattuga o frutta che ho consumato nelle settimane tra l'8 di giugno e il 22 luglio erano cibi coltivati nel proprio orto o regalati da qualche conoscente, quindi privi di qualsiasi fertilizzante o sostanza nociva, insomma poca frutta e verdura, "ma buona" ;) il tutto associato inoltre a un consumo adeguato d'acqua, prima ne bevevo solo 1 L, poi sono passato ad 1,5 L + 2 bicchieri d'acqua con limone e miele e degli integratori. Dall' 11 luglio in poi ho deciso di rivolgermi ad un nutrizinista, adesso però devo scappare... :oops:

* Aggiornerò il post in questi giorni :)
Avatar utente
By virtu
#57823
Ragazzi una domanda, se comincio il pasto con l'insalata, e dopo il menu prevede lenticchie cotte carote e sedano, se volessi mangiare delle noci, mandorle o semi di zucca, quando dovrei mangiarle? Dopo l'insalata e prima dei lugumi va bene? O vado di insalata, legumi e la frutta secca/semi alla fine?

Sempre che... l'abbinamento sia fattibile <.<
Avatar utente
By virtu
#59012
*Il tempo vola :P, non aggiorno da un bel pò, ma se e quando troverò il tempo scriverò tutto il periodo di transizione in un breve riassunto per evitare poemi e confusione.

Ciao Elly, questo è stato più o meno il menu degli ultimi 2 giorni.
---------------------------------------------------------------------------
Appena alzato
acqua,
200 ml succo d'arancia


45-60 minuti dopo, frutta fresca
questi sono alcuni degli abbinamenti che faccio più spesso --->

1) 2-3 banane, 150-200 gr di cachi,
2) 2 banane, 300 gr. di pere
3) 325 gr. di pere, 300 gr. di kiwi
4) cachi 200 gr., 325 gr. kiwi



Dopo 2 -2,5 ore a pranzo mangio un'insalata di vegetali a foglia verde "100gr." (lattuga romana, bietola... ogni tanto li consumo in forma liquida frullando e filtrando i vegetali, ma lontano dai pasti) e carote (100gr.), per finire un panino integrale (200gr), lo condisco con dei pomodori e del basilico fresco, un pò di cipolla a fette, origano, sale e 3 cucchiai di olio (24gr.), poi metto il panino in forno e lo tosto per benino fino a far diventare la mollica croccante. Al posto del panino certe volte mangio dei cracker di segale integrale tostati in forno.

Dopo 3-4 ore mangio della frutta, come in mattinata, da un paio di giorni a questa parte, sto provando ad agiungere negli spuntini a base di frutta 1 avocado, 100 gr mattina e 100 gr. il pomerigio.

Dopo 2-2,5 ore cena, insalata di lattuga e carote con 30 grammi di semi di girasole o altri frutta secca a seconda della disponibilità (noci, pistacchi, mandorle, semi di zucca, nocciole)


Dimenticavo... bevo tra i pasti quasi 2 litri d'acqua al giorno e spesso assumo dei succhi supplementari ( a parte quello d'arancia al mattino bevo spesso anche una seconda bevanda, (tra lo spuntino mattutino e il pranzo), a base di acqua, 2 cucchiai di miele e un pò di limone, bevo anche un bicchiere di succo di verdure che compro in erboristeria che consiste in un succo di carote, barbabietole rosse, sedano, limone e acerola, in questi giorni lo bevo spesso nel pomerigio tra il pranzo e lo spuntino pomeridiano.
---------------------------------------------------------------------------


Non ho menù fissi e rigidi, certe volte non mangio l'avocado, e neanche la frutta secca, dipende da come mi sento, c'è poi da dire, che mi muovo pochissimo purtroppo, (fare esercizi e prendere sole è importante tanto quanto la nutrizione, così come i digiuni e i clisteri, che attualmente non faccio), e non ho idea degli effettivi miglioramenti a livello di prestazioni fisiche nella mia transizione perchè ho un'intossicazione da metalli pesanti che mi condiziona parecchio, non prendere la mia alimentazione come stile alimentare da seguire perchè ogni percorso è unico, la transizione "è diversa" e cambia da persona a persona, dipende dal proprio passato alimentare, dalle condizioni di salute, dall'uso o meno di farmaci, insomma da tante cose. Buona transizione e se ti serve altro, beh, il forum è pieno di utenti che saprano consigliarti al meglio, sopratutto i veterani che ormai seguono senza problemi l'alimentazione senza muco ;)
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret