Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By daleo
#53726
Cinquant'anni fa, avevo dieci anni, abitavo in un paesino di campagna e in questo periodo, di sera, i campi di grano si riempivano di lucciole, una meraviglia. Con gli anni sessanta qui in romagna hanno iniziato a fare i trattamenti al grano per i pidocchi e usare il diserbante per non fare crescere i papaveri. Le lucciole sono morte. Ieri sera alle dieci (22) mi sono alzato, vado a letto presto, ricordandomi delle lucciole e sono andato dietro casa in un punto fresco dove c'è una scarpata con vegetazione fitta e come ogni anno era pieno di lucciole. Ogni volta provo la stessa sensazione, una grande gioia e un pò di tristezza. Purtroppo, come dicevo, posti con le lucciole qui da noi sono rarissimi. Ero curioso di sapere se in giro per l'Italia ci sono ancora. Ciao a tutti.
By Datagram
#53733
Ogni tanto le vedevo d'estate nei cespugli della ex casa di mia nonna in zona di mare, bei ricordi... mi farebbe molto piacere vederne qualcuna anche quest' anno. :)
Avatar utente
By bactabeven
#53748
Anche qui ci sono, altro motivo per essere venuto via da Roma...
Occhio però che al tramonto per strada si trova di tutto: Istrici, cerbiatti, tassi, faine, volpi, cinghiali, nutrie anche di giorno, e da qualche tempo anche un ehretista :D
Avatar utente
By Foca
#53750
bactabeven ha scritto: e da qualche tempo anche un ehretista :D


carina questa :lol:
Avatar utente
By adda
#53765
daleo ha scritto:Cinquant'anni fa, avevo dieci anni, abitavo in un paesino di campagna e in questo periodo, di sera, i campi di grano si riempivano di lucciole, una meraviglia. Con gli anni sessanta qui in romagna hanno iniziato a fare i trattamenti al grano per i pidocchi e usare il diserbante per non fare crescere i papaveri. Le lucciole sono morte. Ieri sera alle dieci (22) mi sono alzato, vado a letto presto, ricordandomi delle lucciole e sono andato dietro casa in un punto fresco dove c'è una scarpata con vegetazione fitta e come ogni anno era pieno di lucciole. Ogni volta provo la stessa sensazione, una grande gioia e un pò di tristezza. Purtroppo, come dicevo, posti con le lucciole qui da noi sono rarissimi. Ero curioso di sapere se in giro per l'Italia ci sono ancora. Ciao a tutti.


Mi rendo conto della fortuna!!
da casa mia passano daini, leprotti , fagiani, tortore, faine, volpi :) ed anche vipere e serpi... :roll:
Avatar utente
By Aleth
#53767
io ho visto le lucciole solo una volta in vita mia nelle campagne del comasco.

Da casa mia passano: gechi, rondini, rondoni, bruchi, ragni, ZANZARE, FORMICHE, mosconi vespe calabroni, pappagallini, altri volatili, cavallette giganti, COCCINIGLIA, afidi, farfalle lombrichi lumachine...
Ultima modifica di Aleth il 11 giugno 2011, 9:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By daleo
#53773
Pappagallini Aleth, ma dove abiti?
By costina
#53825
A casa mia, in città a Padova, non so come, ci dev'essere un microsistema, ma io le lucciole le vedo tutti gli anni.
Tre o quattro per volta, fanno sempre lo stesso giro; Vengono dal lato est e vanno verso ovest.
Poi tornano indietro.
(Abito comunque nei pressi di una via d'acqua, che riesce ancora a mantenere una vita naturale.)

Per dire: quanto la natura comunque sia piena di risorse (nonostante tutto).
Avatar utente
By jennifer
#53828
costina ha scritto:A casa mia, in città a Padova, non so come, ci dev'essere un microsistema, ma io le lucciole le vedo tutti gli anni.
Tre o quattro per volta, fanno sempre lo stesso giro; Vengono dal lato est e vanno verso ovest.
Poi tornano indietro.
(Abito comunque nei pressi di una via d'acqua, che riesce ancora a mantenere una vita naturale.)

Per dire: quanto la natura comunque sia piena di risorse (nonostante tutto).


Capperi Costina!Io abito a pochi km da Pd(Noale),in un paese eppure le lucciole me le sogno,mentre un tempo era pieno!Beata te :D
Avatar utente
By Aleth
#53831
ciao daleo, alcuni anni fa forse sono scappate da una gabbia una coppia di pappagallini, fatto sta che io ho un parco vicino casa e in men che non si dica i pappagalli scappati hanno sparso la voce ed hanno iniziato a colonizzarlo, così come altre specie di volatili. Naturalmente vengono a bere e mangiare anche nei miei balconi per cui oltre alla flora ho anche tutta questa microfauna
Ultima modifica di Aleth il 11 giugno 2011, 9:22, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By daleo
#53840
Meglio poche di niente Costina. Certol'effetto di un campo pieno di lucciole è una bella esperienza. Fortunata Aleth a vivere in quel posto. Vivere in "sintonia con la natura" come uno di voi ha scritto (non ricordo chi e dove)è veramente importante.
Avatar utente
By bactabeven
#53841
Aggiornamento: l'altra settimana sono comparse alcune lucciole, e ieri, al deposito di legname, è arrivato caldo caldo un pappagallino verde dal doso a striature nere, che si è posato a farsi rimirare senza rivolare via :D
Avatar utente
By Aleth
#53844
io non lo so, ma l'esperienza diretta mi dice qualcosa di inatteso, tenendo conto che pare che il mondo stia andando a rotoli: le campagne sono zeppe di uccelli, i laghi popolati da aironi bianchi e cinerini, tartarughe d'acqua, i rospetti sulle rive sono a centinaia, serpenti, farfalle nei boschetti, e libellule a centinaia.. insetti di ogni tipo, grilli giganti in città.... ramarri verdi bellissimi, e le ranocchie, fiori per ogni dove: o io vivo in una realtà parallela oppure debbo capire meglio.....
Ultima modifica di Aleth il 11 giugno 2011, 9:25, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By davide32
#53849
oggi pomeriggio ho preso una mazzata in testa al lavoro (ho urtato un cariolo) ed ho visto le lucciole anch'io tant'e' che ho ancora la vista annebbiata e non riesco a mangiare dal male che mi fa la tempia.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret