Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By demonazer
#54437
ho qualche dubbio su alcuni alimenti, se per caso creano muco e sono amidacei
qualcuno sa rispondermi ?
Grazie

1) Rafano bianco quello classico (tubero) comprese le foglie

2) Cetrioli

3) Zucca (non sono riuscito a trvare la percentuale di amido)

4) Ravanello (quello classico rosso)

5) Pepe

6) Grano saraceno (non sono riuscito a trovare la percentuale di amido)

7) melanzane

8) Kaki
Avatar utente
By paolino87
#54464
In genere tutti i tuberi sono amidacei.
La verdura amidacea per eccellenza è la patata.

poi più o meno nelle stesse quantità

- zucca (zucchine ecc)
- carota
- Barbabietola (da orto, bietola a coste ecc)


Il resto sono tutte "verdure e ortaggi a foglia verde".
Poi regolati che alcuni ortaggi hanno tossine più o meno potenti, come le solenacee (pomodori, melanzane ecc), pensa soltanto che le foglie dei pomodori possono essere mortali.

Le spezie sono tossiche non amidacee. Le tossine è meglio evitarle comunque.

Il grano saraceno è sempre seme, quindi amidaceo.
Avatar utente
By demonazer
#54472
paolino87 ha scritto:In genere tutti i tuberi sono amidacei.


Il grano saraceno è sempre seme, quindi amidaceo.



ho dubbi perche Ehret consiglia il rafano nero come un potente scioglimuco e il rafano è cmq un tubero , o si riferisce solo alle foglie ?
Avatar utente
By demonazer
#54473
clorenzo ha scritto:Se questo ti aiuta......... :)

http://www.scienzavegetariana.it/conosc ... amido.html


grazie,

per la zucca gialla qui dice che l'amido è lo 0,9 ogni 100g

considerando che con altri alimenti come patata riso farine siamo anche a 70

lo 0,9 non è niente

il dubbio mi è venuto perche su alcuni siti c'è scritto che la zucca contiene molto amido.

purtroppo non c'è il grano saraceno e neanche il rafano
Avatar utente
By paolino87
#54491
Anche la patata è alcalina e scioglie il muco, il problema è che lo reintroduce minimo due volte tanto...

Il rafano nero credo si riferisca proprio al tubero, non le foglie, in ogni caso consiglia di mangiare verdure non amidacee.

L'insalata è buona a me piace molto, se devo sciogliere muco mi faccio un limone in mezzo litro di acqua da bere in un quarto d'ora a digiuno, altro che rafano... ovviamente il rafano credo sia più delicato, a me i ravanelli non piacciono molto, ogni tanto ne metto uno scarso nella bacinella dell'insalata.

Un buon alcalinizzante è la cicoria, ma non piace a tutti, molto amara, quindi significa molto magnesio.

C'est tout :)
Avatar utente
By demonazer
#54497
paolino87 ha scritto:Anche la patata è alcalina e scioglie il muco, il problema è che lo reintroduce minimo due volte tanto...

Il rafano nero credo si riferisca proprio al tubero, non le foglie, in ogni caso consiglia di mangiare verdure non amidacee.

L'insalata è buona a me piace molto, se devo sciogliere muco mi faccio un limone in mezzo litro di acqua da bere in un quarto d'ora a digiuno, altro che rafano... ovviamente il rafano credo sia più delicato, a me i ravanelli non piacciono molto, ogni tanto ne metto uno scarso nella bacinella dell'insalata.

Un buon alcalinizzante è la cicoria, ma non piace a tutti, molto amara, quindi significa molto magnesio.

C'est tout :)


grazie per il chiarimento
la cicoria ho iniziato a mangiara la poco, spesso la mischio all insalata cercando di mangiarla cruda.
vorrei comprarmi l'angel juicer per fare delle spremute di cicoria anche se penso che il sapore sia poco gradevole, è piu facile mandare giu un bicchiere di succo di cicoria che mangiarla
Avatar utente
By luciano
#54504
Il rafano nero è un potente scioglitore di muco. La quantità di amido è trascurabile.

Ragazzi cercate di non essere assolutisti, tenete presente tutte le caratteristiche e qualità.

Se non si è competenti sull'argomento è meglio astenersi, onde evitare di "bannare" degli alimenti benefici che fanno effetti favorevoli. Stimola il fegato ed è un potente eliminatore di tossine.

Se cercate di mangiare un intero rafano nero di quelli coltivati come si deve non riuscite a finirlo, talmente brucia.
Avatar utente
By demonazer
#54523
luciano ha scritto:Il rafano nero è un potente scioglitore di muco. La quantità di amido è trascurabile.

Ragazzi cercate di non essere assolutisti, tenete presente tutte le caratteristiche e qualità.

Se non si è competenti sull'argomento è meglio astenersi, onde evitare di "bannare" degli alimenti benefici che fanno effetti favorevoli. Stimola il fegato ed è un potente eliminatore di tossine.

Se cercate di mangiare un intero rafano nero di quelli coltivati come si deve non riuscite a finirlo, talmente brucia.


pensi sia meglio mangiarlo intero o spremuto ? (rafano nero)

del rafano classico quello bianco pensi sia un alimento adatto ?
Avatar utente
By paolino87
#54533
Io sono a favore solo della semplicità, non ho mai visto un rafano nero in vendita, quindi è ovvio che è necessario trovare delle soluzioni più pratiche.

Per il fegato la pulizia che molti dicono sia potente non credo si utilizzino mezzi particolari, tranne un sale che poi si reperisce. Invece il rafano nero io non l'ho mai trovato in vendita e non so neanche dove cercarlo.

Mi mantengo semplice, faccio quello che è possibile, non ho la possibilità di mangiare cibi super biologici, già è tanto che a casa mi lasciano fare. Mi ingegno e trovo alternative valide, se uno si fossilizza sul rafano nero aspetta e spera. E' chiaro che sia molto alcalino, che poi abbia qualità benefiche tutti i vegetali ne hanno, quindi non c'è nessun bann da parte mia, ognuno può mangiare quello che desidera per quanto ne so, tranne per la carne che il discorso si fa diverso.
Avatar utente
By luciano
#54534
Non ha importanza come lo si mangia, dipende dagli usi che uno vuole farne.
Se uno vuole usarlo come medicina naturale può farne succo, altrimenti in fettine come i cetrioli, esagerando o meno a seconda dei gusti personali.

Se cerchi "succo di rafano nero" vedrai che trovi tante info sull'uso in fiale ecc.

I rafani, rape e rapanelli sono tutti scioglitori di muco, specialmente dell'area bronco polmonare, ma anche degli intestini.
Avatar utente
By luciano
#54539
paolino87 ha scritto:Io sono a favore solo della semplicità, non ho mai visto un rafano nero in vendita, quindi è ovvio che è necessario trovare delle soluzioni più pratiche.
Qui da me in Trentino lo trovo sui banchi del mercato e del bio. E l'eccedenza la danno ai maiali. Direi che è stra-abbondante da queste parti.

A Novara chiedevo al fruttivendolo di procurarmelo quando andava ai mercati regionali, e mi portava il chilo o il mezzo chilo che gli chiedevo. Idem a Milano. Più semplice di così.

Le difficoltà spesso sono solo immaginate, anche se poi diventano reali per alcuni.

Comunque il mio intervento era solo per dire di non condannare un alimento se non si conosce abbastanza a riguardo.
Avatar utente
By daleo
#54566
Ero convinto che il grano saraceno come la quinoa non fosse amidaceo devo ricredermi? Ho approfondito, pensavo sbagliato.
Avatar utente
By demonazer
#54568
daleo ha scritto:Ero convinto che il grano saraceno come la quinoa non fosse amidaceo devo ricredermi? Ho approfondito, pensavo sbagliato.



da come ho capito contiene molto meno amido, ma non sono riuscito a trovare la quantità
se per caso la trovi tu faccelo sapere :wink:

si potrebbe cercare su siti in lingua inglese "Starch" = Amido
Avatar utente
By daleo
#54593
Non ho trovato la quantità di amido e con l'inglese sono poco oltre le aste.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret