Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By annalisa82
#54655
Ciao a tutti/e.

Oggi ho proprio bisogno di ricevere un vostro consiglio perchè sento di non controllare più la mia emotività per un motivo che cercherò di spiegarvi.

Sto attraversando un momento di grande tristezza e di molta rabbia, dovuto ad una situazione di incertezza con una persona in ambito affettivo, che mi logora da più di un anno. :cry:
Non ce l'ho fatta fin'ora ad interrompere definitivamente la comunicazione con questa persona, a cui ho permesso di influenzare il mio umore.
Questa, nonostante abbia trascorso momenti di intimità con me, in cui mi ha dimostrato anche un certo affetto, non ha mai voluto considerarmi più di una "amica", pur sapendo che questo stato di cose mi faceva stare male.
Chiaramente c'è una giustificazione a tutto questo da parte sua: lui sostiene che dato il poco tempo trascorso ( un anno e mezzo ) e la distanza fisica che ci separa, non siamo ancora ad un livello di coinvolgimento tale da poterci considerare più di due "amici"...
Più volte mi ha ribadito di non essere mai stato innamorato di me, ma nello stesso tempo, non si è mai fatto completamente da parte....
Quando mi sono allontanata io per un periodo più lungo, ha cercato di riottenere la mia attenzione ripresentandosi, avendo la certezza che e io non avrei aspettato altro che riprendere a sentirci. E così abbiamo ricominciato.
Io credo che lui mi cerchi in funzione di un suo bisogno di non sentirsi solo e fino a quando non incontrerà una ragazza che gli susciterà un interesse più forte.
Nel frattempo, lui ha continuato a condurre la sua vita considerandosi non legato a me, ma nello stesso tempo, assicurandomi di non avere interesse verso altre ragazze.

LO SO CHE IN MOLTI MI DIRETE CHE IO GLI HO PERMESSO TUTTO QUESTO , MA COMPORTANDOMI DIVERSAMENTE DA COME HO FATTO, AVREI MANIFESTATO QUALCOSA CHE NON CORRISPONDEVA AI MIEI VERI PENSIERI :(

Mi sento molto ridicola per presentarmi ancora come una ragazzina che soffre per un sentimento non corrisposto, ma in realtà, la mia sofferenza è molto più profonda di quanto si possa credere SOPRATTUTTO perchè, mi sento molto indebolita dai tanti litigi provacati da me per fargli cambiare idea a tutti i costi su tante questioni.

Il mio corpo ogni giorno mi ringrazia per averlo disintossicato, ma sento che il mio equilibrio mentale è ancora facilmente minato da queste situazioni, che per qualcuno potranno anche essere banali.

E' sbagliato il mio modo di vivere i rapporti molto probabilmente.

PERDONATEMI PER QUESTO LUNGO SFOGO CHE MAGARI VI AVRà ANCHE ANNOIATO PARECCHIO, MA CHE SARà PERò IL PRIMO E UNICO.

GRAZIE.
Avatar utente
By daleo
#54658
Hai già detto tutto tu con il titolo del post "RAPPORTI DISTRUTTIVI".
Avatar utente
By sorvolando
#54659
ciao Annalisa, è bello che tu condivida le tue tristezze, forse anche scriverle ti è già di aiuto.
Temo che sia difficile da fuori dare consigli, tuttavia ho la sensazione che un corpo ben nutrito abbia una visione delle cose più lucida e sia il miglior consigliere, infatti leggendo il tuo racconto mi sembra che tu conosca bene le risposte, anche se poi sono difficili da realizzare.
ti auguro di uscire presto da questa difficile situazione e di stare sempre meglio.
ti abbraccio e tifo per te :)
Avatar utente
By flib
#54660
E' difficile dare consigli su questioni molto personali come questa, anche perchè chi legge ha una visione molto limitata e una sola versione, manca la versione dell'altra parte in gioco.

Mi sento però di consigliarti, se non lo hai già fatto, la lettura dei libri sul Transurfing di Vadim Zeland

La lettura di questi libri a me ha aperto un altro mondo. La Dieta Senza Muco, abbinata al Transurfing credo ci possa liberare dalle intossicazioni fisiche (la prima) e mentali (il secondo).

Zeland spiega bene come tutto ciò che ci accade è "colpa nostra" e fornisce gli strumenti per poter vivere in un modo diverso, nella gioia quotidiana.

Applicando il Transurfing penso che potrai capire meglio i motivi che ti portano a vivere certe situazioni. Sul sito che ho linkato potrai trovare degli estratti della trilogia, prova a leggerli; nel frattempo un consiglio: cerca di ridurre l'importanza che stai dando a questa persona/situazione e cerca di capire cosa realmente desideri, ma presta attenzione alle sensazioni/emozioni, senza fare "elucubrazioni cerebrali" :wink:
Avatar utente
By Aleth
#54662
...più che distruttivo io lo chiamerei "disomogeneo".
By Pedro
#54663
annalisa82 ha scritto:...ma nello stesso tempo, assicurandomi di non avere interesse verso altre ragazze.


E tu ci credi?

Scusa la franchezza ma, ti tiene di scorta; c'è qualcosa in te che non lo convince, ma per rispetto non te lo dice.

Vedrai che appena trova quella giusta non se lo fa dire 2 volte.

Mollalo!

Trova tu quello giusto, e quando l'avrai trovato lo saprai.
Avatar utente
By jennifer
#54664
annalisa82 ha scritto:Ciao a tutti/e.

Oggi ho proprio bisogno di ricevere un vostro consiglio perchè sento di non controllare più la mia emotività per un motivo che cercherò di spiegarvi.

Sto attraversando un momento di grande tristezza e di molta rabbia, dovuto ad una situazione di incertezza con una persona in ambito affettivo, che mi logora da più di un anno. :cry:
Non ce l'ho fatta fin'ora ad interrompere definitivamente la comunicazione con questa persona, a cui ho permesso di influenzare il mio umore.
Questa, nonostante abbia trascorso momenti di intimità con me, in cui mi ha dimostrato anche un certo affetto, non ha mai voluto considerarmi più di una "amica", pur sapendo che questo stato di cose mi faceva stare male.
Chiaramente c'è una giustificazione a tutto questo da parte sua: lui sostiene che dato il poco tempo trascorso ( un anno e mezzo ) e la distanza fisica che ci separa, non siamo ancora ad un livello di coinvolgimento tale da poterci considerare più di due "amici"...
Più volte mi ha ribadito di non essere mai stato innamorato di me, ma nello stesso tempo, non si è mai fatto completamente da parte....
Quando mi sono allontanata io per un periodo più lungo, ha cercato di riottenere la mia attenzione ripresentandosi, avendo la certezza che e io non avrei aspettato altro che riprendere a sentirci. E così abbiamo ricominciato.
Io credo che lui mi cerchi in funzione di un suo bisogno di non sentirsi solo e fino a quando non incontrerà una ragazza che gli susciterà un interesse più forte.
Nel frattempo, lui ha continuato a condurre la sua vita considerandosi non legato a me, ma nello stesso tempo, assicurandomi di non avere interesse verso altre ragazze.

LO SO CHE IN MOLTI MI DIRETE CHE IO GLI HO PERMESSO TUTTO QUESTO , MA COMPORTANDOMI DIVERSAMENTE DA COME HO FATTO, AVREI MANIFESTATO QUALCOSA CHE NON CORRISPONDEVA AI MIEI VERI PENSIERI :(

Mi sento molto ridicola per presentarmi ancora come una ragazzina che soffre per un sentimento non corrisposto, ma in realtà, la mia sofferenza è molto più profonda di quanto si possa credere SOPRATTUTTO perchè, mi sento molto indebolita dai tanti litigi provacati da me per fargli cambiare idea a tutti i costi su tante questioni.

Il mio corpo ogni giorno mi ringrazia per averlo disintossicato, ma sento che il mio equilibrio mentale è ancora facilmente minato da queste situazioni, che per qualcuno potranno anche essere banali.

E' sbagliato il mio modo di vivere i rapporti molto probabilmente.

PERDONATEMI PER QUESTO LUNGO SFOGO CHE MAGARI VI AVRà ANCHE ANNOIATO PARECCHIO, MA CHE SARà PERò IL PRIMO E UNICO.

GRAZIE.


Ti capisco...ci sono stata dentro completamente anch'io ad una cosa uguale a questa...purtroppo non c'è nulla da fare...o ti rendi conto che non fa x te questo tipo di situazione o la accetti x com'è finchè dura.
Le variabili sono milioni e possono prendere un sacco di direzioni!

Buona fortuna!!!!!
Avatar utente
By Aleth
#54668
Scusa la franchezza ma, ti tiene di scorta; c'è qualcosa in te che non lo convince, ma per rispetto non te lo dice.


ma perchè "di scorta"?? Siamo adulti e responsabili delle nostre scelte, lui le ha detto esattamente quello che sente per lei, nulla più di una amicizia. I rapporti hanno mille sfumature e due persone possono accompagnarsi anche per affetto o per delle intimità. Qui il problema è che anna vuole di più da questo rapporto, invece lui le ha dichiarato che più che una amica non è. E' cosi assurdo? io dico di no.. Non c'e' inganno. Se uno ti dichiara il suo non volere progetti assieme sei tu che a quel punto devi fare una scelta: starci perchè anche quelle giornate sono per te bellissime, o lasciarlo per renderti libera di cercare il tipo di rapporto che vuoi o perchè, a causa dell'innamoramento univoco è meglio troncare.
Ma nessuno ci prende in giro: siamo donne ed adulte.
Se quest'uomo è una persona piacevole... goditelo per quel che ti è possibile, se ci stai bene stacci per quel che puoi e fino a quando dura! . E intanto tieni aperta la porta a migliori possibilità, visto che gli hai già detto che cmq stai cercando un amore più coinvolgente. E anche lui è libero in tal senso. Annalisa, credimi che il problema non c'è :wink: non ti torturare... La vita è breve e il vero amore (reciproco) esiste... quando ti ci imbatterai non ci saranno dubbi né necessità di chiedere e richiedere nulla poichè tutto sarà molto naturale e totalmente coinvolgente. E vale la pena aspettare e non accontentarsi.
Ma intanto GODITI la vita, che è bella!
Avatar utente
By jennifer
#54670
Aleth ha scritto:
Scusa la franchezza ma, ti tiene di scorta; c'è qualcosa in te che non lo convince, ma per rispetto non te lo dice.


ma perchè "di scorta"?? Siamo adulti e responsabili delle nostre scelte, lui le ha detto esattamente quello che sente per lei, nulla più di una amicizia. I rapporti hanno mille sfumature e due persone possono accompagnarsi anche per affetto o per delle intimità. Qui il problema è che anna vuole di più da questo rapporto, invece lui le ha dichiarato che più che una amica non è. E' cosi assurdo? io dico di no.. Non c'e' inganno. Se uno ti dichiara il suo non volere progetti assieme sei tu che a quel punto devi fare una scelta: starci perchè anche quelle giornate sono per te bellissime, o lasciarlo per renderti libera di cercare il tipo di rapporto che vuoi o perchè, a causa dell'innamoramento univoco è meglio troncare.
Ma nessuno ci prende in giro: siamo donne ed adulte.
Se quest'uomo è una persona piacevole... goditelo per quel che ti è possibile, se ci stai bene stacci per quel che puoi e fino a quando dura! . E intanto tieni aperta la porta a migliori possibilità, visto che gli hai già detto che cmq stai cercando un amore più coinvolgente. E anche lui è libero in tal senso. Annalisa, credimi che il problema non c'è :wink: non ti torturare... La vita è breve e il vero amore (reciproco) esiste... quando ti ci imbatterai non ci saranno dubbi né necessità di chiedere e richiedere nulla poichè tutto sarà molto naturale e totalmente coinvolgente. E vale la pena aspettare e non accontentarsi.
Ma intanto GODITI la vita, che è bella!


Perfettamente d'accordo...10 anni fa feci la scelta di accettare i compromessi...e siamo ancora qui...ognuno libero ma sempre insieme!
Avatar utente
By davide32
#54674
Se quest'uomo è una persona piacevole... goditelo per quel che ti è possibile, se ci stai bene stacci per quel che puoi e fino a quando dura! . E intanto tieni aperta la porta a migliori possibilità, visto che gli hai già detto che cmq stai cercando un amore più coinvolgente. E anche lui è libero in tal senso. Annalisa, credimi che il problema non c'è Wink non ti torturare... La vita è breve e il vero amore (reciproco) esiste... quando ti ci imbatterai non ci saranno dubbi né necessità di chiedere e richiedere nulla poichè tutto sarà molto naturale e totalmente coinvolgente. E vale la pena aspettare e non accontentarsi.
Ma intanto GODITI la vita, che è bella!
queste si che centrano il bersaglio :D purtroppo oggigiorno tutti vogliono tutto subito e il mondo crolla ...crollano i rapporti e tutto quello che ci va dietro;conosco ragazzi della mia eta' che fanno bambini dopo poco poi si lasciano e ne fanno altri con un'altra donna beh!!!se volete correre correte se volete crescerfe crescete se volete un giorno da leoni fatelo ;le ruote di scorta ormai non vanno piu' di moda nell'italia di adesso pero' bella :D ma se qualcunoi ti logora beh fai le tue scelte .
Avatar utente
By Aleth
#54678
ma davide... :D l'amore grande è "tutto e subito" ahahahah
entra , ti mette a soqquadro la casa, il giardino le tue cose... è come un tornado, ti sconvolge l'esistenza e continua a farlo ogni giorno .
Per il resto, non è sposarsi o non sposarsi fare figli in fretta o non farli che crea casini, ma è il grado di maturità di chi fa queste cose e quanta capacità ha poi di assumersi la responsabilità delle scelte compiute.
Avatar utente
By annalisa82
#54681
Grazie ragazzi per la vicinanza e la schiettezza ! :wink:

Vorrei dire le ultime cose per concludere questo argomento e questa storia sulla quale mi sono impuntata perchè potessi realizzarla a tutti i costi, ma che mi ha stancato e privato di notevoli energie che una persona passionale come me, avrebbe potuto e può ancora benissimo rivolgere a qualcuno con cui essere in "comunione di intenti" (locuzione ripresa dal libro di Fabio Marchesi "Io scelgo, io voglio, io sono").

Ho definito questo rapporto "distruttivo", perchè facendo un resoconto di quanto ne abbia potuto beneficiare, mi sono accorta che è stata più la salute rimessa che quella guadagnata.

Come dice Sorvolando, che ringrazio per fare il tifo per me, un corpo ben nutrito ha una visione delle cose più lucida ed è il miglior consigliere: infatti mi segnala che questo stato di cose è negativo. Tuttavia, l'obiettivo di avere per forza successo con quest'uomo, è diventato una sorta di sfida con me stessa, come se io prima o poi, potessi riuscire a fare crescere in lui un sentimento più coinvolgente. Ma niente, questa storia non ha mai avuto sviluppi.

Ammetto come sostiene Flib, che bisognerebbe ascoltare anche l'altra parte insieme alle sue motivazioni. Lo ringrazio per avermi suggerito la lettura della trilogia del Transurfing, di cui ho letto il primo libro. Quello che dice Zeland, sul fatto che ogni cosa che ci accade, sia la conseguenza delle nostre azioni e intenzioni, è una verità che non vogliamo accettare. Io stessa ho pensato che quello che mi stesse succedendo, fosse qualcosa che in quel momento meritavo di vivere. Però, se una situazione ci crea malessere, prima o poi, senza che ci mettiamo i mezzi per cambiarla o chiuderla forzatamente (lo so che è inutile mettersi contro un pendolo perchè questo impiego di energie, sortisce l'effetto contrario), è bene ignorarla, a questo punto, e finirà da se.

Quello che dice Pedro è stato quello che ho pensato in tutto questo tempo. E' probabile che io non gli piaccia abbastanza, e questo che per me è stato un fallimento, mi rattrista...

Sono dell'idea come dice Jennifer che si è trovata nella mia stessa situazione, che queste storie, fino a quando noi non saremo capaci di distaccarci da queste persone, possono durare anche anni, ma sono storie sterili, almeno fino a quando non succederà qualcosa che ne cambierà i connotati.

E sono rapporti disomogenei, come li ha definiti Aleth, che non rileva nel comportamento di questa persona, l'elemento della disonestà, dal momento in cui egli si attiene a dire quello che realmente prova e a non fare promesse che saprebbe di non poter mantenere.
Quindi la scelta di continuare "fin che la barca va", o di uscirne definitivamente è esclusivamente mia.
Però voglio dire ad Aleth, che lui ha sempre saputo che certi suoi comportamenti mi hanno fatto stare male e se mi avesse voluto bene almeno quanto se ne vuole ad un'amica, non ad una fidanzata, mi avrebbe risparmiato tantissimi dispiaceri. Certo, considerandosi un uomo libero, ha continuato a fare tranquillamente amicizie con ragazze su facebook, spesso ragazze molto belle dell'est, secondo voi con quale scopo ? E se per lui questo fosse giusto, perchè molte amicizie sono sparite dietro una mia infuriata, e altre sono state cancellate prima che io me ne accorgessi (pensando che non me accorgessi)? Non è stanco di frivolezze: quando si deve andare a divertire con i suoi amici si dimentica che esisto, mentre è con loro non mi può telefonare perchè non può interrompere la sua serata e mi rimanda all'indomani, come se fosse vergognoso far sapere che io esisto; di tante serate trascorse in discoteca e nei pub, io non ho mai saputo con chi fosse e a fare che, e quando gliel' ho chiesto, mi è stato detto che era con amici...ecc, ecc., ecc....Sono riuscita a modificare alcuni di questi comportamenti ma ho ottenuto solo che faceva certe cose solo in funzione di non farmi lamentare. IO LO VEDO OPPORTUNISTA ED EGOISTA, PERCHè QUANDO SENTE CHE GLI MANCO, SI RIAVVICINA SIMULANDO DI ESSERE CAMBIATO E POI RICOMINCIA COME AL SOLITO. MA è OVVIO CHE SIA STATA IO PERMETTERE CHE TUTTO QUESTO CONTINUASSE.

IO LA DEBBO SMETTERE DI PENSARE DI POTER CAMBIARE LA TESTA DELLE PERSONE.

CIAO A TUTTI :wink:
Ultima modifica di annalisa82 il 30 giugno 2011, 16:53, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By bactabeven
#54682
annalisa82 ha scritto:...Certo, considerandosi un uomo libero, ha continuato a fare tranquillamente amicizie con ragazze su facebook, spesso ragazze molto belle dell'est, secondo voi con quale scopo ? E se per lui questo fosse giusto, perchè molte amicizie sono sparite dietro una mia infuriata, e altre sono state cancellate prima che io me ne accorgessi (pensando che non me accorgessi)? Non è stanco di frivolezze: quando si deve andare a divertire con i suoi amici si dimentica che esisto, mentre è con loro non mi può telefonare perchè non può interrompere la sua serata e mi rimanda all'indomani, come se fosse vergognoso far sapere che io esisto; di tante serate trascorse in discoteca e nei pub, io non ho mai saputo con chi fosse e a fare che, e quando gliel' ho chiesto, mi è stato detto che era con amici...ecc, ecc., ecc....Sono riuscita a modificare alcuni di questi comportamenti ma ho ottenuto solo che faceva certe cose solo in funzione di non farmi lamentare. IO LO VEDO OPPORTUNISTA ED EGOISTA, PERCHè QUANDO SENTE CHE GLI MANCO, SI RIAVVICINA SIMULANDO DI ESSERE CAMBIATO E POI RICOMINCIA COME AL SOLITO. MA è OVVIO CHE SIA STATA IO PERMETTERE CHE TUTTO QUESTO CONTINUASSE.

IO LA DEBBO SMETTERE DI PENSARE DI POTER CAMBIARE LA TESTA DELLE PERSONE.

CIAO A TUTTI :wink:


Traspare molta sofferenza da queste parole, ed è una sofferenza di cui cerchi di non privarti per una qualche tua ragione importante. Definisci questa ragione, e definisci se hai finalmente sofferto a sufficienza, poi capace che si volta la pagina se non è già troppo tardi, se non è diventata già una abitudine autolesionista.

Tanti auguri :D

CIao a tutti
Avatar utente
By Aleth
#54683
ed è una sofferenza di cui cerchi di non privarti per una qualche tua ragione importante. Definisci questa ragione


anche io penso questo
By Utente cancellato
#54686
"La parolina “mio” è la più importante negli affari umani, e fare debitamente i conti con questa realtà è l’inizio della saggezza." (James Harvey Robinson) "

Prova a domandarti sinceramente che tipo di rapporto cerchi e poi riflettilo con la realtà... io cerco un rapporto in cui ecc ec ecc ..

Se pensi che un po di consapevolezza possa aiutarti posso indirizzarti qua, http://www.youtube.com/user/serafinomassoni e cerchi quello che ti interessa
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret