Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By natura87
#55468
Ciao a tutti..rieccomi qua, dovevo iniziare un digiuno invece niente di fatto...
in questi giorni nn sono riuscita neanche a saltare la colazione(che cmq è stata d sola frutta)...m ero ripromessa d tornare sui miei passi e per un pò ci sono riuscita...ma ora mi sembra d aver perso il controllo...ecco vi faccio un pò il riassunto della mia esperienza
da circa 2 anni fino ad Febbraio ero sul 100%frutta fresca secca ed essicata e verdura cruda, poi ho iniziato ad introdurre qualche patata lessata, verdure bollite e cereale integrale per prendere un pò di peso (dato che forse avevo un pò calcato la mano e stavo facendo una transizione troppo veloce)...poi però ho ho iniziato a introdurre anche caffè cioccolato e sigarette...ora (meno male)da circa un mese ho smesso di fumare, sto cercando di tornare alla mia vecchia alimentazione ma mi vengono delle vere e proprie crisi da cioccolato e dolci...ho provato per un paio di giorni a eliminare la frutta per vedere se le crisi passavano, però poi nn riuscivo a regolarmi cn le verdure...ne mangiavo veramente tantissime...l'altro giorno volevo fare un digiuno però il mio clima familiare proprio nn me lo xmette...a me cmq basterebbe solo riprendere il controllo e riuscire a dominare le mie sensazioni...nn riesco a capire xkè prima mangiavo solo frutta e verdura cruda(e in alcunimesi solo frutta) e stavo bene ed ora nn m sento mai soddisfatta e sento un gran bisogno d mangiare anke quando sn sazia e nn ho fame...è cm se il mio corpo si ribellasse e si prendesse di prepotenza ciò che io nn voglio dargli, il bello è ke una volta ottenutolo lungi dallo stare meglio poi ne vuole di +...sinceramente nn sò se stò scrivendo per kiedere consiglio o piuttosto per riordinarmi le idee, però se qualcuno ha fatto qualche esperienza simile e la volesse condividere dandom qualke dritta potrò esserne solo lieta...ciao :roll:
Avatar utente
By celestia
#55470
Forse il problema viene dal fatto che la cioccolata contiene teobromina, una droga naturale che scatena le endorfine dell'asse ipofisi-ipotalamo
Puoi provare a introdurre pasta di grano saraceno e magari pane di segale tostato per "Addolcire" la transizione, in questo modo minimizzi lo sbalzo, ma non crei muco, anche perchè diminuendo le endorfine il corpo si "Riabitua" ad averne di meno senza scatenare crisi d'astinenza
Cerca anche di modulare la frutta e la verdura in modo da non soffrire fame
Come abbini la frutta??? Devi tener presente che la frutta dolce e semi-dolce non va abbinata alla frutta acida e semi-acida, se sbagli rischi insoddisfazione e fermentazione nell'intestino

http://www.vegetarian.it/mra/combinazionialimentari.pdf


Controlla gli abbinamenti per verificare se fai errori

Fammi sapere se ottieni risultati, se hai bisogno sotto il mio post trovi le coordinate per rintracciarmi, usale pure

Ciao e Buon Proseguimento


Un sorriso
:D
Avatar utente
By davide32
#55471
non lamentarti sei avanti parecchio e consapevole di quello che ti succede.

sei avanti :D :D sorridi
Avatar utente
By natura87
#55474
La frutta nn la mescolo quasi mai...mangio sempre un solo tipo d frutta xvolta...(fino a febbraio ne mangiavo un solo tipo xgiorni interi), e comunque nn mescolo mai la frutta acida cn la dolce e i meloni e le angurie le consumo da sole...la colazione nn riesco a toglierla, a pranzo nonostante mangi una gran quantità d verdure nn mi sento mai soddisfatta neanche introducendo il pane integrale(sto usando quello del grancereale con i semi di girasole sopra)...ho eliminato la frutta secca ed essiccata(quest'inverno i miei pasti erano principalmente d noci o fichi secchi)...nn sò davvero come controllarmi e questo mi dà un pò fastidio, va bene mangiare un pò di cioccolato o dolci ma io davvero esagero e poi nn m sento bene cm vorrei...quando mangiavo solo frutta e verdura ero molto + lucida, serena e cosciente...ora sembra sempre ke m manchi qualcosa...cmq proverò togliendo la frutta del tutto e vedo se le voglie si placano altrimenti nn sò ke fare...

*davide 32
vorrai dire che ero avanti, ora devo trovare il modo di nn creare danni al mio organismo visto ke è molto più sensibile d prima...devo ritrovare il giusto equilibrio... :oops:
Avatar utente
By Selli
#55483
Ciao natura87, le ricadute sono "terribili" proprio per questo: perchè non riesci a controllarti. Io ero inorridita dal vedere quanta pasta pane e dolci ero capace di mangiare dopo due mesi di solo crudo. Per i due mesi successivi ero fuori controllo. Odiavo l'insalata e la frutta! :lol: Poi ho abbandonato momentaneamente(tutto l'inverno) l'idea della transizione.

Da circa un mese, transizione lenta e più consapevole. :) Chissà se è la volta buona. Basta prenderla un po' più bassa e rispettare i propri tempi... Per quest'anno sono già contenta di aver tolto il pesce, diminuito drasticamente i dolci, ora anche uova e latticini. Prossimo anno chissà, magari tolgo anche cereale da un pasto. Mah! vedremo.

Vai tranquilla, con delicatezza...non siamo mica dei robot! :) Il piacere è una parte fondamentale che dobbiamo a noi stessi, e lo ricaviamo anche mangiando. Non reprimerti troppo, se no diventa una crociata! Non devi mica salvare il mondo :D Sei già perfetta come sei! Anche se probabilmente fai fatica a riconoscerlo...
Non stai tornando indietro, stai sperimentando, imparando prendendo confidenza col metodo e col tuo corpo..
Un caro saluto. :D
Avatar utente
By paolino87
#55492
Anche io ho un clima familiare brutto, da quando ho cominciato a fregarmene va molto meglio e posso dedicare tutte le energie solo ed esclusivamente per me.
Ho capito che non cambia un albero cresciuto storto perciò pretendo solo rispetto, il resto le questioni e tutte le altre incazzature sono da evitare. Alla fine saranno riconoscenti anche loro, ma ricordati che rispetto a te vivono in un mondo parallelo, irreale, l'importante è che tu viva indisturbata la tua vita che è vera.

Tu poi ti arrabbieresti mai per un leone che sbrana una gazzella?
No perchè sai che è la sua natura, allora perchè arrabbiarsi ed odiare delle persone che si comportano in determinati modi? E' la loro natura, storta ma natura.

Meglio riordinare la stanza prima di cominciare un lavoro nuovo.
Se hai fame mangia verdura, non sentirti in colpa, anche tanta, assumi degli integratori per eliminare determinate carenze e stai al sole perche anche la vitamina D crea anche un buonumore naturalissimo :D
Avatar utente
By naples31
#55520
Ciao natura87,io ci son passato per queste strane crisi eliminative ed ho totalmente risolto la situazione sai come,aumentando molto il consumo di frutta fresca di stagione...e inoltre grossi mega-centrifugati di carota-sedano-ananas!!!...Alle volte la voglia smisurata di dolce e' sinomino di due tipici fattori che sono:

-Poca frutta che si consuma!!
-Tossine in via d'espulsione,e quindi il corpo ha bisogno di minerali per mandarle fuori,e quindi i centrifugati di carota-sedano-ananas aiutano notevolmente nello staccare queste pareti collose e tossiemiche del colon.Io alle volte avevo la bocca talmente secca e salata da desiderar anche qualcosa di salato alle volte...invece continuando con frutta e mega centrifugati....vedevo il giorno dopo che era qualcosa di grosso che doveva uscir dal colon...e subito stavo decisamente meglio ...
Salutoni
Un grande abbraccio Gigi :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
By mauropud
#55526
natura87 ha scritto:...poi però ho ho iniziato a introdurre anche caffè cioccolato e sigarette...


Questo e' il problema: se ingerisci droghe chimiche di questo tipo (specialmente il cioccolato: piu' facile liberarsi delle sigarette e facilissimo eliminare il caffe') non farai mai nessun passo avanti.

Quei veleni sono micidiali e devi fare uno sforzo per eliminarli per sempre senza esitazioni: secondo me e' meno peggio mangiare pizza fatta in casa ogni giorno piuttosto che quella roba! 8O

Secondo me il primo passo della transizione deve necessariamente essere la eliminazione di tutti gli "alimenti pronti" contenuti in confezioni di plastica/carta/cartone e belle colorate! :D
Avatar utente
By natura87
#55562
Bè proverò ad eliminare del tutto il cioccolato(ke in questi giorni consumo sotto forma di nutella)...magari introdurrò qualke cereali così da rallentare la transizione...Grazie xi consigli a tutti buona giornata :wink:
Avatar utente
By kiki
#55565
Ciao Natura 87

ti capisco perfettamente, anche io sto vivendo lo stesso problema. Ho iniziato la transizione 2 anni fa e i primi due mesi sono stati "perfetti". Ho perso 12 kg (che erano decisamente di troppo) e ho acquistato una lucidità che non sapevo nemmeno di avere.
L'unica cosa che ho mantenuto in questi due anni sono stati : l'abolizione della carne (pesce compreso) e del latte. Non li ho più reintrodotti nel mio regime e ne sono felice perché sono meno appesantita.
Purtroppo però la pasta (che prima mangiavo una volta a settimana) è in aumento. Mi vengono degli attacchi che non riesco a controllare. A volte anche io ho voglia di mangiare anche se non ho veramente fame (e soprattutto schifezze come patatine, pizza biance... insomma quello che trovo nella dispensa). Qualche tempo fa facevo almeno due torte al giorno (ho due figli e quindi lo faccio volentieri per non fargli mangiare merendine e cose di questo tipo). Poi però cedevo alla tentazione e per almeno 6 mesi ho mangiato dolci spropositatamente... Adesso va meglio, vado più sul salato ma mi manca quell'autocontrollo che avevo all'inizio. Cerco di non colpevolizzarmi ma alla fine ci sono sempre le "lacrime di coccodrillo" e mi pento immediatamente di quello che ho fatto. Speravo che con l'estate e la frutta meravigliosa di questa stagione mi aiutassero a riprendere il ritmo ma durante le vacanze e il fatto di stare a casa in città in attesa di partire per le ferie, non giova affatto. Credo che sia la noia a tentarmi così. Quando sono in ufficio mi porto solo frutta e insalata e arrivo tranquillamente fino alle 17 , ora in cui quando torno a casa. E' lì si scatena di tutto di più!!
Speriamo che riesca a riprendermi perché abusare di carboidrati in maniera esagerata come sto facendo adesso mi deprime molto, e questo crea un circolo vizioso che non mi aiuta a ragionare razionalmente.

Credo che sia un percorso obbligato che ci aiuterà ad essere più consapevoli e ad accettare le nostre debolezze per poter poi rafforzare il nostro carattere. D'altronde abbiamo già sperimentato sul nostro corpo che la DSM funziona quindi ....
Un abbraccio e buona continuazione.
Sabrina
Avatar utente
By natura87
#55569
E' vero è sbagliato colpevolizzarsi però dopo aver mangiato un sacco di alimenti con lo zucchero penso che c sia qualcosa ke porti il mio morale a terra...credo sia qualcosa di fisiologico! Non riesco a ritrovare l'autocontrollo ke avevo all'inizio e questo m disturba un pò...e sopratutto perkè cm te anke io molto spesso mangio per noia, e dopo un pò m dico ma veramente preferisci rimpinzarti d cibo invece d trovar qualcosa d più produttivo da fare?
Quale vuoto stai tentando d colmare?...a volte m viene da pensare ke l'esagerare cn il cibo sia una risposta a delle carenze nella mia vita ke d certo nessun alimento potrà mai colmare...e sarebbe anke la ragion per cui mi sento insoddisfatta anke quando sn sazia...bè credo ke c dovrò lavorare ancora un pò, provare ad ascoltarmi per divenire consapevole di cosa scateni queste sottospecie d crisi...distinguere i bisogni spirituali da quelli materiali, speriamo bene! :roll:
Avatar utente
By paolino87
#55571
natura87 ha scritto:E' vero è sbagliato colpevolizzarsi però dopo aver mangiato un sacco di alimenti con lo zucchero penso che c sia qualcosa ke porti il mio morale a terra...credo sia qualcosa di fisiologico! Non riesco a ritrovare l'autocontrollo ke avevo all'inizio e questo m disturba un pò...e sopratutto perkè cm te anke io molto spesso mangio per noia, e dopo un pò m dico ma veramente preferisci rimpinzarti d cibo invece d trovar qualcosa d più produttivo da fare?
Quale vuoto stai tentando d colmare?...a volte m viene da pensare ke l'esagerare cn il cibo sia una risposta a delle carenze nella mia vita ke d certo nessun alimento potrà mai colmare...e sarebbe anke la ragion per cui mi sento insoddisfatta anke quando sn sazia...bè credo ke c dovrò lavorare ancora un pò, provare ad ascoltarmi per divenire consapevole di cosa scateni queste sottospecie d crisi...distinguere i bisogni spirituali da quelli materiali, speriamo bene! :roll:


Come ho spiegato altrove in un tuo topic, spiegavo come una assenza di stimoli che generano serenità e un pò di felicità porti in ogni modo un qualsiasi essere vivente a scelte sbagliate che sembrano la scelta migliore ed invece non lo è, anche se per finta fa degli sforzi per migliorarsi.
Io non voglio essere invasivo, ho notato non ti trovi d'accordo con il mio pensiero, però quando sento che può essere utile una cosa la dico.

Quello che ho appena accennato non posso esplicarlo in questo luogo in quanto andrei fuori dalla stretta pertinenza di questo forum, ma è importante per comprendere a fondo che una scelta sbagliata appare la migliore possibile quando si soffre.
Non sto dicendo che per ottenere risultati non occorre sforzo, semmai il contrario.

Ho provato tutto anche il tuo stato attuale.

L'importante è comprendere dove uno sforzo migliorativo provoca danni che devono essere mitigati anche tramite tecniche (il sistema di Ehret per esempio) e dove invece c'è la volontà di fare danni, di seguire strade che ci portano in basso.
A volte si può utilizzare il sistema Ehret per farsi del male non ottemperando alle precauzioni o esagerando tecniche che divengono distruttive.
Lo stesso Ehret spiega che il principiante utilizzando il suo metodo porta sempre se stesso sul punto di morte, questo intendeva.
Fino a quando non avrà invertito la rotta potrà fare anche la cura dei salti mortali ma sempre su una strada distruttiva sarà.

La cosa apparentemente sconcertante è che si prova serenità e piacere nel seguire momentaneamente le strade sbagliate.

Se ti senti bene un trucchetto per uscire da questa situazione consiste in due semplici punti:
-Non fissarsi sul cibo (della serie non pensare cosa c'è in dispensa, cosa si mangia stasera, cosa posso prendere in giro, ma mi farà male allora devo anche mangiare questo?, ma devo pulire l'intestino con verdura, ecc.)
- Effettuare un digiuno di un giorno a colpo secco( anche se provocherà dei disturbi intestinali perchè non ti sei preparata, assumi un purgante alle erbe, e dopo esserti dimenticata delle ossessioni varie del cibo prenditi un impegno di non mangiare proprio nulla per un giorno. I benefici a livello di appagamento energetico nel digiuno sono superiori rispetto ai danni effettuati da questa scelta completamente risolvibili in un paio di giorni, e i benefici a lungo termine molto elevati. Ovviamente te lo dico perchè hai la mia stessa età, questo non è valido per chi è molto intasato e ha dei problemi gravi che potrebbero superare i benefici del digiuno)
Spero di esserti stato d'aiuto.
Ho deciso di mettere pubblica la mia mail se vuoi chiedere altro a riguardo i fuori tema fai pure :)
Avatar utente
By natura87
#55572
paolino87 ha scritto:
natura87 ha scritto:E' vero è sbagliato colpevolizzarsi però dopo aver mangiato un sacco di alimenti con lo zucchero penso che c sia qualcosa ke porti il mio morale a terra...credo sia qualcosa di fisiologico! Non riesco a ritrovare l'autocontrollo ke avevo all'inizio e questo m disturba un pò...e sopratutto perkè cm te anke io molto spesso mangio per noia, e dopo un pò m dico ma veramente preferisci rimpinzarti d cibo invece d trovar qualcosa d più produttivo da fare?
Quale vuoto stai tentando d colmare?...a volte m viene da pensare ke l'esagerare cn il cibo sia una risposta a delle carenze nella mia vita ke d certo nessun alimento potrà mai colmare...e sarebbe anke la ragion per cui mi sento insoddisfatta anke quando sn sazia...bè credo ke c dovrò lavorare ancora un pò, provare ad ascoltarmi per divenire consapevole di cosa scateni queste sottospecie d crisi...distinguere i bisogni spirituali da quelli materiali, speriamo bene! :roll:



Come ho spiegato altrove in un tuo topic, spiegavo come una assenza di stimoli che generano serenità e un pò di felicità porti in ogni modo un qualsiasi essere vivente a scelte sbagliate che sembrano la scelta migliore ed invece non lo è, anche se per finta fa degli sforzi per migliorarsi.
Io non voglio essere invasivo, ho notato non ti trovi d'accordo con il mio pensiero, però quando sento che può essere utile una cosa la dico.

Quello che ho appena accennato non posso esplicarlo in questo luogo in quanto andrei fuori dalla stretta pertinenza di questo forum, ma è importante per comprendere a fondo che una scelta sbagliata appare la migliore possibile quando si soffre.
Non sto dicendo che per ottenere risultati non occorre sforzo, semmai il contrario.

Ho provato tutto anche il tuo stato attuale.

L'importante è comprendere dove uno sforzo migliorativo provoca danni che devono essere mitigati anche tramite tecniche (il sistema di Ehret per esempio) e dove invece c'è la volontà di fare danni, di seguire strade che ci portano in basso.
A volte si può utilizzare il sistema Ehret per farsi del male non ottemperando alle precauzioni o esagerando tecniche che divengono distruttive.
Lo stesso Ehret spiega che il principiante utilizzando il suo metodo porta sempre se stesso sul punto di morte, questo intendeva.
Fino a quando non avrà invertito la rotta potrà fare anche la cura dei salti mortali ma sempre su una strada distruttiva sarà.

La cosa apparentemente sconcertante è che si prova serenità e piacere nel seguire momentaneamente le strade sbagliate.

Se ti senti bene un trucchetto per uscire da questa situazione consiste in due semplici punti:
-Non fissarsi sul cibo (della serie non pensare cosa c'è in dispensa, cosa si mangia stasera, cosa posso prendere in giro, ma mi farà male allora devo anche mangiare questo?, ma devo pulire l'intestino con verdura, ecc.)
- Effettuare un digiuno di un giorno a colpo secco( anche se provocherà dei disturbi intestinali perchè non ti sei preparata, assumi un purgante alle erbe, e dopo esserti dimenticata delle ossessioni varie del cibo prenditi un impegno di non mangiare proprio nulla per un giorno. I benefici a livello di appagamento energetico nel digiuno sono superiori rispetto ai danni effettuati da questa scelta completamente risolvibili in un paio di giorni, e i benefici a lungo termine molto elevati. Ovviamente te lo dico perchè hai la mia stessa età, questo non è valido per chi è molto intasato e ha dei problemi gravi che potrebbero superare i benefici del digiuno)
Spero di esserti stato d'aiuto.
Ho deciso di mettere pubblica la mia mail se vuoi chiedere altro a riguardo i fuori tema fai pure :)


Fai bene a dire quello ke pensi...nn è ke nn mi trovo d'accordo cn il tuo pensiero, sinceramente nn sn riuscita ad inquadrarlo bene....penso però ke sia molto radicale...in una cosa hai ragione, ke il mio approccio attuale è distruttivo, così nn vado da nessuna parte e una scelta ke doveva essere un passo avanti si rileva un arma a doppio taglio sia sul piano psicologico ke su quello fisico...penso di intuirne anke la ragione, è il mio subconscio ke si stà ribellando a causa del mio eccessivo autocontrollo su tutto, forse vuole segnalarmi di mollare un pò la presa xkè così la mie scelte si riveleranno controproducenti...e nn parlo solo d ehret, quello è solo un mattone del muro, devo rivedere completamente il mio approccio alla vita...nn penso ke il problema sia una mancanza d stimoli anzi è vero il contrario forse sono troppe cose ke cerco di rincorrere e programmare...tentando d pianificare sempre tutto alla fine si finisce per vivere nel futuro dimenticando il presente, ...cmq t ringrazio x i consigli tenterò di mollare un pò la presa e nn farmi "ossessionare" dalle mie scelte ciao :P ps. xdona la domanda stupida...ma quando dici digiuno secco intendi anke nn bere acqua?
Avatar utente
By paolino87
#55577
natura87 ha scritto:Fai bene a dire quello ke pensi...nn è ke nn mi trovo d'accordo cn il tuo pensiero, sinceramente nn sn riuscita ad inquadrarlo bene....penso però ke sia molto radicale...in una cosa hai ragione, ke il mio approccio attuale è distruttivo, così nn vado da nessuna parte e una scelta ke doveva essere un passo avanti si rileva un arma a doppio taglio sia sul piano psicologico ke su quello fisico...penso di intuirne anke la ragione, è il mio subconscio ke si stà ribellando a causa del mio eccessivo autocontrollo su tutto, forse vuole segnalarmi di mollare un pò la presa xkè così la mie scelte si riveleranno controproducenti...e nn parlo solo d ehret, quello è solo un mattone del muro, devo rivedere completamente il mio approccio alla vita...nn penso ke il problema sia una mancanza d stimoli anzi è vero il contrario forse sono troppe cose ke cerco di rincorrere e programmare...tentando d pianificare sempre tutto alla fine si finisce per vivere nel futuro dimenticando il presente, ...cmq t ringrazio x i consigli tenterò di mollare un pò la presa e nn farmi "ossessionare" dalle mie scelte ciao :P ps. xdona la domanda stupida...ma quando dici digiuno secco intendi anke nn bere acqua?


Non c'è bisogno di squadrare le cose e le persone per comprenderle, magari se fossi quadrato e quindi inquadrato avrei sempre ripetuto le stesse cose e non avrei detto o indagato su nulla di nuovo nella mia vita. :D
Non prenderla così strettamente, non servono punizioni, servono solo soluzioni.

Anche l'incasinarsi troppo tutto insieme fa parte delle scelte distruttive, poche cose fatte con piacere e dedizione fanno già stare meglio. Un pò di sole, mangiare poco poco dopo un breve digiuno e se ne hai la fortuna di avere la giusta compagnia a fianco senza futuro senza prospettive che non siano il presente, e basandosi solo sulla semplicità e il piacere portano rapidamente un qualsiasi individuo sulla giusta strada.
Poi puoi cominciare anche a fare attività fisica maggiormente che quella si che ti fa avere una visuale nitida senza i condizionamenti esterni.

Ho notato che per esempio non riuscivo a seguire bene questa cura di Ehret quando i condizionamenti esterni erano forti, ho rotto i legami dai parassiti e ho continuato ad essere me stesso, a dedicare a me e a chi ne ha bisogno la mia energia.
Vicino a persone non proprio gradevoli addirittura cominciavo a sentire voglia di scomparire di suicidarmi. Mi basta tagliare i ponti per un paio di giorni con tutti per ritrovarmi ed essere me stesso, quello che segue la vita e non la morte.
Ho così accertato più volte che non ero io quello che si portava a comportamenti distruttivi.
Questo ti può essere utile per tenere a debita distanza persone sgradevoli e anche la base per pensare che non debba lavorare così tanto su te stessa per migliorare e forse riconsiderare le persone intorno.
Io l'ho fatto e da quando ho cominciato la cura Ehret ti dico che ho dovuto riconsiderare molte persone, che poi si sono rivelate per i mostri che erano semplicemente lasciandoli essere quelli che sono.
Non pensandoli neanche riesco a seguire bene Ehret, se invece mi trovo in in vortice autodistruttivo allora mi vengono in mente anche queste persone, facendomi ancora di più del male.

ps. il digiuno intendevo a colpo secco, ovvero senza premeditazione, poi tu lo fai come più ti aggrada, meglio secondo me con acqua. :P
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret