Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By sara85
#55609
Ciao a tutti,
ho scritto anche nella bacheca di presentazione ma ho pensato di aprire un post anche qui per avere dei consigli.

Nel 2005 (avevo 20 anni) sono iniziate delle violente crisi di vertigini, con acufeni (leggeri e di pochi minuti) e disequilibrio costante).
Dopo circa un anno di pellegrinaggi per medici e ospedali mi hanno diagnosticato la sindrome di Meniere (un aumento anomalo di liquidi nell’orecchio interno) e da allora mi hanno riempito nuovamente di farmaci, nell’ultimo anno anche neuro farmaci.
Devo dire che comunque da tre anni non ho più crisi violente, anche se a periodi più o meno intensi ho sempre questo disequilibrio, soprattutto se mi sdraio mi sembra sempre di stare in barca.

Da quando ho iniziato la transizione ho avuto questi sintomi:

mal di testa, raffreddore (tipo allergia, forte e con continuo muco dal naso) e da un paio di giorni mi sono tornate le odiate vertigini.
Ho anche tante difficoltà a prendere sonno, non riesco ad addormentarmi prima delle due e la mattina non riesco a svegliarmi prima delle 10.

Ho tenuto duro e non ho preso nessuna medicina ma se qualcuno di voi a sofferto in passato di vertigini e vuole darmi un consiglio mi sarebbe di grande conforto. Anche dei consigli per regolarizzare il sonno sono molto graditi :-)

Grazie a tutti!
Avatar utente
By davide32
#55610
purtroppo secondo me sono le tossine in circolo esegui piu' pulizie intestinali possibili e prenditi dei buoni fermenti lattici e tutto passa... prova.
Avatar utente
By luciano
#55613
davide ha scritto:Dai sintoni di cui parli ti suggerirei di guardare qua :

www.occlusionegravita.it

Ciao

Adesso non facciamone l'unica causa. Potrebbe essere una concausa, ma se mangi da cani non so se risolva i vari problemi.

Io sono storto da far paura, mi mancano un fottio di denti, a causa del mio vivere piratesco precedente, mi sono scassato mezzo prendendo in pieno una rotonda con la moto e la mia colonna vertebrale sembra un ramo nodoso di argania spinosa eppure dormo da dio! :D
Avatar utente
By manu74
#55617
sara85 ha scritto:Ciao a tutti,
ho scritto anche nella bacheca di presentazione ma ho pensato di aprire un post anche qui per avere dei consigli.

Nel 2005 (avevo 20 anni) sono iniziate delle violente crisi di vertigini, con acufeni (leggeri e di pochi minuti) e disequilibrio costante).
Dopo circa un anno di pellegrinaggi per medici e ospedali mi hanno diagnosticato la sindrome di Meniere (un aumento anomalo di liquidi nell’orecchio interno) e da allora mi hanno riempito nuovamente di farmaci, nell’ultimo anno anche neuro farmaci.
Devo dire che comunque da tre anni non ho più crisi violente, anche se a periodi più o meno intensi ho sempre questo disequilibrio, soprattutto se mi sdraio mi sembra sempre di stare in barca.

Da quando ho iniziato la transizione ho avuto questi sintomi:

mal di testa, raffreddore (tipo allergia, forte e con continuo muco dal naso) e da un paio di giorni mi sono tornate le odiate vertigini.
Ho anche tante difficoltà a prendere sonno, non riesco ad addormentarmi prima delle due e la mattina non riesco a svegliarmi prima delle 10.

Ho tenuto duro e non ho preso nessuna medicina ma se qualcuno di voi a sofferto in passato di vertigini e vuole darmi un consiglio mi sarebbe di grande conforto. Anche dei consigli per regolarizzare il sonno sono molto graditi :-)

Grazie a tutti!


ciao sara! credo di averti già scritto.
anche io ho avuto la sindrome di meniere, fortunatamente poche crisi, ma probabilmente perchè una volta capito cosa non andava nella mia scelta ho cambiato tiro..pur facendo male a molte persone..
mi è rimasto il danno, quello si, un fastidioso fischio dovuto alla lesione al timpano destro, ma pazienza, è una cicatrice..
quando ho avuto le crisi prendevo dei diuretici, se non vuoi usare farmaci prendi quantomeno un diuretico naturale, io non ho gran conoscenze in materia, ma l'importante è togliere la pressione dovuta a quei liquidi nella conchiglietta del timpano.
io mi trovai bene poi con un calmante naturale del Dott. Giorgini, il tilia compositum
altro non posso dirti, sto iniziando anche io la transizione con non poche difficoltà..oggi sono dai miei e mia mamma mi ha già chiesto se mi va bene carne, e non specifico cosa, per pranzo...se non fosse quella sicuramente è pasta...pazienza...
Avatar utente
By sara85
#55622
Grazie a tutti per le risposte!
Per la pulizia intestinale al momento bevo il succo di limone la mattina e credo che stia velocizzando la disintossicazione (ho sempre una patina bianca sulla lingua).
Sono indecisa su come proseguire... qui sul forum ho letto che molti di voi usate l'innerclean, ma non so se è il momento giusto per iniziare. Ho letto anche dei protocolli della dott.ssa Clark per il fegato e i parassiti e mi sembrano molto interessanti. Voi che ne pensate?

Manu, grazie per la risposta!
In effetti il problema è proprio mantenere l'orecchio il più drenato possibile.
Di diuretici ne ho provati tanti ma adesso che mangio soprattutto frutta e verdura non so quanto possano servire.
Magari proverò a elimire ulteriormente il sale e a vedere come va. Ieri notte alle 3 le vertigini non mi facevano prendere sonno così mi sono fatta una spremuta di limone, sono andata in bagno (scusate la franchezza) e dopo un po' mi sono addormentata. E comunque mi sono svegliata alle 10 per niente riposata, arghh!

Mi dispiace per i tuoi che ti propinano la carne. Se non te la senti di parlargli subito di crudismo puoi sempre provare a dirgli che sei vegetariana così almeno la carne la eviti, che ne dici? Mi madre a suo tempo non mi fece tanti problemi...
Avatar utente
By Madreperla
#55633
Ciao Sara, ho letto i tuoi interventi, un po' qua e un po' la'! e ti dico il mio pensiero.
I disturbi che accusi (vertigini, muco, acufeni, insonnia, ecc.) sono delle "semplici" crisi eliminative che il tuo organismo sta mettendo in atto per liberarsi dai tanti "veleni" (farmaci e cattivi alimenti) accumulati negli anni. Non devi fare niente per eliminare questi sintomi, anzi favorirli! Avere un po' di pazienza quello si, ma lasciare che il tuo organismo compia il suo lavoro di pulizia senza interferenze.
Con la parola "niente", intendo dire non prendere farmaci o cose simili; se hai modo un clistere non puo' che far bene ad esempio o magari se sei libera un paio di giorni anche un breve digiuno. La pulizia del fegato suggerita dalla dr.Clark io l'ho fatta almeno 4 volte e in effetti ho espulso un bel po' di calcoli, ad ogni pulizia sempre piu' grandi e ritengo che mi abbiano giovato, migliorando la mia digestione. Ho anche preso l'innerclean ed il suo effetto e' proprio quello descritto nel libro.
Permettimi un ultimo suggerimento, ma non ultimo per me in ordine di importanza ma anzi prioritario. Come hai detto di voler fare, elimina dalla tua alimentazione il SALE! io l'ho fatto due anni fa ed e' stata una svolta.
Il sale non esalta i sapori dei cibi, ma li modifica: cosi' senza sale imparerai ad apprezzare il vero sapore degli alimenti.
Quando ho letto che il sapore dell'insalata senza sale 'e delizioso non ci credevo, perche' pensavo alla solita insalata, condita con tutto il resto, tranne il sale; ebbene, adesso sai come mangio l'insalta? Quasi intera, a morsi (sembro un selvaggio) e con qualche noce (mandolre, noci di macadamia, anacardi, nocciole, ovviamente non salati) e non hai idea del sapore delizioso che ha questo cibo!
Altra piccola nota: vedrai se eliminando il sale (ma butta proprio via il barattolo, non un pizzico!) non scendi anche di peso.
Un abbraccio e facci sapere come va!
Avatar utente
By manu74
#55639
c'è anche da dire che la sindrome di meniere è una malattia psicosomatica, ne ho sofferto, mi hanno presa per i capelli, potevo rimanere sorda, l'otorino mi disse chiaramente che è una malattia psicosomatica, una volta capito cosa non volevo sentire dal mio io le crisi sono scomparse.

manu
Avatar utente
By tonio
#55642
manu74 ha scritto:c'è anche da dire che la sindrome di meniere è una malattia psicosomatica, ne ho sofferto, mi hanno presa per i capelli, potevo rimanere sorda, l'otorino mi disse chiaramente che è una malattia psicosomatica, una volta capito cosa non volevo sentire dal mio io le crisi sono scomparse.

manu


si la sfera psichica conta tanto, infatti ho scritto che bisogna essere in pace con se stessi (non somatizzare e eliminare i conflitti).
In definitiva io la vedo così, in termini olistici:

Equilibrio biochimico del corpo: Alimentazione crudista (sempre)
Equillibrio meccanico: metodo occlusione gravità (se si è squilibrati)
Equilibrio psichico: meditazione, yoga, psicoterapia(se necessaria)

Penso possa bastare...non corriamo però il rischio come i medici di guardare al corpo come una macchina. Nell'uomo se c'è un problema in un punto si ripercuote su tutto l'organismo.

Tonio

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret