Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By bichette
#56397
Cari compagni di viaggio verso il Paradiso,
sono giunta a un punto che ogni grammo di cibo in più mi pesa...
Stò facendo la dieta delle terze due settimane, perciò pranzo con frutta e a cena insalata e verdure cotte o crude.
Ho notato che l'asma va via se faccio qualche giorno di poca frutta, ma ritorna appena mangio molto. Ehret aveva ragione, ma è strano constatare che anche gli alimenti senza muco producano malessere se mangiati in grosse quantità... ma a me piace troppo mangiare è davvero dura... avete qualche consiglio oltre la forza di volontà??
Avatar utente
By tistructor
#56398
Ciao, :D

Io sto usando la forza di volontá ma la soluzione migliore resta un impegno che possa coinvolgere in modo completo e soddisfacente, tale da farci dimenticare il bisogno di alimentarci in sovrappiú.

La cosa migliore nel mio caso é aspettare l´amore. :wink:


PS: un piccolo espediente e tenere poco cibo in casa e finire le rimanenze prima di acquistarne dell´altro.
Nel mio caso non riesco ad applicarlo. D´estate é quasi impossibile.
Giá andando al lago a fare il bagno e a prendere il sole, alle spalle della spiaggia si trova uno splendido fico selvatico carico di ottimi fichi maturi che giunti nel mio stomaco mi rendono difficoltosa la mia nuotata. :D


Spero che ci si possa incontrare in paradiso :D
Avatar utente
By bichette
#56399
ciao tistructor grazie per la risposta!
Eheh purtroppo io l'amore l'ho già trovato e vive con me ed è in transizione, così mangia kili di verdure che gli cucino ogni giorno, quindi spesso mi capita di assaggiarle dopo quello che ho già mangiato.... per non parlare della madre che ogni volta che andiamo a cena prepara una teglia di zucchine con crema di verdure, un'altra di melanzane con sugo e pesto, un'altra di peperoni con prezzemolo.... un incuboooooooooo non ce la faccio torno sempre gonfia a casa.....
E troppo dura... oggi solo uva, devo tenere duro!!!
Bhè se ti piace il paradiso vieni a trovarci ad Alghero in Sardegna eheh :)
By ilvecchio
#56409
bichette ha scritto:Cari compagni di viaggio verso il Paradiso,
sono giunta a un punto che ogni grammo di cibo in più mi pesa...
Stò facendo la dieta delle terze due settimane, perciò pranzo con frutta e a cena insalata e verdure cotte o crude.
Ho notato che l'asma va via se faccio qualche giorno di poca frutta, ma ritorna appena mangio molto. Ehret aveva ragione, ma è strano constatare che anche gli alimenti senza muco producano malessere se mangiati in grosse quantità... ma a me piace troppo mangiare è davvero dura... avete qualche consiglio oltre la forza di volontà??



Ciao Bichette

Che ne diresti di provare con qualche digiuno ?
Parlo per esperienza !!!
Anch'io sono un mangione , ma da quando ho iniziato a fare digiuni , lo stomaco si è ridotto di dimensioni e la voglia di abbuffarmi è calata moltissimo.
Anche a livello psicologico diminuisce quella voglia spasmodica di cibo.
Più digiuni farai e più diminuirà il bisogno di mangiare oltre la soglia.
Adesso riesco a fare digiuni abbastanza lunghi senza soffrire e dopo riesco a mantenere il livello di alimentazione molto basso.
Certo che , alla base di tutto , ci devi mettere molta forza di volontà , ma questo solo all'inizio , poi sarà sempre più facile.

Tienici informati.
Avatar utente
By jennifer
#56412
Gasp...un vero problema il doversi limitare a tavola...io sono sempre stata una mangiona..più che altro mi devo riempire la bocca all'impossibile :oops: ...ora me ne andrò in vacanza 15 gg...poi programmerò qualche giorno di digiuno x iniziare!!!!!!

Speriamo bene!!!!!!
Avatar utente
By bichette
#56427
eh il diguno.... bel tasto dolente!!!!
il massimo che sono riuscita a fare sono 4 giorni di fila l'anno scorso... Quest'anno ho fatto piuttosto dei digiuni alternati a giorni di frutta, tipo 24 ore di digiuno interrotti da frutta e poi di nuovo digiuno di 24 ore interrotti da frutta e così via.... non riesco a vincere la fame....
Però Vecchio hai proprio ragione quando dici che si riduce lo stomaco perchè lo constatavo dopo i digiuni!!
Avatar utente
By tistructor
#56428
bichette ha scritto:ciao tistructor grazie per la risposta!
Eheh purtroppo io l'amore l'ho già trovato e vive con me ed è in transizione, così mangia kili di verdure che gli cucino ogni giorno, quindi spesso mi capita di assaggiarle dopo quello che ho già mangiato.... per non parlare della madre che ogni volta che andiamo a cena prepara una teglia di zucchine con crema di verdure, un'altra di melanzane con sugo e pesto, un'altra di peperoni con prezzemolo.... un incuboooooooooo non ce la faccio torno sempre gonfia a casa.....
E troppo dura... oggi solo uva, devo tenere duro!!!
Bhè se ti piace il paradiso vieni a trovarci ad Alghero in Sardegna eheh :)


Bello Alghero,

Ci sono stato una decina di anni fa in casa di una amica,
andavo al mare a Fertilia.
La transizione e la dieta senza muco si puó fare splendidamente dalle tue parti. Frutta e verdura meravigliose.

Felice Mare :D
Avatar utente
By Cymba
#56430
bichette ha scritto:sono giunta a un punto che ogni grammo di cibo in più mi pesa...

è strano constatare che anche gli alimenti senza muco producano malessere se mangiati in grosse quantità...


mah, secondo me gli alimenti senza muco producono malessere in quanto sciolgono, appunto, il muco e le tossine presenti nel nostro corpo, che poi entrano in circolo e devono cercare una via d'uscita...

succede soprattutto se si mangia tanta frutta (sperimentato su me stessa, con i mal di testa e la nausea...)

tanta verdura invece dovrebbe pulire, ma in ogni caso se si intasa l'intestino di troppa fibra mista a muco, sono dolori di pancia... nel qual caso, un bel clistere e se ne va via tutto...

quindi per me il problema non si pone, nel senso che, sempre secondo me, quando saremo belli puliti dentro potremo mangiare molta frutta e verdura senza problemi, perchè la elimineremo anche molto più facilmente... così come ne viene, ne va...

il fatto è che magari non ne avremo più così voglia, essendo ormai che il nostro corpo più del necessario non ci chiederà...
mi sono fatta questa convinzione :D

nel frattempo: via di azione meccanica e clisteri!! :wink:
Avatar utente
By EnricoPro
#56435
Cymba ha scritto:
bichette ha scritto:sono giunta a un punto che ogni grammo di cibo in più mi pesa...

è strano constatare che anche gli alimenti senza muco producano malessere se mangiati in grosse quantità...


mah, secondo me gli alimenti senza muco producono malessere in quanto sciolgono, appunto, il muco e le tossine presenti nel nostro corpo, che poi entrano in circolo e devono cercare una via d'uscita...

succede soprattutto se si mangia tanta frutta (sperimentato su me stessa, con i mal di testa e la nausea...)

tanta verdura invece dovrebbe pulire, ma in ogni caso se si intasa l'intestino di troppa fibra mista a muco, sono dolori di pancia... nel qual caso, un bel clistere e se ne va via tutto...

quindi per me il problema non si pone, nel senso che, sempre secondo me, quando saremo belli puliti dentro potremo mangiare molta frutta e verdura senza problemi, perchè la elimineremo anche molto più facilmente... così come ne viene, ne va...

il fatto è che magari non ne avremo più così voglia, essendo ormai che il nostro corpo più del necessario non ci chiederà...
mi sono fatta questa convinzione :D

nel frattempo: via di azione meccanica e clisteri!! :wink:



Già credo proprio così!!!
Avatar utente
By Narayani
#56518
Anch'io ho il tuo stesso problema, sono golosa!

Non dovrei esserlo perché preferisco essere qualche kg in meno sempre e comunque.

Bisognerebbe inventare un metodo per evitare la golosità.... :)
Avatar utente
By EnricoPro
#56522
Narayani ha scritto:Anch'io ho il tuo stesso problema, sono golosa!

Non dovrei esserlo perché preferisco essere qualche kg in meno sempre e comunque.

Bisognerebbe inventare un metodo per evitare la golosità.... :)


Veramente il metodo già esiste ed è "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco"
By Utente cancellato
#56536
Ciao Bichette,
il paradiso per Eheret è stato facile da trovare, in quanto a quei tempi si era più in contatto con la fisicità con le cose fisiche, ossia con l'anima, non c'era la televisione che uccide letteralmente l'anima, che costruisce una mente falsa.
Ehret vedeva sempre persone nuove, posti nuovi, era totalmente indipendente da market o negozi, il suo spirito era in equilibrio con l'anima, era nella fisicità e il suo pensiero era subordinato ai sensi, il tutto unito ad una dieta ideale, deve averli donato una luce di pensiero molto elevata in quanto aveva radici profonde in ciò che era fisico.

Oggi si è più astratti, si è più nel pensiero, senza radici, senza che questo pensiero sia riflesso in qualcosa, infatti si è dipendenti dall'approvazione altrui, lo spirito addirittura, la nostra realtà ideale e costruita, vorrebbe sostituire l'anima, odia l'anima, odia gli altri che sono la nostra parte oggettiva, odia il corpo,
l'agente Smith in Matrix disse :

"E' difficile anche solo immaginarmi rinchiuso in questo guasto ammasso di carne il cui fetore ammorba ogni respiro e soffoca come una nuvola da cui non si scappa",
lUno spirito che ha perso l'anima.

Oggi infatti per comprendere gli altri li attribuiamo solo la nostra mente e non una corporeità, in quanto la nostra anima la rinchiudiamo in un nome e in una forma.
Attribuendo fisicità, corporeità agli altri, ossia, bisogni, emozioni, impulsi, sensazioni, sentimenti, istinti, i pensieri non hanno alcuna importanza, anche perchè subentrano circostanze e ambiente e le circostanze sono tutto, in quanto siamo tutti uguali e cambiano solo le circostanze.

Se siamo consapevoli di ciò si sviluppa l'empatia, in cui si vede quello che vedono gli altri, si sente ciò che sentono, si percepisce ciò che percepiscono, ed anche se non vediamo esattamente ciò che vedono e non sentiamo esattamente ciò che sentono li stiamo attribuendo una corporeità, un'esistenza psico-fisica simile alla nostra, un'anima e non solo uno spirito, non possiamo di certo dubitare che non hanno corporeità, un'esistenza fisica soggetta a tante cose e non solo una mente, e dunque perchè vedere le cose in maniera distorta?.

Duqnue Eheret ha avuto circostanze più favorevoli, basta avere il vento giusto che ci si ritrova a mangiare pochissimo senza problemi, in quanto le circostanze sono tutto, non c'è chi ha più volontà e chi ne ha di meno.

Oggi magari inseguiamo un paradiso metafisico, mentre invece bisognerebbe eliminare l'idea di paradiso che ci siamo fatti e aprire gli occhi...... che potrebbero farci male perchè non li abbiamo mai usati !

Da il pianeta verde : "io non so assistere ad un parto, non ne so niente, io spingo, tiro, pungo, taglio, ricucio, misuro, monitoreggio, faccio epidurali, cesarei a volontà, ma non ho mai assistito ad un parto, non ho mai guardato, ascoltato, osservato, sono sempre intervenuto quando non serviva perchè avevo paura, perchè io non so domare la vita ".

Questo non aiuta a vincere la fame ! ma forse aiuta per altro.
Avatar utente
By Narayani
#56551
Concordo, tv radio internet inventano nuovi bisogni, nuove pretese... bisogna essere belli, alti, magri, in carriera, famosi, ricchi...

...e la felicità?

Menomale che chi non si "inviluppa" in queste inutilità generalmente è molto più felice! :D

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret