Arnold Ehret Italia

Questo forum è sugli attrezzi da cucina.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By flib
#56709
Aleth, chiedi troppo :D

Poi ti chiederei un minimo di fiducia nel prossimo, verso di me in questo caso, visto che alla fine ho anche scritto che il mio lavoro è nel settore... :)

Non volevo in questa sede fare un trattato sull'acqua, ne tantomeno sbandierare la mia attività, volevo solo cercare di dare qualche informazione utile.

Visto però l'interesse aggiungo comunque ulteriori dettagli:

Intanto vi dico che in azienda, pur sapendo che la gasatura acidifica l'acqua, non ci eravamo mai posti il problema di quantificare questa acidificazione.

Il frigogasatore che ho utilizzato per il test ha un microfiltro composito in ingresso (5 micron); il microfiltro non toglie il calcare o altri sali, ma solo sabbia, corpi estranei, sostanze inquinanti, incluso il cloro, odori e/o sapori sgradevoli.
Il cloro in effetti potrebbe influire sulla misura del pH, ma le pastiglie di reagente che si usano nel fotometro hanno un additivo specifico per evitare che il cloro influenzi la misurazione :wink:

Ho prelevato acqua microfiltrata a temperatura ambiente e poi la stessa acqua dopo refrigerazione e gasatura. La nostra macchina non fa gasatura a temperatura ambiente.

Se ci fosse qualche ulteriore dubbio sui campioni che ho utilizzato preciso che:

1) Prima del prelievo del campione di acqua non gasata ho prelevato alcuni bicchieri di acqua non gasata che ho buttato.

2) Prima del prelievo di acqua gasata ho prelevato alcuni bicchieri di acqua gasata che ho buttato.

3) I bicchieri che ho utilizzato erano nuovi ed ho ovviamente utilizzato due bicchieri diversi più un terzo bicchiere per i prelievi "a vuoto"

Questo per essere sicuro che i campioni non fossero "inquinati" da prelievi precedenti di acqua di tipo diverso.

Il frigogasatore che ho utilizzato dosa mediamente 4 grammi di CO2 per gasare 1 litro di acqua.

Precisazione: per gasare un'acqua a temperatura ambiente, è necessario un quantitativo circa doppio di CO2 rispetto allo stesso procedimento su un'acqua refrigerata. Quindi i gasatori a temperatura ambiente potrebbero acidificare ancora di più l'acqua.

Può bastare? :)
Avatar utente
By Aleth
#56713
:D si. (e non era mancanza di fiducia)

ho un pessimo modo di pormi ma è tutto fumo e niente arrosto. Solo frutta :-)

Mi dispiace che ti sei esposto con il tuo lavoro, (però è un bel gesto).
Avatar utente
By flib
#59765
Rispolvero questo post perchè ho finalmente avuto modo di verificare, con pHmetro elettronico, la differenza tra acqua naturale e acqua gasata (in ragione di circa 4 grammi/mc di CO2)

Acqua microfiltrata: pH 7,8

Acqua microfiltrata gasata: pH 5,4




Il test è stato eseguito come ho riportato in qualche post sopra

flib ha scritto:Il frigogasatore che ho utilizzato per il test ha un microfiltro composito in ingresso (5 micron); il microfiltro non toglie il calcare o altri sali, ma solo sabbia, corpi estranei, sostanze inquinanti, incluso il cloro, odori e/o sapori sgradevoli.

Ho prelevato acqua microfiltrata a temperatura ambiente e poi la stessa acqua dopo refrigerazione e gasatura. La nostra macchina non fa gasatura a temperatura ambiente.

Se ci fosse qualche ulteriore dubbio sui campioni che ho utilizzato preciso che:

1) Prima del prelievo del campione di acqua non gasata ho prelevato alcuni bicchieri di acqua non gasata che ho buttato.

2) Prima del prelievo di acqua gasata ho prelevato alcuni bicchieri di acqua gasata che ho buttato.

3) I bicchieri che ho utilizzato erano nuovi ed ho ovviamente utilizzato due bicchieri diversi più un terzo bicchiere per i prelievi "a vuoto"

Questo per essere sicuro che i campioni non fossero "inquinati" da prelievi precedenti di acqua di tipo diverso.

Il frigogasatore che ho utilizzato dosa mediamente 4 grammi di CO2 per gasare 1 litro di acqua.
#78171
discussione veramente veramente interessante e che mi getta ahimè nello sconforto
prendere consapevolezza che l'acqua gassata che tanto amo, mi aiuta a digerire e con cui pasteggio è acida a rigor di scienza (grazie flib) mi fa capire che dovrò abbandonarla...
Nei giorni scorsi ho già provato a non berla più e a sostituirla con l'acqua potabile del rubinetto di casa (l'acquedotto sul sito dice che il 17.12.2013 era a ph 7,58...chissà poi però com'è quando esce dal mio rubinetto???) ma mi sono trovato malissimo.
Durante i pasti non riesco a non bere, e anche aspettare di bere a pasto finito con l'acqua liscia mi ha fatto passare due giorni di sensazione di costipazione e gonfiore di stomaco, come mai???
Poi mi chiedevo, sicuro che l'acqua gassata (acida) fa male come i cibi acidi e piuttosto non è utile per favorire l'ambiente acido della digestione?

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret