Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mauropud
#56943
utente cancellato ha scritto:Un'altra domanda che avrei sarebbe, il discorso è uguale anche è stata devitalizzata solo una radice?

Non saprei.

Nel precedente post spero di essermi spiegato bene ma per chiarire, quello che intendevo dire e' che se la gengiva e' vuota e vuoi metterci una protesi e' probabilmente la peggior situazione perche' il dentista deve metterci un qualcosa di estraneo, tipo una vite.
Ma se hai un dente devitalizzato ci puoi far mettere una capsula sopra e ripristinare almeno la funzione "meccanica" del dente.

Capisco che avere denti devitalizzati non e' il massimo, pero' personalmente io sceglierei di avere una capsula su uno di quelli piuttosto che farmelo estrarre e metterci una protesi avvitata. :D

Non e' un problema nel mio caso perche' ho solo un dente mancante e uno devitalizzato, ma se ce ne sono molti non e' il massimo rimanere senza denti. :)
Avatar utente
By luciano
#56947
Nessuno parla di restare senza denti, ma di trovare le soluzioni corrette.

Appena ho i dati e le informazioni a riguardo posto.

Per il momento deve essere noto che un dente devitalizzato può essere la casa di un'insorgenza di tumore. Le tossine dei denti in decomposizione sono dello stesso ordine di quelle generate da un arto in cancrena.
Avatar utente
By Foca
#56960
luciano ha scritto:
Per il momento deve essere noto che un dente devitalizzato può essere la casa di un'insorgenza di tumore. Le tossine dei denti in decomposizione sono dello stesso ordine di quelle generate da un arto in cancrena.


Infatti è per questo che ho deciso di farmi estrarre i denti devitalizzati.

Mi sono convinta della gravità della cosa proprio leggendo i testi di Lorenzo Acerra e che il dottor Zahlmann di Firenze mi ha confermato.

Quando gli ho portato la mia panoramica lui mi indicava in controluce una riga nera lungo tutto il perimetro della radice del dente devitalizzato, riga nera che io ovviamente non vedevo, al primo sguardo, ma adesso ho imparato a riconoscerla.

Quella riga nera è la NECROSI.

Mi diceva il dottor Zahlmann che la maggioranza dei dentisti non è in grado di leggere le panoramiche, non è stato insegnato loro a riconoscere la necrosi.

A chi dovesse trovarsi nella brutta situazione di togliersi un dente devitalizzato (un cadavere) suggerisco di farsi le analisi dei linfociti (prima dell'estrazione) e poi dopo un poco di tempo ripeterle, come è suggerito in questo testo di Acerra e poi confrontarle.

Sui denti
Avatar utente
By mauropud
#56975
luciano ha scritto:Nessuno parla di restare senza denti, ma di trovare le soluzioni corrette.

Appena ho i dati e le informazioni a riguardo posto.


Si' intanto ho letto gli articoli nuovi sui denti, grazie Luciano per la pubblicazione! :D

Il problema e': io ad esempio ho un solo dente non integro che e' anche un campione di tossicita' in quanto e' devitalizzato e otturato con una amalgama al mercurio. 8O

Al momento questo dente non sembra causare problemi (ha solo 8 anni), ma se cominciasse e avessi il sospetto che il dente sia la causa, per me non sarebbe un grosso problema farmelo togliere e lasciare lo spazio vuoto (tra l'altro anche il danno estetico sarebbe minimo visto che non e' facilmente visibile).

Pero' mi chiedo: se uno ha 10 denti devitalizzati e se li fa togliere tutti che opzioni rimangono?
Io al momento ne conosco solo tre:

1) Rimanere senza i 10 denti. :(

2) Farsi mettere delle protesi che per quanto ne so vanno fissate in qualche modo poco piacevole alle ossa della bocca. Questo ha dei tempi lunghi e costi stratosferici, senza contare i possibili danni all'organismo nel lungo termine, che probabilmente nessuno e' in grado di quantificare.

3) Mettersi una bella dentiera! :(

Esistono altre opzioni?
Avatar utente
By luciano
#56977
mauropud ha scritto:Esistono altre opzioni?
Non lo so Mauro, sto appunto cercando le risposte al di là delle tre opzioni che hai indicato tu, che sono le uniche che al momento conosco anch'io.
Appena lo so, informo.
Avatar utente
By flib
#56981
Far crescere dei nuovi denti no? :wink:
Avatar utente
By Raffaele
#56983
Per la crescita dei denti puoi fare così:
- diventa ehretista puro fino alla morte;
- Insegna ai tuoi figli e nipoti ad essere ehretisti anche loro (possibilmente dalla nascita);
- ecc. ecc.
E' possibile che ai tuoi pronipoti i denti possano ricrescere ...
In qualche modo il "debito generazionale" sarà compiuto !
Avatar utente
By flib
#56984
Raffaele ha scritto:Per la crescita dei denti puoi fare così:
- diventa ehretista puro fino alla morte;
- Insegna ai tuoi figli e nipoti ad essere ehretisti anche loro (possibilmente dalla nascita);
- ecc. ecc.
E' possibile che ai tuoi pronipoti i denti possano ricrescere ...
In qualche modo il "debito generazionale" sarà compiuto !


bisogna anche includere:
- fai diventare Ehretista tua moglie fino alla morte e/o procrea insieme ad una Ehretista
- i tuoi figli facciano la stessa cosa...

:D :D :D :D :D
By Utente cancellato
#57127
Grazie per le risposte, comunque su uno di quei testi citati, mi pare di acerra su http://www.xmx.it/denti.htm ho letto una cosa che mi pare possa essere importante riguardo le estrazioni:

Infine l'osso può essere compromesso da vecchi siti di estrazioni dentali fatte male. Il legamento che attaccava il dente all'osso non ha più alcuna funzione dopo l'estrazione del dente, e se si lascia lì, anche solo una parte minima, funziona da barriera per il ripristino del sistema vascolare osseo e quindi della corretta ricrescita ossea. Non è la chiusura del sito dell'estrazione che è in gioco, questo no, di lì a poco si chiuderà. Ma sotto la chiusura la ricrescita sana è impedita: incamerando tessuto necrotico, l'osso ricresce a gruviera e diventa un terreno di coltura (nascosto), una fortezza, uno stazionamento, per microrganismi endomorfici e della putrefazione.
Avatar utente
By luciano
#57140
Si in pratica si deve far togliere anche il periodonto quando si estrae un dente, altrimenti s richiude il buco e marcisce dentro e l'osso non si riforma ma lascia sempre una sacca chiusa che si riempe di liquidi schifosi come olio da motore usato. (Ho visto delle foto e sembra davvero olio da motore)

In pratica e come se ci infilassi una fetta di pancetta prima di chiudere il buco! :lol:

Naturalmente la quasi totalità dei dentisti non sarà d'accordo.
Avatar utente
By Raffaele
#57141
luciano ha scritto:Si in pratica si deve far togliere anche il periodonto quando si estrae un dente, altrimenti s richiude il buco e marcisce dentro e l'osso non si riforma ma lascia sempre una sacca chiusa che si riempe di liquidi schifosi come olio da motore usato. (Ho visto delle foto e sembra davvero olio da motore)

In pratica e come se ci infilassi una fetta di pancetta prima di chiudere il buco! :lol:

Naturalmente la quasi totalità dei dentisti non sarà d'accordo.


Puoi illuminarmi sul Periodonto ? Link - foto ecc
Avatar utente
By luciano
#57144
Devo fare un articolo allora, ora non ho tempo. In pratica il periodonto è un tessuto fibroso che connette il dente con l'osso della mandibola, serve per consentire una relativa mobilità e non diretto contatto con l'osso mascellare.

Immagina altrimenti due bicchieri incastrati e il mettere un foglio di scottex fra i due bicchieri, immagini la differenza?

Quando estraggono il dente quel tessuto, che ora non serve più, non lo tolgono e la ferita si richiude con dentro esso, fra l'altro si formano bolle d'aria.

Questo marcisce e viene impedito il riformarsi del tessuto osseo.

Questo a grandi linee, con le varie imprecisioni dovute alla mia scarsa conoscenza dell'argomento, ma spero di aver fatto arrivare il concetto. :D
Avatar utente
By Cymba
#57160
l'altro giorno sono stata dal dentista , avevo questo ponte nell'arcata superiore in fondo che mi dava problemi ormai da anni, ci ho mangiato sopra sempre con difficoltà e lui mi ha sempre detto che lì la situazione era piuttosto grave...

poi qualche giorno fa il ponte si è staccato e ne ho approfittato per chiedergli se era il caso di rimetterlo o di pensare di togliere i due denti devitalizzati... lui li voleva salvare entrambi, perchè estraendoli non avrei più potuto sostituirli con nulla, in quanto guardando la panoramica la situazione dell'osso non avrebbe permesso nemmeno più l'impianto...

alla fine abbiamo deciso di togliere quello più in fondo e lasciare l'altro con la sua capsula (con perno) per salvaguardare il sorriso :?
morale della favola: il dente tolto aveva un bel granuloma sulla radice... :(
lui me l'ha richiuso subito quindi non penso abbia tolto periodonti di sorta... :roll:

io spero vivamente che almeno l'estrazione mi porti dei vantaggi, anche perchè non ne potevo più di questa situazione fastidiosa...

poi gli ho chiesto: e se il secondo dente del ponte fosse messo anche lui così male, non sarebbe meglio toglierlo? risposta: eh ma non posso toglierti tutti i denti per vedere cosa c'è sotto...

ma insomma non si può dalle radiografie vedere se sotto a 'sti denti ci sono delle infezioni? possibile che uno debba fare le cose a mosca cieca? :cry:

dopo aver letto tutti i documenti che avete linkato, io comincio ad essere seriamente preoccupata, ma non solo della salute dei miei denti... della mia salute in generale!! :o

... e comincio a pensare che i miei famosi mal di testa pre-transizione fossero dovuti a questa situazione dentale... :roll:
Avatar utente
By Raffaele
#57161
Condivido tutti i tuoi dubbi ma ne so quanto te ...

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret