Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

By Pedro
#57153
Più volte mi son chiesto: se il corpo ha un istinto di sopravvivenza e di autoguarigione, dovrebbe dirmi lui cosa vuole.

Ma non sempre è così, a volte si. E' questo che non ho mai capito.

Ci son stati dei periodi che era come mi parlasse: questo si, questo no, ora non mangio, ecc. era un impulso molto forte che dovevo seguire.

Ma ci sono anche momenti di confusione, ti arriva il desiderio di mangiare cose sbagliate, sai che non va bene, ma lui le richiede, ma sai anche che sono le tossine in circolo che richiedono questo.

Ma è una faccenda molto strana, es. quando conobbi Ehret, improvvisamente il mio corpo iniziò a rifiutare i cibi sbagliati, voleva solo frutta, datteri.

Era un suo istinto; gli alcolici, carne, farinacei, li rifiutava di brutto e a quel tempo ero sicuramente più intossicato, il tutto durò circa 2 mesi, poi ripresi a sentire l'istinto di cibi sbagliati.

Ma non sempre è così, questo è il mistero.
Ultima modifica di Pedro il 23 settembre 2011, 1:31, modificato 1 volta in totale.
By ilvecchio
#57156
Pedro ha scritto:Più volte mi son chiesto: se il corpo ha un istinto di sopravvivenza e di autoguarigione, dovrebbe dirmi lui cosa vuole.

Ma non sempre è così, a volte si. E' questo che non ho mai capito.

Ci son stati dei periodi che era come mi parlasse: questo si, questo no, ora non mangio, ecc. era un impulso molto forte che dovevo seguire.

Ma ci sono momenti di confusione, ti arriva il desiderio di mangiare cose sbagliate, sai che non va bene, ma lui le richiede, ma sai anche che sono le tossine in circolo che richiedono questo.

Ma è una faccenda molto strana, es. quando conobbi Ehret, improvvisamente il mio corpo iniziò a rifiutare i cibi sbagliati, voleva solo frutta, datteri.

Era un suo istinto; gli alcolici, carne, farinacei, li rifiutava di brutto e a quel tempo ero sicuramente più intossicato, il tutto durò circa 2 mesi, poi ripresi a sentire l'istinto di cibi sbagliati.

Ma non sempre è così, questo è il mistero.



Ciao Pedro

La profondità del tuo pensiero mi ha "aperto la porta" della riflessione.
E se davvero fosse così !!!
Seguire le "indicazioni" del nostro corpo : oggi vuole frutta , domani vuole una pizza.
Dovremmo seguirlo : lui sa cosa vuole e noi dovremmo darglielo senza incaponirci con le nostre convinzioni.

Queste cose sono state dette e ridette su questo forum , ma non ci avevo mai riflettuto abbastanza e nel profondo.

Quando sentivo/sento il bisogno di cibo mucoso , lo rifiuto , e lotto con me stesso per non cadere in tentazione.
Ma questo è tutto lavoro del cervello.
E se sbagliassi a non dar retta al bisogno di una pizza ?
E se l'organismo avesse proprio bisogno di quella pizza perchè è in astinenza di qualcosa ???
Ma se gliela dò questa pizza , sono sì contento , in un primo momento , poi mi accorgo che per digerirla mi ci vogliono 4 ore sentendomi pesante e non tanto bene.
Forse l'organismo aveva solo bisogno di una fettina di pizza , giusto per soddisfare quell'astinenza , come un drogato che si sta disintossicando.

Penso che tu , Pedro , abbia toccato il tasto giusto.

Proverò a dare al drogato minimi quantitativi di droga per vedere se si accontenta.
Magari è la terapia giusta !

Sì !!!!
Ehret lo dice.
Fare la dieta di transizione serve a questo : disintossicare l'organismo gradatamente fino ad arrivare al traguardo.
.... E per arrivare al traguardo ci vuole il suo tempo.

Era solo un pensiero tra me e me , non fateci caso.:)
Ultima modifica di ilvecchio il 24 settembre 2011, 8:56, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By bactabeven
#57157
Pedro ha scritto:Più volte mi son chiesto: se il corpo ha un istinto di sopravvivenza e di autoguarigione, dovrebbe dirmi lui cosa vuole.


L'istinto per sua definizione non dice niente a nessuno, e nemmeno a noi stessi cosa vuole. Se l'istinto ci parlasse non sarebbe istinto, ma sarebbe altro. Quindi quando sentiamo delle necessità, il sentire ci permette di dissentire, e di esercitare il libero arbitrio, e di seguire o pauseggiare i consigli del Prof. Ehret.

Ciao a tutti :D
Avatar utente
By Cymba
#57159
Pedro ha scritto:
Ma è una faccenda molto strana, es. quando conobbi Ehret, improvvisamente il mio corpo iniziò a rifiutare i cibi sbagliati, voleva solo frutta, datteri.

Era un suo istinto; gli alcolici, carne, farinacei, li rifiutava di brutto e a quel tempo ero sicuramente più intossicato, il tutto durò circa 2 mesi, poi ripresi a sentire l'istinto di cibi sbagliati.

sono d'accordo con bectabeven e con il vecchio...

io la penso così: tutti inizialmente leggiamo i libri e ci entusiasmiamo del metodo, quindi rifiutiamo i cibi sbagliati in toto ma non è tanto l'istinto, quanto la nostra ragione che "decide" che ci dobbiamo finalmente disintossicare...
dimenticando però che la disintossicazione, come dice il Prof, non deve essere molto drastica in quanto il corpo deve abituarsi piano piano ai cambiamenti, altrimenti poi viene un momento in cui crolla tutto...

quindi suppongo che anche tu, come tanti e come ho fatto anch'io, all'inizio preso dall'entusiasmo hai cambiato radicalmente il tuo modo di alimentarti senza dare al tuo corpo un pochino di tregua, di consolazione, di tempo per abituarsi... immagino che sia giusto e sacrosanto che lui (il corpo) adesso che sei più rilassato e hai perso quell'"integralismo" iniziale, ti presenti il conto e ogni tanto ti chieda degli "sgarri"... che magari avrebbe voluto fare anche inizialmente, ma la tua ragione glie l'ha impedito... :wink:
Avatar utente
By dodo
#57164
Caro Pedro,
se ci pensi e normale che la mente ti chieda i cibi sbagliati (ora che li conosci) dopo che ti sei alimentato per anni in maniera sbagliata, e togliendoli di colpo che ti freghi, la mente li vuole e te li chiede perchè il corpo e gia pieno di tossine da eliminare e quindi come dice the Prof. introducendo cibi sbagliati si blocca l'eliminazione, e il corpo prende fiato eliminando l'eccesso dai reni, almeno questa e la sua teoria, come dice Cymba ci facciamo prendere dall'entusiasmo, li sbagliamo...la transizione serve proprio a questo, l'importante secondo me e farla in maniera progressiva, talmente progressiva che il corpo non se ne accorge (più facile e dirsi...), io ho capito subito questa cosa e le tentazioni devo dire sono rare, sono più consapevole, e poi ragazzi.... la lingua non la guarda nessuno? ne sento parlare poco nel forum...ogni settimana dopo il digiuno sono li allo specchio a guardarmi la lingua, ogni volta lo strato di muco si assottiglia..almeno sembra, ma sono sicuro che e cosi, io sento che il corpo ringrazia tutte le volte che il processo di pulizia termina, vedi digiuni e enteroclismi.
ciao a tutti..
Avatar utente
By swami863
#57184
Io credo che il nostro corpo tenda alla salute, ad autoguarirsi, appena glielo permettiamo: è per questo che con il Sistema di Ehret lo riconosciamo da subito che stiamo andando nella giusta direzione!

Ma contemporaneamente esiste una vita di abitudini alimentari che hanno lasciato tracce non solo nella nostra mente, ma anche a livello organico, cellulare, come delle memorie che ci riconducono verso quei cibi, anche dannosissimi, che abbiamo frequentato per anni.

A livello mentale posso anche SCEGLIERE di punto in bianco di non mangiare più cibi mucosi, ma a livello fisico il mio corpo arranca.

La bella notizia è che anche rallentando un pò, pur con qualche passo che la mia mente definisce come "passo indietro", la transizione va avanti!!! :P

Se la maggior parte dei pasti li faccio mangiando come Ehret spiega molto bene, con buon senso, i progressi li vedo: più va avanti la pulizia, più sento che ora sì che è l'istinto che sta tornando a farsi sentire e a guidarmi nelle scelte! :wink:
Avatar utente
By davide32
#57232
ricordiamoci sempre che il transurfing per essere eseguito in maniera corretta deve essere accompagnato da un'alimentazione sana altrimenti non si cava un ragno dal buco; ho finito il secondo libro del transurfing dopo averlo letto 2 volte ora passo al terzo.
By Utente cancellato
#57235
Ciao Davide, ma sei tu nella foto? ? ho beccato su YT uno con la foto uguale pensavo fossi tu ma non sa neanche chi sia Ehret.

http://www.youtube.com/user/GufoGangsta
Avatar utente
By davide32
#57242
utente cancellato ha scritto:Ciao Davide, ma sei tu nella foto? ? ho beccato su YT uno con la foto uguale pensavo fossi tu ma non sa neanche chi sia Ehret.

http://www.youtube.com/user/GufoGangsta
macche' quello e' bruce lee l'umo piu' veloce del mondo!!!non nn ero io ;-)
Avatar utente
By Liam
#57249
swami863 ha scritto:La bella notizia è che anche rallentando un pò, pur con qualche passo che la mia mente definisce come "passo indietro", la transizione va avanti!!! :P

By Utente cancellato
#57269
davide32 ha scritto:
utente cancellato ha scritto:Ciao Davide, ma sei tu nella foto? ? ho beccato su YT uno con la foto uguale pensavo fossi tu ma non sa neanche chi sia Ehret.

http://www.youtube.com/user/GufoGangsta
macche' quello e' bruce lee l'umo piu' veloce del mondo!!!non nn ero io ;-)


Ah ecco... non ci assomiglia per nulla così in piccolo e bianco !
Comunque neanche io sono una giraffa.

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret