Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By lunasio
#69063
rosablu77 ha scritto:Ho letto molti dei post della sezione "denti".
Sto ri-devitalizzando perchè la prima devitalizzazione è andata male da subito poichè il dentista non ha usato gli strumenti moderni.
Ho notato che l'argomento è vasto e ci sono molteplici variabili e situazioni.

Quale può essere, dunque, la soluzione?
Mi è sembrato di capire che alla base ci sia, cmq, l'estrazione del dente...


variabili di che tipo? il 100% delle devitalizzazioni vanno a finire male, l'unica costante è il portafoglio del dentista saccente.

Con cosa sostituire i denti? prova a buttare un occhio al valplast. Con tale sistema si può sostituire da uno a tutta l'arcata con una spesa contenuta e definitiva
Avatar utente
By lunasio
#69064
Ed ancora:
Era il 1840 quando l’amalgama fu messo fuorilegge per la prima volta negliStati Uniti. A quel tempo e per 15 anni, ogni dentista che usava amalgama veniva espulso dall’ordine. Ma poi i ciarlatani sono diventati l’ufficialità, e iloro opponenti sono diventati alternativi, e così si è dato il via ad una tragediadi incommensurabili proporzioni, un dramma che continua ad avvenire nella vita delle persone. http://it.scribd.com/doc/58608472/Daund ... a-amalgama
Avatar utente
By rosablu77
#69072
Per onestà intellettuale credo che le amalgame del 1840 siano diverse dai materiali usati oggi. Il mio ex dentista le usa ancora anche se non contengono mercurio.
Il mio dentista attuale usa una pasta bianca, forse un composito, sia internamente che esternamente.
Pensate siano pericolosi anche questi?

Ho dato un'occhiata al valplast, solo che, cmq, bisogna fare una rimozione del dente, o mi sbaglio?
Sono in pochi ad usare questo nuovo materiale... Per me sarebbe anche assolutamente proibitivo spostarmi dal territorio regionale (Sardegna) per fare questo tipo di interventi.

Volevo sapere se per le carie c'era qualche sostanza metal free che si poteva usare senza problemi... in modo da sostituire le amalgame (senza estrazione del dente, ovviamente!).
Avatar utente
By luciano
#69073
rosablu77 ha scritto:Per onestà intellettuale credo che le amalgame del 1840 siano diverse dai materiali usati oggi.
Per amalgami si intendono quei composti contenenti mercurio. Il mercurio del 1840 è identico a quello del 2013, stessi atomi, stesse orbite ecc.

Ci sono dei compositi che hanno una bassa tossicità, e sono il meno peggio come soluzione.

Il problema comunque non è tanto il materiale usato per l'otturazione, a parte ovviamente il mercurio, ma il dente devitalizzato stesso che è un pezzo di tessuto osseo morto che va in necrosi creando problemi al tessuto osseo circostante e altre complicazioni, l'elencarle richiede molto di più di un piccolo post.

Quindi tolti gli amalgami al mercurio, il problema successivo è quello dei denti devitalizzati. So che è difficile accettarlo, ma chi ha denti devitalizzati da dieci anni o più si porta dietro la causa di malattie che non aspettano che un piccolo click per manifestarsi.

Forse questo mio articolo potrebbe aiutare:
http://www.arnoldehret.it/denti-devital ... generative
Avatar utente
By rosablu77
#69074
C'è un modo per capire se si hanno amalgame al mercurio?

I denti devitalizzati che vengono incapsulati sono ugualmente pericolosi?
Ne ho uno o due devitalizzati da non più di dieci anni e attualmente ne dovrei ridevitalizzare due (perchè la devitalizzazione precedente è andata male anche per i materiali e le procedure non proprio attuali) e forse un terzo. I denti, purtroppo, sono uno attaccato all'altro!!!
Avatar utente
By rosablu77
#69078
I miei amalgami :) sono, invece, neri.
Quindi non ci dovrebbe essere mercurio!!

Riguardo la devitalizzazione andata male, ho visto la radiografia digitale. il mio ex dentista è arrivato solo a metà del canale lasciando il tratto fino all'apice scoperto e uno dei canali è ancora aperto!!
E' per questo che me l'hanno riproposta.
Avatar utente
By rosablu77
#69079
I miei amalgami :) sono, invece, neri.
Quindi non ci dovrebbe essere mercurio!!

Riguardo la devitalizzazione andata male, ho visto la radiografia digitale. il mio ex dentista è arrivato solo a metà del canale lasciando il tratto fino all'apice scoperto e uno dei canali è ancora aperto!!
E' per questo che me l'hanno riproposta.
Avatar utente
By lunasio
#69082
rosablu77 ha scritto:I miei amalgami :) sono, invece, neri.
Quindi non ci dovrebbe essere mercurio!!

Riguardo la devitalizzazione andata male, ho visto la radiografia digitale. il mio ex dentista è arrivato solo a metà del canale lasciando il tratto fino all'apice scoperto e uno dei canali è ancora aperto!!
E' per questo che me l'hanno riproposta.


Mah.. non so da quale ciarlatano tu vada ma dovrebbe informarti di piu' (per il suo limite, molto limitato). Detto questo non esiste metà o totale, un dente è formato da centinaia di capillari secondari che sono impossibili da trattare, inizi a capire? qualsiasi cosa lui faccia è destinata al fallimento.

Idem nel caso di estrazione, per cui devi essere tu a dargli le istruzioni per l'uso (periodonto + raschiamento + eventuale cura in post)

L'otturazione nera con cosa credi che l'abbiano fatta, con l'acqua santa? :mrgreen:
Avatar utente
By rosablu77
#69083
Scusa ma il tono polemico non mi piace.
Sono qui per capire e non credo sia questo l'atteggiamento giusto.
In un post precedente con link hai detto che le otturazioni al mercurio erano di colore grigio, bene, io ti ho detto che le mie sono nere.
Il mio ex dentista mi ha assicurato che non usava più il mercurio ma altre leghe tra le quali stagno, argento, rame, etc...
Non sto dicendo che i miei denti non hanno metalli ma, probabilmente, escluderei il mercurio.

Il dentista attuale non è un ciarlatano e ti posso assicurare che molte persone hanno risolto grossi problemi.
Se vogliamo confrontarci non possiamo avere lo stesso atteggiamento di superiorità di chi "esercita la scienza medica ufficiale".

Posso concordare che possano esistere infiniti capillari ma, per quello che emerge dalle radiografie digitali, e per ciò che dice la medicina, i canali sono essenzialmente tre (molare superiore). Di conseguenza, se il dentista ne chiude due, ne lascia uno aperto e non arriva all'apice di questi, è una devitalizzazione incompleta che può causare ascessi e pulpiti.

Sul fatto che io possa dire al dentista cosa fare, beh, lasciami dire che dissento fortemente. Se non ci va bene quel che fa puoi cambiare professionista, lui, però , lavora così e crede di essere nel giusto!

Detto questo, a me interessa informarmi, confrontarmi e poi prendere le decisioni migliori.

Sono sicura che il mercurio sia tossico, anche perchè è risaputo, così come credo che anche gli altri metalli non siano immuni da tossicità, anche se rimango un po' confusa rispetto al fatto che alcuni di essi, come il titanio, vengano oggi usati nella ricostruzione degli arti e salvino la vita a milioni di persone!
Avatar utente
By lunasio
#69084
Fai male ad escludere il mercurio, la lega d'argento con cosa credi che sia fatta
Avatar utente
By rosablu77
#69086
Non sono un chimico, ne un medico, ne un biologo, non so di cosa siano fatte le leghe e tanto meno quelle d'argento.
Confesso quindi la mia ignoranza in materia e, per questo, non vorrei essere "insultata" o ritenuta non all'altezza delle "vostre competenze".
A volte, come faccio nel mio lavoro, bisognerebbe semplicemente spiegare le cose anzichè darle per scontate.

Rispetto le esperienze vissute delle persone qui sul forum, non per questo tutti gli altri sono ciarlatani. Anch'io ho provato sulla mia pelle una devitalizzazione andata male e una riuscita e vi assicuro che il dolore fisico fa la differenza.
Che poi il dente vada, dopo almeno un decennio, effettivamente, in necrosi, a causa dei batteri anaerobi e di tutta un'altra serie di motivi, si, è plausibile anche questo.

Una cosa, però, non esclude l'altra!

Ero entrata nel forum per capire ma l'unica cosa che ho compreso è che, in realtà, dovrei avere già tutte le risposte alle mie domande.
Se così fosse non avrei neanche cominiciato a scrivere i post.

Non do mai niente per assolutamente vero e, per contro, niente di assolutamento falso.

E' esattamente quello che contesto alla medicina ufficiale ma vedo che quella non ufficiale è, se possibile, ancora più conformista, autoritaria ed escludente!
Avatar utente
By acerra99
#69104
rosablu77 ha scritto:Il mio ex dentista mi ha assicurato che non usava più il mercurio ma altre leghe tra le quali stagno, argento, rame, etc...
Non sto dicendo che i miei denti non hanno metalli ma, probabilmente, escluderei il mercurio.

Non abbiamo avuto una discussione cosi' accesa qui da parecchio tempo.
Comunque stagno argento e rame non riescono ad essere inseriti nella cavità dentale senza il 53-55% di mercurio. Infatti il mercurio rende per alcuni minuti fluida la lega di stagno, argento, rame, etc...
che poi solidifica nella cavità dentale dove la carie è stata tolta.
Argento stagno rame etc. Ho studiato questo argomento su testi anche dell'ottocento, ma soprattutto quelli recenti, e nessuno mai è riuscito a fare otturazioni nere nei denti senza usare il mercurio liquido che poi nella cavità dentale solidifica.

Se qualcuno avesse trovato un tale metodo, sarebbe una novità utilissima anche in vista del fatto che il Consiglio d'Europa ha suggerito al parlamento europeo di bandire le otturazioni dentali scure (grigie o nere) perché rilasciano mercurio.
http://it.wikipedia.org/wiki/Amalgama_dentale
Immagine

Io, vista l'aria che tira in questo scambio, sconsiglio di rimuovere l'amalgama, perché regna l'idea di fiducia per il dentista. Inoltre rimozione amalgama potrebbe condurre a devitalizzazione del dente (bisogna valutare caso per caso). INOLTRE E' PROVATO SIA IN LETTERATURA SCIENTIFICA CHE DALLE MIE OSSERVAZIONI, che la rimozione è più tossica della presenza dell'amalgama in bocca, libera vagonate di vapori di mercurio, perché il trapano vedete qui cosa fa.
cliccare qui per il video della vaporizzazione metalli tossici
Immagine

Mi dispiace ad essere stato io tra i pochi a mettere in giro la voce che la salute potrebbe essere incrinata lentamente dai denti devitalizzati andati in marciume senza che il dentista ne sapesse niente (ho semplicemente tradotto testi in italiano dal tedesco, francese e inglese.)
La tossicità dei denti devitalizzati solo raramente raggiunge picchi, ed è in quei casi che uno si deve recuperare l'informazione. Magari recuperare questa informazione prima per molti puo' essere controproducente.
Mi dispiace dover chiedere una presa di coscienza dolorosa e faticosa. Faticosa perché il dentista o i dentisti di riferimento non ne sanno niente.

Le alternative non sono entusiasmanti: solo i disperati potrebbero fare questa scelta qui

dentisti che decidono di togliere denti devitalizzati,
che prendono questa decisione perché sono sicuri di effetti a distanza non ce ne sono.

Sicuramente si inizia da una ortopanoramica dentale digitale, o anche semplicente vederne una vecchia di qualche anno fa.

Poi ti studi i vari articoli, valuti se hai denti del giudizio
valuti da quanti anni hai denti devitalizzati,
valuti se hai piccoli fastidi nell'osso mandibolare, se premi con un dito se ci sono in alcune zone disagi o doloretti,
valuti se la storia clinica ha a che fare con visite a dentisti,
valuti se hai più sintomi a sinistra o a destra, (solo un occhio ha una congiuntivit, solo una mano ha dermatite, solo una gamba ha un'infiammazione..

valuti se hai denti del giudizio.
Leggi un po' di articolo: su google: denti del giudizio lorenzo acerra
denti devitalizzati lorenzo acerra
sui denti lorenzo acerra

Da un dentista neurofocale, se esistesse, dovresti portare tutte queste informazioni.
Più la tua maturità in materia.
ti consiglio di iniziare a raccogliere queste notizie.

sconsiglio di fare qualcosa se uno veramente non ha dei problemi precisi che deve risolvere.

consiglio di leggere sui denti del giudizio.


stefc ha scritto:la cosa davvero grottesca è il tempo e le parole necessarie a fare breccia nel muro di incredulità mista a rifiuto che tutti questi disperati pongono, ovvero accettare che "il loro dentista" possa aver fatto tutto quel popò di £££ lavoro e ora tutto ciò sia la causa delle sue attuali miserie... ma non lo sanno? ma perche lo fanno? ...
quando passi il giorno a parlareparlareparlare .... sempre di questo...
quando ti ritrovi davanti una bocca del genere, sai già che qualunque cosa tu possa fargli, dieta, manipolazioni, suplementazione, non ne cavi che modesti risultati....
ovvero i tuoi tentativi d'aiutare sono resi improbi, a causa della necessità di doversi sottoporre a costosi e dolorosi interventi, che non puoi fare tu, ma solo i dentisti , il tutto per risolvere il disastro, causati da... identisti.

Io, dopo aver scelto il mio stile di vita e le mie idee, non posso decidere quello degli altri, Stefc. Tutto sapere ha il prezzo che uno capisce che il suo pubblico forse è lo 0.001 % della popolazione.
Io gli consiglio di leggere, leggere , leggere, ESSERE disperato e poi capire. altre ricette non ci sono. Non siamo presuntuosi! ad uno che ignora, ad uno che ha lottato in modi strani per scacciare la "disperazione"
che gli devi dire. Io gli dico, coltiva la disperazione, che è veramente l'unica tua amica fedele, altri non ci sono. lorenzo

stefc ha scritto:le "crisi" sono sempre benvenute ed evolutive...da quando ho iniziato a guardare in bocca alla gente mi si è svuotato lo studio!...cambio di paradigma ed energia...ora si sta riprendendolentamente, ed arriva una tipologia diversa di clientela, più matura.
meno soldi, più qualità, più servizio e più divertimento, che se non c'è quello casca tutto! :D
anticamente con il termine crisi (dal gr. krisis = scelta, giudizio) si indicava un momento della vita di una persona in cui era necessario giudicare la situazione e compiere una scelta.
Solo più tardi ha assunto l’accezione negativa di “brutto periodo di difficoltà”...
ogniqualvolta il "discepolo" attraversava una krisi, ciò veniva interpretato come un evento positivo in quanto preludio e causa di un’apertura della coscienza....
Avatar utente
By rosablu77
#69108
Ok, apprendo ora che, quindi, non è possibile inserire otturazioni con argento e altre leghe senza mettere anche il mercurio.
A questo punto, il mio ex dentista mi ha mentito.
Ricordo di averglielo chiesto espressamente e lui mi aveva detto di non usarlo più da tantissimo tempo e mi aveva, appunto, spiegato di usare altre leghe!
Lui si che era e rimane un ciarlatano!


Grazie delle delucidazioni sul fatto che sia ben più nocivo farsi togliere i vecchi amalgami, piuttosto che conservarli nella propria bocca!

Il mio dentista attuale non usa gli amalgami, credo usi il composito, cmq, le otturazioni sono di colore bianco.
Questo è un primo punto per guadagnarsi la mia fiducia.

Per il momento, col nuovo dentista ho eseguito due otturazioni e sto rifacendo, come ho detto nei post precedenti, due devitalizzazioni.

So che in base ad altre fonti scientifiche, da voi qui trattate, queste devitalizzazioni saranno destinate al fallimento ma, credetemi, dopo due anni dalla prima devitalizzazione, in cui il dente mi ha dato sempre problemi, ora inizio a rilassarmi perchè non ne da più!
Questo è un altro motivo per cui ritengo il mio attuale dentista un professionista e non un ciarlatano!


Non sarà una grossa evidenza scientifica ma è la mia personale esperienza che, ovviamente, non esclude la tesi da voi seguita!
Devo valutare la possibilità di estrazione in futuro ma insieme dovrei fare anche un impianto, diversamente diventerei sdentata! :lol:

Sul web ho trovato questi video:
Prof. Tringali- Amalgame e Metalli pesanti
https://www.youtube.com/watch?v=EeBbH-D ... EEEEE817FF

Intossicazioni da amalgami al mercurio
Prof. Wolfgang Koch, Bonn
https://www.youtube.com/watch?v=EeBbH-D ... EEEEE817FF[/b]
Avatar utente
By ricky66
#69139
rosablu77 ha scritto:
Per il momento, col nuovo dentista ho eseguito due otturazioni e sto rifacendo, come ho detto nei post precedenti, due devitalizzazioni.

So che in base ad altre fonti scientifiche, da voi qui trattate, queste devitalizzazioni saranno destinate al fallimento ma, credetemi, dopo due anni dalla prima devitalizzazione, in cui il dente mi ha dato sempre problemi, ora inizio a rilassarmi perchè non ne da più!
Questo è un altro motivo per cui ritengo il mio attuale dentista un professionista e non un ciarlatano!




vedi rosa, il tuo non è nè un "bravo" (che vedo tu traduci con professionista) nè un" ciarlatano", è solo un.... dentista come il 99% (a esser ottimisti)di quelli in circolazione, che applica tranquillo e sereno ciò che gli hanno inculcato a scuola, con la convinzione ferrea di fare il meglio possibile, il top della"scienza".
peccato che il suo sia un bagaglio essenzialmente meccanicistico, ovvero non conosce gli effetti dei suoi lavori "a regola d'arte" sul resto del corpo...
il suo assunto è:
il dolore è passato?
mastichi bene?
ok, dunque, il lavoro è stato fatto a regola d'arte.
peccato che non sia sempre così.
la pratica di RIPETERE la cura canalare è una delle più devastanti in assoluto, in quanto spinge l'infezione, ormai estesa in ogni ATOMO del dente, ancor più fuori nell' osso e periodonto circostante, garantendo un futuro di problemi seri lungo i meridiani interessati dallo scempio.
il fatto è che se non fanno parte di quell 1% (ad esser sempre più ottimisti...) che ha studiato odontoiatria funzionale e olistica...semplicemente non lo sanno.
non è che sono cattivi, stupidi, imbecilli, incapaci, sono solo ignoranti.
il problema è che l'ignoranza in questo campo porta a dei disastri di salute lungo la linea del tempo, che sarà poi difficile da ascrivere a quel lavoro sciagurato, almeno che ti rivolgi a qualcuno, come tento di fare io, che "unisce i puntini" e cerca la causa a monte di tutto.
quindi,in bocca al lupo con le tue ri-devitalizzazioni, ricordati di tenerle d'occhio come "sorvegliati speciali" ed estraili (da un altro dentista, questo non lo farà mai, te ri-ri-devitalizza, a meno che proprio grondino pus) al minimo segno di anomalie sugli organi, articolazioni e ghiandole destinatari della cadaverina, putrescina, indoli, mercaptani e tioeteri vari, prodotti dallaflora batterica anaerobica all' interno di quei due cadaveri imbalsamati .
:roll: :wink:

p.s lorenzo, ma chi è sto stefc? :lol:
Avatar utente
By rosablu77
#69142
ricky66 ha scritto:
vedi rosa, il tuo non è nè un "bravo" (che vedo tu traduci con professionista) nè un" ciarlatano", è solo un.... dentista come il 99% (a esser ottimisti)di quelli in circolazione, che applica tranquillo e sereno ciò che gli hanno inculcato a scuola, con la convinzione ferrea di fare il meglio possibile, il top della"scienza".
peccato che il suo sia un bagaglio essenzialmente meccanicistico, ovvero non conosce gli effetti dei suoi lavori "a regola d'arte" sul resto del corpo...
il suo assunto è:
il dolore è passato?
mastichi bene?
ok, dunque, il lavoro è stato fatto a regola d'arte.
peccato che non sia sempre così.
la pratica di RIPETERE la cura canalare è una delle più devastanti in assoluto, in quanto spinge l'infezione, ormai estesa in ogni ATOMO del dente, ancor più fuori nell' osso e periodonto circostante, garantendo un futuro di problemi seri lungo i meridiani interessati dallo scempio.
il fatto è che se non fanno parte di quell 1% (ad esser sempre più ottimisti...) che ha studiato odontoiatria funzionale e olistica...semplicemente non lo sanno.
non è che sono cattivi, stupidi, imbecilli, incapaci, sono solo ignoranti.
il problema è che l'ignoranza in questo campo porta a dei disastri di salute lungo la linea del tempo, che sarà poi difficile da ascrivere a quel lavoro sciagurato, almeno che ti rivolgi a qualcuno, come tento di fare io, che "unisce i puntini" e cerca la causa a monte di tutto.
quindi,in bocca al lupo con le tue ri-devitalizzazioni, ricordati di tenerle d'occhio come "sorvegliati speciali" ed estraili (da un altro dentista, questo non lo farà mai, te ri-ri-devitalizza, a meno che proprio grondino pus) al minimo segno di anomalie sugli organi, articolazioni e ghiandole destinatari della cadaverina, putrescina, indoli, mercaptani e tioeteri vari, prodotti dallaflora batterica anaerobica all' interno di quei due cadaveri imbalsamati .
:roll: :wink:



Concordo con te sul fatto che sicuramente la maggior parte dei dentisti fanno quello che gli è stato insegnato dalla scienza medica accademica ufficiale (non tutti, tra l'altro, in maniera ottimale).
Trovarne uno che la applica in diverso modo è difficile, probabilmente, in Sardegna direi quasi impossibile.
Anche trovandolo dovrei avere racconti positivi del professionista in questione da persone che conosco, in genere, non mi fido ne di un medico tradizionale, ne di uno olistico se non ho riscontri positivi in merito.

So benissimo che la scienza medica ufficiale ragiona in modo meccanico, a mie spese, qualche anno fa, per altri problemi mi sono rivolta a professionisti non medici, facenti parte della medicina alternativa e, devo dire, che ho in parte risolto i miei problemi che per la medicina ufficiale non avevano soluzioni.
Contesto questa visione alla medicina tradizionale che non si assume la responsabilità del dolore come prodotto di uno squilibrio facente parte di un tutto, che altro non è che il corpo umano!

Quello che mi chiedo è: nel mio caso specifico avrei potuto trovare un'altra soluzione? Oltre al fatto che ignoravo totalmente i danni di una devitalizzazione o ri-devitalizzazione e con un'infiammazione in corso?

Ora lo so ma, in questo momento, la soluzione non può cambiare.
Sarebbe impossibile spostarsi nel territorio nazionale per un'estrazione e poi un'altra e un'altra e se, nel frattempo, dovessi avere altri problemi ai denti, che faccio?

Con questo non voglio dire che non c'è soluzione ma solo che, al momento attuale, non è praticabile.

Di questo dente che sto ri-devitalizzando, visto che ne è rimasto ben poco, è possibile che il mio dentista possa prevedere anche un'estrazione e poi un successivo impianto, dal momento che è specializzato in implantologia, ma la cosa mi spaventa non poco, oltre al costo economico, chiaramente.

Voi cosa consigliereste come male minore?
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 8
AVOGADO TOSSICO?

Non penso che l'avocado sia tossico. Però bisogna […]

Non bisogna generalizzare. Io sono crudista, ma no[…]

Bhe estrarre un incisivo per creare spazio è propr[…]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret