Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Luca-
#58809
Buona sera,
mi chiamo Luca ed ho 23 anni .
Vogliate scusarmi se vi parrà più che una presentazione la lista di una spesa mal fornita.
Ho da 8 mesi intrapreso un "viaggio alimentare" che mi accingo ad illustrarvi;
Parto da una dieta mediterranea, aimè modernizzata, con l’abbondante utilizzo di derivati animali di ogni genere e pasti estremamente abbondanti, tanto da far fatica ad alzarsi dalla sedia dopo mangiato.
( sono comunque estremamente magro)
Ho passato 3 mesi seguendo le combinazioni alimentari “più corrette” , aumentando l’assunzione di vegetali a scapito dei prodotti animali.
Finiti i quali, ne ho passati altri 2 da vegetariano.
2 da vegano ,
1 da vegano crudista all’ 70-80%,
2 settimane aumentando la quantità di frutta fresca, ovvero sostituendo a colazione 1e2 spunino 1e2 dei pasti mono frutto.
Pochi giorni fa ho fatto il mio primo giorno a solo frutta ed a fine serata ho accusato forte stanchezza e giramenti di testa che ho "calmato" con cibo cotto.
il giorno seguente ho "fatto il vegano" se così si può dire.
I due giorni successivi li ho passati a solo pasti mono frutto; niente giramenti ma tanto gonfiore.
Il giorno seguente, ovvero oggi, dove leggendo il libro, ho incominciato le prime due settimane di transizione descritte, ma senza cuocere la frutta.
Fine, (per il momento)…
Avrei una domanda da porvi, ieri ed oggi nelle mie feci è apparso del sangue, sono spossato ed ho dolori allo stomaco, mi farebbe molto piacere avere un consiglio sul da farsi e sapere se a qualcuno è già capitato.
Vi ringrazio per la lettura e per le eventuali critiche e consigli che saranno assai graditi…
Un cordiale saluto, Luca-.
Avatar utente
By virtu
#58812
Ciao Luca, benvenuto, cerca di non avere fretta, cambiare stile alimentare verso uno più salutare va bene, ma richiede tempo, anche anni, devi abituarti pian piano, altrimenti rischi di non trarne benefici. Dai il tempo al tuo corpo di abituarsi. Rileggi il libro, gli estremismi, come dice Ehret, è meglio evitarli.
Avatar utente
By Luca-
#58814
Lei ha perfettamente ragione e devo ammettere che avrei dovuto fare le cose con molta più calma, ed incomincire dopo essermi informato e non prima, ma ora mi ritrovo a non saper più da che parte andare, ovvero non so se giusto continuare con la transizione o fermarmi e tornare vegano per poi ritornare in transizione;
e poi non comprendo il sangue nelle feci e questo devo ammettere che non mi rende del tutto tranquillo, non che mi sciocchi, ma mi piacerebbe conoscerne i motivi e di conseguenza come muovermi.
Spero in un vostro consiglio, ringrazio e saluto Luca-.
By Datagram
#58831
Ciao Luca e benvenuto, come dice il buon virtu ti consiglio di fare qualche passo indietro e proseguire tranquillamente con la transizione (che non vuol dire seguire alla lettera il menù che Ehret propone nel SDGDDSM).
Anche io come te ho avuto in passato delle piccole perdite di sangue, ma poi son sparite, ricorda anche che la pulizia intestinale è molto importante (vedi enteroclisma, idrocolon etc.).
Avatar utente
By Luca-
#58856
Buon giorno,
Ho seguito il consiglio, grazie, e sono ormai al 4° giorno di dieta di transizione e a parte qualche giramento di testa e dolori alla pancia, ci sono stati momenti in cui mi sono sentito molto bene.
Oggi però ho una stanchezza addosso incredibile, sento la testa leggera e formicolio leggero alle caviglie e mani, che va e viene, ed accuso da ieri molto più freddo del normale.
Vorrei chiedervi se sono sintomi normali e se invece bisona fare qualcosa ed se ne è conosciuta la causa scatenante?.
Al momento sto seguendo in maniera rigida la dieta senza alcuna eccezzione (senza patate ne pane ne altro) e non saprei come diminuire i sintomi, ne se è necessario...
Non nego che mi darebbero molto conforto le vostre risposte.
Vi ringrazio e auguro buona giornata a tutti...
Luca.
Avatar utente
By mauropud
#58864
Luca- ha scritto:Al momento sto seguendo in maniera rigida la dieta senza alcuna eccezzione (senza patate ne pane ne altro) e non saprei come diminuire i sintomi, ne se è necessario...


Secondo me e' la disintossicazione che si fa sentire: se non hai grossi problemi sopporta e vai avanti, altrimenti puoi introdurre qualche patata al forno o qualche fetta di pane tostato per rallentare. :wink:
Avatar utente
By EnricoPro
#58872
Ciao Luca-


il consiglio primo è che tu devi leggere il libro ma quando dico leggerlo significa tutto il libro.


Dopo di che incomincia con la Dieta di Transizione non necessariamente con le ricette di Ehret ma applicando i principi di tale Dieta.

Cioè trasformare i cibi mucosi in poco mucosi con la cottura ed preferire quelli meno mucosi.

Comunque nel libro c'è scritto quali sono i cibi che si possono rendere meno mucosi con la cottura e preferire quelli meno mucosi.

Considera il fatto che una dieta vegetariana o vegano non ti avvantaggia come alcuni credono nel seguire la dieta di Ehret perchè comprende molti cibi mucosi cosa invece avvantaggia di più un onnivoro.

Perchè esso mangia un pò di tutto senza tanto preferenze.


Questo naturalmente è la mia opinione che in un certo senso è convalidata da ciò che dice Ehret il quale un carnivoro è più in salute che un vegetariano vivendo più a lungo ma si ammalerà più gravemente in futuro.

Quindi un onnivoro è più avvantaggiato perchè è nella via di mezzo!!!

Ciao a presto!!
Avatar utente
By Luca-
#58877
Vi ringrazio per le risposte e sulla linea di quanto scritto da mauropud, mi sono traquillizzato e questa sera per cena invece della frutta ho replicato un pranzo, qundi insalata standard più olio d'oliva e cavolo cotto al vapore con aggiunta di 70g di pane nero tostato e una salsa di 50g di fave cotte.
Spero di non aver fatto pasticci ma per il momento i disturbi sono spariti tranne il formicolio alle caviglie che ritorna, ma dura poco e credo sparirà...
Vorrei chiedervi, siccome io faccio parte di quelle persone che vengono definite dal metabolismo veloce, cioè che mangiano ma non ingrassano, e dal libro ho dedotto che non ingrasso perche sono pieno di acido urico che brucia il muco mi chiedevo:
cosa sarebbe più indicato mangiare? e cosa invece dovrei evitare data tale situazione? e soprattutto cosa implica la presenza di più acido urico che muco?
Vi ringrazio e Saluto...
Luca.
Avatar utente
By mauropud
#58884
Luca- ha scritto:Vorrei chiedervi, siccome io faccio parte di quelle persone che vengono definite dal metabolismo veloce, cioè che mangiano ma non ingrassano, e dal libro ho dedotto che non ingrasso perche sono pieno di acido urico che brucia il muco mi


Non mi sembra che il libro dica questo: semmai dice che il tuo corpo essendo giovane e in buona salute riesce ancora ad eliminare le tossine introdotte col cibo sbagliato, che altrimenti si accumulerebbero nelle zone periferiche del corpo come strati di "grasso" pieno di tossine.

Se tu fossi pieno di acido urico ti verrebbero i sintomi della gotta: se non li hai allora sei ancora entro la fascia di sicurezza. :D

Come dice Ehret non ci sono menu preconfezionati per questo e per quello: ognuno deve fare il suo percorso e imparare sulla propria pelle quali effetti hanno certi alimenti sul proprio corpo, sia introducendoli che eliminandoli.

Il consiglio di rileggere e studiare il libro e' sempre valido visto che ad una prima lettura molto spesso certi concetti non risultano sempre ben chiari.
Avatar utente
By Luca-
#58889
Grazie, sicuramente dovro rileggermi e studiare il libro molto bene, perche non ho ancora appresso tutti i passaggi...
Oggi è passato bene, rimane solo adesso un senso di leggerezza e formicolio dai polpacci al piede, non capico a cosa siano dovuti ma passerà...

Vi descivo cosa ho ingerito oggi così magari potrete indicarmi eventuali errori; già so che non avrei dovuto fare colazione, ma le arance sarebbero state da buttare e io non amo sprecare il cibo.

Colazione: 2 arance spremute

Pranzo: 1pomodoro grande 2 carote 2 ravanelli basilico ed olio oliva più foglia di verza al vapore ed ho aggiunto 2 piccole patate al vapore ed una crema di fave cotte 40g. per smorzare la disintossicazione.

Cena:Mela grande più frullato di pera e aloe succo 30ml, piu frullato di 2 banane e 5 datteri freschi.

Sto ahimé perdendo peso e muscoli ma senbra che le occhiaie nere che mi porto ditro da 3 settimane stiano regredendo.
Cosa sto sbagliando? dovrei aumentare le quatita? o scegliere alimenti diversi? o limitare l'esercizio fisico? o aumentare l'esercizio di sviluppo per quei muscoli (che sto perdendo a vista d'occhio) ?

Spero siate cosi gentili da voler farmi raccapezzare in mezzo a tutti questi dubbi... Vi ringrazio per il sostegno e vi auguro buona serata... Luca.
Avatar utente
By mauropud
#58893
Luca- ha scritto:Colazione: 2 arance spremute

Pranzo: 1pomodoro grande 2 carote 2 ravanelli basilico ed olio oliva più foglia di verza al vapore ed ho aggiunto 2 piccole patate al vapore ed una crema di fave cotte 40g. per smorzare la disintossicazione.

Cena:Mela grande più frullato di pera e aloe succo 30ml, piu frullato di 2 banane e 5 datteri freschi.

Sto ahimé perdendo peso e muscoli ma senbra che le occhiaie nere che mi porto ditro da 3 settimane stiano regredendo.
Cosa sto sbagliando?


La colazione non e' un problema: la potrai sempre eliminare in seguito quando sentirai che non ti va piu'. Io ci ho messo 2 anni ad eliminarla. :D

Nelle associazioni meglio non mischiare troppo, o idealmente non mischiare affatto. Ad esempio meglio non mischiare crudo e cotto, ci si guadagna in digeribilita' ecc. Ehret dice che il monopiatto e' l'ideale.
Ah, le patate sono meno mucose al forno, e sono anche piu' buone! :-D

Secondo me hai fatto troppi cambiamenti drastici in poco tempo: la transizione significa che tu togli uno o una categoria di alimenti alla volta e vai avanti per un po' di mesi almeno prima di toglierne un'altra.

La transizione deve durare anni per essere efficace e priva di disagi: continuerai a perdere peso fino a che il tuo corpo non si adatta al nuovo regime, poi la tendenza si invertira' e si normalizzera'.

Quello della perdita di peso e' un segnale che i cambiamenti sono forse troppo radicali, meglio fare un passo indietro e reintrodurre qualche alimento mucoso, se la perdita di peso ti preoccupa.

Ad esempio nella mia transizione andando piano ho perso un kg al mese per i primi 18 mesi, poi mi sono stabilizzato e sono ormai circa 4 anni che il mio peso non cambia in modo significativo.
Avatar utente
By Luca-
#58894
Grazie per la risposta,
per la colazione non è affatto un problema eliminarla anzi mi sono incredibilmente sentito meglio più leggero vitale ed ho anche apprezzato di più il pranzo, senza. Appena finirò gli agrumi ed altri frutti acquosi rimasti la toglierò.
Per il pranzo quindi sarebbe meglio scegliere una sola verdura?
e meglio se o tutto crudo o tutto cotto?
ma quali verdure preferire in un mono pasto?
Certo credo, sempre che io abbia capito bene, che dovrò comunque continuare con pranzo standard e cena preferibilmente mono frutta per non creare altri disagi ed evitare di accellerare troppo i cambiamenti...
ma se invertissi il pranzo con la cena sarebbe un problema? ho è stata pensata apposta la verdura per pranzo?
Oggi mi sono sentito molto bene, nessun sintomo strano.

Vado ad elencarvi cosa ho ingerito:

Colazione: con 1 pompelmo

Pranzo: iceberg e mezza barbabietola rossa cruda e 2 cavoletti bruxells più lentcchie.

Spuntino: 400g di mandarini (che mi stanno causando un peso sullo stomaco incredibile) devo averli mangiati in fretta o al freddo o 2 ore e mezza dopo pranzo è troppo poco, Bhooo...

e per Cena pensavo a un avocado (che in vita mia non ho mai assaggiato) di 450g ma da quel che ho capito circa l'avocado è meglio mangiarne metà e forse aggiungere frullato di mela e aloe succo.
sempre che mi vada via il fastidio allo stomaco se no la cena salta.

Grazie e buona serata a tutti...
Luca.
Avatar utente
By mauropud
#58895
Luca- ha scritto:per la colazione non è affatto un problema eliminarla anzi mi sono incredibilmente sentito meglio più leggero vitale ed ho anche apprezzato di più il pranzo, senza.


Ottimo: siccome la transizione deve essere il piu' piacevole possibile la cosa migliore e' fare quello che ti pesa di meno, per cui se la colazione non ti va tanto, toglila pure.

Luca- ha scritto:Per il pranzo quindi sarebbe meglio scegliere una sola verdura?
e meglio se o tutto crudo o tutto cotto?
ma quali verdure preferire in un mono pasto?


Credo che se cerchi nel forum (vedi il "cerca" in alto nella pagina) dovrebbe esserci diverse tabelle per fare le associazioni corrette, comunque in sintesi meglio non associare diverse categorie, ad esempio:

- frutta dolce con frutta acida
- frutta e amidacei (farinacei, patate)
- verdure a foglia e verdure amidacee
- amidacei e legumi

insomma idealmente un solo tipo di frutta o verdura, ma non necessariamente.

Luca- ha scritto:ma se invertissi il pranzo con la cena sarebbe un problema? ho è stata pensata apposta la verdura per pranzo?


Nessun problema. Prova e vedi se ti trovi bene. Io personalmente faccio un pranzo di sola frutta 5 giorni su 7 e mi trovo benissimo: leggero e vitale e inoltre l'effetto lassativo della frutta aiuta a ripulire. :-D

Luca- ha scritto:Pranzo: iceberg e mezza barbabietola rossa cruda e 2 cavoletti bruxells più lentcchie.


Ecco qui magari sarebbe stato meglio avere le lenticchie in un pasto a se' stante.

Luca- ha scritto:Spuntino: 400g di mandarini (che mi stanno causando un peso sullo stomaco incredibile) devo averli mangiati in fretta o al freddo o 2 ore e mezza dopo pranzo è troppo poco, Bhooo...


Gli agrumi sono molto disintossicanti: forse e' quello...

Luca- ha scritto:e per Cena pensavo a un avocado (che in vita mia non ho mai assaggiato) di 450g ma da quel che ho capito circa l'avocado è meglio mangiarne metà e forse aggiungere frullato di mela e aloe succo.


Io mangio molto l'avocado ma non lo associerei con i frutti dolci: e' invece ottimo in insalata con pomodoro e magari lattuga bagnato con succo di lime o di limone (che serve a non farlo ossidare).
Se fai una ricerca nel forum delle Ricette troverai qualche buona dritta.
Avatar utente
By Luca-
#58903
Grazie per la risposta, è piacevole e di conforto non sentirsi solo in questo percorso...

Ho sempre fatto grandi colazioni fin da piccolo e provando all'improvviso a non farla o a introdurre frutta acquosa mi sono realmente accorto che erano solo grandi abbuffate legate all'abitudine ed agli insegnamenti genitoriali.

Oggi:
Colazione: acqua.
Pranzo: 650g netti di banane frullate più 30ml di succo di aloe.

Sto piano piano aumentando la quantita di frutta ma ho letto di persone che ammettono di digerire 12 banane in mezzora, io sono arrivato a 5 oggi e dopo 2 ore ho ancora la panci gonfia, mi da del fastidio più che del dolore ma non mi crea sonnolenza però sembra un palloncino e questo non dovrebbe accadermi o mi sto sbagliando? a voi succede lo stesso?

non sapevo che gli agrumi fossero molto disintossicanti vorrà dire che per il momento ne limiterò le quantità.

Ho assaggiato il mio primo avocado e l'ho trovato buono; se avessi letto la sua risposta prima avrei cenato diversamente.

La cena di ieri sera: 100g netti avocado e 2 mele frullate con 30ml di aloe succo...

...dopo un paio d'ore, per causa non ancora del tutto chiara forse piscologica, emmotiva e forse dovuta a carenza o disintossicazione,
ho ingerito un buon numero di biscotti e latte di riso, ma mi sono subito perdonato...

Vorrei aggiungere che non riesco a capire come farò ad arivare ad ingerire 3000 kcal, delle quali in teoria ho bisogno, mangiando sola frutta e verdura. per il momento mi risulta impossibile e sono molto sotto.
Oggi fra colazione ad acqua e le 5 banane frullate saro arrivato a 600kcal ma come farò ad ingerire le restanti calcolando che con questa pancia così gonfia non farò altro che una cena?
sperò che si capisca il quesito...

è possibile che i tanti biscotti e il latte di riso dopo la cena di ieri siano la causa della pancia gonfia e quasi dolorante dopo aver mangiato oggi apranzo le benane frullate, anche se sono passate 15 ore circa?

La ringrazio ancora...
Luca.
Avatar utente
By EnricoPro
#58908
Ciao Luca-


vedo che nei post fai molte domande e questo è buono ma in primo luogo dovresti leggere e rileggere il libro cosa che dalle tue appunto domande non stai facendo.


Ti ricordo che da Ehret dei trarre insegnamenti noi possiamo essere da supporto ed testimoniare le nostre esperienze non siamo certo noi del Forum che abbiamo la pretesa di sostituirci ad Ehret quindi per favore leggi il libro nel quale troverai le risposte alle tue domande. Ciao a presto


P.S:

Io sono uno di quelli che riesce a mangiare 12/15 banane nel giro di mezz'ora senza avere problemi. (Una volta ne mangiavo appena 3 ed ero out).
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret