Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

#81880
anna84 ha scritto:ok, grazie.
non capisco come come sono descritti...c'è scritto valori specifici e c'è una percentuale tipo : metalli pesanti (es.Pb) minore uguale 0.0005% ,Mercurio minore uguale 0.0001% ecc...
Significa che non ce ne sono tali da causare danni. Probabilmente i cetrioli comprati al supermercato hanno di più di quei valori.
#83779
E' possibile assumere il cloruro di magnesio (3g/dì in un bicchiere) con l'acqua distillata tiepida? E un pizzico di limone?
Se come suggerito da Sandrod preparo 1.5l sarebbe meglio conservarla in frigo? In una bottiglia di vetro?
La polvere che mi avanza nella confezione meglio dividerla in tanti sacchetti di plastica inseriti tutti in un contenitore di vetro ermetico?
La polvere dosarla solo con oggetti in plastica? No metallo?
Mancherebbero queste info per rendere il post completo ed esaustivo :D
#83781
enrico82 ha scritto:E' possibile assumere il cloruro di magnesio (3g/dì in un bicchiere) con l'acqua distillata tiepida? E un pizzico di limone?
Se come suggerito da Sandrod preparo 1.5l sarebbe meglio conservarla in frigo? In una bottiglia di vetro?
La polvere che mi avanza nella confezione meglio dividerla in tanti sacchetti di plastica inseriti tutti in un contenitore di vetro ermetico?
La polvere dosarla solo con oggetti in plastica? No metallo?
Mancherebbero queste info per rendere il post completo ed esaustivo :D
Il vetro è sempre meglio.

Uso i cucchiaini in metallo, non mi faccio fisime sulla storia dei materiali di cui è fatto un cucchiaino, che reagisce o rilascia particelle ecc.. A meno che non debba usare l'acido solforico...

Un conto è conservare il cloruro nella plastica o di metallo per tutto il tempo, un altro è usare il cucchiaino di qualsiasi materiale per pochi secondi.

Per il litro di acqua con il magnesio non saprei dirti, io me lo preparo al momento bicchiere per bicchiere, ci metto 1 0 2 cucchiaini di cloruro e mescolo e me lo bevo. Non sto a fare le dosi al centesimo, tanto se è troppo il corpo lo elimina.

La vita è semplice, siamo noi che la rendiamo complicata anche quando non è necessario. Userei certamente una bilancia che pesa i nanogrammi (1 nanogrammo. 0,000000001(un miliardesimo di grammo) se volessi curarmi con il cianuro, ma con il cloruro di magnesio vado ad occhio.
#83785
quindi anche se il magnesio è igroscopico non hai riscontrato che si "inumidisca" aprendo ogni giorno il barattolo?
il limone come catalizzante serve o no?
l'acqua distillata potrebbe essere troppo "forte" alla lunga?
#83787
enrico82 ha scritto:quindi anche se il magnesio è igroscopico non hai riscontrato che si "inumidisca" aprendo ogni giorno il barattolo?
il limone come catalizzante serve o no?
l'acqua distillata potrebbe essere troppo "forte" alla lunga?

Io prendo questo: Nigari sono 100Gr e metto solo una bustina alla volta nel vaso di vetro del miele ricuperato e in meno di 15gg lo finisco, e non noto problemi di sorta.
No, il limone non serve. Serve solo per il carbonato di magnesio. Il cloruro va bene così.
Per l'acqua non saprei, bevo quella del rubinetto filtrata.
Attualmente non mi pongo più quel genere di domande, se c'è l'acqua filtrata bevo quella, se ci fosse solo quella distillata berrei quella, se non ci fossero ne l'una né l'altra per quella volta berrei quella del rubinetto.

Alla fine, più che dagli elementi materiali, le condizioni di salute sono gestite dalle nostre credenze.

Una volta che uno se ne libera può concedersi delle licenze. Ma prima di allora è meglio seguire le regole. :D
#86343
normalmente al mattino bevo un bicchiere d'acqua e magnesio cloruro, se volessi anche poi bere un bicchiere di acqua tiepida con il miele dite che si possa? Oppure sposto il bicchiere di cloruro prima di andare a dormire preso assieme all'innerclean?
#86344
Non c'è nulla che non si possa fare.
Dato che ognuno è differente, non resta che al singolo provare e vedere l'effetto che fa.

Personalmente non sono per troppi intrugli. Mi chiedo, a che ti serve il bicchiere di acqua tiepida con il miele?

L'innerclean e un lassativo, il cloruro di mgn anche, mi pare eccessivo.

L'innerclean andrebbe usato inizialmente, poi uno applicando il sistema dovrebbe aver risolto la ragione per cui lo prende.

In ogni caso, meglio fare i clisteri.
#86398
luciano ha scritto:Non c'è nulla che non si possa fare.
Dato che ognuno è differente, non resta che al singolo provare e vedere l'effetto che fa.

Personalmente non sono per troppi intrugli. Mi chiedo, a che ti serve il bicchiere di acqua tiepida con il miele?

L'innerclean e un lassativo, il cloruro di mgn anche, mi pare eccessivo.

L'innerclean andrebbe usato inizialmente, poi uno applicando il sistema dovrebbe aver risolto la ragione per cui lo prende.

In ogni caso, meglio fare i clisteri.


Il miele al mattino in acqua tiepida dovrebbe essere un leggero lassativo se preso ogni giorno per almeno una settimana, poi dovrebbe far bene in generale a tutto l'organismo, e poi è buono :D .
Sinceramente il cloruro di magnesio preso fino a 5/6g al giorno non mi fa alcun effetto lassativo però lo uso come integratore. Per l'innerclean lo prendo ogni tanto la sera prima di andare a dormire (ma forse sarebbe meglio prenderlo prima di cena) quando mangio un po' troppo oppure non frutta o non verdura... Poi avendo anche i fermenti al suo interno un po' di equilibrio intestinale lo darà spero...
#87332
Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quando viene assunto in forma liquida. Non ho mai capito se fare un bagno, stando in ammollo con sali di magnesio abbia gli stessi effetti dell'assunzione orale.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret