Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mauropud
#60448
salvatore2 ha scritto:Comunque d'ora in avanti cercherò di limitare "l'entrate", meglio qualche privazione, che sensi di colpa....


Credo sia la cosa migliore da fare: i risultati in termini di salute valgono bene certe rinunce. :-D

Purtroppo i dolci sono esattamente come le droghe pesanti: drogano l'organismo e uno tira l'altro e se non li elimini drasticamente e' difficile liberartene.
Avatar utente
By salvatore2
#60500
Buona sera ciurma!
Alle 20 e zero,zero di questa sera ho raggiunto le 100 ore di digiuno!!!!!!!!!

Per molti sarà una normalità, ma per me risulta essere un record, visto che nei miei primi 40 anni di vita non sono mai stato più di 12 ore senza mettere qualcosa sotto i denti e che si tratta del mio primo digiuno post Ehret...

Sensazioni:
Pensavo di dover crollare dopo 48 ore di astinenza da cibo, di ridurmi a sgranocchiare le gambe di un tavolo o addentare qualche mobile della casa dalla fame, di avvertire forti giramenti e mal di testa, dolori localizzati dappertutto, nausee, spossatezza e invece, con mia somma sorpresa........NIENTE! 8O

Beh! NIENTE in senso di niente di negativo! :lol:

Ovviamente ho consumato e sto consumando liquidi nella forma di brodi di verdure, limonate con aggiunta di qualche cucchiaio di miele, kefir(circa 1,5-2 lt/g) e succo di mela.

Seguendo i consigli di il vecchio ho digiunato dopo aver effettuato il lavaggio intestinale (shank) eseguito ieri pomeriggio e......eccomi qua! Nessuna controindicazione o anomalia...si và avanti!

Il consumo di liquidi, comunque, mi permette di reggere bene ai morsi della fame, che detto sinceramente pensavo fossero più insistenti.

Forse il fatto di raggiungere un traguardo aumenta la volontà di proseguire e non spezzare il principio di continuità che regola il digiuno.

Giornalmente eseguo clisteri di semplice acqua calda, per paura di accumulare troppe tossine, avvelenarmi il sangue e incorrere in malessere.
Superate le 48 ore ho notato, soprattutto al mattino, una patina biancastra molto più spessa del solito sulla lingua(come da copione, vedi lo specchio magico). Cattivi odori, a parte l'alito, a livello epidermico, ancora non si sono presentati. Nonostante non abbia umentato la frequenza delle docce.

Fino ad ora niente acellerazioni cardiache, insonnia, brutti sogni, ecc..
L'umore è sempre alto, come è sempre maggiore l'interesse per la naturalizzazione(passeggiate all'aria aperta, bagni di sole, contemplazione della natura e dell'essere umano in quanto creatura facente parte della stessa.....sto delirando???? 8O).

Che dire d'altro?
Avverto movimenti intestinali insoliti o forse è solo una suggestione dettata dalla più accurata attenzione per l'organo dovuta alla situazione alimentare. Il peso non è sceso eccessivamente fino ad ora(registrata una disparità di peso nell'ordine di 1,5 - 2 kg dall'inizio del digiuno).
Stamattina il mio peso era di 62,9 kg per un'altezza di cm 180. Vedremo nei giorni successivi, fino a quando non interromperò ricominciando ad alimentarmi.
A proposito di questo, sono un pò in ansia per il restart, cosa consumare come primo pasto dopo il digiuno e quanto.
Consultando la libreria di Ehret, la scelta migliore cade sugli spinaci e qualche fetta di pane di segale tostato ed in piccole quantità(correggetemi se sbaglio!).

Se ci saranno novità, vi aggiornerò.
Un saluto! :D
Avatar utente
By davide32
#60505
:D bravissimo un ottimo traguardo non esagerare pero' eh ....comunque il digiuno ti apre propio la mente e ' approffittane..
Avatar utente
By salvatore2
#60594
davide32 ha scritto::D bravissimo un ottimo traguardo non esagerare pero' eh ....comunque il digiuno ti apre propio la mente e ' approffittane..


Grazie Davide :D. Cerco di seguire al meglio, per quanto mi sia possibile, gli scritti di Ehret. Di esagerare(in senso buono) ancora non c'è pericolo, infatti ho ancora addosso la "voglia" di cibi spazzatura che mi perseguita.....ieri sera dopo una cena priva di muco(frutta stufata e insalata cruda), per fare un esempio, ho "sgarrato" mangiando 3 quadratini di cioccolato extra fondente con delle nocciole Piemonte tostate.....Mmm......BUONISSIME!!!!! :roll:

Non c'è nulla da fare, fino a quando non esaurirò gli alimenti mucosi stipati in casa, sarà difficile rinunciarci... :roll: Ma comunque mi sto "orgaizzando" per lo smaltimento! :lol: Come si dice...."lontano dalla bocca, lontano dallo stomaco!".
Avatar utente
By luciano
#60595
salvatore2 ha scritto:per fare un esempio, ho "sgarrato" mangiando 3 quadratini di cioccolato extra fondente con delle nocciole Piemonte tostate.....Mmm......BUONISSIME!!!!! :roll:
Nessun problema, uno sgarro veramente deleterio sarebbe stato farsi mezzo chilo di pastasciutta.

Voglio dire che è una questione mentale che si attenua con piccoli sforzi e piccoli successi raggiunti.

Il riuscire a mantenere fede al proposito di non mangiare cibi a cui siamo assuefatti dipende da quanto siamo soddisfatti della propria vita, relazione di coppia , lavoro ecc.
Avatar utente
By salvatore2
#60601
Aggiornamento di bordo.....

Salve a tutti!
Il digiuno da me intrapreso in data 20/02 alle ore 20 circa, si è concluso il 25/02 sempre alle ore 20(ora di cena).

La mia prima esperienza riguardante la tecnica del digiuno, si è conclusa senza problemi o rischi per la mia salute.
120 ore(5 gg) senza toccare cibo solido! Durante il periodo ho effettuato clisteri giornalieri e un solo lavaggio intestinale(il 2° giorno mi pare).
La cosa particolare che ho notato è l'eliminazioni di feci umide riscontarte il 4° giorno di colore verde scuro(come se avessi mangiato spinaci), nonostante lo shank effettuato i giorni prima.
Come scritto in precedenza, nessuna anomalia riguardante lo stato di salute, ma nemmeno un riscontro inerente l'aumentato di vitalità.



Dopo aver interrotto il digiuno ho provato ad eseguire la pulizia del fegato mediante il metodo veloce di Salvo.
La sera prima di coricarmi ho mischiato in un bicchiere 100g di EVO con del succo di limone e l'ho bevuto........Pensavo di vomitare subito dopo!!
Il mattino seguente a digiuno ho bevuto una tisana lassativa(non avendo in caso l'olio di ricino) ed ho atteso.....
Ho evacuato circa 3-4 volte durante l'arco della giornata, ma esaminando le feci, nessuna traccia di qualcosa che galleggiasse di colore verde o marrone che potesse assomigliare lontanamente a calcoli.......è possibile????
Possibile che la mia vescica biliare sia priv di calcoli??? Non posso crederlo.
Qualcuno ha suggerimenti?
Avatar utente
By salvatore2
#60606
luciano ha scritto:
salvatore2 ha scritto:per fare un esempio, ho "sgarrato" mangiando 3 quadratini di cioccolato extra fondente con delle nocciole Piemonte tostate.....Mmm......BUONISSIME!!!!! :roll:
Nessun problema, uno sgarro veramente deleterio sarebbe stato farsi mezzo chilo di pastasciutta.

Voglio dire che è una questione mentale che si attenua con piccoli sforzi e piccoli successi raggiunti.

Il riuscire a mantenere fede al proposito di non mangiare cibi a cui siamo assuefatti dipende da quanto siamo soddisfatti della propria vita, relazione di coppia , lavoro ecc.


Ciao Luciano, fortunatamente la mia compagna si sta alimentando seguendo le mie stesse metodologie e quindi non ho problemi o conflitti a tavola che possa turbare la mia alimentazione.
Io credo che sia una questione più che altro di "effetto boomerang" e poi se in casa non avessi alimenti di "disturbo" (ma prima o poi finiranno!!!)non sentirei nemmeno l'esigenza di nutrirmene.
Fosse per me mi alimenterei fin da ora esclusivamente a frutta, ma come letto più e più volte bisogna andare per gradi e togliere un pò alla volta i cibi dannosi.
Il problema sorge proprio qui. Soffro di meno eliminando subito tutti i cibi mucosi(come fatto all'inizio) piuttosto che consumarne in quantità minori sfruttando il periodo di transizione. Questo "cordone ombelicale" legato a questi cibi da un certo punto di vista non mi permette di liberarmene definitivamente. E' come se uno intendesse smettere di fumare, ma ogni tanto qualche sigaretta se la concedesse. Il fatto di fumare di meno comunque rende difficile il distacco dalla nicotina, che d'altra parte crea dipendenza. Io sono un ex fumatore e quindi scrivo per esperienza personale. Ho provato più volte a smettere e l'unico metodo efficace che ho sperimentato è stato quello di smettere di colpo. Diminuendo le "dosi" non mi ha mai permesso di staccarmi definitivamente... Comunque per la cronaca a marzo di quest'anno festeggerò i 15 anni di astinenza da sigaretta. Pensandoci è come se non avessi mai fumato, nonstante lo abbia fatto per 9 anni.
Avatar utente
By salvatore2
#61163
Buona Domenica a tutti.

Aggiornamento...

A quasi un mese di distanza dall'ultimo, scrivo per informarvi che ho intrapreso il 2° digiuno. Questa volta però ho deciso di farlo più breve(di 3 giorni, il primo era stato di 7). Ciò che mi ha spinto a farlo è il fatto che soffra ormai da anni, di una forma di allergia da pollini con annessa asma bronchiale. Essendo questo periodo di manifestazione, qualche giorno fà ho avvertito difficoltà di respirazione verso sera e i soliti pruriti agli occhi e perdita di muco dal naso.
Quindi, ho colto l'occasione per iniziare venerdì 23 il digiuno per poi terminarlo stasera.
A differenza della prima volta, ho avuto dei momenti in cui mi sono sentito poco bene, forse dovuto al fatto che in questi giorni di bel tempo, ho preso un pò di sole.

Ieri pomeriggio verso le 13.30 sono andato, insieme alla mia compagna, a fare una passeggiata di un paio d'ore, ma durante il tragitto mi ha investito una sensazione di spossatezza notevole, a fatica riuscivo a mettere un piede davanti all'altro e un falso piano mi sembrava una parete dell'Everest. Arrivato a casa ho fatto un clistere e dopo qualche minuto mi sono sentito meglio.

Per ciò che riguarda l'eliminazione ho notato stamattina una discreta quantità di muco, di colore scuro e di consistenza tale quale al catarro. Spero che ciò possa migliorare il mio stato di salute ed eliminare poco a poco quella brutta sensazione provata durante la passeggiata.

Credo che prenderò in seria considerazione il fatto di praticare digiuni sistematici, uno al mese di max 3-5 giorni. Questo, abbianato alla dieta di transizione, dovrebbe garantirmi una buona eliminazione senza rischiare di esagerare.

La sensazione di appetito riesco ad attenuarla con l'assunzione di liquidi(limonate, kefir, spremute d'arancia, tisane). Però devo ammettere che digiunare quando al tuo fianco c'è chi si nutre di datteri, fichi essiccati, maandorle, noci, frutta fresca di ogni genere, insalte e verdura cotta NONE' ASSOLUTAMENTE FACILE!
Ma il fatto di resistere al richiamo del cibo, anche di qualità ottima, mi dimostra di avere una buona forza di volontà, virtù fondamentale per intraprendere e mantenere uno stile di vita che permetta di raggiungere lo scopo che mi sono prefissato.......LA SALUTE PERFETTA!

Alla prossima.
Ciao.
Avatar utente
By salvatore2
#61441
Buon giorno!
Approfitto prima delle feste di Pasqua per aggiornare il mio status...(anche se non ho in programma di cadere in tentazioni)
Nel periodo trascorso dall'ultimo aggiornamento non ci sono stati risultati tangibili o di rilievo, salvo il fatto di entrare nel periodo critico per me(allergie ai pollini).
La mia alimentazione continua ad essere costituita prevalentemente da frutta e verdura, con qualche "uscita di strada" saltuaria a favore di pizze, focacce e dolci fatti in casa rigorosamente con farina di segale(per limitare i danni).
Sarà la primavera, sarà il periodo di allergie, sarà qualcos'altro che ancora non sono riuscito a definire, ma da un mese a questa parte soffro di spossatezza e/o poca vitalità. All'alimentazione associo 3 volte a settimana un'attività fisica in palestra principalmente costituita da lavoro coi pesi e nei giorni alterni corse e bicicletta di un'ora. Ma ultimamente mi sento sempre stanco e non riesco a eseguire il programma come vorrei....
Qualche veterano del forum con più esperienza saprebbe indicarmi il o i motivi per il quale ciò accada?

Forse dovrei digiunare?

D'altra parte sono felice che l'alimentazione mi abbia aiutato a tamponare i fastidi causati dai pollini!
La cosa che ho notato è che la verdura cruda ha un effetto allergizzante.

Altra cosa, anche se voltiamo verso le stagioni calde, non riesco a rinunciare alla frutta essiccata! Aimè, come farò! :cry:
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret