Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Mianina
#59748
Ciao a tutti, seguo la dieta senza muco e avendo tre gatti vorrei sapere se qualcuno che segue la nostra dieta, può darmi informazioni su come questa dieta possa essere usata anche per gli animali domestici. Non ho trovato notizie in proposito...vorrei sapere se anche gli animali posso accumulare muco e perchè. Grazie del vostro aiuto
Avatar utente
By sibillina
#59756
Questo messaggio è giunto propio nel momento in cui avrei già voluto postare per sfogare la mia tristezza per aver perso il mio gatto propio a causa del muco ma soprattutto per noncuranza del veterinario.

Il mio gatto aveva 4 anni, l'avevo trovato per strada e sin da piccolo ha sempre avuto problemi di muco in eccesso che espelleva tramite continui starnuti. Il veterinario mi aveva detto che si trattava di sinusite cronica e il gatto in questi anni è sempre stato cagionevole (piccolino di costituzione) ma ha sempre espulso il muco e questa era la sua salvezza.

La settimana scorsa ha cominciato a soffrire di congiuntivite e una sera tornando a casa l'ho visto sofferente, respirava in modo difficoltoso. Avevo notato che non starnutiva piu'.
Come poi ho immaginato, tutto quel muco gli si è fermato nei polmoni.

L'ho portato nuovamente dal veterinario (un altro) e questa è la decisione peggiore che potessi prendere.
Il gatto aveva un carattere un po' aggressivo e non si lasciava visitare quindi il veterinario mi ha detto che non c'era altro modo che fargli l'anestesia per potergli fare la lastra.
La lastra gliel'ha fatta e ha visto il muco nei polmoni (ha fatto anche test aids e leucemia risultato negativo) ma ha fatto morire il gatto per via dell'anestesia.
Che stupida sono stata a fidarmi di questo imbecille!!!
E' ovvio che gli animali sono restii a farsi visitare ma i veterinari dovrebbero avere le strutture per operare nel migliore dei modi e salvare gli animali!!
Ma tanto se muore un gatto a chi puo' importare???

Non l'avrei mai portato perchè come non amo i medici, non amo nemmeno i veterinari ma mi sono trovata in panico a non saper che fare per curarlo, visto poi che sono via tutto il giorno per lavoro.

Ma forse ho avuto solo la sfortuna di incappare in un grande incompetente...

Per quanto riguarda l'alimentazione è ovvio che sarebbe bene evitare i croccantini e tutti i prodotti industriali e dargli solo pesce e carne freschi.
Non credo che i gatti possano diventare vegetariani come noi...
Avatar utente
By bichette
#59760
Ehret ci ha insegnato che ogni essere vivente ha il prorpio cibo naturale sulla Terra e che se non rispettiamo questa legge incappa in ogni sorta di malattia.
I cani e i gatti se non sbaglio sono carnivori e io alzo gli occhi in gloria ogni volta che leggo dei vegani che forzano i loro animali a mangiare come loro!!!!
io ho scelto di avere gli asini come amici perchè come alimentazione sono molto vicini a noi. Capisco che ciò non sia a portata di tutti e che la maggior parte delle persone preferisca un gatto o un cane, ma qui la faccenda si complica. Perchè oltre ad evitare i cibi artificiali e i resti del pranzo...c'è la questione etica della loro alimentazione carnivora. Ok mangiano carne, dove vai a prenderla? quella di allevamento? quella bio? Se mai dovessi prendere un gatto lo terrei libero in campagna di procurasi topi, rane, lucertole e uccellini. bisogna sempre rispettare le leggi della Natura.
Poi sul sito se cercate c'è già qualcuno che ha postato sulla dieta naturale di cani e gatti raw and bones http://www.rawmeatybones.com/petowners/whatisrmb.php
Avatar utente
By ale75
#59766
Sibillina mi dispiace tanto per il tuo gatto, capisco come ti senti...fa molto male perdere in questo modo un essere speciale, un compagno di vita che diventa parte della famiglia e di noi.
Pur essendo consapevole che l'alimentazione corretta per il mio gatto sarebbe a base di carne e pasce crudi, non me la sento di comprarli, è più forte di me, mi infastidiscono sia la vista che l'odore. Lo lascio libero di girare nel giardino e dintorni, dove può cibarsi di quel che trova, e cerco di dargli le pappe (in busta) più affini possibili al tipo di alimentazione che dovrebbe avere in natura, ad es. selvaggina, coniglio ecc.. evitando per ovvie ragioni manzi, vitelli, salmoni e simili.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret