Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
#60431
Cari amici e care amiche,
intanto grazie se mi state leggendo, approfitto di questa sezione per dire chi sono e cosa ho fatto fino ad’ora.
Prima di tutto devo dire che mi sono innamorato, o meglio ancora infatuato per questo genio di inizio 900. Sono eccitato per le sue idee rivoluzionarie (anche se in parte già scritte 700 anni prima di Cristo da Pitagora) e sono desideroso di provarle su me stesso.
Dopo 3 anni di ovo-latto-vegetarianesimo, ormai 5 anni fa, nel 2011 ho consumato pochissima carne e solo dal gennaio 2012 sono diventato vegano (francamente credo che essere ovo-latto-vegetariano o onnivoro, vi sia ben poca differenza; essere vegetariano invece è un bel salto di qualità). Da cosa poi nasce cosa, si incontrano persone, si navigano certi siti e senza volerlo capito qua e mi incurioisisco. Compro il libro della dieta e quello del digiuno e me li bevo in una settimana. Sono scritti bene e poi leggere che c’è qualcuno contro i medicinali mi fa’ sentire vivo e giusto (a differenza di come mi sento con il 99% delle persone che conosco)
A oggi sono solo un paio di settimane che sto facendo una “pretransizione”, quindi pochissimi cereali, tanta frutta e verdura, ma non suddiviso nei 2 pasti, ma in 3 o 4.
Ma da cosa parte tutto? Da una passione che nel mio caso è la corsa a piedi. Passione che come tanti amatori come me sanno, si porta dietro tutta una serie di problematiche fisiche (articolazioni, muscoli, tendini infiammati), qualcuna delle quali è ormai diventata cronica (da più di un anno). Io oggi affermo che non è possibile che le abbia tutte io! Allora cerco la soluzione nell’alimentazione e qui arriva Ehret.
In pochi giorni di dieta già sto provando i benefici (misurabili col cronometro alla mano), ma vediamo domenica prossima che faccio una mezza maratona…
Altri fastidi: prendo Eutirox 75 per una ipotiroidite autoimmune. Ho letto qui sul forum di qualcuno che grazie alla dieta (e evitando cibi gozzegeni), non lo prende più, voi che ne pensate? Oggi ho comunque fatto il primo passo: la pastiglietta l’ho divisa a metà. Quando arriverò alla dieta “pura” al 100% vedrò di togliere anche quella. Faccio bene così secondo voi?
Ho inoltre un prurito anale (principio di emorroidi) che la dottoressa mi dice di curare con proctosedil (che ho comprato ma non voglio usare in quanto cortisonico) e un’altra cosa che non ho neppure comprato. Qualche riscontro da parte vostra?

Paure? Sì tante… Come avete scritto, quando si parla della dieta, quando si dice che non avere le mestruazioni è normale anche se precisi che non significa non avere ovulazione, la gente comincia a pensar male di te e a dire che sei un credulone… Io penso e dico: Provare qualche mese non costa nulla, ma se funziona, quanto ci avrò guadagnato?
Paura di sbagliare, di non mangiare abbastanza (considerando anche i 60-70km a piedi di corsa che faccio a settimana)
Infine la gioia, la felicità di intraprendere una strada che oggi sono sicuro essere quella giusta per me e che mi fa chiedere a chi mi leggee che abita in zona TV o VENETO: perché non ci troviamo, ci conosciamo e non cominciamo a fare serate e presentazioni così come tanti fanno (cito Valdo Vaccaro tanto per dirne uno che se pure contrario a Ehret è un igienista nutrizionista vegan-crudista di tutto rispetto). Qui avrei anche una domanda a Luciano, perché dal sito non vedo molte conferenze tenute da lui e mi chiedevo il perché

Grazie ancora per avermi dedicato tempo
Ci risentiremo sicuramente
Leo
Avatar utente
By lino
#60433
non sono veneto, ma condivido con te la passione per la corsa, anche io sono neofita ho iniziato la transizione a novembre 2011, ti posso solo consigliare di non accelerare mai i tempi, anche in considerazione della attività fisica, cerca di capire il tuo corpo ed assecondarlo il più possibile, la transizione può durare anche svariati anni, e se è il caso di fare un passo indietro fallo tranquillamente.
La cosa più importante e che devi ingerire cibi biologici o meglio ancora biodinamici. In bocca al lupo.
Avatar utente
By luciano
#60439
Benvenuto Leozampa! :D

Essere vegano è senz'altro meglio che ovolattovegetariano, ma non significa affatto più salutare, perché so di vegani che consumano un sacco di pizze, focacce, torte, cioccolato, caffè, birra,vino, fumano tabacco e si fanno canne e questi sono tutti prodotti non animali, quindi "eticamente" accettabili ma non sono di certo salutari.

Riguardo alla qualifica vegan-crudista che attribuisci a V.V. è inesatta perché Valdo consiglia anche alimenti cerealicoli cotti, se non ha cambiato ultimamente, è molto che non lo leggo. E ripeto vegano non significa affatto sano. E secondo me nemmeno etico, perché occuparsi del benessere degli animali e trascurare quello dell'essere umano non è certamente etico, l'etica non si applica in modo settoriale. Senza considerare l'avversione agli onnivori che spesso avverto in alcuni vegani, dimenticando che una volta erano essi stessi onnivori.

Se mangi correttamente e applichi tutte le componenti del sistema di guarigione di Ehret la tua salute e le tue prestazioni nella corsa non possono che migliorare, oltre al sollievo del dopo corsa che diventa piacevole.

Non faccio molte conferenze perché in questo periodo sono coinvolto in diverse attività e sto ricercando e sperimentando tante cose, ma a settembre ne farò una per certo in Sicilia, una persona con cui dovevo organizzarne una l'anno scorso si è ripresentata con molto entusiasmo e con tutta la logistica praticamente già organizzata e quindi ne farò una qui:

Immagine
Avatar utente
By virtu
#60444
Posso capire il tuo desiderio Leo, condividere un percorso, scambiarsi esperienze, raccontarsi e fare amicizia non ha prezzo, anche io ho il tuo stesso problema. Ho dalle mia parti ci sono pochi Ehretisti o non ho avuto l'occasione di conoscerli nel forum.

p.s. Campobello di Mazara?O.O Ma si trova a soli 15-25 minuti di macchina dalla mia città :P hehe, non mancherò! Ma ci sono ehretisti da quelle parti? Mi piacerebbe conoscerne qualcuno.
#60449
Benvenuto! :-D

leozampa ha scritto:Oggi ho comunque fatto il primo passo: la pastiglietta l’ho divisa a metà. Quando arriverò alla dieta “pura” al 100% vedrò di togliere anche quella. Faccio bene così secondo voi?


Su questo non saprei: direi di provare e vedi come va.

leozampa ha scritto:Ho inoltre un prurito anale (principio di emorroidi) che la dottoressa mi dice di curare con proctosedil (che ho comprato ma non voglio usare in quanto cortisonico) e un’altra cosa che non ho neppure comprato. Qualche riscontro da parte vostra?


Su questo posso diri molto perche' ho usato quella pomata per anni, e come tutte le "medicine" ovviamente e' inutile e probabilmente dannosa, visto che non fa nulla per eliminare la causa del problema ma ti fanno credere di dover dipendere da essa.
Le mie emorroidi mi sono sparite da sole dopo circa 2 anni di transizione. ;-)

leozampa ha scritto:Paura di sbagliare, di non mangiare abbastanza (considerando anche i 60-70km a piedi di corsa che faccio a settimana)


"Non mangiare abbastanza" non e' un problema, al massimo al 99% e' vero il contrario: come dice Ehret l'energia non viene dal cibo, e dopo alcuni anni nel sistema, ho verificato che e' assolutamente vero!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret