Arnold Ehret Italia

Qui puoi scrivere le storie di successo solo inerenti alla cura dei denti e della bonifica dentale come viene intesa dagli utenti di questo forum.

Moderatori: luciano, O.P.T

Avatar utente
By krishnacry
#68708
ciao a tutti,l'avventure...è finita!!!
ieri sono stata da Bobbie per finire l'impianto che ho deciso di mettere e così sono a posto!!!
ho festeggiato con 2 ottimi centrifugati al famoso bar,troppo forti!!!
che dire...mi sono fatta un gran regalo e ne sono felice!!
ciao a tutti
cry
By blupina17
#68718
Ma questa è una notizia davvero allarmante!!! Io per fortuna non ho fatto impianti...spero che arrivi presto qualche commento di Luciano o Lorenzo che chiarifichi quanto riportato dall'articolo sulla tossicità dello zirconio
Avatar utente
By lunasio
#68720
Beh non a caso ho scelto il valplast, non sono mica matto che tolgo l'amalgama per un altra robaccia.. cmq la logica dice questo: se c'è un qualche sospetto, anche leggero, basta archiviare tale materiale e con il tempo si saprà la verità (vedi amalgama, amianto, farmaci, vaccini ecc).

Cosa che non hanno certo fatto per gli inceneritori: fanno male fanno bene, io dico che fanno male, malissimo! ma se proprio c'era incertezza erano da chiudere in attesa delle nano analisi!! solo un criminale fregheremo tutti i vostri soldi può procedere in tal modo..
Avatar utente
By acerra99
#68747
questa storia contiene delle gravi accuse:
Ho 43 anni, ho 8 viti mandibolari in titanio di circa 12 mm l' una. Fino a due anni fa nella mascella c'erano anche placche enormi e viti di sintesi, rimosse a seguito di un Melisa effettuato a Ginevra da cui è emerso che sono allergica al biossido di titanio e calcio titanato. Purtroppo quelle nella mandibola sono irrimovibili e aggiungo anche 4 clips sempre al titanio che chiudono dei vasi dove fino a 5 anni fa avevo la cistifellea.

Il parodonto era ok ma c'era il dolore che nessuno considerava e nevralgia trigeminale.
Il tutto è durato due anni, finchè ho trovato un chirurgo che ha estratto il dente che era incrinato e raschiato il pavimento del seno per infezione....

In quei 2 anni qualsiasi materiale faceva allergia: ho provato capsule in oro , resina, ceramica, avevo sensibilità chimica a tutto, persino i cementi...e non le dico il circuito elettrico in bocca. Il dentista non capiva, finchè sono finita al pronto soccorso dove nel referto invitavano il medico a rimuovere la capsula.

Ma ormai era tardi, perchè avevo eseguito un rialzo di seno che mi ha portato ad un' infezione severa, non diagnosticata in tempo e siccome chi mi aveva fatto il lavoro era il primario dell' Ospedale San Paolo di Milano fino al 2010, grande luminare...che mi ha letteralmente abbandonato e così dopo quelli a seguire. Finchè poi sono approdata dal primario del Policlinico di Milano che è intervenuto si, ma creando un' altra devastazione: ho due finestre ossee di 17 e 7 mm con danni permanenti ( nevralgie del nervo palatino, tessuti scollati nel seno che si muovono ogni volta che inspiro, mancanza di occlusione perchè ho perso un altro molare a causa dell' infezione del rialzo....disfunzione Atm e danni masticatori e chi più ne ha ne metta...

Ho tentato di fare un mini-rialzo dal basso usando solo il mio osso, ma questo comportava l'inserimento di impianti in titanio. Sapevo a cosa andavo incontro, ma era l' unico modo per attenuare i dolori. Purtroppo dopo breve ho dovuto tirarli via per intossicazione ( dolori addominali, viscerali, gas che usciva a profusione, gusto alterato, sale e fiele, lingua con strisicia marrone o bianca in corrispondenza delle viti.....)

L'ACCUSA PRINCIPALE È CHE non ha letto il nostro post IMPIANTI ODONTOIATRICI E DINTORNI

C'è una presunzione nelle ripetute operazioni odontoiatriche conservative e implantologiche che si sarebbe dissolta come neve al sole dopo la lettura del mio post lì e in altre parti.

SE UNO CHE HA UN'INFIAMMAZIONE DELLA MADONNA, delle viti di titanio che non si possono tirare più via, non ha letto i vari forum che parlano di cavitazioni e di infiammazioni
necrotiche della mandibola, e si è fidato dei dentisti che come il paziente ignorano queste cose..

Blupina io già ti ho detto al telefono che io non ho messo niente proprio come implantologia o ponti.
Ti ho detto che faccio appello ad un farmaco contro la presunzione di chi vuole chiedere all'odontoiatria di sostituire ogni singolo dente.
Spesso dopo il contatto email vi chiamo via skype proprio per provare a mettere un freno alle pretese.
Se uno toglie il dente e' perche' non ha proprio l'alternativa di invecchiare bene con un dente infetto in corpo. Ho speso 280 ore su Skype per avvertirvi , giovani!"

Preferisco la ceramica ai compositi.
Preferisco la ceramica ai compositi, perche' l'ossido di alluminio non è alluminio (Al+++, quello ione capace di migrare nel nucleo della cellula, Al2O3 non supera la menbrana cellulare). La ceramica di zirconia non contiene quello ione di Zr++ che può entrare nei topi nelle cellule a livello di citoplasma. Lo ione può entrare, l'ossido di zirconio lo trasformi in ione solo con una reazione di liberazione che avviene a 1100 C.
Perciò io crederò e consiglierò sempre la ceramica rispetto ai compositi !!

Naturalmente la vittima o le vittime invece di invocare come causa dei suoi malanni passati e presenti la sua non conoscenza di questo forum e delle infiammazioni dell'osso necrotico, oppure d'invocare come causa la presunzione di sistemare ogni singolo dente, anche quando è già andato tutto l'osso a farsi friggere, invoca naturalmente la radioattività della zirconia. Meglio questo che invocare i denti del giudizio, no?

Allora veramente, se la conoscete la vittima in questione, inviatele questo link... nostro post IMPIANTI ODONTOIATRICI E DINTORNI

È chiaro che lì sopra non ci si doveva mettere niente,
riuscite a vedere anche voi la pazzia di quella dinamica??
La' sopra non ci si doveva mettere nemmeno lo sterco di piccione, che pure avrebbe dato sollievo all'infiammazione evidentissima.

Nella sua ignoranza non dice se lo zirconio rilevato nella saliva è lo ione Zr++ (in caso la sua bocca fosse un reattore da fonderia) oppure che altra forma di zirconio (forse l'ossido?).
Hal Huggins dice che la ceramica è il materiale più innocuo, perché non costituisce un pericolo per la cellula. E lo stesso dice Thomas Rau alla clinica Paracelsus in Svizzera, tutta gente che ti seguono finché non ti sei rimesso in piedi. E la lista di queste opinione olistiche sulla ceramica di zirconia è lunga.

Ma nell'ignoranza e nella presunzione, preferisco che pensiate che la ceramica di zirconia sia pericolosa e radioattiva (alla faccia dei certificatori.. http://www.sagemax.com/Zr-Fact.htm)

È uno strano gioco del destino per cui
mi trovo fianco a fianco con Muto in questa crociata affinché le persone mettano la coda tra le gambe, dicendo: ok, il dente era infetto, chi sono io per avere qui in questi tessuti un piccolo corpo infetto. Lasciamola a superman questa piccola necrosi!
Ritorniamo a me. Voglio ancora vivere come dio comanda? senza quest'infiammazione cronica?? con una forza vitale libera?
Bene, ho capito infine, via il dente, via l'infezione necrotica. Punto e Basta. A me è andata così!!
Con i miei figli, o con i figli dei miei figli magari non si arriverà a questo punto della morte di molti denti.

Io faccio questi discorsi come volontariato (invece di andare con l'Unitalsi a Lourdes come volontario come nei miei anni novanta).
Muto invece fa il suo discorso perché deve distruggere la ceramica di zirconia così che nell'odontoiatria olistica non rimanga nient'altro che i suoi materiali metallici
da lui brevettati che sono completamente neutralizzati
..neutralizzazione di che cosa, non si capisce bene perche' travolti dalla sua dialettica,

Ho trovato tempo fa su internet questa opionione di un dentista non italiano su Muto: "Finalmente è arrivato al mondo l’alchemista che ha successo di domesticare gli elettroni in una manera che mette Aristoteles, Isaac Newton, August Strindberg ed altri fuori il Paradiso dove metalli può essere “inertizzati”, e ceramiche buttati fuori dalla porta. Nella casella accanto della porta c’è un piccolo negozio dove Dott. Allchem.Rosario Muto vende su prodotto: “leghe inertizzate” e distribuisce opuscoli contra l’inganno dell’orribile zirconia, una legha piena di radioattività “inglobato in un neosilicato” e che distrugge la vita delle vittime della odontoiatria che usa lo zirconia.

Un secolo fa s'iniziò ad usare nel campo delle saldature su ferro e delle saldature a cannello la borace.
L'alta temperatura forma ossidi ferrosi che, galleggiando sul metallo fuso, rendono difficile il contatto con l'altro capo metallico. L'impiego della borace (Borato di Sodio) permette di portare via gli ossidi e facilitare la fusione.
Siccome le leghe preziose dentali (leghe auree) hanno un livello di ossidazione comunque molto basso, nessuno aveva pensato di utilizzare un seguestrante degli ossidi per ripulirle. Da qui la possibilità di brevettare a livello internazionale qualcosa di scontato in metallurgia ma mai impiegato nel settore specifico. Ma queste leghe dentro hanno di tutto, però sono vendute come olistiche e senza effetto di metallo. Sarò scemo io che non ho capito il miracolo?

Il metallo inertizzato non ha conducibilità elettrica?
Ha un dielettrico come quello dell'osso forse? Non forma pile forse?

IN pratica viene usato un gel di borace e un addesante (tipo alginato, agar etc).
Il gel viene spalmato sul metallo e scaldato in forno. La borace reagisce con gli ossidi di superficie e viene poi eliminata con un lavaggio acido.
Fine...

Il risultato é un metallo molto lucido, privo di strati di ossidazione superficiali legati ai processi di fusione. Per assurdo un metallo decappato come questo è un ottimo conduttore ed è molto più reattivo di un metallo ossidato.

Allora come si spiega che molti della odontoiatria olistica lo decantino? La forza della retorica e della dolce illusione di chi ne sa meno di te.

Altri usi della Borace:
L'alluminio viene anodizzato per aumentare gli ossidi protettivi e renderlo non reattivo alla pioggia.
Se metti una barretta di un qualsiasi metallo ossidato in acido (es muriatico) i primi momenti la reazione è lenta perché l'acido non raggiunge bene il metallo. Una volta dissolti gli ossidi superficiali la corrosione aumenta visibilmente, con produzioni di bollicine di idrogeno.

Tra l'altro proprio le prove di solubilità che vengono pubblicate su vari siti PRO- borace indicano un peggioramento del rilascio di soluti invece che un miglioramento.

Io sono favorevole alla ceramica, sarò solo io della vecchia scuola?? Spero che mi diate torto, che
mandiate a quel paese me, tutti gli esperti, che mi dimostriate che abbiamo tutti torto, e che investiate il futuro della vostra biologia vitale in una bella "autocertificazione" del proprio cervello (cui uno deve arrivare forzatamente a causa della situazione attuale.)
Ultima modifica di acerra99 il 29 marzo 2013, 20:29, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By lunasio
#68750
Lorenzo, la mia voleva solo essere una pulce (del non si sa mai, il tempo darà ragione o torto al prof. Luigi Campanella) è chiaro che i danni infiniti di quella donna derivano da ben altro, e cioè da dentisti saccenti incapaci di intendere e di volere.. ma ormai i casi sono in un numero stratosferico.

Dal mio punto di vista, quella donna è una stolta se pensa di trafficare con perni e diavolerie senza curare le sacche e basta!

Il rovescio della medaglia non la si può affibbiare tutta alla vittima, qualcuno è responsabile visto che non siamo medici!! la sanità? i controlli, che controlli ci sono? boh! che siano tutti ciarlatani anche all'università dove insegnano? non me lo so spiegare, in ogni caso è pazzesco.

Di tutti gli amici che conosco non si salva nessuno! (solo uno che non ha mai avuto prob di carie) chi ha le amalgame in quantità, chi denti marci, chi denti marci gravi da molto tempo.
Avatar utente
By ricky66
#68753
lorenzo,
stai dicendo che l'uso di questo metalli "inertizzati" genererebbe comunque valori galvanici elevati, come qualunque altra lega metallica delle otturazioni, ponti e capsule varie, che rilevo quotidianamente con il galvanometro?
Avatar utente
By luciano
#68768
ricky66 ha scritto:lorenzo,
stai dicendo che l'uso di questo metalli "inertizzati" genererebbe comunque valori galvanici elevati, come qualunque altra lega metallica delle otturazioni, ponti e capsule varie, che rilevo quotidianamente con il galvanometro?
Certamente. Miclavez ha riscontrato la conducibilità elettrica di tali perni "inertizzati", a dispetto di quanto afferma chi li vende.
Avatar utente
By lunasio
#68771
luciano ha scritto:Potresti essere esplicito? Non si capisce cosa intendi dire. Se devi fare delle critiche costruttive, fai in modo che siano anche motivate. E soprattutto chiare, non dei commenti buttati lì. :wink:



E' molto semplice Luciano, l'affermazione deriva da quanto letto, tipo che Beckman toglie solo i denti che presentano difetti nella lastra, aspettando che gli altri diano difetti evidenti, nel frattempo chi ne fa le spese è il sistema immunitario ed energia.
Poi non è che detto che un difetto debba apparire per forza nella radiografia, se lieve è difficile da vedere.. ma perchè tenere un lieve malessere quando si può prevenire?
Considerando che: non è un interruttore che è marcio o sano, ma segue una linea verso la putrefazione che può durare anni.
Considerando che: nemmeno dovrebbero esistere i devitalizzati

2- usa la zirconia che non si sa ancora al 100% se sia innocua o meno, metti che un domani saltano fuori altri test e conferme? dopo aver gettato una montagna di denaro? io ci andrei piu' cauto fossi in lui. La zirconia cosa ci faceva nella saliva? è solubile? nel caso, che danni può creare? boh io non sono uno scienziato ma vado per logica

3- Zhalman mi ha consigliato il titanio sostenendo che sono troppo giovane per la dentiera

Ergo bisogna stare con il fucile puntato anche andando dai dentisti piu' informati!
Avatar utente
By krishnacry
#68780
ciao a tutti,anche io ero partita col valplast sopra e sotto,ma non c'è l'ho fatta ha sopportare la parte superiore,tutto il giorno fuori e dovendo fare un pasto al lavoro,anche solo una mela,non sono riuscita ad abituarmi,capirete che con 9 denti in meno,ho dovuto tappare almeno un buco sopra per poter masticare.comunque è più di un anno che seguo questo discorso e sono contenta delle scelte che ho fatto,ho fatto le mie valutazioni anche sul dentista da scegliere,e poichè non posso aspettarmi la perfezione da nessun uomo,ho scelto Beckman perchè m'ispirava,avrà le sue idee e le sue lacune,ma credo che sia molto umano e continua a ricercare e divulgare.
volevo anche ringraziarvi per questa discussione perchè è grazie a tread come questi che ho chiarito i miei dubbi e ho potuto capire e quindi scegliere.Ognuno ha in mano la propria vita...ma i vecchi danni in bocca
non li puoi riparare da solo!!!
buona giornata
cry
Avatar utente
By luciano
#68781
lunasio ha scritto:E' molto semplice Luciano, l'affermazione deriva da quanto letto, tipo che Beckman toglie solo i denti che presentano difetti nella lastra, aspettando che gli altri diano difetti evidenti, nel frattempo chi ne fa le spese è il sistema immunitario ed energia.
Poi non è che detto che un difetto debba apparire per forza nella radiografia, se lieve è difficile da vedere.. ma perchè tenere un lieve malessere quando si può prevenire?
Considerando che: non è un interruttore che è marcio o sano, ma segue una linea verso la putrefazione che può durare anni.
Considerando che: nemmeno dovrebbero esistere i devitalizzati
Le soluzioni drastiche non sempre sono le migliori e da una lastra uno può vedere cosa al momento è meglio fare per la singola persona. Sarebbe altrettanto errato per assurdo togliere tutti i denti così non abbiamo possibilità di denti che minano il sistema immunitario.
lunasio ha scritto:2- usa la zirconia che non si sa ancora al 100% se sia innocua o meno, metti che un domani saltano fuori altri test e conferme? dopo aver gettato una montagna di denaro? io ci andrei piu' cauto fossi in lui. La zirconia cosa ci faceva nella saliva? è solubile? nel caso, che danni può creare? boh io non sono uno scienziato ma vado per logica
Al momento è provato che la zirconia è la soluzione migliore, sia per perno che dente. Quella storia della saliva che scioglierebbe la zirconia, ceramica durissima, l'ho già sentita da un tipo che commercializza certi perni in titanio, di cui non voglio fare il nome per non fargli alcuna pubblicità, visto che è un individuo per il quale nutro un certo disgusto dal genere di maleducazione con cui si è rivolto a me per email.
Una saliva acida crea più danni a denti veri che a uno di ceramica zirconia. E detto fra noi al corpo fa più danno un viaggio in autostrada di 200 km di qualsiasi impianto in zirconia, vediamo di non finire nel parossismo.
lunasio ha scritto:3- Zhalman mi ha consigliato il titanio sostenendo che sono troppo giovane per la dentiera
Ergo bisogna stare con il fucile puntato anche andando dai dentisti piu' informati!
Sono soluzioni che uno propone in base a quello che sa e crede e la sua esperienza. Penso che uno debba prendere il meglio che trova in ogni persona. Per quanto nemmeno io sia d'accordo nell'utilizzo dei perni in titanio, Zalhman fa dei lavori di curettaggio ecc. che altri dentisti manco hanno idea e di sicuro i suoi lavori hanno migliorato la salute delle persone che sono andate da lui.

Ma se si guarda con occhio ipercritico e si fa di tutte le erbe un fascio non è possibile vedere le differenze.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret