Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By valina
#63464
Da 10 giorni circa sono in vacanza lontana dai miei cibi (e soprattutto dai succhi limpidi).
Devo dire che me la sono cavata bene sgarrando poco (solo una volta aperitivo tarallini con amici e una cena di compleanno dove ho mangiato focaccia e un pò di pane).
In compenso non ho a disposizione succhi nè frutta biologica e neanche....muco di qualità (a casa sono abituata allo sgarro serale con pane cotto a legna o altri prodotti fatti con farine integrali bio). Non ho neanche la mia acqua in vetro.
Non so se è per questi motivi ma non mi sento particolarmente energetica, pensavo che il sole e il mare mi avrebbero caricata di più. Mi sento un pò "afflosciata" :( .
Mi capita però da un paio di giorni di sentirmi "sdoppiata" di sera, come se corpo e mente fossero ognuno per i fatti suoi. All'inizio pensavo a un calo di pressione o qualcosa di simile...invece penso proprio sia una fase della depurazione....a voi è capitato?
Per il resto tutto bene, ho abbandonato totalmente gli occhiali e non me ne rendo neanche più conto. Al rientro proverò la vista.
Continuo a bere molto più di prima e tutto procede tranquillo, si forse il lato positivo è che sono più rilassata di prima (la vacanza serve a questo no? :wink: ).
A presto!
PS Sono anche sempre più cosciente della droga che ci circonda. Mi fa ridere ogni mattina vedere la gente accalcata al bar dello stabilimento balneare per procacciarsi una brioche (decongelata) appena sfornata hihi poverini!
PPS Mangiare muco "scadente" penso sia un'ottima tecnica per smettere del tutto: non sa veramente di nulla il pane del supermercato!! Ora capisco quando miei amici, tentando di smettere di fumare, comprano sigarette a detta loro pessime per esserne disgustati!! :lol:
PPPS Al rientro clistere ne sento il bisogno!
Avatar utente
By swami863
#63468
Peccato tu non possa fare un clistere, la sensazione di poca energia passerebbe credo subito! :P

Quando mi trovo in questa situazione mangio cibi molto lassativi per me, almeno un pasto ogni tanto (kiwi, anguria, melone....)
D'altronde anche i noenati quando non riescono ad evacurae bene diventano più noiosi ! :wink:
Avatar utente
By valina
#63499
Grazie del consiglio! Oggi a pranzo un bel melone maturo! :wink:
Avatar utente
By valina
#63707
Aggiornamento al ritorno dalle ferie.
Dopo 2 giorni a casa ho ripreso la vitalità che era sparita verso fine vacanza. Pensavo fosse merito dell'alimentazione di casa: acqua in vetro "buona", frutta e verdura bio o dell'orto (sinergico) ...poi ieri notte ho avuto un flash :idea: :a metà vacanza ho fatto una passeggiata non lontano da dove alloggiavo e salita in cima ad una altura con vista mozzafiato ho sentito un ronzio...era un radar grande che faceva quel rumore. Sono stata là una decina di minuti, il tempo di prendere qualche foto. Potrebbero essere i DOR ad avermi succhiato energia in quei giorni? Mi sentivo fiacca e dormivo (non bene) dalle 22 alle 8. Forse mi faccio troppi film voi che dite? :lol:
Cambiando discorso... sabato ho finalmente comprato la sacca per enteroclismi da viaggio 8) . Ieri ho agito....veramente un altro mondo rispetto alla pompetta! :wink: E' stato il mio primo vero lavaggio...però son riuscita a trattenere solo 11 minuti anche perchè forse l'ho messa troppo in alto e ho svuotato la sacca in men che non si dica! 8O
Dopo le scariche mi sembrava di avere ancora qualcosa da espellere ma non arrivava nulla e mi è venuto un dolore nella parte alta dell'intestino, sotto l'ultima costola a sinistra, molto localizzato, poi un senso di nausea e un gran freddo. Mi son coricata 10 minuti ed è passato il dolore. Secondo me ho un blocco di feci dure in quella zona...Passerà, anzi...scioglierà! :D
Ho avuto come beneficio immediato un senso di rilassatezza e calma...era necessaria dopo una discussione con il marito (avrei dovuto farlo prima mannaggia a me!!)
Per il resto in generale da qualche giorno mi sembra di avere raggiunto un nuovo stadio: molta meno "sofferenza" da crisi di muco. E' bellissimo ma non mi illudo che non tornino. :lol:
Ho anche ridotto notevolmente le dosi di cibo, rispetto a un mese fa in cui compravo sui 10 kg di banane a settimana ora sento più voglia di cose succose e meno solide (sarà anche per il caldo) e a cena non ho quella brama di ingozzarmi. Sono cosciente che occorre andare con calma per non creare ingorghi quindi mi godo il momento e cerco di non esagerare (anche se vorrei approfittare di questa estate per dare una bella sgrassata a questa carretta!) :lol:
Altro da segnalare ah sì ho preso quasi un chilo ora peso 40,6 yuppi!
Non sono più comparsi i bolli rossi.
Passo e chiudo. :wink:
Avatar utente
By valina
#64005
Una settiama direi...intensa per la lotta al muco.
Vi posto qui due link di quel che mi è successo:
mia figlia in crisi di disintossicazione:
http://www.arnoldehret.it/old/modules.p ... 4003#64003
e non solo...anche mia mamma:
http://www.arnoldehret.it/old/modules.p ... pic&t=6482

Questo per inquadrare la situazione. Ecco cosa è successo a me.
Sono andata a farmi scrivere l'esame della celiachia.
Dato che la dottoressa della mutua era la prima volta che la vedevo (mi son trasferita da due anni ma non ne ho mai avuto bisogno ... :lol: ) allora mi ha chiesto come mai di questo test. Le ho spiegato per sommi capi la situazione. Le ho detto che ho un regime alimentare che predilige i vegetali perchè ho trovato grande beneficio a eliminare i cereali (sto diventando di una diplomazia spaventosa :wink: ). Le ho detto che sono vegana, non si è scomposta più di tanto (mi ha fatto piacere non vedere per una volta quello sguardo tra lo spaventato e il diffidente....avete presente no?? :lol: ). Lei mi ha detto che visto che non ci siamo mai visti poteva essere questa l'occasione per inquadrare un pò la situazione facendo gli esami del sangue e delle urine oltre alla celiachia. Mi sta bene perchè effettivamente è un pò che non ne faccio e sono curiosa di confrontarli con le analisi da onnivora :lol:
Il punto è che mi ha vista sottopeso e mi ha fatto salire sulla bilancia....hihi pensava che fosse rotta...(io non avendo gli occhiali - Metodo Bates non leggevo il peso); ha spento e riacceso la bilancia e mi ha fatta risalire sopra...37.1 kg 8O ...effettivamente questa ultima settimana è stata intensa e a furia di pensare non mi sono accorta di quanto (poco) ho mangiato.
Allora mi ha suggerito una dietologa sua amica che, mantenendo assolutamente le mie scelte alimentari, mi può aiutare a bilanciarle meglio. Ho deciso di seguire il suo consiglio perchè se seguissi una "dieta" prescritta dal medico mio marito capirebbe che esiste al mondo una dietologa che prescrive una dieta fruttariana. Io ci provo, prima di tutto per trovare un altro "appoggio" alla mia alimentazione :wink: poi se non mi convince finisce lì: la mia strada non l'abbandono!!
In realtà penso di essere arrivata a un buon livello di disintossicazione in quanto (complice anche l'ultima scoperta con la bimba), i cereali mi disgustano letteralmente e a parte pochissimo grano saraceno e quinoa non riesco a mangiare altro da una settimana a questa parte. Non sento veramente più attrazione per il muco, come se mi fosse scattato qualcosa in testa.
Mi rendo conto di essere arrivata al peso minimo e avevo in programma di iniziare attività fisica per "pomparmi" come si deve. Pensate che in questi giorni tenendo in braccio la piccina mi si è sviluppato un bicipite grosso grosso....immaginate 37 kg di bicipite :lol: !! (Comunque la bilancia della dottoressa è svampita perchè la mia segna 38.2).
Vi tengo aggiornati. Ciao!
Avatar utente
By swami863
#64023
Valina, perchè fare l'esame della celiachia?
Se segui quest'alimentazione sei già oltre la celiachia...anche in transizione...o sbaglio? :P

Ale
Avatar utente
By valina
#64037
Ciao Swami! Mi serve per dare un'indicazione al pediatra, mi ha chiesto lui di farlo anche se so che non serve a niente perchè non da indicazione di intolleranze ai cereali. Do un colpo alla botte e una al cerchio: vado per la mia strada cercando di farmiappoggiare dalla medicina ufficiale...vediamo se ottengo di far tranquillizzare mio marito. Meno male che almeno mia mamma è dalla m ia parte!!
Avatar utente
By celestia
#64041
...Do un colpo alla botte e una al cerchio...



Fai bene, perchè è meglio essere tolleranti, se attui il muro contro muro perdi sicuramente
Mi è successo da poco: la dottoressa preoccupata voleva spedirmi dall'endocrinologo, sempre però da uno che pratica l'omeopatia, ma sono riuscita a convincerla di fare un tentativo con i rimedi naturali, perchè l'endocrinologo non mi cambia molto, c'è il rischio Eutirox e non ne voglio sentir parlare, di altro muco non so cosa farmene, lo lascio dov'è...... :roll:
Auguroni
Un sorriso :D
Avatar utente
By valina
#64044
:wink: grazie Celestia si andiamo per la nostra strada che piano piano riusciamo a "instillare" dei dubbi ai praticanti classici della medicina. Io sto iniziando a divertirmi ora che le ose iniziano ad inquadrarsi.
Stamattina ho fatto esami per celiachia, risultati a agosto. Fossero negativi forse è megli così posso percorrere la strada dell'intolleranza all'amido e non al glutine :wink:
Altro aggiornamento importate.
Come scritto qualche post fa mi ero riproposta di fare un controllo della vista.
Bene. Ieri andando in farmacia sono passata di fianco a un ottico. Sono entrata chiedendo di verificare la correttezza dei miei occhiali. Errore. Approccio sbagliato.
Ho provato a spiegare al tizio che non volevo che mi sistemasse gli occhiali che avevo ma volevo provare da capo la vista...niente da fare lui continuava a dirmo che la miopia non regredisce, io che dicevo che provavo fastidio a tenere quegli occhiali. Lui a dirmi che effettivamente le astine erano tutte storte (tengo gli occhiali solo di emergenza nella borsa senza la custodia quindi effettivamente si sono un pò storti). Il poverino non mi capiva. Ha provato a togliermi 0.25 e io ho letto tutto (anche i 12 decimi) ma poi mi ha fatto vedere scritte su fondo rosso e verde e mi dice che se con i miei occhiali vedo meglio il rosso vuol dire che non sono ipermetrope. Insomma niente da fare. Me ne sono andata ringraziandolo e gli ho lasciato anche la mancia perchè uno che non spinge per venderti un paio di occhiali nuovo vuol dire che fa il suo lavoro con coscienza....Poi capisco che scardinare il mito che un miope ci vede un pò meglio è come dire a un panettiere "non mangiare pane che fa muco!" ;)
Stamattina son passata davanti ad un altro ottico e non ho resistito alla tentazione. Sono entrata decisa e gli ho chiesto se era possibile misurare la vista. L'ottico mi chiede se porto occhiali gli dico di si ma gli spiego che voglio misurarla da capo. Accetta. Mi chiede la gradazione 2.5 e 2.75.
Parte facendomi leggere con i miei occhiali per verificare che veda bene. Tutto ok. (Niente menate rosso-verde, solo lettere normali su sfondo bianco ... quelle di Bates ;)
Poi fa la prova con un occhio alla volta. Mi mette una lente che "depotenzia" di 0.25. Leggo tutto alla perfezione. Ci rimane male. Prova con una lente che depotenzia di 0.5 leggo tutto (l'ultima riga leggermente sfocata ma leggo senza problemi). Ci rimane malissimo.
Riprova mettendomi proprio la montatura con le lenti asportabili da 2 e 2.25 e leggo.
Poverino era un pò frastornato...la prima cliente del mattino e già sta situazione anomala....che giornata eh?!
Allora dice che si son sbagliati a farmi gli occhiali. Mi chiede da quanto tempo ho la montatura. Gli dico da almeno 4 anni e che da questa primavera avverto un fastidio quando li metto. Gli sembra proprio strano, lui ha 50 anni e non gli è mai regredita ;)
Poi mi ha chiesto se per caso avevo avuto figli gli ho detto di sì, si è rasserenato finalmente. Ha detto che potrebbe essere quello, ha sentito di qualche caso del genere....
Gli ho detto che magari era quello! Gli ho fatto fare il preventivo per gli occhiali nuovi ma gli ho spiegato che aspetto qualche offerta anche perchè non vorrei che cambiasse ancora la gradazione....
Ma lui mi ha rassicurata che la miopia non cambia mai hihi
Ragazzi quanto mi diverto! Conclusione vado avanti così senza occhiali e cercherò di intensificare gli esercizi se riesco a trovare il tempo! Ma direi che 0.5 in 6 mesi non è male!!!!
Un caro saluto a tutti!!!

PS Se dovesse migliorare ancora la situazione regalerò al povero ottico il metodo Bates. Sicuramente non avrà dubbi a vedere che funziona!
Avatar utente
By valina
#64099
Aggiungo due cosette che mi son dimenticata di scrivere ieri (complice l'enfasi del successo Bates) :D .
Nei giorni in cui, presa dalle vicende famigliari, ho mangiato molto meno -praticamente solo frutta/succhi- (e sono scesa di peso), avevo una grandissima energia e lucidità. La pancia mi si era completamente appiattita nella parte bassa, anzi aveva nei pressi dell'ombelico quasi una depressione. Mi sentivo veramente bene.
Poi la visita dalla dottoressa e il dubbio di essere troppo magra unita agli esami del sangue imminenti. Allora alla sera ho mangiato più grano saraceno e il giorno dopo un bel pò di quinoa con il pesto. (Avevo quella vocina che mi diceva "Mangia che diventi grande!" come quando ero piccola). Morale : ho perso un sacco di forze. Mi sono resa veramente conto di quanta energia rubino i cibi cotti. Ne avevo letto tante e tante volte....ma finchè non provi sulla tua pelle certe cose non le capisci, non le fai tue :wink:
Oggi mi sto riprendendo e ho tanta voglia di frutta fresca quindi , a briglie sciolte, mi sto abboffando :lol:
Nei giorni a venire pian piano ridurrò le quantità. Sto imparando a conoscermi e ormai la via della Rigenerazione è in atto.
Sono felice di riuscire a "sentirmi" meglio, nel senso che riesco a capire i segnali del mio corpo. E' una dimensione nuova, come se avessi una nuova e intima amica : me stessa.
Sempre a proposito del dialogo con se stessi ho fatto gli esami del sangue. Io sono praticamente sempre svenuta al prelievo. La sensazione di disagio mentale al fatto di entrare in ospedale/ambulatorio, l'idea dell'ago, il mio corpo e la mia mente mi han sempre fatto brutti scherzi.
Questa volta ho detto no! Sono andata al prelievo da sola, sono entrata e ho fatto presente che di solito svengo (lo premetto sempre onde evitare voli pindarici sul pavimento....ne ho fatti già parecchi), mi han fatto il prelievo e sono stata un attimo distesa. Ho sentito chiaro e netto cosa mi succedeva. Non ero mai riuscita a capirlo. Il mio corpo vive il prelievo di sangue come un "attacco". Circa un minuto dopo il prelievo tutto il corpo genera una reazione che simula lo svenimento, il giramento di testa, una forte sensazione di freddo, è come se fingesse la mia morte....non so come dire. Fatto sta che pochi minuti sul lettino e sono uscita. All'uscita di nuovo quella sensazione, ma capendo che cos'era non avevo paura dell'ignoto, non so come spiegarvi, mi son seduta su una panchina e ho controllato con la mente le mie reazioni. Ho lasciato che il corpo "si tranquillizzasse" per il presunto attacco e basta, son ripartita spedita!
Per me è una vittoria. Scusate la sciocchezza di quello che ho scritto ma il fatto di "sentirsi" è una sensazone bellissima. Ogni giorno che passa mi rendo conto di come prima il mio corpo fosse confuso, disordinato, "spaiato"....
Ultima cosa : ieri pomeriggio ho fatto un pò di esercizi mezz'oretta, un pò di addominali, piegamenti, glutei, niente di che. Ma qualcosa ho smosso : da ieri sera ho l'"avan coscia" (non so come si chiama) destra gonfia, la sensazione è tipo quella da "bollo rosso" : sembra quasi uno stiramento ma non è, sento la pelle calda, la zona è gonfia. Vabbè dopo il ginocchio di mia mamma questo fa ridere! :lol: Scioglierà!
Grazie a tutti ciaoooo
PS Finalmente è in arrivo l'orgonite non vedo l'oraaaaa!!
PPS La mia vita in questo periodo sta andando a una velocità pazzesca che bello yuppiiiiiii
Avatar utente
By Vega70
#64105
Ciao valina, leggendo quello che hai scritto sulla tua reazione nuova al prelievo mi è venuta in mente un'esperienza bruttissima che mi è capitata una volta, quando avevo smesso di fumare e mi era venuta l'asma (non sono sicura che le due cose fossero collegate, comunque...). Fatto sta che un giorno mi è venuto un attacco fortissimo e i miei bronchi si sono stretti al punto che potevo respirare da un cannello finissimo, tipo una cannuccia per intenderci.... sono andata in panico totale, ho pensato che stavo per morire... non so se puoi riuscire ad immaginare ma respirare da una cannuccia non è per nulla semplice, magari i primi respiri ti possono bastare ma più vai avanti, più vai fuori di testa! Così per un attimo mi son detta: qui finisce male, sono sola e nessuno mi può dare una mano, quindi è meglio se mi do una calmata e rifletto sul da farsi... ho cercato di rilassarmi e di respirare il più lentamente e il più lungo possibile, sono stata concentrata sul respiro per circa 20 minuti (interminabili!), la cosa andava migliorando piano piano, non riuscivo nemmeno a muovermi all'inizio...è stato bruttissimo, un esperienza che non auguro a nessuno, ma la morale è come hai scritto anche tu, che bisogna lasciar accadere la cosa senza farsi prendere dal panico... fermarsi ad ascoltarla con la calma assoluta e lasciare che passi da se, perchè prima o poi passa!

Perdona l'intrusione, ma ho pensato che condividere anche la mia esperienza possa essere costruttivo anche per altri che leggeranno :)
Avatar utente
By valina
#64113
Grazie Vega!
Avatar utente
By lina
#64119
ciao valina, volevo chiederti se hai usato gli occhiali con i fori,

se sì, dove li hai comprati da macrolibrarsi o dal sito senzalenti ?
Avatar utente
By valina
#64130
No, non li ho usati. Ho tolto i miei occhiali, ho cercato di fare palmig e gli altri esercizi del metodo bates quando possibile :wink:
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 13
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret