Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By FANNY22
#493
Ciao ragazzi ho di nuovo bisogno di un consiglio.
Vi spiego: la mia famiglia è sempre più preoccupata per la dieta che sto seguendo, hanno paura che vada incontro a qualche carenza e mi ammali seriamente, sono dimagrita molto ed ora inizia a farsi vedere anche in viso ed hanno quindi deciso (loro) che devo farmi delle analisi di controllo, mia madre si è già fatta fare la prescrizione dal medico senza dirmi niente :x . Ora il mio problema è questo, io ho paura che essendo in una dieta di transizione dalle analisi possa venir fuori qualche valore sballato ed in quel caso per me sarebbe quasi impossibile tenere a bada la mia dolce famigliuola.
Cosa mi consigliate :?: :?:
Vi ringrazio tutti anticipatamente, un abbraccio Fanny.
By conigliobianco
#495
Ciao Fanny,
siamo nella stessa barca:
anche io ho avuto moltissimi problemi nel momento in cui il dimagrimento e' stato davvero evidente, ed erano così serrati che alla fine qualche dubbio me lo hanno fatto venire....
Adesso va moolto meglio anche perchè alla fine, chi la dura la vince, nel senso che sono gli altri che si sono abituati a vedermi magra e ormai io sono "sempre stata così" (!).
L'unica che non si arrende, è mia madre, che insiste con la richiesta di analisi del sangue per accertarsi che io non abbia carenze.
L'ho risolta così: ho concordato le analisi a settembre (saranno 6 mesi dal cambio di alimentazione) e nel frattempo sto prendendo le alghe kalamat.
In questo modo (spero), le mie analisi dovrebbero essere sufficientemente normali da mettere a tacere le preoccupazioni della mamma....

è dura, lo so avere tutti contro, ma mi sto accorgendo che, più passa il tempo, più sono determinata nel proseguire il mio cammino Ehretista e questa cosa in qualche modo si traduce in tranquillità interiore e risolutezza.... non so, gli altri si stancano prima di me ed alla fine mi lasciano mangiare come voglio!

spero di esserti stata utile...

un abbraccio,
Barbara
Avatar utente
By gibuz
#496
seguire il pensiero di ehret vuol dire dimenticare quello in cui crede la medicina attuale.
Tutte le tipologie di analisi della medicina si basano su cio' che la medicina stessa dichiara.
Con ehret siamo di fronte ad una nuova fisiologia in cui molte delle cose in cui si crede saranno riscritte.Alcune delle sostanze che circolano nel nostro sangue sono per ehret rifiuti che devono essere eliminati mentre per la medicina moderna e' di vitale importanza che siano presenti.Questo perche' tutte le analisi sono sempre state fatte su persone 'intasate'.
Piuttosto che fare le analisi proverei a convincere le persone che mi stanno attorno e non dimenticate che ehret se ne ando' di casa per continuare in cio' in cui credeva.
Oppure non gettarsi direttamente in una dieta di transizione o di sola frutta,ma di cominciare molto gradualmente.
Credo che l'errore (se cosi' si vuol chiamare) piu' comune sia quello di lasciarsi attrarre come una calamita dalla dieta di ehret,ma il nostro corpo molte volte ha bisogno di piu' tempo per abituarsi senza grossi stravolgimenti,altrimenti la perdita di peso e' inevitabile
By Kissakie
#500
Ciao a tutti
L'idea delle analisi del sangue da parte di mia madre ha colpito anche me.
Ma cos'è, un'epidemia?
Io comunque in maniera tranquilla ho detto che farò i controlli in settembre (da 4 mesi ho cominciato la dieta)
e ho anche detto a mia madre che sicuramente qualche valore sarà diverso dal "normale" per via di questa dieta, ma che è la prassi per un corpo che si sta ripulendo dalle schifezze. Spiegando loro la dieta di Ehret o meglio facendo leggere loro il libro magari capiranno che è la via giusta.

Un abbraccio
Claudia
Avatar utente
By FANNY22
#506
Ciao ragazzi! come prima cosa vi ringrazio tutti per i consigli che come al solito sono arrivati numerosi e solleciti.

Almeno per il momento ho risolto il problema delle analisi nel senso che ieri sera ho litigato con mia madre e quindi credo che per un pò mi lascerà in pace, non era quello che volevo mah!!!

Piuttosto che fare le analisi proverei a convincere le persone che mi stanno attorno e non dimenticate che ehret se ne ando' di casa per continuare in cio' in cui credeva.

E si credo proprio che l'unico modo per riuscire a continuare sia seguire l'esempio di Ehret infatti ho già deciso di andare in affitto insieme a mia sorella (sperando che almeno lei mi lasci in pace :lol: ).

seguire il pensiero di ehret vuol dire dimenticare quello in cui crede la medicina attuale.
Tutte le tipologie di analisi della medicina si basano su cio' che la medicina stessa dichiara.

Io ne sono convinta gibuz, il mio problema e farlo capire alla mia famiglia che invece crede solo nella medicina ufficiale.

Oppure non gettarsi direttamente in una dieta di transizione o di sola frutta,ma di cominciare molto gradualmente.
Credo che l'errore (se cosi' si vuol chiamare) piu' comune sia quello di lasciarsi attrarre come una calamita dalla dieta di ehret

Apparte le prime 2 settimane in cui mi sono buttata in una dieta molto stretta fatta di sola frutta e verdura ora da 3 mesi a questa parte la mia dieta comprende ancora alcuni carboidrati come pane integrale o crakers ogni tanto le uova - patate ed anche qualche gelato a cui mi è difficile rinunciare.
Quindi come vedi non è ancora una dieta stretta ma credo che il dimagrimento sia dovuto al fatto che prima mangiavo sempre pasta e pane e a colazione biscotti ora invece la colazione l'ho completamente eliminata e la pasta l'avrò mangiata in tutto 2 volte.

Grazie Barbara come si dice chi la dura la vince (o qlcosa del genere) spero che gli altri si stanchino presto, buon cammino.
Grazie anche a te Claudia ma per il momento non credo che riuscirò a spiegare loro la dieta e come se parlassimo 2 lingue diverse , però penso che riuscirò a farmi comprendere solo con il mio esempio pratico.

Vi abbraccio tutti Fanny.

P.S.. se vi va potreste farci sapere i risultati delle analisi :?: .
Avatar utente
By baldazar
#510
Il mio consiglio e di andare con calma.
Cioè eliminare i cibi poco alla volta.
Ne trae beneficio il corpo che non vi da delle disintossicazioni violente,
e anche quelli intorno a voi che col tempo si abituano a ciò che non assumete più.
Io non mi alimento con prodotti animali da 26 anni.
Da 10 anni mangio solo una volta al dì.
Vi assicuro che facendo le cose graduali ne traete beneficio.

Ciao a tutti Baldazar.
Avatar utente
By luciano
#511
Ok ragazzi, siete davvero incredibili. :D
Il problema è che i media disinformano di continuo, e chi non si è liberato dall'ipnotismo di massa crede ciecamente a quello che dice Luciano Onder, quello del "tiggi salute". :roll:
Non ci rendiamo conto che non tanto tempo fa la pensavamo come loro e non c'erano quindi contrasti.
La cosa da fare è mettere acqua sul fuoco, magari ridendo, fammi vedere un po la tua pancetta... altro che magra io... abbiamo un pò di chiletti lì, e cose di questo tipo. Se poi hanno degli acciacchi, ... come va il tuo mal di testa? ....hai fatto delle analisi?.... la cellulite?...il mal di schiena?...
Sempre con gentilezza e senza sarcasmo, con l'intenzione di aiutare.
Ma la cosa che succede, per quanto sembri incredibile, se ingrassi fino a far fatica a camminare non si preoccupa nessuno. E' un tacito: "E' come noi, uguale a noi..." Ma se hai un cambiamento verso la migliore salute si percepisce la tua forza che sta crescendo, non sei più uguale a loro, e allora si cerca di riportarti nell'uguaglianza del gregge, dove tutto è prestabilito, sicuro, anche la malattia e la morte.
E' una cosa inconscia, è quella sottile invidia nei confronti di chi ha lasciato il paese ed è tornato ricco. E l'aspetto negativo della natura umana :twisted: che cerchiamo di combattere in noi stessi, senza il quale saremmo tutti già illuminati. :idea:
Occorre cercare di non opporsi drasticamente, ma cercare di far ragionare apportando gli esempi e l'evidenza che ora si sta meglio di prima, ma se questo non serve, allora è meglio ricordare che questa è la tua vita e che nonostante tu voglia bene alla tua famiglia non devi permettere che la tua verità venga annichilita.
La cosa certa è che tu sai cosa è giusto, loro no, finchè la televisione è il loro mentore. 8O
Dimagrire è un effetto della dieta. Se non ci sono disturbi fisici, ma anzi si sta meglio, la dieta sta andando per il suo verso, se ci sono disturbi si torna indietro. Ma a volte il dimagrimento è allarmante per chi ci sta vicino, e si può rallentarlo in modo di abituare l'occhio di chi ci guarda. 8)
Queste cose succedono e succederanno, imparare a gestirle facilità la convivenza. :wink:
Ok, devo alzarmi prestissimo domani e sono le 2 e mezza e ho finito le faccine.
Buonanotte! E complimenti.
By conigliobianco
#1110
Eccomi qua: è ottobre e dunque ho già fatto le famose (e quanto mai odiose) analisi del sangue:
risultato: anche secondo i parametri della medicina ufficiale STO BENISSIMO! non ho carenze di nessun tipo (eccetto una diminuita quantità di un paio di globluli bianchi, ma noi sappiamo cosa vuol dire... :wink: ) tanto che la sentenza del dottore è stata: non c'è nessun motivo fisiologico per preoccuparsi della tua magrezza.

Tutto a posto allora? NOOOOO!
Perchè, esattamente come spiegato da Luciano nel post precedente, alla mia trionfale presentazione di 'ste maledette analisi a mia madre la risposta che ho ottenuto è stata: non mi interessa se da lì non si vede, ma quello che mangi non va bene e basta 8O 8O !!!
Per di più adesso mi considera come una fanatica che non vede altro che il suo libretto di Ehret (mentre invece non mi sono mai documentata tanto e mi sto osservando VERAMENTE per la prima volta in vita mia!!!).

Morale: aveva ragione Gibuz quando riteneva un'assurdità acconsentire alle richieste dei parenti solo per acquietarli.... anche messi di fronte all'evidenza dei fatti non cambiano la loro idea!!!!

Vabbè, prima o poi le passerà....


comunque la nota positiva che se vi "costringono" a fare le analisi, non troveranno nulla cui attaccarsi (per attaccarvi!) :D

ciao!
By acquariano
#4127
L'unico scoglio in famiglia è mia madre. Ho dalla mia parte i fatti riguardo tutte le scelte contrastanti che ho fatto e andate a buon fine. Ora però tocca al cibo, non è come scegliere un indirizzo scolastico, un partner, un lavoro, un vestito, una religione o una filosofia diversa ma qui si tratta di nutrizione cioè andare a toccare un sentimento di accudimento e svezzamento di madre (o padre); andare a destabilizzare un programma che gira da 60 anni nel mio caso.

Non dev'essere facile per mia madre accettare cambiamenti così drastici specie col mio carattere ma sto lavorando molto anche sul mio modo di comunicare verso gli altri. Non sono stato molto presente in famiglia fino ad oggi. L'allontanamento alimentare comunque è ben tamponato da un avvicinamento sentimentale dall'altro che è quello che conta veramente e che trasforma il mostro gigantesco in un minuscolo topolino.

Grazie a tutti per le testimonianze. Un pensiero speciale a conigliobianco, forse proprio chi ci "rovina la festa" è chi non ha avuto molte attenzioni da parte nostra.

[/i]
By conigliobianco
#4133
Tambourine ha scritto: Un pensiero speciale a conigliobianco, forse proprio chi ci "rovina la festa" è chi non ha avuto molte attenzioni da parte nostra.

[/i]


hai perfettamente ragione.

Ad oltre un anno dall'inizio della dieta, finalmente mia madre ha smesso di assillarmi e di considerarmi in pericolo di vita!
Non penso che sia realmente convinta della validità della mia scelta (il suo sovrappeso ed il suo rifiuto di qualsiasi controllo o limitazione nell'alimentarsi sono lì a dimostrarlo!) ma almeno inizia ad accettare la nuova me stessa e le mie scelte!
E comunque, poichè io le sono più vicina (ed ho molta, moltissima pazienza in più di prima) le cose si compensano e pareggiano...

Coraggio Tambourine, prima o poi si arrendono!!

Un abbraccio,
Conigliobianco
By acquariano
#4161
Sì, dopo ogni resa ci si lecca le ferite della battaglia e si torna a danzare più di prima! :P

Ho regalato ai miei due libri sui rimedi naturlali contro il diabete a lui e contro i reumatismi a lei. La sera ho chiesto loro se lo avevano cominciato a spulciare, mi hanno risposto che lo avevano già letto metà. Non mi interessa se cambiano opinione o meno, intanto hanno letto un libro, cosa che non facevano dall'età scolare!

Il mio "diavoletto" è rappresentato dal voler egoisticamente che gli altri accettino subito le mie scelte senza meditare sulle più profonde cause delle loro paure e giudizi.

Un abbraccio.
Adri
By conigliobianco
#4164
Sei messo meglio di me:

ho regalato a mia madre il libro di Eheret per farle capire cosa stavo facendo: lei ha letto solo la parte della dieta di transizione (prima settimana e seguenti) e, dopo due settimane, nonostante si sentisse molto meglio, ha smesso in quanto non stava perdendo peso!!!
Inutile dire che ha accantonato il libro e non lo ha più degnato di uno sguardo.....

che dire? probabilmente per lei non è il momento di buttare la sua forma mentis! In effetti, e ragionandoci con calma, noi tutti - con molte probabilità - siamo arrivati a questo sito già coscienti che molto di quello che ci raccontano da quando eravamo bambini sono solo panzane dettate dal profitto, mentre coloro che ancora credono nel sistema e nei luoghi comuni non sono pronti a vedersi squarciare il rassicurante velo che hanno rimirato per 40-50 anni!

Ho concluso che posso solo pazientare e comprendere che ognuno ha i suoi tempi ed i suoi limiti, l'unica cosa sulla quale non transigo è il rispetto delle mie scelte e delle mie idee e, credimi, già questa è una conquista!!

Ti auguro che i tuoi abbiano voglia di intraprendere il percorso che porta a buttare i paraocchi per potere vedere anche loro riconquistare la salute perfetta!!

un abbraccio,
Barbara

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret