Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Abobo
#62015
Ciao a tutti.
Sono un ragazzo di 35 anni, alto e molto magro, che soffre da 12 anni di aritmie cardiache e da 7 anni di prostatite cronica abatterica. Fin da piccolo ho avuto un'alimentazione ricca di zuccheri e carne, ho diversi denti devitalizzati e ho avuto molte amalgame dentali, poi rimosse, ahimè, senza alcuna protezione...
Non ho mai avuto particolari problemi di salute finchè, sotto consiglio medico, ho assunto per diversi anni finasteride per via di una dermatite seborroica con alopecia diffusa, ma troppo tardi mi accorsi che fu proprio in quel frangente che iniziarono le mie aritmie (non avevo mai fatto l'associazione). Feci diversi esami cardiaci che non evidenziarono nulla, ma col senno di poi mi rendo conto della sciocchezza che feci. Dopo alcuni anni smisi di prendere quel farmaco, ma le aritmie restarono tali e acquisii questa prostatite cronica che non mi ha più lasciato (il disagio più grosso è l'elevata frequenza delle minzioni, lo stimolo ad urinare sempre presente e il flusso debolissimo).
A 26 anni ho fatto un incidente con la moto e ho rotto un braccio e lussato una spalla, non ho avuto complicanze quindi questo non credo abbia importanza...

Per il problema alle vie urinarie mi è stata diagnosticata una sclerosi del collo vescicale che andrebbe risolta con un'operazione (TUIP o incisione del collo vescicale con resettore elettrico). Ho letto che diverse persone dopo aver fatto questo intervento migliorano leggermente per poi tornare come, se non peggio di prima, a causa della cicatrice che andrebbe quindi ripoerata, per poi arrivare alla rimozione della prostata o TURP.

Dopo aver fatto diverse terapie farmacologice, oltre a non aver avuto alcun beneficio sulla minzione, ho iniziato ad avere delle mosche volanti o miodesopsie (mai andate via), ho quindi iniziato seriamente a pormi delle domande e grazie ad una collega di mia sorella ho potuto leggere con molto interesse l'opera di Ehret.

E' circa un anno che non prendo più alcun medicinale e per il momento ho iniziato il digiuno del mattino (senza fatica poichè non ho mai avuto grande appetito al mattino), in previsione di alcuni digiuni che vorrei intraprendere, solo che avevo alcuni dubbi e domande che vorrei, se possibile, approfondire con voi.
Se questa non è la sezione giusta vi prego di perdonarmi, provvederò a modificare il messaggio ed aprire una discussione nella sezione idonea.

Premetto che ho ridotto da alcuni anni la carne ed ora sto cercando di abolirla completamente anche se i miei familiari non sono d'accordo (soprattutto per via della mia magrezza). Ho abolito completamente l'alcol e in passato non ne ho mai abusato, non bevo caffè, non ho mai fumato e non mi sono mai drogato. Lavoro in fabbrica e sto seduto alla scrivania 8 ore al giorno, la mia vita è pressochè sedentaria, ho paura a fare sforzi anche se in passato ho fatto per anni palla canestro (3 volte a settimana) e calcetto il sabato, ma a livello di oratorio.

Quello che faccio al momento è questo: da quattro giorni ho abolito la colazione e ho proseguito a bere circa mezzo litro di limonata calda (questo lo facevo ancor prima di "conoscere" Ehret e con sorpresa ho trovato l'indicazione nel libro). La prendo calda poichè ho notato che mi aiuta ad evacuare (ho il colon irritabile, ma prevalentemente stitico), non credo faccia molta differenza ai fini depurativi.
Il secondo giorno di digiuno della colazione, ho mangiato a pranzo alcuni broccoli e una gran quantità di spiaci.
Nel pomeriggio ho iniziato ad urinare di colore tendente al rossastro, cosa mai successa in vita mia e fino a sera la situazione è rimasta la stessa.
Allarmato ho raccolto le urine in una provetta ed ho notato il colore rossastro con dei piccoli granelli scuri. Bevendo molto il problema non si è più ripresentato (urine chiare senza residui).
Mi rendo conto che questo faccia parte del processo di disintossicazione, ma è normale che vi sia la presenza di sangue considerando che faccio il solo digiuno della colazione? Avrò esagerato con gli spniaci?
Il giorno seguente ho iniziato ad avere dolore ai reni, ma il colore delle urine sembrava normale.
Nel frattempo sono andato abbondantemente e molto "molle" di corpo.

Ieri, pur non avendo molta fame, a pranzo ho mangiato un piatto di pasta e il dolore al rene è calato molto per poi riprendere in parte durante il pomeriggio. Ieri sera ho mangiato un altro piatto di pasta e il dolore è calato per poi ripresentarsi in serata. Questa mattina il dolore sembra quasi scomparso.
Comprendo che questo "miglioramento", stando al libro, è dovuto alla sospensione dalla disintossicazione (quindi meno tossine nel sangue), ma proseguendo con questa dieta ho paura che si manifesti nuovamente la presenza di sangue, soprattuto in previsione di un digiuno.

Avete qualche suggerimento da darmi in particolare relativamente al sangue nelle urine?

Vi ringrazio per la pazienza nel leggere tutta la mia storia...
Avatar utente
By arielina30
#62029
io credo che tu non ti debba spaventare del sangue e che forse sia un buon segno, però lascio rispondere a chi è più esperto di me, io ho 39 anni e da tre giorni ho iniziato come te il digiuno della colazione verdure a pranzo e frutta cotta a cena. Il primo giorno nelle urine, visibile senza nemmeno usare provette, c'era del muco chiaro molto copioso.
Questi sintomi ci saranno credo ancora per un bel po' di tempo, siamo solo all'inizio, secondo me dovresti continuare e non farti suggestionare, magari rallentando un po' se il dolore ai reni è molto forte.
Il sintomo peggiore che ho avuto è stata una sete feroce e implacabile, che mi ha impedito di riposare come al solito la prima notte ma ho proseguito e ora pare si sia un po' placata.
Auguroni e coraggio.
Ti auguro tanta salute
Avatar utente
By Rufy
#62052
concordo con arielina. Per darti coraggio, come te avevo una prostatte che si manifestava con dolore ad un testicolo. Il dolore al testicolo non c'è più; non so della prostatite; non vado da uno specialista da una vita.... cmq procedi in modo graduale..

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret