Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Stefano975
#62222
Salve a tutti, ho fatto i primi enteroclismi e devo dire che è una vera manna, mai stato così carico di energia, quasi quasi potrebbe diventare abitudine quotidiana farlo. La pelle e decisamente piu pulita, la schiena dove prima c'erano brufoli si sta pulendo, quasi zero forfora.....
Ma a parte i benefici che rutti conoscete ho riscontrato usando l'acqua del rubinetto, ad opportuna temperatura, una leggera pressione alle tempie qualche ora dopo l'enteroclisma.
La sensazione è quella tipo quando si passa parecchio tempo in una piscina ricca di cloro, molto lieve ma di questo tipo.
Uso bicarbonato e qualche volta limone, con la temperatura tra i 35/40 gradi.

È una cosa normale?

Sto talmente bene che prenderò appuntamento per fare l'idrocolon al piu presto.

Grazie

Stefano
By Pedro
#62223
Stefano975 ha scritto:Salve a tutti, ho fatto i primi enteroclismi e devo dire che è una vera manna, mai stato così carico di energia, quasi quasi potrebbe diventare abitudine quotidiana farlo. La pelle e decisamente piu pulita, la schiena dove prima c'erano brufoli si sta pulendo, quasi zero forfora.....
Ma a parte i benefici che rutti conoscete ho riscontrato usando l'acqua del rubinetto, ad opportuna temperatura, una leggera pressione alle tempie qualche ora dopo l'enteroclisma.
La sensazione è quella tipo quando si passa parecchio tempo in una piscina ricca di cloro, molto lieve ma di questo tipo.
Uso bicarbonato e qualche volta limone, con la temperatura tra i 35/40 gradi.

È una cosa normale?

Sto talmente bene che prenderò appuntamento per fare l'idrocolon al piu presto.

Grazie

Stefano


Io ne ho già fatte 2, ma a te ora come ora la sconsiglio e sai perché?

Perché ora non ti serve, stai già bene perciò non cambiare niente.

Più avanti quando nuove tossine si ripresenteranno ed avrai sicuramente un calo di benessere sarà il momento giusto, anche se al tuo posto continuerei col metodo "vincente"
Avatar utente
By luciano
#62224
Pedro ha scritto:....ma a te ora come ora la sconsiglio e sai perché?

Perché ora non ti serve, stai già bene perciò non cambiare niente.
Le sedute di idrocolon possono essere fatte in qualsiasi momento.

Norman Walker le consigliava da fare 4 volte all'anno indipendentemente da come stava una persona, soprattutto per continuare a star bene.

Lui le faceva e consigliava di farle ciclicamente ai suoi pazienti.

Ha vissuto però solo fino all'età di 99 anni. :D
Avatar utente
By arielina30
#62227
io sono in transizione da due settimane e ho fatto i primi due enteroclismi della mia vita. La sensazione paragonabile alla tua, davvero "liberatoria" con tutto che vado comunque e sempre in bagno tutte le mattine, però ce ne era bisogno ugualmente, io li ho fatti con il sale dell'Hymalaia. Ne ho fatto uno a settimana per ora.

Chiedevo se quelli al limone sono da consigliare per favorire l'eliminazione, perchè in alcuni siti ho letto che devono essere fatti con acqua basica, quindi con sale o bicarbonato e poi invece ho letto un post, su un altro sito, di una Ehretista entusiasta che parlava di quelli con il limone, per avere un effetto di maggiore pulizia.
Me li consigliate?

In questi ultimi giorni mi sento molto debole, forse la dieta, per essere una transizione, è partita troppo rigorosa anche il digiuno della colazione che prima non sentivo ora mi pesa molto.
Avatar utente
By luciano
#62229
Sono ottimi! Il limone è acido, ma nel corpo ha una reazione alcalina, cosa che molti non sanno o dimenticano. :D

Se metti un cucchiaino di succo di limone in bocca e lo deglutisci lentamente, dopo il primo impatto noterai che non lascia alcuna sensazione di acido.

La ragione di questo è perché ha una reazione alcalina.
Avatar utente
By celestia
#62232
Luciano ha scritto:...Ha vissuto però solo fino all'età di 99 anni...



E che vuoi che sia? Io ci metterei la firma subito! Visto che i miei nonni sono campati fino a quell'età, anch'io se potessi scegliere non avrei dubbi, c'è gente che non arriva a 46....


No, comunque è vero che l'idrocolon sblocca, fa bene e non ha controindicazioni, piuttosto i medici la sconsigliano perchè altrimenti non mangiano, da qui le fessate che sento...Mi fermo, per non rischiare di violare il regolamento, meglio che non commenti

Per quanto riguarda il cloro: non credo sia un problema perchè anche per l'idrocolon si usa acqua di rubinetto normalissima e calcola che si sfiorano e a volte superano i 200 litrozzi....Nel clistere puoi arrivare a 5/ 6 litri, quindi non credo che con così poco Ti condizioni negativamente: i benefici sono superiori di gran lunga ad un eventuale rischio che neppure c'è
Auguroni
Un sorriso
:D
Avatar utente
By Stefano975
#62234
Grazie, sono assolutamente d'accordo, sui benefici, nonè che quella leggera pressione alle tempie mi disturbi, volevo capire se accade anche ad altri.

Ad esempio ieri ne ho fatto uno con un limone, lo ho frullato, mi pare di averlo letto qui da qualche parte, e quella sensazione non c'è.

Un altra domanda, che sarà sicuramente già stata trattata, la frequenza degli enteroclismi? È qualche giorno che verso sera ne ho un forte desiderio semplicemente perché sto molto bene dopo.
È troppo tutti i giorni? Considerando che il mattino vado comunque di corpo senza problemi.
Avatar utente
By arielina30
#62265
Ho provato conil limone, diciamo che è stata un'esperienza più "esplosiva" , meno dolce che con il sale ma più "liberatoria", ne avevo sicuramente bisogno,
mi sono anche un po' rammaricata perchè il mio è un enteroclisma "da viaggio" e contiene solo due litri al massimo e secondo me ci sarebbe stato molto altro da fare.
Oggi la pesantezza alle gambe, che mi era piombata addosso alla terza settimana di transizione è un pochino diminuita. Prima mi sentivo la gambe di cemento e oggi invece solo un pochino deboline.
Sicuramente liberarsi ha dato sollievo. Vi torna come discorso?
Quindi ora la mia domanda, premesso che cercherò di procurarmi un enteroclisma non da viaggio, conviene farne due concscutivi o aspetto un giorno o due e poi ripeto?
Sono piuttosto gasata
Avatar utente
By ciupinix
#62276
arielina30 ha scritto:il mio è un enteroclisma "da viaggio" e contiene solo due litri al massimo e secondo me ci sarebbe stato molto altro da fare.

Opss... anch'io ne ho uno da 2 lt... ce ne sono anche di più grandi ? :o
Avatar utente
By Stefano975
#62288
Credo, ma qui gl esperti mi possono correggere che due litri siano sufficienti, l'azienda costruttrice scrive da viaggio per la praticità di trasporto per il Contenitore pieghevole FOSE.
Avatar utente
By davide32
#62291
se ne fai uno di seguito all'altro non e' mica un problema eh :D
Avatar utente
By ciupinix
#62300
davide32 ha scritto:se ne fai uno di seguito all'altro non e' mica un problema eh :D


Ciao Davide... a volte faccio come dici tu.. :D
Avatar utente
By davide32
#62307
il problema e' che si perde un'ra in bagno :( :D

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret