Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By simoga
#62593
Sin da bambino ho sofferto di mal di pancia , ebbi da piccolo intolleranza al latte poi guarita a circa 3 anni , quindi fui allattato davvero poco tempo ...
il problema grande è che sono abituato a mangiare quasi esclusivamente amidi (tipo 100 120gr di pasta a pasto se poi non bisso a cena) zuccheri come cioccolate a tavoletta o snack , avevo smesso il caffè e l'ho ripreso e ho tentato col ginseng ma ho capito che alla fine è meglio il caffè in quanto quello del bar è pieno di lattosio ...
Ultimamente , con piu' consapevolezza , ho cominciato a mangiare molta piu' carne , se prima ne mangiavo 1v a settimana , ora ogni 2gg ne consumo seppur in quantita' modesta ... incredibili i miei autosabotaggi inconsci ... a volte la beata ignoranza paga di piu' , almeno con me :)
Il problema è che non sento soddisfazione se non ingurgito pasta a pranzo , ultimamente poi ho ripreso anche a far colazione e a mangiar il cornetto ... INCREDIBILI le miei regressioni , e pensare che svolgo costantemente clisteri sin dal 2009 ... ma forse anche questo è il mio problema , credendo di pulirmi (cosa in effetti verissima) mi permetto di mangiar male , tanto c'è santo clistere che mi depura , ed invece non posso continuare cosi' .
Naturalmente in tutto cio' , spazio per verdura quasi Zero , frutta pochissima ogni tanto sotto forma di centrifugati ... ma la frutta del supermercato si sa' buona non è !!! Mi domandavo infatti se acquistandola in frutteria cambiasse qualcosa , ma dubito perchè qui a roma tutti vanno ai mercati generali e poi la rivendono nelle proprie frutterie , indi , credo sia tutta di origine "manomessa" dico io ...
Perdonate il marasma ma vivere con questo casino mi pesa sotto ogni punto di vista ... sono il classico che predica bene e razzola malissimo e non è giusto ...
Avatar utente
By luciano
#62604
Ti capisco perfettamente, il tuo comportamento è abbastanza comune e io non ne sono stato libero da tenerlo in diverse occasioni.

Debolezza e depressione sono pertinenti a quello che descrivi. Più di una volta mi è successo di trovarmi in situazioni nella vita in cui i miei obiettivi hanno ricevuto il colpo di grazia.

La mia reazione è stata di ritiro totale dal mondo, dal rinunciare ai miei sogni e all'abbandonarmi ad ogni comportamento distruttivo nei miei confronti, una specie di "Vaffan ... a tutto e a tutti, non mene frega più di niente".

Detto questo, il pensiero si trasforma in azione e dopo dà i suoi frutti anche dopo molto tempo, anche dopo che hai superato quel periodo di vita negativo e questi frutti amari e disgustosi te li trovi nel piatto e ora ti chiedi come mai, ma chi li ha mai voluti.

Siamo noi che abbiamo piantato i semi.

E quindi devi porti un nuovo obiettivo, fosse anche solo il voler sentirti bene, avere una mente limpida che ti permetterà di creare il futuro che tu vuoi.

Questo ti aiuterà a non seguire il profumo di brioche che esce dal bar, o il profumo di pizza che esce dalla pizzeria al taglio o dal panettiere.

Io l'ho fatto, con tutto il mio impegno ho cercato di distruggermi, e con lo stesso impegno ne sono venuto fuori. E non ho ancora riparato completamente i danni che ho creato al mio corpo e a me.

Spero che possa essere utile a qualcuno questo che scrivo. :D
Avatar utente
By swami863
#62616
A me si, grazie!
Anch'io dopo essermi autosabotata e fatte del male per molto tempo, ho deciso di fissarmi un obiettivo positivo: quello di stare bene, di avere energia, una mente che funziona, sveglia e non ottenebrata dal cibo.
E' poco? per oggi per me è tantissimo!
me lo dico e me lo ripeto ogni giorno, a volte con più fatica perchè pensieri di vecchi cibi mi attraversano la mente come un treno, ma mi basta leggervi, aprire uno dei nostri libri che l'obiettivo si fa più forte insieme al mio impegno!
E la salute che piano piano sto recuperando mi incoraggia: cibi mucosi ne richiamano altri, lo so bene, un circolo vizioso che taglia le gambe e uccide la volontà.

Coraggio Simoga, ti capiamo tutti e l'abbiamo provato in molti ciò che scrivi.

Un piccolo digiuno iniziale potrebbe aiutarti? Mettere un pò di distanza tra te e quei cibi, in modo da riacquistare più lucidità.... :)
Avatar utente
By simoga
#62639
grazie grazie grazie ,

avete centrato il mio problema ...
devo solo fare lo scatto mentale ... sono il classico professorino che predica bene e razzola stramale , come dico : mangiavo meglio prima che ignoravo l'esistenza di ehret ...
so' che , per chi ci crede , essendo un cancro , sono del pianeta della luna , quindi cambio idea TROPPO SPESSO ... e poi ... e poi ... mille milioni di cose ...
intanto vi ringrazio ancora di cuore e presto avrete mie notizie , eccome se ne avrete ... Grazie Luciano per le tue parole , mi sembri cambiato da un po' di tempo , sembri meno tosto... saranno le tossine che sono uscite oppure ti sei imbuonito ... troppo pensiero positivo :) ???
Buona serata ,
simone.
Avatar utente
By simoga
#62644
...tra il dire e il fare c'è di mezzo lo "scattare" ... facile a dirsi meno a farlo verissimo ...

mi impegno ...
Avatar utente
By simoga
#62670
Leggo solo ora ... OGGI COMINCIO :1° azione FONDAMENTALE per me ... invece che 120 gr di pasta 100gr è gia' qualcosa e poi 2 caffè settimanali anziche' uno giornaliero ... per i clisteri : continuo come sempre 1 ogni 3 , 4 gg circa 2 lt di acqua tiepida e via :)
Avatar utente
By sibillina
#62696
luciano ha scritto:.

Io l'ho fatto, con tutto il mio impegno ho cercato di distruggermi, e con lo stesso impegno ne sono venuto fuori. E non ho ancora riparato completamente i danni che ho creato al mio corpo e a me.

Spero che possa essere utile a qualcuno questo che scrivo. :D



Anche io sono ancora al lavoro per "ripararmi" e approfitto per ringraziare nuovamente Luciano per avermi indicato una strada giusta (e non parlo della sola alimentazione ma tutto il pensiero sullo stile di vita).

Grazie :)
Sibillina
Avatar utente
By simoga
#62868
Novita' poco positive :

sto bevendo da circa 10gg 2lt di acqua al giorno ed è meglio per il mio corpo ...
dal punto di vista alimentare sto riducendo le porzioni onnivore e soprattutto mangio meno amidacei ...
la nota dolente della faccenda è la mia testaccia :
tonnellate di libri di miglioramento , seminari,conferenze per poi sentirmi meno di zero ...
lavoro fermo perchè senza la testa non lo si puo' svolgere , quindi tracollo economico in corso , consapevole di questo , non faccio molto comunque ...
la voglia di studiare per un corso inerente il mio lavoro , praticamente annullata , anche se mi piacerebbe trovare la forza (non a caso mi commuove spesso ascoltare la teoria) .
Il tutto è un problema psichico , di depressione dovuta ad una voglia di cancellare dalla mente e dal cuore una persona , smetterla di piagnucolarmi addosso e reagire da vincente .
Questo cuore deve tornare ad avere un battito regolare senza piu' paura di soffrire od illudersi ,non è giusto ...
sto seriamente pensando di non alzarmi piu' un mattino , si , sono giorni che ho sempre meno forza di alzarmi al mattino , tanto non faccio piu' granchè ... mi trascino , sembrano i tempi delle vacanze scolastiche noiose dopo troppo non far niente ...
Incredibile , da me , non me lo sarei MAI aspettato ... scendo scendo scendo sempre di piu' , per chi?per cosa?Manderei tutto e tutti al diavolo , farei l'impensabile ma non ne varrebbe la pena per nessuno ...
e pensare che quando caddi con la moto 4 anni fa' mi dissi : dopo questa sofferenza giuro a me stesso che NIENTE e NESSUNO potra' toccarmi di piu' ...
Lo sfogo è durato abbastanza , vi auguro una buona giornata , sono ottimista e il transurfing riuscira' a portarmi sulle linee positive , ma sta' spinta devo darmela cambiando emissioni energetiche ... porca miseria ... il cane che si morde la coda ... proprio IO che conosco diverse cose ... quando non sapevo forse era meglio ... questa consapevolezza mi sfianca ...ne comincio a sentire il peso di tutte queste verita' apprese negli anni...
Avatar utente
By luciano
#62869
La cosa migliore da fare è ignorare tutti quei pensieri negativi che girano per la testa e rimettersi al lavoro.

Il lavoro è un mezzo principe per uscire dalle menate esistenziali.

Solo un lobotomizzato può non riuscire a rimettersi al lavoro, per tutti gli altri è sempre possibile rimettersi al lavoro, magari anche non alla perfezione, ma migliorando giorno dopo giorno. :wink:

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret