Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By arielina30
#62930
Forse per me è troppo presto, da un po' sono passata alla terza fase della dieta e l'eliminazione è partita di brutto.
Già eliminavo col digiuno della colazione, verdura a pranzo e frutta cotta a cena.
Ora che faccio frutta fresca a pranzo e verdura a cena il mio processo di eliminazione è decollato.
Sintomi:
Diarrea, continui brividi di freddo,
afte i bocca e brufoli, tutto accompagnato da notevole perdita di peso.
Credo di stare eliminando troppo e tutto in una volta, mi sento spossata e mentre gli altri girano in maglietta io ho riesumato un maglioncino di lana e spesso sopra mi tengo anche la giacchetta.
Chiedo agli Ehretisti esperti. Vi è successo all'inizio?
Oggi ho interrotto un po', a pranzo ho mangiato verdura e anche una dose non piccola di pane tostato. Avevo un intenso pomeriggio di lavoro e non potevo permettermi di essere una zoombie.
E' andata un po' meglio anche se stasera ho ancora brividi di freddo.
Consigli per proseguire? Vorrei mitigare il processo di eliminazione ma senza metterci dei cibi "mucosi".
Avatar utente
By luciano
#62933
Certo, è successo a chi ha fatto un drastica diminuzione dei cibi mucosi.

Fai un passo indietro e aggiungi un po' di quelli mucosi che hai eliminato troppo presto. :wink:
Avatar utente
By francys
#62940
Se posso suggerire.. io riprenderei i legumi, non la pasta e nè la pizza.. al massimo pane integrale ben tostato.
Ti dico questo perché questi due alimenti mi fanno un effetto particolare, non so se anche altri hanno la stessa sensazione, ma dopo averli mangiati mi viene una fame quasi nervosa, mi crea un buco allo stomaco pazzesco (non a caso Ehret dice che più si mangiano cibi mucosi più il corpo mangia per cercare di nutrirsi perchè non trova alimenti che gli danno il giusto apporto nutritivo) inoltre ho sperimentato molta fame e voglia di cibi dannosi sopratutto quando mangio questi alimenti la sera. Il giorno dopo ho il viso gonfio bevo come un cammello per tutta la notte (perchè consumiamo le nostre scorte d'acqua che la frutta e la verdura avevano depositato nutrendo le cellule), quindi bevi senza dissetarti e la nota dolente è che poi hai voglia di mangiare "male", quindi è più difficile resistere allo sgarro.
In conclusione il mio consiglio è: reintrodurre solo legumi e pane tostato (magari non entrambi nello stesso pasto) e non mangiare nessuno dei due la sera. Ultimissimo consiglio, vedi qualche ricetta nel ricettario del forum,mi è stata davvero prezioso :D
Avatar utente
By dodo
#62973
cioa Arielina,
nella mia esperienza, sono passato alla fase che tu chiami 3 da 4 mesi, be dopo tre anni di transizione me la sentivo e lo messa in atto, quindi frutta a pranzo e verdura alla sera, al momento il risultato e : perdita di peso di un Kg, e fin li niente di che, allo stesso tempo ho notato una riduzione di massa, che comporta anche meno forza nella attività motoria (ginnastica, corsa ecc...) e aumentato però il recupero di energia, dopo una seduta di corsa il recupero della fatica si e accorciato, se posso darti un consiglio, ho notato che sei iscritta da poco, secondo me stai correndo troppo, rallenta e meglio, anche perche dai sintomi che descrivi il tuo fisico sta soffrendo, io lo presa molto larga, con molta calma, per non dare scompensi al fisico e abituarlo in maniera progressiva, dopo i primi digiuni, dove stavo molto male al terzo quarto giorno, ho deciso di passare alla eliminazione della colazione, anche perchè non avevo malattie da curare, se non un miglioramento fisico in generale, ormai si e abituato e mi trovo molto bene, ha dato i risultati sperati, ciao e buon proseguimento.....
Avatar utente
By ciupinix
#62987
francys ha scritto:Se posso suggerire.. io riprenderei i legumi, non la pasta e nè la pizza.. al massimo pane integrale ben tostato.
Ti dico questo perché questi due alimenti mi fanno un effetto particolare, non so se anche altri hanno la stessa sensazione, ma dopo averli mangiati mi viene una fame quasi nervosa, mi crea un buco allo stomaco pazzesco (non a caso Ehret dice che più si mangiano cibi mucosi più il corpo mangia per cercare di nutrirsi perchè non trova alimenti che gli danno il giusto apporto nutritivo) inoltre ho sperimentato molta fame e voglia di cibi dannosi sopratutto quando mangio questi alimenti la sera. Il giorno dopo ho il viso gonfio bevo come un cammello per tutta la notte (perchè consumiamo le nostre scorte d'acqua che la frutta e la verdura avevano depositato nutrendo le cellule), quindi bevi senza dissetarti e la nota dolente è che poi hai voglia di mangiare "male", quindi è più difficile resistere allo sgarro.
In conclusione il mio consiglio è: reintrodurre solo legumi e pane tostato (magari non entrambi nello stesso pasto) e non mangiare nessuno dei due la sera. Ultimissimo consiglio, vedi qualche ricetta nel ricettario del forum,mi è stata davvero prezioso :D


Quoto in pieno :D
Avatar utente
By arielina30
#63008
Grazie mille dell'appoggio, a tutti, siete davvero molto gentili.
Ho ripreso verdure a pranzo con pane tostato,
ma poi mi viene la nausea per tutto il pomeriggio e non riesco a cenare se non con un mela cotta.
Mia madre sostiene che mi sono presa quel virus intestinale che circola e in effetti a scuola molti sono nelle mie condizioni, vero è che sempre di eliminazione si tratta, ma forse è favorita da sta cosa.
Cosa ne dicono gli Ehretisti esperti?
Per quanto riguarda la pizza sono d'accordo, anche a me mette voglia di schifezze e mi provoca una fame che sembra implacabile oltre alla sete che dici tu. La pasta non lo so perchè oramai sono 10 anni buoni che non ne mangio, mai piaciuta. Forse comunque sono tutti i farinacei che fanno questo effetto, a me i dottori me lo hanno sempre spiegato con un repentino innalzamento dell'insulina nel sangue, conseguente consumo degli zuccheri presenti e messaggio dell'organismo di ripristinare un po' di carburante.
E' interessante notare comunque che la frutta non provoca lo stesso effetto, pur essendo dolce, sarà proprio che quello è zucchero sano e naturale che non provoca reazioni scellerate da parte del pancreas.
Grazie ancora dei consigli. :D
Avatar utente
By quasar2012
#63949
3 anni sono u ottio periodo di transizione.. Complimenti. Io vorrei metterci meno se il mio corpo mi aiuta. Credo sia bene affrontare le cose con moderazione io pesavo una settimana 162kg.. Forse oggi ne peso 160 ma sono sgonfio e mangiare frutta e verdura a ranzo e a cena misto tra muco si e muco no mi aiuta a sgonfiarmi. Il top lo ottengo con 2 pompelmi la mattina e un limone in spremuta poi tutto fila liscio. Piano piano, non sono esperto ma perdere peso rapidamente credo non faccia bene. Non ci facciamo del male facciamoci del bene e del poco male poi in futuro si vedra'. Scusate l'intrusione ma non sopporto leggere la sofferenza nelle donne. :D
Avatar utente
By arielina30
#63958
Hai ragionissimo Quasar. Grazie dell'appoggio.
Io comunque sto molto meglio, ci ho rimesso dentro pasta e legumi e anche qualche buona pizza ovviamente ben cotta e senza mozzarella.
Anche perchè ero scesa a 50kg e sono decisamente pochi per me.
Anche il problema del freddo è risolto, viste anche le temperature. Diciamo che sono l'unica che non soffre per l'eccesso di caldo.
Buona giornata a tutti.
:wink:
Avatar utente
By quasar2012
#63963
Carissima Arielina30, posso farti una domandina ho dei dubbi un pochino forti sulla transizione. Per me nella transizione la difficolta' non sta nell'eliminare alcuni cibi mucosi ma la fatica risiede nel non seguire una dieta senza muco subito. Mi spiego meglio. Le cose come dicevamo poco prima sifanno graduali, quindi se io (parlo di me e del mio peso) mi togliessi di dosso 20 kg in 4/6 mesi sarebbe eccessivo? Consderando che i primi 15 vanno via subito tra licquidi e altro, perderne venti in quel periodo sarebbe ideale. Ehret non mensiona quali siano le quantita' quindi ne deduco che se mi mangio le mie 4 pesche 2 mele ed uno spicchietto di anguria, magari abbinata ad una insalatina da mensa e carote julienne ( come si scrive?) non dovrei avere problema. Questo per me basterebbe da subito ad alineare tutto cio che e' il cibo mucoso. Potrei la sera fare dei fagiolini carote pomodori e feta greca. Sarebbe eccessivo? Chiedo venia e aiuto sono confuso. Grazie
Avatar utente
By mauropud
#63970
quasar2012 ha scritto:Per me nella transizione la difficolta' non sta nell'eliminare alcuni cibi mucosi ma la fatica risiede nel non seguire una dieta senza muco subito.


Ehret spiega che il cambiamento deve essere graduale per poter essere sostenibile nel lungo periodo.
Quelli che in questo forum hanno provato a cambiare da onnivori a dieta senza muco, sono durati settimane o al massimo mesi prima di tornare onnivori peggio di prima!

Questo perche' ci vuole molto tempo per abituare sia il corpo che la mente all'assenza di certe sostanze.

Non dimenticare che la cosiddetta "dieta dell'uomo civilizzato" contiene piu' che altro sostanze che causano dipendenza, esattamente come le droghe pesanti.
Io credo che sia piu' difficile disintossicarsi da onnivorismo a dieta senza muco che disintossicarsi da dipendenza da eroina, anche per un fatto culturale.

Tu hai mai visto un tossicodipendente che smette da un giorno all'altro? No: e nella dieta senza muco e' la stessa cosa.

Quindi vai piano soprattutto se sei sovrappeso: sul calo di peso in linea di massima chi ha piu' eccesso lo perde piu' velocemente! :D
Non esistono formule matematiche per questo: e' sempre un fatto che varia a seconda dell'individuo, l'importante e' sentirsi bene, non importa se si perde un kg al mese o 2 alla settimana. :D
Avatar utente
By mauropud
#63971
arielina30 ha scritto:Mia madre sostiene che mi sono presa quel virus intestinale che circola e in effetti a scuola molti sono nelle mie condizioni, vero è che sempre di eliminazione si tratta, ma forse è favorita da sta cosa.

Per quanto riguarda la pizza sono d'accordo, anche a me mette voglia di schifezze e mi provoca una fame che sembra implacabile oltre alla sete che dici tu.


Lascia stare i virus: non esistono e se esistono non sono in grado di causare nulla.
La causa dei malesseri intestinali e' invece l'intossicazione, specie da sostanze putrescenti.
Se ci fate caso ogni volta che scoppia una "epidemia" di disturbi intestinali in scuole o ospedali tirano fuori sempre il "virus intestinale" invece che controllare quali rifiuti putrefatti sono stati distribuiti dalle loro mense! :D

Per quanto riguarda la pizza, come tutte le cose a base di farinacei e' noto che causa forte dipendenza, oltre alla sete causata dal sale contenuto.
Avatar utente
By quasar2012
#63975
Grazie mauropoud.... Mi sento molto bene e la pelle cambia... Hihihi sono contento e convinto. Grazie a tutti.
Avatar utente
By arielina30
#63996
il problema dipartire troppo in fretta è stato per me che il primo mese e mezzo, due mesi tutto ok e ti senti benissimo poi ho cominciato coi disturbi e con fasi di nausea e schifo per ogni tipo di cibo, anche le verdure che mi sono sempre piaciute tutte e tanto. Alcune che ho mangiato e che mi hanno provocato quegli attacchi di diarrea aiutandomi ad eliminare tanto ora non riesco più a mangiarle.
Il mio corpo dice no. Lo so che rallentare scoccia e che metterci dentro dei cibi che sai che non ti fanno bene rompe però occorre vederla in prospettiva, un po' di muco oggi serve per riuscire a starci dentro a lungo termine.
Il mio problema non è il desiderio per il cibo come se fossi drogata è la mancanza di desiderio di mangiare e il fatto che non posso permettermi proprio di perdere altri chili. Mi sembra di essere tornata bambina quando la nonna impiegava fatica e tante favole per farmi ingerire qualcosa.
Così mi regolo in questo modo, osservo la mia lingua, se è bianca sto eliminando, se si imbianca troppo, e mi succede, nel pasto successivo ci metto dentro più cibo mucoso per frenare un po'.
Non so se va bene ma devo far passare l'estate, d'inverno confido mi tornerà appetito.
In bocca al lupo Quasar e grazie a Maropud per i consigli
:D
Avatar utente
By Liam
#64000
mauropud ha scritto:Lascia stare i virus: non esistono e se esistono non sono in grado di causare nulla.
.


Aggiungerei che nel caso fanno un lavoro naturale agendo sull'immondizia.


Quando elimino lo sporco dalla cucina scompaiono anche i moscerini.
Avatar utente
By mauropud
#64014
Liam ha scritto:Aggiungerei che nel caso fanno un lavoro naturale agendo sull'immondizia.


Quando elimino lo sporco dalla cucina scompaiono anche i moscerini.


Giusto! :D
Pero' mi pare che qui confondi i virus con i batteri, che sono esseri con un metabolismo, mentre i virus secondo la scienza mainstream sarebbero esseri senza metabolismo.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret