Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By EnricoPro
#63058
Ciao a Tutti,

Si parla molto sul fatto del cibo crudo o cotto ed quale dei due è meglio per l'uomo.

Ebbene secondo certe osservazioni di fatto il cibo completamente crudo non esiste ovvero non nè sicuramente adatto all'uomo ma bensì quello cotto è quello adatto.

Ora mi spiego meglio:

la frutta così come la verdura a foglia verde che dovrebbe essere la dieta naturale dell'uomo è in verità cotta non cruda (cotta dal calore del sole e dalla Terra).

Certo in una certa misura non come i forni o il fuoco in cui abitualmente cuociamo il cibo.

Infatti Ehret dice che i cibi naturali sono quelli della cucina del Sole (quindi cotti dal calore del Sole).

Ciò significa che quando noi mangiamo una frutta matura essa è praticamente cotta dal Sole. Infatti una frutto acerbo (quindi crudo o poco cotto) non sarebbe digeribile ne tantomeno avrebbe i nutrienti per l'organismo).

Ehret stesso consiglia la cottura di certi cibi per renderli più adatti all'uomo come per esempio le patate che vengono migliorate con la cottura.

Se noi mangiassimo delle patate cotte solamente dal Sole non sarebbe sufficiente a renderle tollerabile per l'organismo mentre invece con un'ultereiore cottura sarebbero più adatte.

Se noi notiamo tutto il cibo non adatto all'uomo non è adatto ne crudo ne cotto innvece tutto il cibo adatto all'uomo è adatto solo cotto (dal Sole) e non crudo. Quindi in sostanze il cibo adatto all'uomo deve essere cotto ma dalla natura.

Chi si sognerebbe di mangiare una banana cruda oppure un mela?

Si potrebbe azzardare questa formula:

Maturo=Cotto e Acerbo=Crudo

In pratica essere fanatici del crudismo che lo stesso Ehret disapprova (pagina 105; Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco).

Di fatto a mio avviso non esiste il crudismo al 100% anche se un'insalata viene chiamata cruda quando si mangia così tale qu)le.

Se un frutto viene staccato dall'albero prima che completi la sua maturazione (cottura, se si vuole azzardare anche questo concetto) esso non matura nel modo corretto anche se ci sono già in natura dei frutti che non continuano la maturazione una volta staccati dall'albero (per esempio le ciliege) anche quei frutti che continuano la maturazione dopo essere staccati dall'albero (per esempio le banane) non è la stessa cosa che stare sull'albero. Infatti la maturazione in questo caso prosegue ma comunque deve esserci una certa tempereratura ambientale altrimenti se mettiamo le banane acerbe in un ambiente molto freddo esse non matureranno. Perchè manca del fattore importante il calore.

Per concludere quello che volevo evidenziare che il crudismo in realtà non esisite al 100% ed non è assolutamente adatto all'uomo mentre solo la cottura tramite la cucina del Sole solo per la frutta e al verdura a foglia verde è quella adatta.

Mi piacerebbe sentire le Vostre opinioni a riguardo se può essere un'osservazione valida ed un ragionamento valido ciò che ho proposto in questo post. Grazie a tutti ed attendo la Vostra partecipazione!
Avatar utente
By luciano
#63063
Secondo me il tuo ragionamento soffre di un po' di speculazione fine a sé stessa come nei discorsi accademici.

Cioè la domanda che mi sono posto dopo aver letto il tuo il tuo scritto è "cosa cambierò ora nel mio modo di applicare il sistema di guarigione?" E mi sono risposto: "Nulla".

Per crudo si intende così come viene raccolto senza che subisca alcun trattamento artificiale. Di conseguenza se viene trattato anche tramite essiccazione, cotto in pentola, al forno, ecc. non corrisponde più alla definizione di crudo così come la si intende.

E questo a me basta per differenziare ciò che è crudo da ciò che è cotto ai fini del sistema di guarigione.
Avatar utente
By francys
#63065
luciano ha scritto:Secondo me il tuo ragionamento soffre di un po' di speculazione fine a sé stessa come nei discorsi accademici.

Cioè la domanda che mi sono posto dopo aver letto il tuo il tuo scritto è "cosa cambierò ora nel mio modo di applicare il sistema di guarigione?" E mi sono risposto: "Nulla".

Per crudo si intende così come viene raccolto senza che subisca alcun trattamento artificiale. Di conseguenza se viene trattato anche tramite essiccazione, cotto in pentola, al forno, ecc. non corrisponde più alla definizione di crudo così come la si intende.

E questo a me basta per differenziare ciò che è crudo da ciò che è cotto ai fini del sistema di guarigione.

Quoto pienamente. Gli alimenti che suggerisce Ehret di cucinare (nel vero senso della parola) sono solo per la transizione non per alimentarci.
Avatar utente
By mauropud
#63087
francys ha scritto:Quoto pienamente. Gli alimenti che suggerisce Ehret di cucinare (nel vero senso della parola) sono solo per la transizione non per alimentarci.


Quoto Luciano e francys: l'esempio delle patate non calza perche' esse NON sono un cibo adatto all'uomo (infatti NON fanno parte della dieta senza muco), ma l'uomo LE ADATTA a se' con l'artifizio della cottura.

Tra l'altro mi pare una confusione tra le parole "maturo" e "cotto" che spesso vengono impropriamente scambiate nel linguaggio comune.

Mi pare un po' un tentativo di giustificare il fatto di mangiare qualcosa di cotto, ma in realta' non c'e' niente da giustificare perche' in transizione si mangia anche cotto perche' il cambiamento deve essere graduale, tutto qui. :D
Avatar utente
By flib
#63089
Ma si, facciamola semplice:

Mangiamo quello che vogliamo, crudo o cotto, seguendo le indicazioni di Ehret.

Secondo me durante la transizione serve mangiare per "pulirsi" e non per "nutrirsi". Ecco il motivo dei vari suggerimenti di Ehret ed anche sui miscugli apparentemente strani, mi vengono in mente fichi e cipolle, banane e fragole, etc. allo scopo di rimuovere il muco.

Solo un corpo pulito potrà estrarre nutrimenti dal cibo ideale: la frutta; ma può anche essere che si possa vivere addirittura senza mangiare, questo Ehret non lo esclude :wink:

Secondo me, se uno non ha problemi gravi di salute e/o non vuole elevarsi troppo in alto a livello spirituale (salute superiore), potrebbe anche fermarsi semplicemente ad una dieta povera di muco con abbondanza di frutta, di verdure crude/cotte ed eventualmente, ogni tanto, di cereali, legumi e altro cibo "dannoso".
Un corpo pulito, quindi più efficente, sarà sicuramente in grado di gestire un po' di muco ogni tanto :) :)
Avatar utente
By EnricoPro
#63099
Ciao a Tutti ma credo che non sono stato capito.

Io non voglio giustificare il cibo cotto non mi sembra che l'abbia scritto nel post.

Non ho nemmeno scritto che il cibo tramite la cottura serve a nutrire come le patate.

Non ho voluto nemmeno intendere di cambiare il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

Ho semplicemente scritto delle osservazioni mie e chiedevo se qualcuno poteva condividere queste osservazione nel senso se erano state osservate come nel mio punto di vista.

Invece mi sono sentito quasi rimproverato di tale osservazioni come se dicessi un'eresia.

Va bene lo stesso grazie comunque!!!
Avatar utente
By luciano
#63101
EnricoPro ha scritto:Ho semplicemente scritto delle osservazioni mie e chiedevo se qualcuno poteva condividere queste osservazione nel senso se erano state osservate come nel mio punto di vista.
No Enrico non hai chiesto se qualcuno poteva condividere:

EnricoPro ha scritto:Mi piacerebbe sentire le Vostre opinioni a riguardo se può essere un'osservazione valida ed un ragionamento valido ciò che ho proposto in questo post.


E ognuno ha espresso le proprie opinioni. Se avessi chiesto se condividevo, io avrei risposto no, il rimprovero non centra. :D
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret