Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

By tnt74
#63336
Per non intasare il forum utilizzerò questo topic per chiedere delucidazioni sulla dieta di transizione! :)
Primo dubbio, sono arrivato al punto del libro nel quale Ehret avvisa a lettere cubitali di non mischiare frutta secca con frutta fresca, però subito dopo consiglia di mescolare banane o mele fresche con fichi secchi o uva sultanina per curare stomaci malati..perchè? 8O
By tnt74
#63337
Altra domanda, Ehret consiglia di pranzare verso le 11:00 o giù di li, io per motivi di lavoro pranzo alle 14:30..devo comunque bere solo liquidi fino al pranzo?
Avatar utente
By luciano
#63343
tnt74 ha scritto:Per non intasare il forum utilizzerò questo topic per chiedere delucidazioni sulla dieta di transizione! :)
Primo dubbio, sono arrivato al punto del libro nel quale Ehret avvisa a lettere cubitali di non mischiare frutta secca con frutta fresca, però subito dopo consiglia di mescolare banane o mele fresche con fichi secchi o uva sultanina per curare stomaci malati..perchè? 8O
Il problema sta nell'uso della definizione "frutta secca" nella lingua italiana.
Quando parli di frutta secca gli italiani intendono noci, mandorle, nocciole, ovvero frutta a guscio, ma includono nella definizione anche della frutta essiccata tipo fichi e uva sultanina, prugne secche ecc.
In inglese invece la frutta a guscio viene chiamata nuts mentre la frutta essiccata viene chiamata dried fruits e quindi non c'è possibilità di confusione.
Il problema è della lingua italiana. Ad ogni modo nella prossima ristampa del libro sostituirò i termini frutta secca con frutta a guscio , sarà un passo ulteriore verso la riduzione di equivoci.

Nella lezione XVI
Ultima modifica di luciano il 22 giugno 2012, 10:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luciano
#63344
tnt74 ha scritto:Altra domanda, Ehret consiglia di pranzare verso le 11:00 o giù di li, io per motivi di lavoro pranzo alle 14:30..devo comunque bere solo liquidi fino al pranzo?
Penso che se ci dai un taglio con della frutta fresca non dovresti avere alcun problema.
By tnt74
#63363
luciano ha scritto:
tnt74 ha scritto:Per non intasare il forum utilizzerò questo topic per chiedere delucidazioni sulla dieta di transizione! :)
Primo dubbio, sono arrivato al punto del libro nel quale Ehret avvisa a lettere cubitali di non mischiare frutta secca con frutta fresca, però subito dopo consiglia di mescolare banane o mele fresche con fichi secchi o uva sultanina per curare stomaci malati..perchè? 8O
Il problema sta nell'uso della definizione "frutta secca" nella lingua italiana.
Quando parli di frutta secca gli italiani intendono noci, mandorle, nocciole, ovvero frutta a guscio, ma includono nella definizione anche della frutta essiccata tipo fichi e uva sultanina, prugne secche ecc.
In inglese invece la frutta a guscio viene chiamata nuts mentre la frutta essiccata viene chiamata dried fruits e quindi non c'è possibilità di confusione.
Il problema è della lingua italiana. Ad ogni modo nella prossima ristampa del libro sostituirò i termini frutta secca con frutta a guscio , sarà un passo ulteriore verso la riduzione di equivoci.

Nella lezione XVI

mistero svelato! 8)
By tnt74
#63376
a libro non ancora chiuso da oggi inizio a seguire qualche consiglio di Ehret, digiuno fino a pranzo (stacco solo con una arancia), la mattina mi sono bevuto un bicchiere di latte di avena e un caffè.
pranzo e cena vado a verdure e frutta e cerco di non bere nulla durante i pasti, unica "pecca" mangerò un po di pesce ma seguendo sempre i consigli di Ehret condendolo con limone e un sacco di verdure!!
Avatar utente
By luciano
#63378
tnt74 ha scritto:a libro non ancora chiuso da oggi inizio a seguire qualche consiglio di Ehret, digiuno fino a pranzo (stacco solo con una arancia), la mattina mi sono bevuto un bicchiere di latte di avena e un caffè.
pranzo e cena vado a verdure e frutta e cerco di non bere nulla durante i pasti, unica "pecca" mangerò un po di pesce ma seguendo sempre i consigli di Ehret condendolo con limone e un sacco di verdure!!
Non sono riuscito a trovare il dubbio a cui rispondere in questo post. (Come da titolo del thread).
By tnt74
#63383
luciano ha scritto:
tnt74 ha scritto:a libro non ancora chiuso da oggi inizio a seguire qualche consiglio di Ehret, digiuno fino a pranzo (stacco solo con una arancia), la mattina mi sono bevuto un bicchiere di latte di avena e un caffè.
pranzo e cena vado a verdure e frutta e cerco di non bere nulla durante i pasti, unica "pecca" mangerò un po di pesce ma seguendo sempre i consigli di Ehret condendolo con limone e un sacco di verdure!!
Non sono riuscito a trovare il dubbio a cui rispondere in questo post. (Come da titolo del thread).

Dubbio: mangiando pesce condendolo con succo di limone e accompagnandolo a una insalata di verdure esco troppo dal percorso di transizione o puo' andar bene :?:
Avatar utente
By luciano
#63389
tnt74 ha scritto:Dubbio: mangiando pesce condendolo con succo di limone e accompagnandolo a una insalata di verdure esco troppo dal percorso di transizione o puo' andar bene :?:
L'unica cosa che Ehret dice riguardo al pesce è questo:
Arnold Ehret nella Lezione XIV ha scritto:Il semplice fatto che determinati alimenti indicati nelle tabelle abbiano la proprietà di legarsi agli acidi, non significa necessariamente che ne approvo l’uso. Queste tabelle vengono qui presentate come solo confronto e dovrebbero essere studiate per quello che sono. Per favore comprendi che non sto appoggiando le teorie di Berg. Indubbiamente spremendo del succo di limone sul pesce o mangiando una buona porzione di verdure con la proprietà di legarsi agli acidi dei cibi che producono muco durante lo stesso pasto l’effetto nocivo diminuisce parzialmente. Maggiori proprietà “di legarsi” agli acidi un alimento possiede, maggiore è il valore per l’eliminazione del muco.
Ne consegue che secondo Ehret spremendo del succo di limone o mangiandolo con delle verdure l'effetto nocivo del pesce diminuisce.
Oggi c'è da aggiungere che, diversamente che ai tempi di Ehret, è difficile trovare pesce marino che non contenga metalli pesanti come il mercurio, ecc.
Se può esserti utile:
http://www.medicinenon.it/il-nostro-veleno-preferito

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret