Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
#63474
Ciao a tutti! Ho vent'anni mi chiamo Federica e indovinate un po'?! Sì soffro di colon irritabile! (pazzesco eh?!)

Premetto che tra pochi giorni acquisterò il libro perchè non l'ho ancora letto ma sbirciando su internet e vedendo il vostro forum seppur non ancora registrata ho compreso a che tipo di lettura vado incontro. E non vedo l'ora.

La mia storia è abbastanza recente, ma va raccontata perchè è inaccettabile passare da 52 chili a 42 chili (non riesco assolutamente ad ingrassare) senza sapere cosa sta accadendo al mio corpo.

A me è sempre piaciuto mangiare, ho mangiato ravioli, lasagne, pizze, la pasta (di cui sono altamente dipendente), uova, cappuccini immancabili insomma ho mangiato quel che viene definito JUNK FOOD ma in una completa ignoranza, le persone nella normalità mangiano queste cose e mai nessuno che io conosca ha fatto un'alimentazione diversa.. poi a vent'anni figuratevi. Tra l'altro è dall'età di tredici anni che non mangio carne, ma il pesce sì.

Il fatto è che una sera dopo una buonissima pizza con rucola, mozzarella pomodorini e un dessert di crema di caffè inizia il mio inferno!
Ho avuto una indigestione pazzesca, da farmi quasi svenire: nausea, stitichezza ma impellente necessità di andare in bagno, gonfiore assurdo, so che certamente ai vostri occhi una combinazione del genere è della serie "te la sei cercata" ma questa indigestione ha portato con se dei problemi che mi hanno concedetemi il termine "rovinato altamente la qualità della vita"

Prima mi viene diagnosticata una gastrite (giusto per esclusione eh perchè tanto l'appendicite l'avevo già avuta quindi 2+2 per loro) quindi mi metto a prendere per un mese i medicinali vari antibiotici che non sembrano fare qualcosa, poi vado da un gastroenterologo consigliato e mi dice che ho il colon irritabile quindi ho passato 4 mesi a prendere debritat un medicinale che non ha mai fatto niente, anzi secondo me aggrava la situazione.

La cosa peggiore era-è la presenza di muco nelle feci, che tutt'ora c'è ma in misura minore, in preda alla disperazione dopo nottate insonni con mal di pancia e nessun medicinale che potesse aiutarmi (e nessuno che mi capisse) ho deciso di andare contro il mio gastroenterologo che mi suggeriva di mangiare tutto e di escludere dalla mia dieta il lattosio. Non potete immaginare quanto io ne abbia giovato sono mesi che escludo latticini e al massimo compro latte zymil e simili senza lattosio ma il problema seppur altamente alleviato vuole una mano in più che lo risolva definitivamente perchè vado in bagno in maniera frammentata anche sette volte al giorno il mio corpo non conosce la parola "regolarità" e per me è impossibile vivere in bagno.

Per me è immensamente difficoltoso, io non ho mai mangiato frutta e nemmeno tanta verdura... tranne questi mesi ma ovviamente io le mangio strategicamente ovvero pasta con zucchine con olio in padella, insomma "faccio la furba" e tra le altre cose mi pare di aver capito che qualsiasi verdura cotta con olio= non stai mangiando un bel niente e anzi l'olio caldo fa pure male.


Se ci penso potrei pure avere una crisi di pianto sono riuscita a : non fumare, non bere, non mangiare latticini, non bere cose gasate, non mangiare spezie, non mangiare carne ma non posso farcela a smettere di mangiare pasta e pane pensate che quando avevo i sintomi del colon irritabile il mio primo pensiero fu andarmi a fare un esame per sapere se ero celiaca.

Inoltre mangio tantissimo (pasta) e non ingrasso nonostante io sia sedentaria, non riesco ad ingrassare e questa cosa mi preoccupa perchè adesso riesco ad entrare nella taglia 36 quando prima ero una 40..(si va sempre diminuendo peso) per non parlare della vita sociale rovinata dato che vivo in bagno (e poi facessi chissà che ma invece praticamente niente)

AIUTO

Ps: sono due giorni che mi cibo solo di frutta e verdura cruda e non sto avendo problemi ma io devo ingrassare e guarire.. così dimagrisco ulteriormente.

Spero che il libro possa aiutarmi altrimenti non so davvero più cosa fare non posso nemmeno riprendere l'università in questo stato.
#63475
Lovecraft ha scritto:.. ma questa indigestione ha portato con se dei problemi che mi hanno concedetemi il termine "rovinato altamente la qualità della vita" .

Ciao Federica, benvenuta e affrettati a leggere il libro, perchè a quest'ora avresti ringraziato il tuo corpo, non penseresti più che ti ha rovinato la vita ma che "te l'ha salvata" nel vero senso della parola! :wink:

Non fare passi avventati prima di leggerlo e inizia questo stupendo percorso di rigenerazione.

Giusto un consiglio: segui le istruzioni del libro, i segnali del tuo corpo, i consigli e le esperienze degli altri utenti, infine leggi gli articoli di Luciano http://www.arnoldehret.it/articoli e tutto andrà per il meglio :D
Avatar utente
By Lovecraft
#63476
Grazie francys, ho iniziato a leggere un po' di articoli, ti ringrazio per il supporto se fallisco in questo non ho altro a cui aggrapparmi :-D
Avatar utente
By Lovecraft
#63489
Grazie Luciano!

No, non ho presso enterogermina dovrei?

I fermenti lattici mi sono stati dati mentre prendevo l'antibiotico per la gastrite (chissà se l'ho mai avuta) però escludendo i latticini ho ipotizzato di avere forse qualche intolleranza col lattosio e quindi non ho mai pensato di prenderli anche perchè i miei episodi con certi ravioli di ricotta stanno a tre minuti di ingestione (e non è per dire non so come sia possibile) e due secondi dopo di corsa al bagno quindi non saprei!
Avatar utente
By dodo
#63497
se posso darti un consiglio, aspetta a leggere prima il libro,e molto importante, ho letto che stai mangiando solo frutta e verdura da qualche giorno, io smetterei subito, prima ti prepari teoricamente poi agisci, se mangi per più giorni frutta e verdura andrai incontro a seri problemi, in un corpo molto intasato, facendo cosi non farai altro che peggiorare, devi prepararti ad affrontare un viaggio lungo, e di solito ci si organizza e si preparano i bagagli con attenzione, metaforicamente, tu stai partendo con delle ciabattine e asciugamano sotto il braccio per andare sull'himalaia, c'è il rischio di rinuncia al sistema di guarigione come tutti hai fretta e questo non va bene, rischi di sciogliere troppo muco e di intasarti sempre di più, come dice Luciano , poi il corpo ti presenta il conto, con questo non voglio scoraggiarti ma aprirti gli occhi, devi preparare il tuo fisico e prima di tutto va pulito internamente, reni, fegato, intestino, aspetta di leggere il libro e poi agisci e vedrai....
Avatar utente
By Lovecraft
#63505
Ciao dodo grazie per il tuo consiglio ed interesse, immaginavo ed avevo il sospetto che passare da pasta e pane e verdure cotte a mangiare solo banane arance e meloni e rucola non andasse bene, però ho pensato che per il mio corpo ci volesse una terapia d'urto e nessuna fase che lo accompagnasse lentamente a tutt'altro sicuramente mi sbaglio, oggi vedrò di mangiare degli spinaci cotti, vedi tra le altre cose il colon irritabile mi ha portato anche e mi imbarazza dirlo beh delle.. emorroidi... e quindi sono in una fase dove sono frettolosa e lo ammetto. Mi do una frenata perchè mi ricorda :

"Ma, Socrate, di cosa si nutre l’anima?"

"Di conoscenze, certamente. Fai però attenzione, mio caro, che il sofista, lodando quello che vende, non ci truffi, proprio come coloro che vendono gli alimenti per il corpo, cioè il negoziante e il commerciante. Questi infatti delle merci che portano non sanno quale sia utile e quale dannosa per il corpo, ma per venderle le lodano tutte. Non lo sanno neanche quelli che comprano da loro, a meno che non capiti un maestro di ginnastica o un medico. Allo stesso modo anche coloro che portano le conoscenze in giro per le città e le vendono a chi di volta in volta le richiede, lodano tutto quello che vendono, ma forse qualcuno, mio caro, ignora cosa sia utile e cosa dannoso per l’anima tra le cose che vendono. Lo stesso succede anche a quelli che comprano da loro, a meno che non capiti un medico dell’anima. Ora, se riesci a sapere quali tra questi insegnamenti risulti utile o dannoso, potrai tranquillamente comprarli da Protagora o da chiunque altro. Al contrario, caro amico, stai attento a non mettere a rischio e a giocare a dadi quanto vi è di più caro.
Si rischia molto di più nell’acquistare gli insegnamenti che non i cibi. I cibi, infatti, e le bevande, una volta acquistati dal venditore o dal commerciante, si possono portare via in altri recipienti. Prima di berli o mangiarli si può, dopo averli riposti in casa, chiedere consiglio, domandare a un esperto se va bene mangiarli o meno, in quale quantità e quando. In questo modo non si rischia molto nell’acquisto. Al contrario, non è possibile portar via le conoscenze in un altro recipiente, ma, dopo aver pagato il prezzo pattuito, acquisito e ricevuto l’insegnamento nell’animo bisogna andar via o con un danno o con un beneficio.
Avatar utente
By luciano
#63516
Lovecraft ha scritto:Grazie Luciano!

No, non ho presso enterogermina dovrei?

I fermenti lattici mi sono stati dati mentre prendevo l'antibiotico per la gastrite (chissà se l'ho mai avuta) però escludendo i latticini ho ipotizzato di avere forse qualche intolleranza col lattosio e quindi non ho mai pensato di prenderli


Prenderei comunque i fermenti lattici. Come comportamento non hanno nulla a che fare con il latte e i latticini.
Avatar utente
By rosannadig
#63527
Ciao Federica,
anch'io sono approdata a Ehret per la mia colite/gastrite e ti posso dire che, facendo bene attenzione a quello che dice il libro, ho iniziato questo percorso verso la guarigione. Ora riesco a mangiare le verdure che per i colitici sono proibite. Non prendo più il famoso pantoprazolo per la gastrite ormai da due mesi. Ci vado molto gradualmente. Mangio il mio pane tostato e qualche patata. Ho tolto carne , pasta/riso e già i latticini da tempo.
Leggi e studia bene i libri di Ehret, ti apriranno gli occhi su molte cose che ti sembravano certe ( medici e farmacie).
Avendo avuto la gastrite per quasi 10 anni mi stupisco di sentire che te la stavano curando con degli antibiotici. !!!! 8O
Ma purtroppo anche tra i medici illuminari c'è qualcuno che ha perso il lume della ragione....
Ti auguro un buon percorso....a me ha molto aiutato leggere le storie degli altri per potermi confrontare.
Ciao ciao
Avatar utente
By valina
#63709
Ciao benvenuta tra noi!!!
Beata te che sei così giovane e intelligente da aver visto in Ehret la risposta ai tuoi problemi! Io soffrivo, tra le altre cose, di attacchi di mal di pancia violenti con necessità di correre in bagno. Dopo circa 3 mesi di dieta vegana gli attacchi sono scomparsi.
Mentre aspetti il libro il mio consiglio è fare un passo alla volta, mischiare il meno possibile e bere tanto e solo acqua naturale (niente vino per me era deleterio e ne ho bevuti ettolitri prima di capirlo).
Confermo che enterogermina e latticini non hanno niente a che vedere.
In bocca al lupo!!!
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret