Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By nunzia
#64736
Ho bevuto per 4 mattine di seguito la mucillagine dei semi di psillio messi a bagno la sera prima ma non ho evacuato in questi 4 giorni pur avendo bevuto circa due litri di acqua ogni giorno.
Così ho fatto il clistere ma ho cacciato solo acqua e neanche tutta quella che è andata dentro e ho la pancia gonfissima e pesante. Ho l'impressione che la mucillagine abbia incollato tutto e l'acqua del clistere non è riuscita a sciogliere nulla.
Qualche consiglio per sgonfiare un po' questa pancia? questa situazione si ripercuote anche sulla salute generale, mi sento stanca e mangiare mi porta molta sonnolenza.
#64738
nunzia ha scritto:Ho bevuto per 4 mattine di seguito la mucillagine dei semi di psillio messi a bagno la sera prima ma non ho evacuato in questi 4 giorni pur avendo bevuto circa due litri di acqua ogni giorno.
Così ho fatto il clistere ma ho cacciato solo acqua e neanche tutta quella che è andata dentro e ho la pancia gonfissima e pesante. Ho l'impressione che la mucillagine abbia incollato tutto e l'acqua del clistere non è riuscita a sciogliere nulla.
Qualche consiglio per sgonfiare un po' questa pancia? questa situazione si ripercuote anche sulla salute generale, mi sento stanca e mangiare mi porta molta sonnolenza.
E' quello che succede con la mucillagine di psillio, senza effettiva conoscenza.
Non si prende altro psillio senza aver prima evacuato, naturalmente o con clisteri.
Non bisogna lasciare passare tanto tempo senza evacuare. Bisogna intervenire subito.
Io farei dei clisteri massaggiando la pancia fino a quando riesco ad evacuare.
Mangerei il minimo indispensabile fino a quando ho evacuato.

La cosa più importante ora è evacuare.
Avatar utente
By nunzia
#64739
Allora stasera farò un altro clistere, ma è pericoloso quello che ho fatto? posso andare incontro ad un blocco? avevo letto da più parti sul forum e su internet che lo psillio era un buon rimedio per scaricare e che non portava effetti collaterali. Mi sto preoccupando.
Avatar utente
By nunzia
#64740
e con la cuticola di psillio si fa allo stesso modo? bisogna evacuare prima di prenderne dell'altro?
Avatar utente
By luciano
#64744
nunzia ha scritto:e con la cuticola di psillio si fa allo stesso modo? bisogna evacuare prima di prenderne dell'altro?
Sì è la stessa cosa, la mucillagine assume consistenza e raccoglie scorie lungo il percorso, quindi se uno è già ingorgato per conto suo dovrebbe essere un po cauto e cercare di evacuare prima di prenderne dell'altro.
Avatar utente
By nunzia
#64755
Niente ancora luciano, ho fatto due clisteri con limone, ma ho scaricato acqua sporca col primo e un po' di muco, e quasi tutta acqua col secondo perchè non sono riuscita a trattenerlo.Ho anche massaggiato molto la pancia.
Ho bevuto qualche bicchiere d'acqua con succo di limone sperando che servi per sbloccare un po'. Stasera non ho mangiato.
Ne ho preso troppo di mucillagine, un paio di bicchieri ogni mattina per 5 volte.
Credevo di fare una cosa buona e invece ho solo peggiorato le cose.
Spero solo di non dover correre all'ospedale!
Avatar utente
By nunzia
#64756
potrei prendere qualche tisana lassativa o delle prugne?
Avatar utente
By luciano
#64757
Non ho idea se una tisana o le prugne migliorino o peggiorino la situazione.
I clisteri penso che siano la soluzione migliore.
Magari procurati delle sonde rettali lunghe in farmacia, da mettere sul beccuccio dei clisteri, così superi i blocchi più facilmente, vendono confezioni da dieci pezzi per 3 o 4 euro.

Sonda rettale

Immagine

Si deve chiedere Sonde rettali CH28

Ovviamente è flessibile, per poter seguire le curve del colon, anche se nell'immagine sembra rigida:

Immagine

Fatti aiutare da un infermiera pratica.
Avatar utente
By nunzia
#64799
Sono stata in ospedale per vedere se potevano farmi un clistere con questa sonda. Ma all'ospedale hanno fatto un antispastico di cui non avevo bisogno perchè crampi non ne ho e un lavaggio. Poi mi hanno fatto una radiografia e da lì si è visto che le feci sono tutte in alto, giù il tratto è pulito.
Quindi sono tornata a casa e ho chiamato un infermiere che mi ha detto che il clistere in questo caso non risolverebbe nulla per via della posizione delle feci che l'acqua non raggiungerebbe minimamente. Mi ha detto di prendere il lassativo che mi è stato prescritto all'ospedale per vedere se la situazione migliora. L'ho preso ma dopo una 20ina di ore non c'è nessun effetto. La dottoressa all'ospedale dice che queste bustine devo prenderle per 3 4 giorni per far smuovere un po' la situazione.
Io intanto ho fatto altri 2 clisteri mettendomi in posizione a candela ma esce solo acqua marrone.
Non sto quasi mangiando da 3 giorni, giusto un po' di verdura per stare all'inpiedi.
Ora provo a chiamare qualhe studio di idrocolonterapia sperando che nella settimana di ferragosto riesca a rintracciare qualcuno.
Penso che farò una prova per un altro paio di giorni con il lassativo anche se credo serva solo a irritare ulteriormente.
Avatar utente
By luciano
#64806
Se il psillium è bloccato nell'intestino tenue i clisteri servono solo a mantenere pulito il colon in attesa che scenda giù il blocco.
Infatti la valvola ileocecale impedisce (giustamente) che l'acqua, o le feci possano entrare nel colon.
Quindi al momento i lassativi sono la soluzione per "sciogliere", ammesso che agiscano nei primi stadi dell'intestino.
Facciamo che si sciolga tutto presto! Tienici informati. :D
Avatar utente
By nunzia
#64819
Stamattina ho fatto la mia prima idrocolon. Ho trovato un bravo dottore qui nella mia zona. L'operazione è durata un'oretta e tre quarti più o meno, anche se non ho visto uscire molto considerando il blocco che ho.
Il dottore mi ha dato da prendere un altro lassativo al posto di quello che mi hanno prescritto all'ospedale. Mi ha detto di partire con una bustina disciolta in acqua alla sera prima dei pasti, ma se non dovesse sbloccarsi nulla aumentare le dosi fino a tre volte al giorno.
Al ritorno a casa ho mangiato un piatto di insalata ma la sensazione di pesantezza e gonfiore non è sparita, sembra non essere cambiato nulla.
Spero di risolvere con queste bustine.
Grazie Luciano di essermi vicino in questa situazione.
Avatar utente
By nunzia
#64832
Niente evacuazione da ieri. E siamo a 10 giorni senza stimolo e senza evacuare.
Ho mangiato delle prugne e il succo nel quale sono bollite, ho fatto dei brodini di verdura frullati con più olio.
Sto pensando di prendere dell'olio di ricino che dovrebbe agire anche nel tenue a differenza dei lassativi che immagino agiscano solo nel colon.
Sono molto giù di morale.
Avatar utente
By flib
#64834
Ciao, sto seguendo le tue vicissitudini e mi continuo a chiedere cosa farei io nelle tue condizioni.

Mi sembra che tu abbia provato già parechi metodi senza successo e quindi ho capito quanto tenace sia la mucillagine di psillio 8O

Forse rimane da tentare con la tecnica yoga prakshalana.
Utilizzando acqua salata calda che dovrebbe sciogliere i residui e pulire tutto l'intestino.
L'acqua salata calda forse potrebbe sciogliere anche lo psillio.

Cerca prakshalana nel forum e prova a leggere questo post:
http://www.arnoldehret.it/old/modules.p ... pic&t=5539

Ovviamente solo tu puoi valutare bene la situazione. Non seguire i consigli che ti diamo se non sei convinta che possano essere applicati al tuo caso.

Di sicuro sei molto preoccupata, come lo sarebbe chiunque in questo frangente, ma bisogna cercare di ritrovare la calma necessaria per valutare bene gli eventi senza farsi prendere dal panico.
Il panico non giova e potrebbe "bloccare" ulteriormente :wink:

Prova anche a fare delle sessioni di respirazione profonda e ritmata per cercare di rilassarti e "massaggiare" gli organi interni attraverso il movimento del diaframma. Si inspira gonfiando prima la pancia e poi la parte superiore dei polmoni e poi si espira portando indietro prima la pancia e poi il resto.
Nell'espirazione bisogna cercare di espellere tutta l'aria e poi trattenere il fiato per qualche secondo prima di riprendere con l'inspirazione.
Il tutto si fa contando in modo da dare un "ritmo" costante ai vari movimenti.

A presto, Francesco
Avatar utente
By nunzia
#64840
Mi sono informata tanto sui vari tipi di lassativi esistenti e ho preso più informazioni anche sul lassativo che sto prendendo io che contiene Macrogol 3350 che esercita i suoi effetti in virtù della sua azione osmotica.
I lassativi osmotici, una volta giunti a livello intestinale, trattengono e richiamano importanti quantità d'acqua, dando alle feci una consistenza semisolida o francamente liquida.
Da stamattina sto cominciando a evacuare, poca quantità ancora e mi sforzo anche un po' a cacciarla fuori. Evidentemente il blocco si è talmente indurito che ci vorranno almeno 5-6 giorni per cacciare fuori tutto.
Ho ancora molto senso di gonfiore quando mangio (e mangio poco in verità per non aggravare maggiormente la situazione) e un po' di rigurgito e eruttazioni ma questo dovrebbe essere normale perchè le feci si stanno dilatando e provocano tensione, almeno è quello che suppongo!
Alla tecnica yoga ci avevo pensato anche io Francesco perchè ne avevo già letto ampiamente nei mesi scorsi ma non me la sento di provare, per ora vedo così come va.

By mrdrago
#64964
prendi 4 pastiglie di veravis, del dr giorgini, lo trovi sia in erboristeria che in farmacia, vedi come vai in bagno, mucillagine o no fai anche l'anima.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret