Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Adelante78
#65006
Purtroppo dopo anni di stitichezza,lassativi,supposte,ore interminabili sul wc ho avuto un prolasso interno del retto,che mi causa una ostruita defecazione,nel senso che pur mangiando solo frutta e verdura ho delle defecazioni incomplete e poco soddifacenti quotidianamente.
L'unica cosa con cui riesco a evacuare completamente è un clisere di sola acqua di 1,5l tutti i giorni.
I proctologi che mi hanno visitatato hanno costatato questo prolasso e mi hanno invitato ad operarmi per via transanale con la cosiddetta tecnica Longo che asporta la parte di retto prolassata e ricuce allo stesso tempo i lembi separati del retto. Sarebbe risolutiva dicono e poco invasiva.
Io oltre al fastidio della defecazione non ho nulla zero dolore,zero bruciore,zero emorroidi...con il mi clistere vado avanti tranquillamente,ben conscio però che è l'unico modo per andare di corpo.
Non vorrei essere rovinato da un'operazione che leggendo nei vari forum crea non poche complicanze e ad alcune persone dolori cronici permanenti...
Vorrei un vostro consiglio......
Grazie
Avatar utente
By lino
#65018
Se ti può essere utile ti racconto la mia esperienza, circa quattro anni fa a causa di un prolasso terzo stadio ho effettuato l'operazione:

http://www.procto.it/interventoLongo.html

col Dr. Caviglia Roma, non ho mai avuto nessun problema o effetti collaterali.

In realtà l'intervento consiste nell'effettuare un " Lifting del canale anale " col quale si riporta il colon nella sua posizione originaria.
Avatar utente
By Adelante78
#65036
Grazie per il tuo consiglio ..quindi tu consigli l'operazione?
I tuoi sintomi quali erano?
Avatar utente
By zuyra
#65051
Io non conosco personalmente il tuo poblema,

ma se non hai dei grossi problemi (come mi sembra di capire da quello che dici)
che non ti costringono per forza a delle azioni d emergenza, come appunto un'operazione, fossi in te continuerei con quello che stai facendo, dieta meno mucosa possibile clisteri e anche digiuni se ti riesce.

Insomma vedi se riesci a normalizzare da te la situazione, dai tempo al tuo organismo di guarirsi da solo, pazienta il più possibile, e usa sistemi invasivi solo per situazioni di estrema emergenza.

siamo in grado di fare dei veri e propri miracoli da soli se solo ci mettiamo nella condizioni giuste.

Calcola che tanti anni fa per una serie di errori come i tuoi ero arrivata ad andare in bagno dopo un mese pur mangiando di tutto e abbondantemente,....e non conoscevo i clisteri.
:roll:

oggi sono di una regolarità assurda, tutti i giorni e anche di più.
Ci ho lavorato molto ma alla fine i risultati sono arrivati, ma di tutto quello che ho fatto, che è stato decisivo, niente si avvicina nemmeno lontanamente a soluzioni mediche,
solo quando ho ascoltato il mio corpo e usato soluzioni tipo ehret allora ho cominciato a vedere qualcosa di positivo, ma mi ci è voluto veramente tanto :wink:
Avatar utente
By Aleth
#65055
se non hai particolari ed urgenti motivi vitali per andare sotto i ferri anche io userei la chirurgia solo come jolly nel caso il corpo non riesca a guarire o comunque normalizzarsi. Ogni corpo è singolare e reagisce in modo assolutamente unico, quindi le esperienze altrui positive o negative lasciano il tempo che trovano, secondo me. Ascolta il tuo corpo e aiutalo ad aiutarti non ostacolandolo nel suo processo di normalizzazione.
Avatar utente
By lino
#65058
Adelante78 ha scritto:Grazie per il tuo consiglio ..quindi tu consigli l'operazione?
I tuoi sintomi quali erano?

Assolutamente no se non è indispensabile, io purtroppo ero ad uno stadio avanzato e non avevo scelta. Come dicono anche gli altri prova a guarire da solo se proprio non riesci quello che ti ho mostrato su è un intervento meno invasivo del classico dove asportano parte lel retto.
I miei sintomi erano che veniva fuori parte del retto e sanguinava, mai avuto dolori e bruciore.
Avatar utente
By dodo
#65063
Ciao Adelante,
leggendoti salta all'occhio subito che non stai facendo quello che dovresti, rileggi il libro, soprattutto il digiuno che come sai e l'unico rimedio efficace e naturale, e ovvio che nella tua situazione (grave) la sola dieta non basta, devi fare movimento prendere il sole e molta aria (mattino presto e il massimo) eviterei nel modo assoluto l'intervento, a meno che non hai già passato il punto di non ritorno e quindi devi operarti per forza, buona guarigione....
Avatar utente
By Adelante78
#65075
Grazie ragazzi..
Io sto bene non ho nessun disturbo ho un energia pazzesca quando faccio il clistere..solo che per una modificazione anatomica dovuta a "sfiancamento" da anni di errate abitudini ho una ostruita defecazione.
Facendo un clistere al giorno di sola acqua mi libero magnificamente...e sto benissimo...ma mi sento un po come se fossi menomato in una mia funzione vitale e questo psicologicamente mi spaventa un po...
Intanto vado avanti con un clistere al giorno e magari provo a fare della riabilitazione per il pavimento pelvico...
Lino ma anche tu non riuscivi ad andare di corpo?
Avatar utente
By lino
#65098
Lino ma anche tu non riuscivi ad andare di corpo?

....mai avuto questi problemi.

Il mio prolasso è stato provocato dall'errata alimentazione che avevo.
Diario di Narayani

Oggi ho raccolto fragoline di bosco dai vasi del m[…]

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Libri di Arnold Ehret