Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Langson
#65378
Salve a tutti, ho scoperto da poco il metodo Ehret, ma mi ha subito convinto e ho iniziato a seguirlo immediatamente.

PREMESSA: ho 25 anni e fortunatamente godo di 'ottima salute', almeno secondo i canoni moderni.... sono circa 2 anni che non prendo neanche un raffreddore. Ho da sempre seguito un alimentazione con cibi 'naturali' e non lavorati, anche se ovviamente con un alimentazione onnivora (vivo in un piccolo paese, con disponibilità di cibi biologici), ho da sempre avuto un metabolismo che tende a 'buttare fuori' tutto ciò che non serve e/o dannoso, motivo per il quale non sono mai stato sovrappeso in vita mia e ho preso poche volte medicinali.

Tutto ciò probabilmente mi ha permesso di iniziare questo percorso senza grandi problemi, anche unito al fatto che AMO frutta e verdura, mi da più soddisfazione un'insalata di lattuga, pomodoro e olio d'oliva che un piatto di pasta.
Dopo circa 4 mesi in cui avevo eliminato la carne dalla mia dieta (salvo mangiarla 4-5 volte quando ero a casa di altri), una settimana fa ho iniziato la dieta di transizione, eliminando però anche cereali e derivati (niente pane, riso, pasta), legumi, latticini, il tutto da un giorno all'altro.
Aggiungo che vado anche in palestra 3 volte alla settimana a fare pesi.

Ebbene, effetti:
- i primi due giorni, un grande senso di fatica al mattino appena sveglio, con giramento di testa se mi alzavo di colpo, ma questo tende sempre più a diminuire (stamattina per esempio non ho avuto alcun problema).
- digestione molto più veloce, nessun senso di appesantimento
- nessuna mancanza generale di forza, solo una volta in palestra, finito di fare un esercizio mi sono alzato di botto dalla panca e ho avuto un forte giramento, vedendo le classiche 'stelline'. Mi sono immediatamente sdraiato, è passato in pochi secondi e successivamente ho ripetuto l'esercizio senza problemi.
- ogni tanto ho voglia di qualche alimento non proprio sano (gnocchi, pane...) ma SOLO quando ho fame. Appena mi mangio un grappolo d'uva e una bella insalata (come ho fatto oggi) non avverto alcuna voglia di altri cibi.
- 'sento' che il mio corpo si sta adattando e apprezza il cambiamento, e che qualcosa 'si muove' verso un processo di disintossicazione. Ogni tanto, senza apparente motivo o stimolo, starnutisco dal nulla, con la piacevole sensazione di aver appena liberato il corpo da qualcosa.

Riflessioni: dai libri di Ehret, e osservando il mio metabolismo, col quale prendo peso solo se metto su massa muscolare con esercizi fisici, credo di aver capito una cosa. Il digiuno e/o il mangiare poco è utilissimo se non fondamentale nel processo di disintossicazione, e se si fa attività fisica che non prevede un aumento della massa muscolare (per esempio la corsa). Ma una volta che il corpo è disintossicato, se si vuole allenare il corpo per diventare più forte, cioè in grado di sollevare pesi sempre più grandi, l'unico modo per il corpo di fare ciò è costruire nuovi muscoli, quello che in gergo viene chiamato 'mettere su massa'. Quindi il corpo non ha più bisogno solo di quel poco per restare in forma, ma di qualcosa in più, perchè deve costruire qualcosa di nuovo. Per questo motivo i body builders che seguono una dieta vegana/crudista mangiano più di quello che Ehret consiglierebbe.

Non ho mai fumato in vita mia, non bevo caffè da mesi e mesi, bevo al massimo una birra alla settimana. Il mio consumo di alcohol si limita a un sorso di Amaro Svedese alla sera, ma non tutti i giorni.

Ciao ! :D
Ultima modifica di Langson il 13 settembre 2012, 16:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By dodo
#65390
Ciao Langson,
piacere di conoscerrti, attento a cominciare cosi a cannone, il fatto che al mattino ti sei sentito cosi, e dato dal fatto che stai eliminando troppo velocemente tossine, rallenta, potresti perdere la fiducia subito all'inizio, anche io come ero convinto del mio stato di salute, mi sono dovuto ricredere quando ho visto uscire dal mio corpo dei mostri, e tanto muco, non credevo ai miei occhi, ha ragione Ehret quando dice che tutti abbiamo la malattia latente, quando comincerai a fare i digiuni te ne accorgerai, da come ti descrivi ti sembra tutto molto semplice, non lo è...per niente, ci vuole costanza e dedizione giornaliera, chiaramente dipende sempre da cosa ti sei prefissato di ottenere, nel senso che c'è chi vuole arrivare allo spiritualità e vivere come Jerico sunfire di sole ed aria, chi invece si accontenta di raggiungere una buona salute...tutto dipende da cosa vuoi, ti consiglio di studiare a fondo il libro e di prendere con calma tutto, hai avuto la fortuna di conoscere Ehret a 25 anni, quindi ai tutto il tempo che vuoi davanti, non correre non serve...buoma guarigione
Avatar utente
By mauropud
#65393
Langson ha scritto:Dopo circa 4 mesi in cui avevo eliminato la carne dalla mia dieta (salvo mangiarla 4-5 volte quando ero a casa di altri), una settimana fa ho iniziato la dieta di transizione, eliminando però anche cereali e derivati (niente pane, riso, pasta), legumi, latticini, il tutto da un giorno all'altro.


Questa NON e' transizione, ma un salto lungo da onnivorismo alla dieta senza muco o quasi.

Questo salto non e' sostenibile nel lungo periodo, quindi la cosa migliore sarebbe tornare alla sola alimentazione senza carne reintroducendo (magari solo diminuendo) tutte le altre cose che hai tolto da un giorno all'altro e andare avanti qualche mese prima di fare qualche cambiamento.

La chiave del successo del sistema e' di fare piccoli cambiamenti spalmati nel tempo (mesi e anni), solo cosi' non c'e' il rischio di abbandonare il sistema dopo qualche mese per la comparsa di problemi. :wink:
Avatar utente
By Langson
#65399
Capisco cosa intendete, ma che ci posso fare? Prima mangiavo grandi piatti di pasta perchè pensavo "i carboidrati servono", non perchè ne andassi pazzo, e puntualmente mi sentivo appesantito dopo pranzo/cena; mi spiacerebbe doverli reinserire nella dieta per 'rallentare la guarigione'. Quando sento fame, la prima cosa a cui penso è una grossa insalata, non un piatto di pasta nè tantomeno una fetta di carne. L'unica cosa 'transitoria' di cui ho voglia è il pane di segale 'bio' che il mio negozietto di fiducia mi procura, ma che è ancora chiuso per ferie, e di gnocchi, che però mi appesantiscono molto.
Carne e uova li ho eliminati da mesi, e non mi va di ricominciare.
Posso buttarmi sul formaggio, solo che qui è più facile trovare fontina ed emmenthal, piuttosto che fiocchi di latte :)
Alla fine mangio quello che Ehret scrive come menù della sua dieta di transizione, per le prime due settimane.
Ultima modifica di Langson il 13 settembre 2012, 16:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By dodo
#65400
bene fai la tua esperienza e vedi come va....buona guarigione
Avatar utente
By Langson
#65401
Se vedrò che sto andando verso 'crisi' troppo gravi di disintossicazione, mi regolerò :D Grazie dei consigli!
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret