Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
#80115
Hai ragione Luciano, inutile creare una flame war.
Fluture può benissimo replicare via mail, come ho già proposto nell'altro post. :)
#80116
luciano ha scritto:Non abbiamo alcuna necessità di confrontarci con tale corrente di pensiero, con il mainstream.

e non abbiamo nessuna necessità di fare in modo che altri debbano 'credere'.
Non c'è niente da credere, riportiamo solo dei fatti circostanziati e dimostrati, nessuna 'teoria' cospirazionista o sballata, semplicemente ... fatti!
Avatar utente
By O.P.T
#84393
Quali sono i criteri di autodiagnosi per capire se toglier un dente devitalizzato ?
Se il dente è focalizzato, cioè crea problemi di salute a distanza, andrebbe sempre estratto.
Per sospettare che il dente in questione sia focalizzato bisogna analizzare i seguenti punti.

Correlazione temporale: dopo la devitalizzazione è insorto un problema di salute (qualsiasi problema) che prima non c'era, oppure è peggiorato un problema già esistente.
Questo criterio è sicuramente quello più importante e che ci dà la certezza che il dente sia la causa, anche se non ci sono evidenze in radiografia.
Ci si può aiutare leggendo le tavole di Voll , correlazioni denti organi, anche se in alcuni casi le relazioni non sono così dirette.

Dolore o infezioni ripetute: devitalizzazioni dolenti, sedate con ripetute cure antibiotiche sono sempre indice di infezione.
L'antibiotico non cura MAI l' infezione di una devitalizzazione, questa si ripresenterà perchè l'azione dell'antibiotico non arriva all'interno del dente.
Nel momento stesso che il dente cessa di dare disturbi , inizierà a crearli da un altra parte del vostro corpo ed è il momento di sospettare una focalità :roll:

Dolori cronici continui : quando la devitalizzazione procura quei dolorini localizzati in corrispondenza della fine della radice del dente, che sono sopportabili e ci si convive , bisogna sospettare di quel dente come futura focalità.

Dente di colore grigiastro: se il dente e parte della radice hanno un colore scuro grigiastro, magari è pieno di amalgama o metalli, la gengiva ha cambiato colore diventando grigio violacea bisogna sospettare di un dente con un grosso carico tossico.

Dente con aree scure alla radiografia: se ci sono zone scure intorno o fra le radici dei denti c'è sicuramente una reazione infiammatoria dell'organismo.
Il dente viene riconosciuto dal nostro come corpo estraneo infetto, lo vogliamo tenere lì?

Dente devitalizzato che si frattura: è un dente che ha già dato. Quando si frattura, parliamo di una frattura consistente no un pezzettino, significa che il dente si è saldato all'osso e non è più elastico, da qui la frattura o le fratture frequenti.
Anche questo è un dente da togliere e non da incapsulare!

Dente devitalizzato che inizia a dar fastidio durante il digiuno: durante la disintossicazione l 'organismo , meno impegnato con le tossine alimentari, si dedica a sbloccare quelle situazioni di tregua con i denti infetti e si risveglia cercando di eliminarli.
Sono sicuramente segnali chiari di una prossima estrazione

Dente "antipatico" :wink: : affidiamoci alla nostra sensibilità, il nostro corpo sa quando c'è qualcosa che non va meglio di chiunque altro, ascoltiamolo e diamogli retta.

Un saluto a Tutti!
#85777
Ragazzi buonasera,
Io sono un po superficiale e chiedo scusa per questo ma voglio fare una domanda ancora prima di entrare nel vivo del discorso.
Quanto costa tirar via 3 denti devitalizzati nella maniera corretta dal dentista corretto e sostituirlo con qualsiasi cosa corretta?
Purtroppo e brutto farne un discorso di soldi ma a volte e necessario
#85780
Non è possibile fornire spiegazioni riguardo a prezzi.

Ogni dentista li fa come gli pare, e ogni estrazione è differente. Può essere necessario più o meno tempo, se richiede una raschiatura dell'osso più o meno estesa, se ci sono cavitazioni da ripulire, quante volte deve essere riaperto e ripulito il sito post-estrazione, ecc.

Sarebbe quindi opportuno che ti documentassi leggendo diversi post, quanto mi hai chiesto ha già diverse risposte e approfondimenti.

Inoltre, come dico spesso agli utenti, non è il dentista in sè la soluzione ma la persona che deve fare la bonifica, che deve studiare i materiali per poi sapere cosa chiedere il dentista.
#85785
Non voglio parlare dei casi gravi, problemi al sistema nervoso con conseguente cura a vita con antidepressivi, fibromialgie, problemi al sistema digerente e via dicendo....

Pensiamo al problema più semplice, quello iniziale e più comune che provocano i denti devitalizzati quando si focalizzano e, cioè, tensione alla mandibola al collo e alla spalla.

Fra osteopati, fisioterapisti, massaggi e terapie varie, bites, aggiustamenti occlusali,capsule nuove, plantari, antidolorifici, stress da impossibilità motorie, ricerche nella medicina alternativa, terapie omeopatiche, percorsi per risolvere blocchi emozionali ecc ecc ecc.

E tutto questo si protrarrà per una vita intera perchè il focolaio può solo peggiorare e provocare danni più gravi a meno che fortunosamente invece di continuare ad accanirsi per salvare il dente siate cosi fortunati che il dente si rompa definitivamente e qualcuno ve lo tolga.

Ma magari vi mettono proprio li un impianto senza togliere bene l'infezione che continuerà a fare danni anche peggiori.

Se vogliamo fare i conti della massaia, tutto questo ci costerà molto caro in termini monetari di salute e di tempo.

Molto di più di quello che potrebbe costare la bonifica e la sostituzione con un giusto protocollo.

Per rispondere alla domanda, quanto costa togliere in maniera giusta un dente devitalizzato focale e sostituirlo?

.........NON HA PREZZO
#87015
O.P.T ha scritto:Non voglio parlare dei casi gravi, problemi al sistema nervoso con conseguente cura a vita con antidepressivi, fibromialgie, problemi al sistema digerente e via dicendo....

Pensiamo al problema più semplice, quello iniziale e più comune che provocano i denti devitalizzati quando si focalizzano e, cioè, tensione alla mandibola al collo e alla spalla.

Fra osteopati, fisioterapisti, massaggi e terapie varie, bites, aggiustamenti occlusali,capsule nuove, plantari, antidolorifici, stress da impossibilità motorie, ricerche nella medicina alternativa, terapie omeopatiche, percorsi per risolvere blocchi emozionali ecc ecc ecc.

E tutto questo si protrarrà per una vita intera perchè il focolaio può solo peggiorare e provocare danni più gravi a meno che fortunosamente invece di continuare ad accanirsi per salvare il dente siate cosi fortunati che il dente si rompa definitivamente e qualcuno ve lo tolga.

Ma magari vi mettono proprio li un impianto senza togliere bene l'infezione che continuerà a fare danni anche peggiori.

Se vogliamo fare i conti della massaia, tutto questo ci costerà molto caro in termini monetari di salute e di tempo.

Molto di più di quello che potrebbe costare la bonifica e la sostituzione con un giusto protocollo.

Per rispondere alla domanda, quanto costa togliere in maniera giusta un dente devitalizzato focale e sostituirlo?

.........NON HA PREZZO


Hai detto tutto. Io infatti, ora che ho bonificato gli ottavi e un molare che davano segnali di focalità molto alti, mi sto preparando alla bonifica totale di tutti i devitalizzati. Non sono interessato al quanto mi costerà, mi interessa soltanto accedere ad un livello di salute superiore a quello degli ultimi anni. La dieta di Ehret fa già un grosso lavoro, ma voglio la ciliegina sulla torta!
#88106
Salve a tutti. Volevo contribuire in questa sezione lasciata a mio avviso un pò in disparte riguardo i devitalizzati.

Ho avuto le prove della tossicità di denti devitalizzati asintomatici!
Il 23 Febbraio mi sono deciso di bonificare un molare devitalizzato (il 16) 10 anni fa. Asintomatico, solo negli ultimi periodi di transizione e piccoli digiuni, il mio sistema immunitario ha deciso di segnalarmelo.
Il dente era così marcio che aveva mangiato gran parte dell'osso circostante e si era fuso letteralmente al poco rimasto (anchilosi ossea). All'estrazione si è spezzato in più parti e già questo non è un bel segno. L'intervento è durato più di 2h.
A distanza di settimane ho avuto grosse ricadute. Un infiammazione importante dei seni mascellari e la ferita si è pure infettata. Poi il grande evento. All'ultima visita il dentista scopre che il sito stava espellendo l'osso morto!! Si avete capito bene. Dal buco con la lingua riuscivo a sentire frammenti di schegge ossee scendere insieme a un liquidi biancastro purulento (pus e non so cos'altro). Ben 3 schegge si grosse dimensioni sono state espulse! Ora il grosso dell'infiammazione sembra essere passata, ma le vie aeree sembrano continuare una routine di spurgo totale anche se in una versione più blanda.
Ora ho il 37. Molare la cui devitalizzazione mi ha portato un innumerevole quantità di problematiche e sintomi a cascata. Il dolore della puntura di Procaina, per intenderci, mi ha dato molto più fastidio in questo devitalizzato che nel sito purulento e infiammato del 16. Questo per farvi capire che dietro questi denti morti si possono celare disturbi e malattie "incurabili".

Ah già, sciatica e pubalgia alla gamba dx (il 16 è in alto a dx) sembrano solo un vecchio ricordo.
Ortopanoramica di Yang

Salve a tutti, Sono Fabio, un ragazzo di quasi 30 […]

Ciao da Giulia

Ho preso appuntamento da Ronchi... il 5 giugno. Ne[…]

Grazie Luciano! Molto gentile

Benvenuta! :D Riguardo a farsi seguire da un med[…]

Libri di Arnold Ehret