Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Potty
#66603
Ciao a tutti,
presa dall'entusiasmo dopo una prima lettura del libro ("Il sistema di guarigione della dieta senza muco"), ho iniziato la dieta di transizione e sto seguendo fedelmente da 6 settimane quella riportata a pagina 99.
Se all'inizio avevo qualche disturbo passeggero, da quando ho inserito la frutta fresca le cose sono peggiorate fino a culminare oggi con un mal di testa che non augurerei a nessuno, pressione bassissima, tachicardia e fiacchezza estrema...
La mia sensazione è che questa dieta di 8 settimane sia troppo "veloce", almeno per la mia fisiologia. O è normale incappare in crisi come questa?
E poi come andrebbe proseguita la dieta al termine delle 8 settimane?
Leggendo poi anche gli altri libri di Ehret e le testimonianze di altri ehretisti, si parla spesso, invece, di come la dieta di transizione vada fatta con molta lentezza eliminando molto gradatamente i cibi "proibiti"...
Vi prego datemi lumi!
Un grazie anticipato a chi vorrà rispondermi!

Buona giornata a tutti :D

Lucia
Avatar utente
By luciano
#66604
Si è esatto, i cibi che creano muco vanno dapprima solo ridotti, a causa della precedente alimentazione scorretta, farmaci ecc.

I sintomi peggiorati sono prodotti da eccessiva disintossicazione.

Benvenuta e buon proseguimento! :D
Avatar utente
By Cymba
#66610
ciao Potty, raccontaci un po' la tua vita precedente la transizione, la tua storia alimentare e non, così possiamo consigliarti meglio... anche se la migliore consigliera di te stessa sarai sempre tu, sperimentando, sbagliando e correggendoti :wink: infatti ti sei già accorta dell'errore (per modo di dire) di aver avuto troppa fretta, ora ti basta correggere il tiro, diminuire la frutta, o comunque confinarla in determinati momenti della giornata, meglio se mangiata a digiuno, aumentare la verdura, reintrodurre qualcosa di poco mucoso e via così... aiutati con i clisteri e vedrai che i mal di testa ti daranno molto meno fastidio!!
auguri di buona guarigione! :D
Avatar utente
By Potty
#66611
Grazie a Luciano e Cymba per le risposte.

La mia vecchia dieta era vegetariana da circa 2 anni, con largo consumo di latticini, legumi e pasta/riso. Ho sempre consumato regolarmente verdura e frutta.
In passato però ho assunto, purtroppo, parecchi farmaci per problemi di salute protratti nel tempo e soffro da tanti anni di stipsi e mal di testa.

Farò un passo indietro rispetto alla dieta di transizione con cui ho iniziato e la prenderò con più calma...

Grazie ancora e buona serata!

Lucia
Avatar utente
By dodo
#66618
Ciao Potty,
oltre a quello che stai facendo che in linea di massima va bene, non parli di movimento, di aria e di sole, sono fondamentali, se vuoi assaggiare la salute intesa da Ehret, se hai un problema di stipsi con conseguenti mal di testa, non pensi che devi intervenire sull'intestino! la risposta e li, pulisci bene l'intestino e i tuoi problemi spariranno all'istante....con un miglioramento generale che ti immagini, ciao
Avatar utente
By Cymba
#66622
Potty ha scritto:In passato però ho assunto, purtroppo, parecchi farmaci per problemi di salute protratti nel tempo e soffro da tanti anni di stipsi e mal di testa.

eeh, i farmaci... anch'io ne ho fatto un largo uso nella mia vita (chi purtroppo non ne fa oggigiorno... uno dei mali della nostra società occidentale), ehret diceva che continuano a venire fuori nel tempo, sotto forma di tossine, anche quando pensiamo di essere già puliti...

quindi armati di pazienza, i mali di testa sono dati dalle tossine... nei periodi in cui se te la senti di sopportare, allora puoi accelerare la dieta e magari aiutarti molto con i clisteri, anche tutti i giorni o comunque con frequenza, in modo da tenere a bada il malessere... nei periodi in cui non ce la fai a stringere i denti, allora puoi allentare un po' e concederti una tregua, tanto comunque la strada ormai è quella che sai...

reitrodurre cibi poco mucosi è un male minore, in transizione... eviterei in ogni caso i latticini, a parte la ricotta, ma penso tu già lo faccia...

sono d'accordo con dodo sul movimento, un'ora di camminata svelta al giorno è un toccasana per la peristalsi intestinale... ma non dieci minuti al giorno, almeno un'ora se no non ti fa quasi niente :wink:
Avatar utente
By Potty
#66623
grazie ancora ragazzi...
faccio tesoro dei vostri consigli! Abito in campagna e il mio cane non chiede altro che di fare lunghe passeggiate con me! :D
buona serata
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret