Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By maxibon
#67208
Ciao a tutti e buon anno, è da un pò che seguo Ehret e da luglio dell'anno scorso (2012) ho intrapreso la dieta di transizione dopo aver letto il sistema di guarigione della dieta senza muco più volte . A parte un calo "drastico" di peso nessun problema grave, sono alto 176 cm pesavo 75/76 kg ora ne peso a malapena 62. Rinunciare a carne latticini cereali non mi ha costato nessuna fatica, sono determinato e continuo, qualche volta per compiacere chi mi è vicino faccio qualche strappo alla regola ma non più di tanto.
Come era ovvio aspettarsi familiari, amici e fidanzata vedendomi "deperito" si sono allarmati e notando in me uno stato di nervosismo anomalo mi hanno più volte esortato a ritornare ad un'alimentazione onnivora. Essendo io un mulo e di carattere determinato non gli ho dato ascolto, risultato? in famiglia sono preocupatissimi gli amici mi guardano come fossi un ufo i conoscenti si chiedono se ho una malattia grave e per ultima la fidanzata mi ha lasciato non potendone più del mio regime alimentare e della poca vita sociale che esso comporta
( generalmente le persone dialogano e fanno amicizia in pizzeria o al ristorante davanti piatti di pasta o dei bei piatti di carne).
Insomma il mio problema o meglio la mia difficolta e di convivere con le persone che mi circondano, praticando la mia scelta alimentare, senza allontanarle dai mie affetti.
Mi scuso per la lungaggine e spero di essere stato esaustivo nell'esporre il mio problema.
Grazie a tutti quelli che leggeranno il mio scritto e per eventuali risposte e consigli
Ultima modifica di maxibon il 6 gennaio 2013, 11:24, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By Meera
#67209
Benvenuto Maxibon!
Io credo che si possa avere una vita sociale anche non mangiando più alimenti onnivori, basta che sei vai in pizzeria ti ordini una insalatona e qualche verdura grigliata magari o qualcosa di simile e che si possa comunque fare conversazione.
Vedi me che anche a casa del mio ragazzo (che vive ancora con sua madre, quindi ci sono molte "diete" differenti, es la sua famiglia è onnivora lui vegetariano e io che mi avvicino sempre più all'alimentazione "ehretiana") non ci sono problemi di alcun tipo, ognuno cucina o ordina ciò che desidera e siamo a posto.
Anche vero che non sono persone polemiche, non si chiedono cosa mangio o non mangio, forse la tua famiglia è differente, ma prova a non avere uno stato d'animo aggressivo nei loro confronti quando ti danno consigli perché credono di dirti la cosa giusta, lo fanno in buona fede, tu fai il tuo percorso senza scontrarti con nessuno.
Io non dico a nessuno il percorso che sto cercando di seguire, apparte il mio ragazzo e mia madre nessuno lo sa, se qualcuno chiede rispondo, lascio agli altri la prima mossa, io penso solo a me stessa.
Per quanto riguarda la magrezza se ti sdnti a disagio con essa prova a fare un passo indietro, riaggiungi un qualche alimento tipo pane tostato o patate al forno e prova a mangiare un po' di frutta secca, se invece a te non disturba continua cosI. =)
Spero di non essere andata troppo per le lunghe!
Un caro saluto! :D
Avatar utente
By maxibon
#67211
Grazie Meera, sei molto gentile. Probabilmente tu hai ragione è un discorso su come gestire l'alimentazione di persone diverse e gusti diversi,
ti posso garantire che non ho assunto nessun atteggiamento aggressivo con i miei interlocutori anzi mi sono prodigato a spiegare cioò che avevo appreso nella lettura degli scritti di Arnold Ehret e che il mio era l'inizio di un percorso libero da qual'siasi genere di invasamento, facendo presente che rispettavo le loro scelte, probabilmente come mi hai fatto notare tu avrei dovuto tenerlo per me per quanto riguarda certe persone a me non vicine, ma a i miei familiari e alla mia fidanzata ho dovuto e voluto spiegare cosa stavo facendo nella speranza di un appoggio e di un loro convincimento invece mi sono preso il due di picche e questo mi turba e non poco.
Grazie ancora della tua "vicinanza"
Avatar utente
By Meera
#67213
maxibon ha scritto:Grazie Meera, sei molto gentile. Probabilmente tu hai ragione è un discorso su come gestire l'alimentazione di persone diverse e gusti diversi,
ti posso garantire che non ho assunto nessun atteggiamento aggressivo con i miei interlocutori anzi mi sono prodigato a spiegare cioò che avevo appreso nella lettura degli scritti di Arnold Ehret e che il mio era l'inizio di un percorso libero da qual'siasi genere di invasamento, facendo presente che rispettavo le loro scelte, probabilmente come mi hai fatto notare tu avrei dovuto tenerlo per me per quanto riguarda certe persone a me non vicine, ma a i miei familiari e alla mia fidanzata ho dovuto e voluto spiegare cosa stavo facendo nella speranza di un appoggio e di un loro convincimento invece mi sono preso il due di picche e questo mi turba e non poco.
Grazie ancora della tua "vicinanza"


Potrebbe anche essere un allontanamento momentaneo e che appena vedranno che non ti stai uccidendo con questa alimentazione forse ritorneranno sui loro passi.
Io non ho spiegato niente a nessuno, a famiglia del mio ragazzo nemmeno sa coss sto facendo, la mia famiglia nemmeno solo mia madre che diciamo cerca pure lei anche se non molto (vivo solo con lei al momento, quindi forse come situazione è più tranquilla e meno stressante della tua sotto questo aspetto) io dico quello che ho fatto e che farei ancora se iniziassi daccapo questo percorso: non dire niente a nessuno, solo a tuoi cari se si desidera, ma non cercando di "giustificarsi" per quello che di mangia o non, semplicemente dire, io voglio provare questo percorso, e farlo senza dire niente di più, se uno è interessato ti chiederà chiarimenti, o forse lo farà più in avanti nel tempo quando vedrà i tuoi risultati, chi lo sa.
Non so se questa sia la cosa gista da fare nel tuo caso, nel mio lo è stata, ma anche perché questa sono io, non parlo facilmente di queste cose, agisco e non mi interessano le altre persone. Forse per te questo agire non sarebbe andato bene, forse saresti stato male con te stesso o altre cose.
L'unico consiglio che mi sento di darti è di riflettere sulla tua situazione, pensate a te, a cosa ti fa stare meglio, se per esempio stare da solo ma avere l'alimentazione e stile che desideri oppure fare un piccolo compromesso con questa ragazza per esempio che fai un passo indietro e reintroduci qualche cibo mucoso o un poco grasso come dicevo prima...la scelta sta a te :D
Spero di essermi chiarita al meglio.
Un caro saluto!
Avatar utente
By maxibon
#67214
Grazie ancora Meera, se non ti secca con il passare del tempo ti aggiornerò dei mie progressi alimentari e spirituali, ti confesso che ora non mi sento sereno per i motivi che ho già spiegato, so benissimo che anche questo mio stato di empasse passerà con il tempo.
Grazie mille di nuovo per fortuna che c'è questo forum con delle persone come te
Avatar utente
By poveraccio
#67221
Penso che dipenda sia da noi che dalle persone con cui parliamo, familiari o no.
In generale è meglio non parlarne a meno che non siamo pronti a ricevere delusioni. In più un giovane ha l'handicap dell'età che lo fa ritenere uno sciocco, illuso e senza cervello.

Secondo me è meglio aspettare e far parlare il corpo una volta che si è raggiunto un livello soddisfacente di salute.
Poter dire: "sono 5 anni che non mi soffio il naso, non ho mai la febbre e salto dalla mattina alla sera" ha un effetto anche sui più reticenti. Volendo si può aggiungere - le mie analisi sono perfette - tanto per togliere ogni dubbio. :lol:
Avatar utente
By maxibon
#67229
Grazie poveraccio per il tuo intervento, si probabilmente anche tu hai ragione e diamo tempo al tempo, tra un 'pò avrò argomenti per far valere in modo inconfutabile la mia scelta alimentare e di vita, per ora meglio rimanere nell'ombra e lavorare su se stessi.
Ribadisco il concetto espresso a Meera, questo forum e i loro iscritti sono di fondamentale importanza per chi come me ha iniziato da poco questo cammino, spero un giorno di essere anch'io d'aiuto ad altre persone.
Grazie a tuttiiiiiii :D
Avatar utente
By swami863
#67260
Concordo sul non fare proclami riguardo alla propria alimentazione, anche con la famiglia o gli amici, almeno all'inizio.
Nel mio caso li aveva tranquillizzati di più sapere che stai facendo una cura, un esperimento: nella loro testa questo suona come un qualcosa che ha un inizio e una fine e non come una scelta di vita che li inqueterebbe moltissimo, ancora di più.

Chiaro che l'aspetto fisico non aiuta: se siamo deperiti, con l'aspetto denutrito, è più difficile trovare sostegno. magari potrebbe valere la pena fare un passo indietro, in parte le loro voci rispecchiano una situazione di sofferenza organica reale.
La transizione dobbiamo anche godercela, senza provare troppo imbarazzo per il nostro corpo o isolati dal resto del mondo.
Le storie di successo più belle sono di quelli che hanno fatto piccoli passi perseveranti o che, rendendosi conto della eccessiva fretta iniziale, hanno saputo cambiare rallentando :P

Buon percorso, l'inizio di solito è il momento più duretto, poi anche noi ci si fa più forti! e consapevoli :P
Ale
By WhitRabbit
#67271
maxibon ha scritto:Ciao a tutti e buon anno, è da un pò che seguo Ehret e da luglio dell'anno scorso (2012) ho intrapreso la dieta di transizione dopo aver letto il sistema di guarigione della dieta senza muco più volte . A parte un calo "drastico" di peso nessun problema grave, sono alto 176 cm pesavo 75/76 kg ora ne peso a malapena 62. Rinunciare a carne latticini cereali non mi ha costato nessuna fatica, sono determinato e continuo, qualche volta per compiacere chi mi è vicino faccio qualche strappo alla regola ma non più di tanto.
Come era ovvio aspettarsi familiari, amici e fidanzata vedendomi "deperito" si sono allarmati e notando in me uno stato di nervosismo anomalo mi hanno più volte esortato a ritornare ad un'alimentazione onnivora. Essendo io un mulo e di carattere determinato non gli ho dato ascolto, risultato? in famiglia sono preocupatissimi gli amici mi guardano come fossi un ufo i conoscenti si chiedono se ho una malattia grave e per ultima la fidanzata mi ha lasciato non potendone più del mio regime alimentare e della poca vita sociale che esso comporta
( generalmente le persone dialogano e fanno amicizia in pizzeria o al ristorante davanti piatti di pasta o dei bei piatti di carne).
Insomma il mio problema o meglio la mia difficolta e di convivere con le persone che mi circondano, praticando la mia scelta alimentare, senza allontanarle dai mie affetti.
Mi scuso per la lungaggine e spero di essere stato esaustivo nell'esporre il mio problema.
Grazie a tutti quelli che leggeranno il mio scritto e per eventuali risposte e consigli


Ciao Maxibon e benvenuto!!!
Ti capisco molto bene perche anche io ho subito annunciato al mondo intorno a me quel che volevo fare; io sono un libro aperto e le cose che mi portano cotanto entusiasmo è impossibile tenermele per me. Ovviamente molti mi ritengono un alieno (per dire) e i familiari sono preoccupati e tutto il resto... tutte reazioni piu che normali immagino. Al ristorante vado molto meno ma cmq non me lo nego ordinando insalate macedonie e verdura grigliata... e mi tengo per me gli sguardi straniti dei camerieri! anzi ne sono felice! :P E per me è un bene parlarne con gli altri anche fin da subito, mi sembra giusto essere un canale positivo per gli altri che si tratti di energia o informazioni... ! per cui fatti forza non sei solo! anche se di forza non mi sembri carente! insomma vai cosi! :D
Avatar utente
By maxibon
#67280
Beh ragazzi, i vostri incitamenti sono un tocca sana per me siete gentilissimi, con il vostro supporto non mi sento più un alieno, c'è vita intorno a me :D . Farò tesoro di tutti i vostri consigli e vado avanti per la mia strada un passettino alla volta.
Confidando che potrò sempre fare affidamento su di voi amici miei vi auguro buona vita a tutti.
PS: Mi sento un leone ogni volta che visito questo forum :P
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret