Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Aleth
#67990
Dopo anni di transizione tra alti e bassi prese ed abbandoni, da una settimana ho imboccato la via di una transizione totalmente crudista.
In 6 anni non avevo mai sperimentato l'allontanamento del cotto dalla mia dieta e credo proprio che questo sia stato il motivo del continuo ricascare in una alimentazione di qualità ma qualunquivora.
Sintomo: da qualche giorno l'odore del cucinato mi rivolta lo stomaco. Io, anche se crudista, debbo comunque cucinare per la suocera, che vuole riso, broccoletto, filetti di pesce (avendo abbandonato sotto insistenza una dieta spazzatura... è passata alla dieta per onnivori anziani e malatini).
Il mio corpo mi sta manifestando, in autonomia, una avversione sensoriale verso i cibi cotti o elaborati: vederli soprattutto annusarli, soprattutto immaginarmeli in bocca mi provoca la stessa repulsione che provo all'idea di rimettermi in bocca una sigaretta. E forse di più.
In una sola settimana di crudo totale????

Chiedo: qualcuno ha esperienze simili in merito? è successo anche a voi?
grazie per le risposte
Ultima modifica di Aleth il 6 febbraio 2013, 20:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By daleo
#68004
Io di cotto mangio patate, quinoa e qualche volta fagioli. Il tanfo e l'avversione sensoriale che tu provi io non la sento, sento però che quando non mangio niente di cotto stò molto meglio; purtroppo ancora qualche volta ci casco alla sera dopo l'insalatona perché ho una gran fame.
Avatar utente
By luciano
#68040
Si spesso, dipende da che cotto. per esempio la verdura cotta non mi da alcun fastidio.

Quando invece scendo le scale e arrivo al piano di una vicina che fa stufati e spezzatini vari ecc. e l'odore dalla sua cucina migra sulle scale a volte ho conati di vomito!
Avatar utente
By Fiorenzo
#68205
Io penso che il segreto di tutto sta nella buona determinazione. Io da una vita mi dicevo che prima o poi avrei cominciato, ma rimandavo sempre. Ora, non so da dove sia venuta fuori questa determinazione, forse anche il leggere questo forum mi ha aiutato. Fatto sta che ho ridotto drasticamente la quantità di cibo e soprattutto cambiato la qualità. Prima divoravo praticamente tutto ed in grandissime quantità. Ora invece mangio bene e poco e non sento mai lo stimolo della fame! Mi meraviglio da solo di questo enorme ed inaspettato spirito di adattamento.
Comunque rispondendo alla tua domanda, non mi da fastidio ancora nulla dei vecchi odori. Li ignoro semplicemente!
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret