Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
#68120
Ciao a tutti. :)
Scrivo questo post sia per presentarmi agli utilizzatori del forum, sia per porre una domanda da praticante ehretista inesperto. :)

Ho letto il libro di base di Ehret, e ho deciso di provare la transizione, forte anche di una recente pulizia del colon della durata di tre mesi e terminata a fine dicembre. Mi sono dunque detto: è il momento giusto!

Preciso, prima di porre la domanda, che la mia alimentazione precedente era già abbastanza pulita, almeno riguardo a carne e latte, che ho tagliato da circa un anno e mezzo (ora ne ho 33). Conteneva invece ancora parecchi amidi, tra pane e pasta.
Pur venendo da questa pulizia, ho voluto fare un digiuno di tre giorni con spremuta d'arancia, per vedere il mio "specchio", per usare la metafora di Ehret (risultato dello specchio buono: debolezza sì, ma niente dolori, niente muco e lingua praticamente normale, ossia con poco "bianco").

Poi ho iniziato la dieta di transizione, essendo rigido in certe cose (ho tolto la colazione, mettendoci solo una spremuta d'arance, ho tolto le diverse merende extra pasti) e meno rigido in altre (ho tenuto diversi extra nei due pasti di giornata, perché altrimenti avevo troppa fame).

Ora, da quando ho iniziato sto sperimentando molta debolezza e stanchezza, e peraltro ho già perso 3-4 chili in una decina di giorni... e siccome ero già piuttosto magro la cosa non è molto positiva.
Tra l'altro in questo periodo sto sentendo molto il freddo, soprattutto alle mani, e non sarà un caso se mi sta capitando ora, laddove normalmente resisto bene al clima.
Il mio dubbio è questo: forse il digiuno e le razioni ridotte della dieta di transizione nel mio caso (il caso di una persona già piuttosto magra e in teoria col colon già piuttosto pulito) non erano necessari, e magari posso già procedere alla dieta senza muco o con poco muco ma con razioni abbondanti pro-energia e costituzione, senza dover completare due o più mesi di transizione "a stecchetto"...
Avevo appena formulato in me questo dubbio, che una mia amica, sapendo della mia esperienza, mi ha postato il link di questo articolo di Luciano Gianazza: http://www.ehretismo.it/eccessiva-disintossicazione... e la "coincidenza" ha ulteriormente rafforzato il mio dubbio.

Chiedo dunque un parere agli ehretisti già pratici: meglio procedere all'abbondanza di frutta e verdura lasciando perdere mesi e mesi di dieta di transizione?
E inoltre: meglio abbuffarmi nei due pasti oppure reintrodurre colazione e/o merenda tra pranzo e cena (che mi manca molto, devo dire).
Ancora: dalla vostra esperienza cibi con poco muco come legumi, patate e pane integrale ostacolano molto il processo energizzante di frutta e verdura (e che dire dei funghi, sono ok o meglio evitarli)?

Chiedo infine un ulteriore consiglio, questo relativo al forum, che è molto ricco di sezioni e con migliaia di post: quali sezioni sono più utili ai lettori "basic"?

Grazie in anticipo e buona vita a tutti. :)
Avatar utente
By dodo
#68122
Ciao Red,
per prima cosa ti consiglio di rileggere il libro con più attenzione, perche le risposte alle tue domande sono li, il digiuno con spremuta di arancia non e un digiuno, vive di più un carnivoro che un vegetariano coniata da Ehret dovrebbe farti capire che la tua alimentazione in passato per quanto pulita, a fatto comunque disastri, che il tuo corpo in qualche modo a risolto, non fare la transizione e molto rischioso e doloroso, perche come hai menzionato l'articolo di Luciano, la ragazza aveva alle spalle due anni di crudismo e come vedi i problemi sono cominciati molto tempo dopo......la stanchezza e data dal processo in corso di eliminazione tossine, Ehret ti dice he non e importante la quantità ma la qualità, i due o tre mesi di transizione, in realtà e solo l'inizio di un percorso molto più lungo, quel programma il Prof. lo usava nella sua clinica per tirar fuori dalle canne gente con malattie conclamate, per alimentarti in maniera corretta, fai ricerca su le associazioni alimentari, non considerando i farinacei, tanto di carboidrati la verdura e la frutta sono carichi e meglio assimilabili, per le proteine con parsimonia frutta a guscio noci, nocciole, semi di varie girasole, zucca ce ne quante ne vuoi, ma ti anticipo che ci vuole molto tempo per recuperare il tuo peso forma, per farti capire meglio, anch'io come te molto magro, sono dimagrito ulteriormente, da 65 a 57 kg bada bene in tre anni, ho recuperato 3 kg nel quarto anno di transizione, quindi se hai deciso di intraprendere questo percorso, prendila con molta calma e didizione, dammi retta rileggi il libro molte cose le hai perse per strada e normale, ciao buon percorso
Avatar utente
By RedAce
#68123
Ciao Dodo, e grazie per la risposta. :)

Dunque, il libro in realtà l'ho letto molto attentamente, e prendendo persino appunti... ma magari avrò sottovalutato alcune cose e sopravvalutato altre.

Riguardo al digiuno, Ehret nel libro indicava tre tipi di digiuno, disposti in ordine di "effetto pulente": digiuno totale, digiuno con acqua e digiuno con frutta. Per non esagerare, ho optato per la seconda-terza via.

Riguardo alla dieta di transizione, a dire il vero pensavo di prenderla letteralmente, ossia i due mesi suggeriti d Ehret... venendo peraltro da una pulizia recente del colon, da un'alimentazione già senza carne e latte nell'ultimo anno e mezzo e avendo una salute generale molto buona (da molti anni pratico medicina energetica, rilassamenti, yoga, oltre che sport)... ma magari l'esperienza di molti suggerisce che è una previsione ottimistica... anche per questo chiedevo consiglio nel forum.

Pure io come peso standard partivo 65 chili (1.75 di altezza, pesavo 65 chili ininterrottamente da 10 anni)... ne avevo persi 2-3 con la pulizia del colon e ora ne ho persi degli altri, fino ai 60 di adesso.
E sono già magrissimo così, anzi, direi proprio sotto peso sia per questioni estetiche sia per questioni di forza... non so dunque se sia il caso di tenere quantità basse. O è previsto che si perda peso per tre anni di fila? Non con questo ritmo, presumo, da cui i miei dubbi... :?
Ultima modifica di RedAce il 14 febbraio 2013, 15:41, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By dodo
#68127
Ma no ti so dire, secondo me ognuno di noi e a se stante, non ce una regola, tutto dipende dal tuo fisico, da come e concio a come riesce a smaltire tossine, non esiste una regola che dice che si perde peso in tre anni, quella e la mia diretta esperienza, ho letto di gente che ha fatto, 20 gg di digiuno e non ha perso un solo etto, poi indaghi e scopri che faceva il digiuno con la frutta, ripeto non e un digiuno, io personalmente non avendo malattie conclamate ma solo latenti ho adottato da subito, dopo le 8 settimane, il sistema della non colazione, piccoli digiuni giornalieri, oramai e diventata una buona abitudine e mi trovo benissimo, per la forza fisica, ho notato anch'io un calo, ma facendo movimento (altra buona abitudine) ho ripreso i miei kg e la mia forza, e ti assicuro che e un bel magro da vedere, e nessuno mi da 51 anni (che bello!!!!), vedrai che con il tempo noterai che la resistenza e il recupero fisico non avrà confronti, non te lo immagini neanche....porta pazienza, non si può avere tutto subito, buona guarigione...
Avatar utente
By mauropud
#68129
Occhio a non prendere i "menu di transizione" di Ehret come se fosse la "dieta di transizione", sono solo esempi! :)

La transizione e' una cosa che dura ANNI, non mesi. Comunque la si voglia fare deve essere un graduale avvicinamento alla meta, con aggiustamenti periodici a seconda di come ci si sente, se si perde troppo peso troppo rapidamente ecc.

Io consiglierei a RedAce di reintrodurre la merenda o la colazione se ne sente la mancanza, e andare avanti per qualche mese prima di fare un altro cambiamento (meglio solo uno alla volta).

Ricorda che il sistema deve essere piacevole, non una costrizione, quindi fai solo i cambiamenti che non ti pesa fare, e se pensi di aver fatto un passo piu' lungo della gamba, fai un passo indietro.

Questo serve a rendere il cambiamento di stile di vita (perche' di questo si tratta) sostenibile nel lungo periodo. :wink:
Avatar utente
By Cymba
#68132
devi avere pazienza... :roll:
purtroppo all'inizio prendiamo un po' tutti la dieta "di petto" e caliamo in genere di peso subito (io all'inizio persi 3 kg in una settimana, ed ero già magra di mio), con conseguente calo di energia, spossatezza, espulsione di tossine ecc.
quando capisci che stai esagerando, ti assesti un po', anche perchè come dice mauro, il sistema deve essere anche piacevole altimenti che vita è? devi scoprire piano piano le cose sane che ti piace più mangiare, e buttarti su quelle...
e poi, se tu vieni (come era per me) da un'alimentazione con molti carboidrati e amidi (pane pasta riso ecc) non puoi eliminarli di botto, ma mangiati il tuo pane integrale o di segale tostato e anche qualche pasta o riso integrale, oppure patate al forno... ti servono ancora e ti serviranno per un bel po' di tempo :wink: poi scoprirai altre cose per sostituirle, cose alternative come la quinoa per esempio, o il grano saraceno o altro ancora...

non bisogna esagerare con la frutta all'inizio, se no ti viene una voglia di carboidrati immensa :lol: vacci piano e vai di molta verdura, se non la reggi centrifugala e bevila, così magari eviti anche quei cali di energia e quella spossatezza che è data anche dalla mancanza di sali minerali... :wink:

beh, tanti auguri di buona transizione! :D
Avatar utente
By RedAce
#68136
Ciao! :D

Intanto grazie a tutti per i commenti e i consigli, preziosi. :)

Mi sono bastati pochi giorni per capire che devo tararmi da me al di là di cibi e dosi suggerite nel libro di Ehret (o da altre parti, a maggior ragione).

Senza dubbio parto messo bene, tra carne e latte da molto assenti, pulizia del colon di tre mesi, fisico asciutto e ottima salute generale... ma si tratta comunque di un cambio mica da poco, per cui meglio fare un passo per volta e soprattutto sentire che mi chiede il mio corpo.

Per ora sto tenendo, come extra fissi, pane integrale, patate, legumi e cereali di qualità (quinoa, orzo, farro), e aumentando frutta e verdura, e direi che come strada va bene... il resto verrà cammin facendo.
E se per ora ho ancora voglia di biscotti o cioccolato o pizza o altro pazienza (tra l'altro che mi sparisca la voglia di pizza mi sembra impossibile! :D ).

Domanda su "sintomo" strano: avevo scritto, nel primo messaggio, che stavo sperimentando un certo freddo alle mani.
Oggi mi sono alzato con le dita della mano destra gonfie e infreddolite più della mano sinistra, e sono rimaste così fino ad ora.
Polpastrelli e ultima falange sono proprio pieni e duri, mai successo in vita mia.
Potrebbe anche questo essere un sintomo di depurazione... ma solo alla mano destra? 8O
Avatar utente
By dodo
#68138
appena puoi vai a correre, stai all'aria aperta e prendi più sole possibile, mi rendo conto che in questo periodo dell'anno non e il massimo, ma si fa lo stesso, un modo per aiutare il fisico a smaltire l'accumulo di tossine e fare movimento giornaliero, io ho risolto facendo tutte le mattine i 5 tibetani, una ginnastica orientale per la postura e non solo, in rete puoi trovare molte info a riguardo, il sistema di guarigione funziona bene se applichi tutti e quattro gli elementi: cibo aria sole e movimento, cambiare le proprie abitudini e sinonimo di intelligenza....auguri
Avatar utente
By RedAce
#68140
Ottimo consiglio, Dodo.
Stavo aspettando di essere più in forma prima di riprendere a fare attività fisica... non ti nascondo che nei 3 giorni di digiuno a succhi e nella prima settimana di transizione ero talmente debole da avere a volte problemi di equilibrio.
Ora va meglio, ma tra freddo e pioggia ancora non me la sento ancora di andar fuori a correre.
I tibetani li conosco, e infatti, potendoli fare al chiuso, pensavo di riprendere con quelli (anche se a istinto mi sento più di correre). :)
Sole ce n'è ancora poco, ma cercherò di valorizzare quel poco in attesa di primavera ed estate. :)
Ancora grazie dei consigli. :)
Se ne avete di altri son qui. :)
Avatar utente
By dodo
#68145
guarda che i 5 tibetani fanno molto di più che sistemare la postura, io sono stato sintetico per indirizzarti, ma se leggi il libro scoprirai che la chiamo la ginnastica della vita e della logevità, allinea i ciakra e fa fluire nel tuo corpo l'energia dell'universo, nell eseguire gli esercizi bisogna prepararsi spiritualmente, come se fosse una preghiera, ne fa riferimento anche Vadim Zeland nel suo libro Transurfing. almeno in forma diversa ma concettualmente si assomigliano, anche nella "Profezia di celestino" si trovano concetti del genere, be non mi crede nessuno, ma va bene cosi, io dopo 4 anni di transizione credo di aver tolto il grosso, ho a volte la sensazione di sentire l'energia e di farla fluire dove voglio io, devi sentirlo per credere, se no sembra troppo esoterico, ma da quando sono più purificato sento l'energia attraversare il mio corpo, e una sensazione bellissima, come si dice un'altro pianeta, ogni volta che penso, quanto sono stato fortunato ad incontrare sul mio percorso Luciano Giannazza che mi ha fatto conoscere Ehret, alzo gli occhi al cielo e lo ringrazio.....
Avatar utente
By RedAce
#68150
Sì, Dodo, come ho detto li conosco e li ho praticati.
Pratico yoga da alcuni anni, medicina energetica e rilassamenti da quando ne avevo 24, questo solo per citare le pratiche principali.
Ho letto Zeland non appena lo hanno pubblicato, Celestino idem e tanti altri testi di crescita personale-esoterismo-spiritualità-benessere personale.
Su quello ci sono già da tempo, e per l'appunto l'alimentazione sta seguendo, visto che va sempre tutto di pari passo (come potrebbe non essere così, d'altronde?). :)
Grazie ancora della tua testimonianza. :D

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret