Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

#69169
Apro questo topic perchè, poichè NON siamo in un paese civile, esiste cibo di serie A buono ma costoso, e cibo di serie B alla portatata di molti, ma di qualita pessima.

Ho visto che questo argomento è già stato trattato in precedenza, ma avrei bisogno di un suggerimento.

Ho appena perso il lavoro e ho vari stipendi arretrati, per cui, finchè non trovero un altro lavoro, il peso della casa e delle spese correnti è tutto sulle spalle del mio compagno. Abbiamo dovuto fare tagli in ogni voce di spesa, anche quella alimentare.

O meglio, continuamo a mangiare la frutta e la verdura del supermercato,nonostante gli avvertimenti di luciano nei prerequisiti per la pratica della dieta senza muco (la transizione cmq la sto facendo solo io...).

Il punto è questo: il cibo biologico lo fanno costare in una maniera esagerata. Ho guardato vari siti che propongono vendita diretta, come biobox bioexpress e altri contadini ecc..., ma cmq i prezzi sono notevolmente piu altri del supermercato a cui puntualmente ci affidiamo.

La mia domanda è: come faccio a rendere meno nociva la frutta e la verdura del supermercato? Non so, lavaggio con prodotti particolari ecc...

Grazie
Avatar utente
By luciano
#69171
Lavarla con bicarbonato, aggiungendo qualche goccia di limone insieme al bicarbonato.

In google cerca lavare frutta verdura con bicarbonato di sodio.

Il problema è che molta porcheria chimica viene assorbita dal frutto, e li non so cosa si potrebbe fare.
Avatar utente
By ciupinix
#69189
L'argilla assorbe radiazioni e tossine chimiche e non.. bisognerebbe lasciarla a bagno una ventina di minuti in acqua e un pò di argilla.. pressapoco un cucchiaino da caffè x 2 litri.. si compra in erboristeria (argilla verde).. l'acqua con l'argilla va poi buttata.. :D
Avatar utente
By luciano
#69194
ciupinix ha scritto:L'argilla assorbe radiazioni e tossine chimiche e non.. bisognerebbe lasciarla a bagno una ventina di minuti in acqua e un pò di argilla.. pressapoco un cucchiaino da caffè x 2 litri.. si compra in erboristeria (argilla verde).. l'acqua con l'argilla va poi buttata.. :D
Non rimuove in ogni caso le molecole chimiche che si sono legate con quelle organiche.
Avatar utente
By valina
#69204
Piuttosto che il supermercato suggerisco mercato. Ci sono mercati della coldiretti dove trovi i contadini locali con cui ti puoi accordare. Ad esempio se prendi la roba a cassette il prezzo è molto inferiore e rispetto al supermercato è molto più fresco e spesso meno caro.
Avatar utente
By lino
#69209
potresti provare ad estrarre il succo da frutta e verdura, Norman Walker afferma che le eventuali tossine che la pianta assorbe dai pesticidi restano intrappolate nelle fibre, mentre tutti gli enzimi i minerali e le vitamine presenti nel succo restano incontaminate. Fonte:
Succhi freschi di frutta e verdura.
Avatar utente
By Fiorenzo
#69211
lino ha scritto:potresti provare ad estrarre il succo da frutta e verdura, Norman Walker afferma che le eventuali tossine che la pianta assorbe dai pesticidi restano intrappolate nelle fibre, mentre tutti gli enzimi i minerali e le vitamine presenti nel succo restano incontaminate. Fonte:
Succhi freschi di frutta e verdura.


Mi hai tolto le parole di bocca! Ho anch'io il libro di Norman Walker e proprio questo passaggio mi è rimasto impresso nella memoria. Son contento di estrarre ogni giorno litri di succo! :D
Avatar utente
By valina
#69217
Questa è una grande notizia grazie!!
Avatar utente
By ursamajor
#69246
Giusto quello che dicono Lino e Fiorenzo delle sostanze tossiche imprigionate per la gran parte nelle fibre, ed i lavaggi in acqua e bicarbonato, limone e/o argilla. Ma aggiungo anche di non preoccuparsi eccessivamente di questo aspetto perchè più si pulisce il corpo e più il sistema immunitario è perfettamente in grado di gestire le eventuali % di sostanze chimiche presenti. Certo se uno ha soldi compra sempre il meglio e festa finita!
Teniamo presente che (China Study) esperimenti con i ratti, ma anche evidenze sulla popolazione, somministrando potenti tossine (aflatossina) in associazione con una alimentazione errata (caseina e proteine animali) ha provocato cancro e morte nella quasi totalità dei casi, in associazione ad una alimentazione naturale di vitamine e proteine di origine vegetale non ha provocato alcuna patologia, il corpo attraverso il suo sistema immunitario è perfettamente in grado di gestire le eventuali sostanze estranee dannose. Noi siamo il risultato di milioni di anni di evoluzione e se messo a giusto regime il corpo è perfettamente in grado di gestire il tutto. Ci sono dei 'veleni' molto più pericolosi ma spesso passano inosservati ai più..
Se ad esempio uno mangia abitualmente latte e/o formaggi, zuccheri raffinati, sale, farine varie, cibi cotti... è già ad un livello di intossicazione superiore ai cosiddetti veleni dei trattamenti della frutta e verdura ed allora in sinergia con questi ultimi si possono creare dei seri problemi...penso anche che se uno ha anche un solo dente devitalizzato in bocca ha molti più veleni che il corpo deve gestire ogni secondo della giornata, per non parlare delle otturazioni di amalgame al mercurio..te lo dice uno che negli anni li ha tolti tutti, l'ultimo un paio di settimane fa e...la differenza si sente eccome!
Io personalmente non mi farei troppi problemi e se non si hanno alternative comprerei la frutta al minor prezzo..ma è un mio pensiero maturato negli anni. Se poi è una questione di sapore la questione è differente..
Avatar utente
By giove
#69255
Bella analisi ursamajor.

Penso che il problema di trovare frutta e verdura di buona qualità si un problema di noi tutti, ma è anche bello cercare e alla fine trovare il meglio per noi.

Io posso dire che nei mercati c'è quasi sempre un buon rapporto qualità prezzo, certo non sarà bio al 100% ma sempre meglio della grande distribuzione.
Avatar utente
By Phabia
#69743
Be' insomma dai...

Ogni tanto una buona notizia!

Tra telegiornali, Quinta Colonna, Ballerò e film per immunodepressi come "Ci Sei o Ci Fai, Si Es Ai (C.S.I.)" non ne potevo più di sentire solo disgrazie...
#70515
ursamajor ha scritto:Ma aggiungo anche di non preoccuparsi eccessivamente di questo aspetto perchè più si pulisce il corpo e più il sistema immunitario è perfettamente in grado di gestire le eventuali % di sostanze chimiche presenti.
Non farei questo genere di asserzioni. Il corpo non è in grado di gestire bene sostanze chimiche sintetiche, non esistenti in natura.
Per quanto riguarda la storia di milioni di evoluzione ecc, la chimica introdotta negli alimenti ha una storia di un secolo e poco più, e quindi l'organismo non ha avuto tempo di effettuare i cambiamenti necessari, troppo poco, o meglio nulla per asserire che il corpo è in grado di gestire il tutto. Forse fra un milione di anni, se non si sarà estinto nel frattempo.
Gli esperimenti sui ratti li lascio agli scienziati, gli uomini non sono ratti.

Quindi chi vuole mangiarsi la frutta al minor costo piena di pesticidi e conservanti lo faccia pure, ma eviti di dare consigli di cui probabilmente non può verificare le conseguenze se messi in pratica, specialmente se visibili a lungo termine.

ursamajor ha scritto:Certo se uno ha soldi compra sempre il meglio e festa finita
Perché festa finita? Sembra che sia un invito alla miseria! Direi festa incominciata! :D

E' meglio puntare all'ottimismo invitando le persone a sforzarsi di migliorare le proprie condizioni di vita e il proprio reddito in modo da permettersi di prendere la frutta migliore e qualsiasi altra cosa vogliano. :D

So che ci sono in giro un sacco di "esperti" che dicono di andare tranquilli con qualsiasi tipo di frutta, no problem, il tuo corpo si ripulisce, smaltisce tutto, ecc, ecc, ma i fatti dimostrano il contrario.

Questo video può dare spunti di riflessione sul cibo:
http://www.youtube.com/watch?v=dGpsIgrPyQk
Chi vuole andare subito al sodo può andare al minuto 2:30.
#70516
giove ha scritto:Io posso dire che nei mercati c'è quasi sempre un buon rapporto qualità prezzo, certo non sarà bio al 100% ma sempre meglio della grande distribuzione.
O è bio o non lo è. Non esiste bio in %.
Da quello che scrivi, "rapporto qualità prezzo" come fai a determinare quanti prodotti chimici usano per coltivarla?
#70517
sorvolando ha scritto:ho letto e diffondo queste tristi informazioni,
già si conoscono, ma è interessante vederle pubblicate,
fa sperare in una consapevolezza più condivisa :roll:


http://ambientebio.it/irradiazione-alim ... onosciamo/
Grazie Giuliana, sempre utili queste informazioni.

Mi meraviglio per la superficialità con cui viene presa in considerazione la questione dei pesticidi, conservanti, irradiazioni.

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret