Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#69192
Dopo un inizio promettente a novembre e un rovinoso e mucoso Natale che si è trascinato fino a un mese fa nelle abitudini malsane del mangiar tanto e male ho ripreso finalmente la dieta di transizione. Sto dimagrendo, sto recuperando lucidità e serenità. Mi chiedo però se sto mangiando poco. Ad esempio durante la settimana a pranzo faccio una insalatona che condisco con una mela (o uvetta) e un po' di semi oleosi (sesamo-zucca-girasole, quello che mi ispira in quel momento). La sera cerco di mangiare la frutta: quando ho tanta fame una o due banane e qualche pera per esempio oppure spremutona di arancia e poi datteri o una o due pere...
La cosa strana è che non ho fame in genere. Ho fatto un po' di pane di Ehret (quello di carote-mele-uvetta-farina integrale) e se mi sento un po' giù o affamata ne mangio. La mente mi continua a dire che sto mangiando poco. Il corpo spesso è sazio e sta bene così. Continuo a leggervi sul forum per rassicurami che tutto va bene. Per il momento crisi non ce ne sono state. Ma è proprio vero che si può vivere di sola frutta e verdura?
Scusate la banalità della domanda ma credo che il mio cervello abbia bisogno di essere riprogrammato e faccia fatica ad accettare il cambiamento.
#69193
romi ha scritto: Ad esempio durante la settimana a pranzo faccio una insalatona che condisco con una mela (o uvetta) e un po' di semi oleosi (sesamo-zucca-girasole, quello che mi ispira in quel momento). La sera cerco di mangiare la frutta: quando ho tanta fame una o due banane e qualche pera per esempio oppure spremutona di arancia e poi datteri o una o due pere...
Cosa intendi dire con "durante la settimana"? Intendi dire la settimana lavorativa? Che mangi così tutti i giorni o che nei weekend adotti un altro regime alimentare?
Avatar utente
By romi
#69196
Durante la settimana lavorativa sono piuttosto regolare: verdure a pranzo e frutta la sera. Durante il weekend capita che mangio del pesce o della carne. Questo per "condividere" coi familiari la loro idea di pasto. E' piu` difficile fare la dieta di transizione nel weekend, di solito almeno un pasto è onnivoro. Cmq nessuno mi fa pressioni perchè io mangi come prima. Anche perchè preparo da mangiare per gli altri le cose di prima.
Certo che mangiare in modo cosi frugale è qualcosa di rivoluzionario! Mi ritrovo spesso a chiedermi di cosa ho bisogno veramente, non solo in senso alimentare. La dieta di transizione mi pone di fronte a nuove prospettive che non avevo preso in considerazione. A volte mi sembra come di essere in viaggio.... per tornare a casa. Una cosa del genere. Ed è bello! :D
Avatar utente
By luciano
#69197
Considerati quindi sia i giorni lavorativi che quelli festivi possiamo dire che non mangi poco, ma normale, per quanto riguarda la quantità.

Forse prima mangiavi troppo. :D
By Narayani
#69333
Ciao, approfitto di questo topic per chiedere: come faccio a foddisfarmi con meno cibo? Ad avere prima la sazietà?
La panoramica di flib

Grazie Alex delle info. Aggiornerò dopo la visita

Ciao, ecco il mio impianto con alone nero, che fa […]

Digiuno Terapia - Frequenza

Ciao a tutti e un grazie a Luciano per aver portat[…]

Ortopanoramica- Marco

Tranquillo OPT ci mancherebbe. La tua consulenza g[…]

Libri di Arnold Ehret