Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By donastella
#5126
Ciao a tutti...mi sono iscritta da pochi giorni a questo forum, ho già letto il libro, inviatomi celermente da Luciano e questo è il mio primo intervento ed intendo presentarmi dunque..
Mi chiamo Donatella, ho 42 anni, sono un'astrologa professionista e pittrice..Mi diletto anche nel canto, ma solo come hobby.
Ho seguito negli ultimi 12 anni, una dieta vagamente onnivora..nel senso che la mia natura innata vegetariana, non mi ha mai permesso intimamente, di eccedere nel nutrirmi di proteine animali, in particolare carni rosse, bianche, pesce e uova...Purtroppo invece, ho consumato nella mia vita moltissimi ceraeli, molti latticini, soprattutto yogurt e formaggi stagionati..Ma da sempre, il mio cibo preferito è stata la frutta, e devo dire che ne ho sempre mangiato in notevoli quantità, sin da bambina(fresca, secca, insomma in ogni forma)...per non parlare della verdura cruda!! Grazie a questa mia predisposizione naturale, quando anni fa, per 5 anni, decisi di diventare vegetariana, (per ragioni etiche/religiose), quindi escludendo dalla dieta carne, pesce e uova, non ebbi nessuna difficoltà...anzi..Mi sentii liberata, alleggerita da un peso...
Finalmente potevo essere me stessa, liberata dall'obbligo (e giustificata forse) di dover mangiare a tutti i costi cibi che non gradivo veramente, ma a cui mi ero abituata, per pressione esterna.
Anche perchè essendo microcitemica (anemia mediterranea) in lieve forma, con la pressione molto bassa (la minima stabilizzata per anni sui 45 /50 e la massima mai superiore a 90), tutti mi dicevano che dovevo mangiare carne rossa e tenermi su alimentandomi abbondantemente e visto che non bastava, sono stata rimpinzata di integratori, vitamine e sali minerali sin da piccola...altrimenti chissà quale catastrofe mi sarebbe successa...
Infatti... alimentandomi cosi', sono sempre stata sovrappeso, anche se solo al max di 10 chili, ho avuto malattie di ogni genere...in particolare all'intestino e allo stomaco, godo di una meravigliosa miopia di -12 e - 13 diottrie (ho iniziato la rieducazione visiva da poche settimane)...e ora mi ritrovo a 42 anni che non riesco piu' a digerire niente, neanche l'acqua, ho sempre intontimento e pesantezza, sonno continuo e uno stomaco gonfio da far paura...O meglio avevo...fino a qualche giorno fa...Perchè io la dieta di transizione l'ho già iniziata...sono totalmente e pienamente daccordo con il prof. Ehret su tutto quello che dice, perchè lo sento vero...da sempre. Mi sento intossicata, schiacciata da un'alimentazione sovraccarica, eccessiva, inutile...Io non ho bisogno di tutte queste sostanze per stare bene, questo lo sento chiaramente. Nell'arco di pochi giorni , mangiando solo verdure, cotte e crude, frutta fresca e secca, un po' di ricotta e yogurt, mi sono sgonfiata immensamente ed immediatamente, mi sento leggera ed euforica...Sono qui con voi, perchè comunque ho bisogno di supporto in questa fase, anche e soprattutto dal punto di vista pratico...ma anche morale, affettivo...E' bello lo scambio che trovo qui in questo forum...Ci sono un po' di punti non chiari nel libro, riguardo alle ricette, i cibi giusti e non (in questa fase di transizione)...
Ho letto molti dei vostri messaggi, non tutti ovviamente...Ma le cose poi vanno personalizzate...Lo dice anche Ereth giustamente...
Ad esempio ho notato che le mie urine negli ultimi giorni sono diventate di un giallo intenso, mentre sono sempre state chiarissime, sul verdognolo...E' positivo questo o mi devo preoccupare? Non vorrei indebolirmi, forse sono vecchie paure instillatomi da tanti medici e dai genitori, anch'essi sovralimentati...I cereali un po' mi mancano, soprattutto il pane...lo yogurt va bene in questa fase? E poi non ho capito bene le associazioni tra gli alimenti...va bene frutta secca(cioè prugne, fichi o albicocche secche) e frutta fresca insieme? Non so variare nelle ricette e rischio di diventare monotona..Insomma, attendo vostri commenti..Grazie fin d'ora!!! A presto..scusate il post lunghissimo...
Avatar utente
By arca
#5135
Ciao donastella, benvenuta.
Dopo l'accoglienza di Fabio, passo direttamente alle tue specifiche; non essere estrema e non passare immediatamente dall'altra parte della barricata, poichè il corpo va in sofferenza.
I cereali un po' mi mancano, soprattutto il pane...lo yogurt va bene in questa fase?

Leggi qua: LEGGI QUESTO POST


E poi non ho capito bene le associazioni tra gli alimenti...va bene frutta secca (cioè prugne, fichi o albicocche secche) e frutta fresca insieme?

La frutta secca contiene o troppi zuccheri o proteine per cui non va associata alla frutta fresca altrimenti fermenta e bloccando l'intestino si avvelena il sangue.
Avatar utente
By luisa
#5149
La frutta secca contiene o troppi zuccheri o proteine per cui non va associata alla frutta fresca altrimenti fermenta e bloccando l'intestino si avvelena il sangue.[/quote]

Ne aprofitto per chiedere un chiarimento; di solito abbino prugne, fichi ed albicocche secche alle mele cotte. può essere giusto?
Grazie a chi mi risponderà e benvenuta fra noi Donastella.
Avatar utente
By arca
#5154
La mela può essere abbinata quasi con tutto, ma delle cose che hai detto tu non tutto insieme; prugne=acide, albicocche idem; fichi=dolci
Quindi mentre singolarmente possono andare con la mela, insieme tra loro non possono andare.
Se ben ricordo credo di non sbagliarmi; se qualcuno ricorda meglio, lo invito a postare.
Ci sono già una infinità di post con queste domande.
Basta chiamare nel motore di ricerca del sito frutta and secca
Avatar utente
By luisa
#5157
Grazie Arca e scusa se ti ho fatto ripetere cose già dette. Starò più attenta.
Buona giornata.
Avatar utente
By luciano
#5173
Ciao Donatella! :D benvenuta sul forum. Sono stato via per tre giorni e vedo che i post sono aumentati a dismisura.

Mi fa piacere, così posso prendermi magari una bella vacanza senz portarmi dietro il pc!

Direi che ti hanno già risposto altri utenti. Posso solo aggiungere che occorre fare distinzione fra frutta secca (noci, mandorle, ecc.) frutta essiccata come prugne, albicocche, ecc. Questa distinzione nel libro purtroppo non c'è. Ricotta non è l'esatto termine, Ehret parla di <i>cottage cheese</i>, tipo yocca, tradotto da me erroneamente appunto ricotta.
Avatar utente
By donastella
#5174
Grazie a tutti per il calore e l'accoglienza!! :D .
Vorrei fare una precisazione, in particolare per rispondere ad Arca, che molto premurosamente mi dice di non essere estremista e sono assolutamente daccordo mentalmente.

....Ma io sono in una situazione estrema in questo momento e già da molti mesi non digerisco piu'...o meglio, digerisco con estrema fatica e attraversando quasi sempre il dolore allo stomaco per ore...Quindi, a causa di questa situazione, già da mesi appunto su consiglio di una naturopata, ho eliminato diversi alimenti, ad esempio i cereali col glutine, condimenti troppo forti e grassi, formaggi (a parte il parmigiano e la ricotta), carne rossa, pane o alimenti con lievito...a pranzo spesso digiunavo oppure mangiavo solo la mia amata frutta...tutto nel tentativo di alleggerire lo stomaco, gonfio e dolorante...Sono arrivata al punto da temere il pasto, per il senso di appesantimento che ne conseguiva.

Ho sempre pensato che il mio modo di alimentarmi fosse eccessivo (normale per gli altri...), tenendo conto che faccio un lavoro sedentario, sono alta un metro e mezzo :lol: etc. etc. Ma la paura di indebolirmi, di avere carenze, di morire di fame...inculcatomi dalla famiglia e dai medici, mi hanno sempre stabilizzata su un'alimentazione sostenuta. Insomma, non voglio annoiarvi...ma quanto di cio' che mangio è davvero cio' di cui ho bisogno? E quanto veramente il mio stomaco sa digerire gli alimenti come proteine animali, cereali, grassi?? :roll: Comunque, Arca...cerco di non esagerare, mangio un pochino di pane di segale, la ricotta, sto prendendo anche le alghe Klamath, cosi' integro...
Ma come vorrei vivere da subito di sola frutta...
Un abbraccio a tutti...a presto.
Avatar utente
By arca
#5175
Mia cara donastella, ti capisco. Inoltre non ti ho detto di non essere estremista, bensì di non avere decisioni estreme circa la dieta, cosa ben diversa. Non era un giudizio, bensì un suggerimento.

Se ora la situazione per te non è delle migliori, potrebbe peggiorare notevolmente se l'organismo passasse di botto su un regime stretto di frutta.
Quindi mangiare solo frutta non è una cosa che non va fatta, ma solo che ci si deve arrivare per passi. Questo è il senso della dieta di transizione e se alcun passi venissero saltati, si incorrerebbe in una violazione del metodo con conseguente insuccesso.

Usa prevalentemente verdure cotte poiché lo sforzo che l'organismo fa per digerire quelle crude è molto maggiore e sembra che il tuo corpo non abbia più l'energia per digerire agevolmente. Per la frutta prova se hai una migliore digestione con lo stesso metodo.

Riterrei molto utili per te fermenti lattici a base di acidophilus.

Puoi contattarmi in qualsiasi momento e se puoi rileggi il libro che già dalla seconda volta comincia a trasmettere in misura maggiore una bella aria di "posso farcela anch'io".
Un abbraccio e ti aspetto. A presto.
Ciao


:D
Avatar utente
By donastella
#5213
Grazie Arca per i consigli...li ho presi in considerazione seriamente e li sto già applicando. In 5 giorni di dieta di semi-transizione, sono dimagrita 2 chili (come dicevo sopra, ero in sovrappeso di almeno 7 chili), mi sono sgonfiata molto, ho avuto momenti di debolezza, superati con piccoli accorgimenti...fichi ed albicocche essiccati, uvetta, frullati di frutta fresca con un pizzico di miele...Questa pressione bassa purtroppo un po' mi crea disagio, soprattutto con questo caldo intenso..poi qui a Ferrara c'è anche l'umidità notevole che spossa...uffa!!

Il mio compagno di vita, mi aiuta molto anche ad eliminare e drenare le tossine messe in circolo dalla dieta, attraverso un sitema di digitopressione da lui messo a punto (è un massoterapista ed operatore shiatzu (chissà se si scrive cosi'....) da 25 anni...Ieri mi ha fatto un trattamento di un ora e mezza a cui sono seguite tra ieri sera e stamattina, defecazioni frequenti...Purtroppo ho un po' paura del clistere (chissà perchè)...e lui mi ha invece incoraggiato a farlo, visto che ne ha esperienza positiva diretta...Lo proverò, ma piu' avanti ...

Comunque, mi sento bene...anche il dolore allo stomaco si è placato, quasi del tutto (che meraviglia!!!!)...ogni tanto mi viene da piangere senza motivo e allora piango...magari anche le lacrime detossinano :lol: !!!

Un saluto ed un abbraccio a tutti, a presto...
Avatar utente
By luciano
#5235
donastella ha scritto:...ogni tanto mi viene da piangere senza motivo e allora piango...magari anche le lacrime detossinano...

Non si piange senza motivo.
a volte non ricordiamo la causa, ma c'è, sempre.

Eliminando accumuli di tossine materiali, spesso si eliminano anche accumuli di tossine emozionali.

Queste ultime sono accumulate nel campo magnetico intorno al corpo come una sorta di groviglio di onde stazionarie, e spesso sono associate alla controparte solida, e quando queste vengono espulse quelle emozionali se ne vanno, producendo come sintomo di disintossicazione un pianto liberatorio, o un'ira contro non si sa chi, ecc.

Spesso dopo aver eliminato delle feci vecchie di anni che erano incistate possono comparire dei ricordi dimenticati del tempo in cui quelle feci sono state trattenute.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret