Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By zuyra
#69287
ciao a tutti!!!

dopo un po' di tempo che non mi faccio viva eccomi qui per chiedervi aiuto!!!!

una persona di mia conoscenza ha fatto recentemente delle analisi, anche lei da tanto tempo si ciba di sola frutta e verdura e a detta sua si sente bene anche se molto magra, e' vero che la magrezza e' poco indicativa per noi, ma comunque e' pelle e ossa.

Quello che e' emerso dalle analisi e' che ha UREA NITROGEN (BUN), (questa dicitura e' in inglese credo, e non so tradurla in italiano), bassa rispetto i valori normali. Ora quello che le hanno detto e' che il fegato e' danneggiato per malnutrizione.

il danneggiamento di questo tipo per loro puo essere dovuto solo, o per droghe o alcool o appunto per malnutrizione.
lei di droghe e di alcool non ne ha prese mai in vita sua.

Quindi la mia richiesta di aiuto e' sapere chiaramente di cosa si tratta quel valore, e se e' solo una sorta di disintossicazione o se e' danneggiato, ma in che modo ? hanno spiegato che il problema e" dovuto al fatto che l'organismo ha cominciato a mangiarsi il fegato.

io non sono informata bene in questo campo, so che molti dati medici hanno basi sbagliate, ma non so valutare cosa prendere per buono e cosa no, e questo e' uno di questi.

Quello che le e' stato detto e' che deve mangiare piu calorie e deve mettere un po di peso,e che il fegato cosi e' pericoloso.

chi di voi sa darmi qualche delucidazione concreta in merito?

Non so se fegato danneggiato e' solo come dire fegato intossicato...
perche se cosi fosse allora potrei farle fare la pulizia del fegato , ma da quello che dicono non sembra essere quello il problema.

fatto sta che, adesso le idee su come procedere sono molto confuse e ha introdotto le proteine con grande rammarico.

cosa sapete dirmi in merito? o conoscete qualcuno tra voi che e' piu addentro nel campo medico che puo' fare chiarezza???

Aspetto al piu' presto notizie, soprattutto su come procedere con l'alimentazione senza creare danni. Grazie
Avatar utente
By mauropud
#69304
Ecco come cercano di spaventare la gente questi terroristi...

L'urea e' un rifiuto tossico derivante dalla digestione di proteine. Mancando o quasi le "proteine" ci sono menu rifiuti tossici in circolazione (infatti ci si sente meglio!) ma per loro non e' "normale" perche' tutti gli altri "normali" (malati cronici) hanno molti piu' rifiuti in circolo.

Inoltre la storia che "l'organismo si mangia il fegato" e' una barzelletta che si commenta da sola.

Io starei (e sto) alla larga da quei criminali. ;-)
Avatar utente
By zuyra
#69308
ciao mauropud

non capisco bene cosa vuoi dire con "l'urea e' un rifiuto tossico derivante da proteine", allora quel valore basso e' un buon indicatore?
oppure sta semplicemente spurgando vecchi rifiuti di proteine?

come sai questi dati? da dove posso procurarmeli?

sei un naturopata o qualcosa del genere?

e comunque da quello che capisco non ci si deve preoccupare anzi al contrario, :D

dammi piu' dati, ti prego :lol:

grazie
Avatar utente
By stellina3
#69322
Io non sono un medico ma da anni studio il corpo umano e il suo funzionamento e soprattutto ho compreso la medicina e il suo funzionamento, meccanicista o tecnicista si potrebbe definire. Vengono stabiliti dei valori standard di riferimento su cui basare la salute di una persona!!! C'è uno standard secondo cui sei "malato" che tra l'altro viene anche lievemente variato a seconda del farmaco che vogliono vendere di più. Allora è bene capire che nel momento in cui si ha a che fare con questo tipo di mondo medico si andrà incontro a tutta una serie di difficoltà affinchè tu infine ti senta...felicemente malato e in linea con l'entourage.
Ma perchè questa persona ha fatto le analisi? Aveva qualche disturbo?
Avatar utente
By Madreperla
#69325
Credo che Mauropud volesse dire che l'urea è il prodotto finale del catabolismo delle proteine; negli animali carnivori questo "prodotto" viene ulteriormente degradato dall'enzima uricasi, enzima che l'uomo non possiede.
Questo fatto, oltre a confermare che l'essere umano è, per natura, fruttariano, fa si' che l'urea sia un prodotto di scarto nocivo per il nostro organismo, in quanto quest'ultimo non è in grado di elabolarlo ulteriormente per ricavarne composti utili al suo metabolismo.
Percui si, ritengo che il valore basso della tua amica sia un buon indice.
Abbinare a questo dato, il fatto che il fegato si sta mangiando da solo mi sembra pura fantascienza. Si è mai vista una cosa del genere?
Chiaramente la maggior parte dell'umanità è malata e come tale i parametri di riferimento delle analisi del sangue sono tarati su persone malate;
da quando sono in transizione emangio cmq prevalentemente fruttariano, me ne frego dei valori delle analisi del sangue, li faccio una volta all'anno solo per il divertimento di sconvolgere chi li legge.
Esempio, un paio di anni fa il mio colesterolo totale era a 238, quindi superava di 8 unità (definisco cosi' perchè non ricordo l'unità di misura) il limite massimo di riferimento. Il mio dottore all'epoca mi disse che dovevo cominciare a pensare all'assunzione delle statine.
Con l'alimentazione fruttariana il colesterolo totale è passato a 138 o 158, non ricordo bene, ampiamente entro il range di riferimento; dal dottore non sono tornata, ma mia mamma, che invece soffre di colesterolo elevato e prende le statine, non si da pace, però, anche se abitiamo insieme e vede come mangio, non si decide a smettere di mangiare onnivoro.
E si tiene colesterolo e statine.
Ho un po' divagato, se qualcuno che è piu' esperto in ambito medico rileva qualche inesattezza, corregga pure quello che ho scritto.
Baci a tutti.
Avatar utente
By zuyra
#69327
le analisi non le avrebbe fatte lei, ma le sono state richieste e non ne ha potuto fare a meno .
Era consapevole che la cosa sarebbe stata un rischio visto che sappiamo che i valori considerati normali sono basate su persone comunemente non in salute.
Ma ora si trova col problema che in teoria lei si deve curare...
lo so e' pazzesco ma questa e' la realta' e non sa come uscirne se non presentando delle prove che non si tratta di fegato danneggiato e quindi non e' malata,
ma queste prove o documentazioni che possano se non altro contrastare la validita' di quello che e' stato dichiarato dal primo medico non so proprio come procurarmele,

ed e' qui che subentrate voi,

se qualcuno puo' indirizzarmi a qualche riferimento scritto sarebbe la salvezza.
purtroppo rivolgersi ad un'altro medico porterebbe allo stesso risultato,

Ma se ci fosse qualcuno di voi che fosse un po' piu' addentro nel campo potrebbe darmi una mano e darmi qualche riferimento o qualche pubblicazione, cosi' che io possa stamparla e presentarla.

sarebbe un vero miracolo trovare qualcosa in merito
Avatar utente
By stellina3
#69331
La traduzione è AZOTO UREICO
http://www.sanihelp.it/esami/102/azoto- ... atico.html questo è un link in cui parla molto classicamente dell'indice però se leggi tutto c'è da riflettere. Prima cosa c'entra il rapporto con i reni e la loro funzionalità e comunque è legato proprio alla capacità di depurazione dalla tossicità prodotta dalle proteine.
Non so se posso mettere tutti questi link, cmq al massimo mi sgridano e tolgo, però qui c'è una domanda con risposta http://www.medicitalia.it/consulti/arch ... reico.html anche se ovviamente per eccesso però fa riflettere perchè se gli hanno valutato l'azoto ureico allora devono fargli accertamenti sui reni non parlare di decomposizione del fegato! Ho provato ad esserti utile ;)
Avatar utente
By luciano
#69335
E' interessante vedere (dalla pagina linkata da stellina3 nel post precedente) che dei laboratori possano dare esiti riferendosi a cose differenti!

Articolo dal web ha scritto:La mia opinione e' che lei abbia 60 mg/di urea e che il referto del suo laboratorio usi una notazione impropria.

grazie al dott. bianchi per la accurata risposta,ho telefonato al laboratorio e per fortuna è come dice Lei;usano impropriamente il termine azoto ureico.Cordiali saluti
Avatar utente
By luciano
#69336
Credo di sapere (forse) cosa può essere successo alla persona in questione, oggetto del thread.

Potrebbe essere anche perfettamente sana! Di sicuro più sana di un onnivoro.

Dal link dato da stellina3, ho raccolto un paio di dati che possono essere utili per un ragionamento le cui conclusioni possono essere logiche, sempre con il beneficio del dubbio.

Per fare l'esame occorre un pre-requisito:
Il paziente deve seguire una dieta ricca di carni rosse prima dell'esame.
(Immagino che sia per un certo periodo, altrimenti avrebbero proposto "un pasto a base di carne rossa")

Fra le cause dei valori inferiori alla norma:
Dieta carente di proteine

Mi viene da pensare che se uno si fa un po' di pasti a base di carne rossa prima di fare l'esame, potrebbe ottenere i valori ritenuti normali dalla medicina ufficiale.

So che è un paradosso, ma a volte può essere richiesto un certificato di buona salute con i valori "a posto" per diverse ragioni, come un posto di lavoro o altro, e quindi si può accettare il compromesso, per poi ripulirsi, i mezzi non ci mancano. :D
Avatar utente
By dodo
#69341
io rifarei gli esami da un altra parte, sono pronto a scommettere che ne risulteranno altri valori, a me e successo quando ero ancora onnivoro, non ricordo quali valori, ma rifacendo gli esami 15gg dopo risultavano a posto....per modo loro di dire... se lei si sente strabene non si deve preoccupare, il corpo ti avvisa se ha un problema.
Avatar utente
By mauropud
#69347
zuyra ha scritto:non capisco bene cosa vuoi dire con "l'urea e' un rifiuto tossico derivante da proteine", allora quel valore basso e' un buon indicatore?
oppure sta semplicemente spurgando vecchi rifiuti di proteine?

come sai questi dati? da dove posso procurarmeli?


Credo che le altre risposte e i link di Stellina siano abbastanza esaustive.

Quei criminali in camice bianco per cercare di terrorizzare il potenziale cliente da spennare e avvelenare ti sparano una ipotesi senza alcuna prova come i danni al fegato, senza magari neppure informarsi su chi hanno di fronte, mentre la risposta ai valori "bassi" di urea e' la dieta povera di "proteine" (leggi cadaveri putrefatti altamente tossici).
Una barzelletta insomma. :D
Avatar utente
By zuyra
#69349
RAGAZZI SIETI TUTTI SPLENDIDI!!!!!!

mi state dando una gossa mano davvero!

i dati mi sono tutti utili soprattutto come dimostrazione della falzita' di quello che e' stato affermato dal medico.

Spero proprio che alla fina si risolva tutto per il meglio

badate bene,che per quanto riguarda la mia amica,c'e' stato sono un momento che ha dubitato della correttezza di quello che stava facendo con ehret, e sempre solo pensando di essere stata un po' povera nelle quantita' di frutta e verdura bio, e niente altro.

ma sicuro che voi tutti avete contribuito a rimettere li' i dati stabili sulla giusta alimentazione.

si, in effetti per 2 giorni ha mangiato proteine, con tanto di conseguenze naturalmente....
Avatar utente
By mauropud
#69357
zuyra ha scritto:i dati mi sono tutti utili soprattutto come dimostrazione della falzita' di quello che e' stato affermato dal medico.


Occhio che una delle tecniche piu' in voga al momento e' quella degli screening di massa su persone SANE.

E' un sistema di "pesca di frodo" in cui si cala una rete in cui qualche milione di persone rimangono invischiate.
Non per niente negli ultimi anni hanno abbassato la soglia di patologia per cose come colesterolo e pressione arteriosa, che con gli screening successivi ha fruttato tanti nuovi clienti! :D

E ovviamente occhio ad evitare come la peste i vaccini!

Io ho imparato che la chiave della salute e' non avere nessun contatto con quei ciarlatani: non e' un mistero che tra i posti dove si prendono piu' malattie ci sono gli ospedali! :D
Avatar utente
By zuyra
#69369
figurati io non vedo un medico da anni!!

solo ogni tanto per farmi fare la ricetta per le analisi.

per non parlare poi di medicine o zozzerie varie che non ne prendo da 27 anni circa e non ho mai dato credito a nessun "dato" medico da altrettanti anni. ( considerate che mio fratello e' medico specializz. in cardiologia, e non me o sono mai filato)

Quando poi ho capito come e perche' sono nate le universita' di medicina e chi ha creato i testi di medicina,( le case farmaceutiche) mi si e' chiarito ancora di piu' tutto e ho visto la pericolosita' e l'inganno fatto ai medici stassi....ho veramente chiuso con loro.

Pur non conoscendo ehret ho sempre cercato di capire da sola sulla mia pelle cosa era veramente piu' sano e corretto, sbagliando anche, ma sempre meno se avessi seguito le varie "mode" di cura o alimentari o psicologiche.

Ho passato addirittura degli anni che vivevo con un perenne maldi testa e ciclo mestruale a letto per 3/4 giorni di dolori atroci senza mangiare e bere, e mai mi sono rivolta a un dottore e mai mi e' passato per la testa di prendere qualche farmaco.

Alla fine sono stata premiata perche' l'esperienza con la dieta senza muco e' stata per me, quasi una passeggiata,
e non ho dovuto fare una transizzione perche' a modo mio ne avevo fatte gia, in precedenza.

Sto assolutamente lontana da queste cose,e per i vaccini da tempo cerco di aggirnare genitori sulla loro pericolosita'




:wink:
Avatar utente
By stellina3
#69372
Ma sei anche di Roma!!!!!! E' bello vedere che c'è qualcuno vicino :-)

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret