Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

By Erica
#70226
Buona giornata a tutti!!
Mi sono iscritta pochi giorni fa e ancora devo capire bene il funzionamento del forum, anche perchè è il primo a cui partecipo.
Scrivo qui alcune note che riguardano la mia dieta attuale perchè mi servirà anche per il futuro.

In questo periodo faccio colazione soltanto con una spremuta di agrumi,
limoni o arance o pompelmi.
Alle 10 prendo ancora un agrume o una mela oppure nulla.
Alle 13 mangio una grande insalata mista, a foglia verde con carote, pomodori, cipollotti, a volte invece cappuccio con cetrioli, peperoni, dipende dalla disponibilità. Non mangiando più pane, mi faccio dei crackers con l'essicatore a base di semi di lino, girasole, pomodori secchi, fiocchi di avena.
Purtroppo faccio fatica a non mangiare frutta dopo la verdura, cosa che mi crea fermentazione, so che dovrei mangiarla prima, ma vedo che se anche la mangio prima va a finire che la mangio anche dopo.
Mangio generalmente frutta fresca, secca e frutta oleosa, forse un po' troppo abbondante la dose....
Di pomeriggio ancora frutta e di sera ancora frutta e verdura crude.
In questi giorni mi sono procurata un bel po' di ciliege e mi sto facendo delle belle scorpacciate.. la settimana prossima sarà la volta delle albicocche, le acquisto con i "gruppi di acquisto solidale" e i prezzi sono buoni.
A volte faccio dei dolci crudisti con l'essicatore o da conservare in frigo, sempre a base di frutta secca, fresca ed oleosa.
I miei figli stanno mangiando come me, a parte il più grande di 19 anni che sta mangiando esclusivamente frutta, dice che per lui va bene così, non sente bisogno di verdura, nè di crackers nè di dolci crudisti.
Mi rendo conto che non ho avuto grandissime difficoltà a intraprendere questo tipo di dieta.
E' stata importantissima la dieta di transizione, togliendo poche cose alla volta non ho sofferto un gran che la mancanza dei cibi a cui ero abituata.
Ho voglia di fare un digiuno, ma per me questo è più difficoltoso da intraprendere.. Devo ancora maturare .
A presto!
Erica
Avatar utente
By stellina3
#70231
Purtroppo non posso aiutarti perchè siamo più o meno allo stesso punto e con le stesse domande (anzi, noi siamo ancora a varietà di cereali in più e di cose cotte rispetto a voi), ma seguo il post così magari mi delucido anch'io.
Avatar utente
By valina
#70267
Ciao Erica complimenti!! Beato tuo figlio che è già nel futuro!!!
Quoto Daleo per il pranzo di frutta ma il fatto che sei riuscota a tugliere tutti i cereali è un successo bellissimo!
Pian piano puoi lavorare sulle dosi e sulle mescolanze per trovare il tuo equilibrio.
Buon lavoro!!
By Erica
#71112
Buongiorno a tutti!
E' passato un mese da quando ho scritto il mio primo post nel mio diario.
Le cose sono leggermente cambiate. Oggi è una giornata difficile, soprattutto perchè le due mie figlie sono molto nervose, spero a causa della disintossicazione!
Comunque, come già detto in altro posto ho fatto l'idrocolonterapia e a detta del medico non ne avevo un gran che di bisogno. Ma devo dire invece che la pelle ne ha giovato.
Per quanto riguarda l'alimentazione:
- ho eliminato i crackers di semi lino -girasole e saraceno che avevo il mese scorso.
- ho ridotto di molto la frutta oleosa.
- ho cercato di stare attenta a non mescolare frutta e verdura nello stesso pasto e quando ci riesco non soffro di meteorismo. Però non sempre ce la faccio, ieri sera ad esempio avevo tanta fame e ho mangiato tanta verdura e tanta frutta essicata
La mia colazione è sempre a base di agrumi soltanto.
Verso le dieci prendo altra frutta fresca, quello che ho a disposizione. Quest'anno ho scoperto i nespoli indiani. Credetemi sono divini. Mio zio ne ha una pianta e non li mangia. Così me li sono raccolti tutti !!! Che delizia!
Il pranzo : un primo piatto piccolo di frutta fresca prima - se ho tanta fame - e un secondo piatto grande di verdura fresca (ora mescolo 3 massimo 4 verdure), cercando di aspettare almeno mezz'ra da un piatto all'altro.
Di pomeriggio io, essendo a casa da lavoro, mangio piuttosto spesso. Soprattutto frutta essicata.E questo è un po' dannoso a volte, lo sento.
Di sera ancora un piatto di verdura fresca e dopo cena a volte ancora frutta fresca o essicata.
Non mangio nessun tipo di legume e nemmeno patate.
Non mangio nulla di cotto, forse in un mese mi è capitata una volta di mangiare verdura cotta.
Dalla fine di maggio ad oggi sono dimagrita quasi un kilo, nonostante io mangi in gran quantità.
Sono alta 1,57 e peso ora 47 kg. Sto bene, ma non vorrei perdere ancora peso. Vado su e giù continuamente dalla sarta per farmi sistemare pantaloni, camicie!! Ad febbraio 2012 pesavo quasi 59 kg.
Sento un vero bisogno di stare fuori casa, non lo faccio perchè mi fa bene, lo faccio perchè se resto in casa mi sento scoppiare, ho bisogno di aria fresca e sole, li desidero davvero e questo è bellissimo per me.
Ho messo da parte per ora l'idea del digiuno, anche se ho appena finito di leggere il libro di Puriton, la filosofia del digiuno. Non credo di esserne ancora pronta, forse ho paura di perdere ancora peso.
Però mi incuriosisce molto l'effetto, sia fisico che spirituale. Pensavo di aspettare eventuali giorni in cui sono a casa da sola, quando tutti e tre i miei figli saranno in vacanza.
Grazie dell'ascolto a chi è disponibile, un abbraccio grande a tutti!
Erica
Avatar utente
By sethunya
#71122
Erica ha scritto:In questi giorni mi sono procurata un bel po' di ciliege e mi sto facendo delle belle scorpacciate.. la settimana prossima sarà la volta delle albicocche, le acquisto con i "gruppi di acquisto solidale" e i prezzi sono buoni.


Ciao Erica, be tornata!
Purtroppo non so aiutarti, ancora non ho molta esperienza.

Sono invece molto incuriosita dal "gruppo di acquisto solidale", potresti parlarmene un po' di più?
grazie
marica
By Erica
#71124
Ciao Marica,
il gruppo di acquisto solidale è fatto da un gruppo di persone che fanno i propri acquisti di certe tipologie di merci in modo collettivo, per avere prezzi migliori e acquistando direttamente dal produttore.
Questo succede per me settimanalmente per quanto riguarda la frutta e la verdura biologica,
periodicamente per olio, non per me ma per gli altri cereali, caffè,etc.
In inverno so che fanno arrivare un camion direttamente dalla sicilia per le arance.
I partecipanti al gas ovviamente possono proporre qualsiasi acquisto collettivo, poi si valuta e si decide se è possibile farlo. Stiamo cercando di organizzarci anche per l'assicurazione auto.
Ho partecipato anche al mercatino del nostro gas per le scarpe artigianali,
fatte interamente in italia da ditta italiana e non sai che belle, robuste e confortevoli !
La ditta si chiama ASTORFLEX, così ti puoi vedere il sito internet.
Se vuoi sapere altro... son qua!
Erica
By Erica
#71761
Ciao carissimi,
oggi è una giornata un po' difficile e me la voglio segnare.
Innanzitutto scrivo della mia alimentazione, che non è un problema, nel senso che ho tanta soddisfazione da ciò che mangio, frutta in primis, verdura poi, frutta essicata come sfizio e da portare in borsa per qualche colpo di fame. Non sento di aver bisogno di altro.
Tra l'altro i miei figli continuano a seguire la stessa dieta, un po' meno il più grande che in questi giorni ha sgarrato qualche volta con cibi cotti non molto raccomandabili!
Poi stasera ho letto della cura per disintossicare il fegato, così ho bevuto olio extravergine di oliva -50 gr - e il succo di un limone ( è una dose un po' ridotta rispetto a quella consigliata, perchè mi aspettavo conati di vomito!!) Vi saprò dire com'è andata. L'ho fatto perchè in viso ho ancora brufoletti, piccoli non molto visibili, ma soprattutto alcune cisti piccolissime di grasso che quando andavo dall'estetista, questa mi diceva che dipendevano dal funzionamento del fegato.
Sottolineo che sto bene con me stessa; un tempo mi sentivo sola, se non stavo in compagnia di qualcuno, mentre ora sento il bisogno di stare con me stessa.
Ma quello che mi lascia un po' di malinconia è che non riesco a far capire a nessuno - a parte figli e fidanzato - l'importanza che riveste l'alimentazione. Lo so che non posso cambiare il mondo, ma mi aspettavo di riuscire a portare in questa strada almeno qualche altra persona. A volte vedo amiche soffrire di certe patologie ma quanto spiego a riguardo ai loro occhi sono banalità.
Mi fa soffrire l'incapacità di penetrare nella " ragione" di chi mi sta intorno.
Non poterli aiutare mi fa sentire impotente.
Voglio lavorare su questa emozione, nel senso che devo elaborarla.
Ma a pensarci bene, già ora, scrivendo di ciò capisco che se mi concentro su questo malessere, sarà questo che trasmetterò agli altri.
Mentre forse la mia salute e serenità potrebbero essere esplicativi. Lo spero almeno.
Tanti mi dicono che se sono piena di energia e salute è solo perchè sono fortunata.

Ma grazie a voi tutti del forum perchè sapere che ci sono persone che come me vivono la gioia di aver fatto questa scelta di vita mi fa guardare con ottimismo alla realtà.
Notte carissimi.
Erica
#71763
Ciao Erica, penso che ognuno ha il "suo" momento per avere delle aperture e non ci sono Santi che tengano. Già avere figli e fidanzato non è da poco. Già in casa puoi stare serena. Ci sono tante altre persone che devono affrontare vere e proprie battaglie quotidiane per le loro scelte.
Avatar utente
By Phabia
#71776
Erica ha scritto:Ma quello che mi lascia un po' di malinconia è che non riesco a far capire a nessuno - a parte figli e fidanzato - l'importanza che riveste l'alimentazione. Lo so che non posso cambiare il mondo, ma mi aspettavo di riuscire a portare in questa strada almeno qualche altra persona. A volte vedo amiche soffrire di certe patologie ma quanto spiego a riguardo ai loro occhi sono banalità.
Mi fa soffrire l'incapacità di penetrare nella " ragione" di chi mi sta intorno.
Non poterli aiutare mi fa sentire impotente.
Erica


Cara Erica,

come ti ha detto Margherita, avere la famiglia che capisce, condivide e che si è coinvolta nelle tue scelte è veramente una cosa grandiosa e per questo sei molto fortunata. In un colpo solo hai aiutato ben 3/4 persone (non so in quanti siete). Quindi l'obiettivo di "coinvolgere" altre persone è stato raggiunto.

Non ti devi preoccupare se le altre persone a cui tieni non sentono ragioni riguardo il metodo di Ehret. Considera che il sistema "sanitario-alimentare-assistenziale" e tutti gli altri sistemi collegati, PIL compreso, hanno creato una rete di disinformazione formidabile per tenere in piedi il sistema, che altrimenti si distruggerebbe.

Se tu chiedi a qualunque persona cosa è la cosa più importante nella vita, credo che nel 90% dei casi ti risponderà "la salute". Perciò le persone hanno davvero a cuore la propria salute, ma, avendo paura e non sapendo nulla di fisiologia, si affidano a coloro che teoricamente hanno la qualifica per sistemare i loro problemi di salute. La gente nella maggior parte dei casi non sospetta che quello che gli viene detto sia finalizzato a scopi commerciali, perciò si fida del medico.

Se tu parli con qualcuno che vorresti aiutare e lui non ti considera qualificata per dare "consigli", le tue parole non verranno ascoltate e questo non è colpa tua. Ti devi tirare via dalla mente questa inutile angoscia.

Di solito, quando una persona malata capisce che le cure ufficiali non funzionano, solo allora si mette a seguire cure non ortodosse e solo in quel momento inizierà il suo percorso di guarigione.

Ti dico che io per prima ho fatto questo passaggio. pensa che solo quaklche anno fa pensavo che chi fosse vegetariano sbagliasse e che avesse solo un sacco di manie. Oggi io sono addirittura ehretista.

Inoltre, un'altra cosa importantissima è che i cibi che ora vengono ritenuti nutrienti (carne, formaggi, pasta....) creano una forte assuefazione e per molti è molto comodo realizzare che il medico abbia ragione, perchè sono inconsciamente e tossico-dipendentemente attaccati a quei cibi.

Perciò l'unica cosa che puoi fare è dimostrare, attraverso il tuo corpo rigenerato, che hai ragione e qualcuno allora un giorno forse deciderà di seguire il tuo esempio.
Avatar utente
By stellina3
#71796
Che bella la serenità che è sempre trapelata dai tuoi racconti! Mi colpisce il modo in cui tranquillamente siete approdati tu e i tuoi figli in questo cammino! E per gli altri...non tutti possono capire. E Phabia ha reso molto bene l'idea.
Un abbraccio a tutti
Avatar utente
By luciano
#71798
Erica ha scritto:Ma quello che mi lascia un po' di malinconia è che non riesco a far capire a nessuno - a parte figli e fidanzato - l'importanza che riveste l'alimentazione. Lo so che non posso cambiare il mondo, ma mi aspettavo di riuscire a portare in questa strada almeno qualche altra persona. A volte vedo amiche soffrire di certe patologie ma quanto spiego a riguardo ai loro occhi sono banalità.
Mi fa soffrire l'incapacità di penetrare nella " ragione" di chi mi sta intorno.
Non poterli aiutare mi fa sentire impotente.
Devi sentirti a posto dopo aver spiegato come secondo te una persona dovrebbe alimentarsi. Poi se chi ti ha ascoltato ignora ogni cosa questo appartiene al suo mondo. Sentirsi tristi per questo significa non accettare l'autodeterminismo delle persone. E' necessario essere distaccati, vedere le cose come sono, per come sono e a chi appartengono. :D

Erica ha scritto:Tra l'altro i miei figli continuano a seguire la stessa dieta, un po' meno il più grande che in questi giorni ha sgarrato qualche volta con cibi cotti non molto raccomandabili!
Immagino che non tu non lo faccia sentire come se avesse commesso un errore o qualcosa che non doveva fare. Te lo chiedo perchè quel punto esclamativo mi sembra che dia importanza al fatto che abbia sgarrato. :D
By Erica
#71807
Ciao Luciano,
ti ringrazio del tuo consiglio. Effettivamente sono cose che sento e condivido.
Ma soprattutto ho provato con mano che io posso solo essere d'esempio, non posso in nessun caso cambiare le scelte degli altri.
Per quanto riguarda mio figlio, diciamo che lo lascio sgarrare, non mi intrometto più di tanto, il fatto è che quel giorno a cui mi riferisco nel messaggio aveva sgarrato con del fritto da "fiera"!
Comunque sia succede raramente, per cui potrebbe rientrare nella "sua" transizione.
Buona domenica carissimo Luciano!
Erica

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret