Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

#76067
Ciao, anche io ti capisco perchè soffro di fame compulsiva e sono dipendente da cibo spazzatura, ora da quando circa un anno sono diventata vegetariana un pò meno ma un tempo tantissimo...riempivo vuoti con il cibo anche io e poi stavo malissimo, ho sofferto di obesità e di lieve depressione e attacchi di panico, solo una grande "fede", l'astinenza auto.imposta per circa un anno mi hanno salvata. Adesso sto bene. Ho letto il libro da poco e ne sono rimasta affascinata, ho trovato questo forum e vi leggo, e vorrei timidamente iniziare questa nuova Vita fatta di Consapevolezza e Risveglio, finalmente, ma faccio i conti con l'emotività e qualche retaggio comportamentale e abitudinario sbagliato che vorrei eliminare per sentirmi libera. mi sento in risonanza con le parole di Ehret e lo apprezzo tanto. A te dico cerca di portare un poco di pazienza, con i genitori, non è mai facile ma alla fine ci Amano tantissimo. Un abbraccio.
#82033
Ogni e tanto mi rifaccio viva. Non ho mai smesso di seguire ehret, pero' a volte faccio qualche sgarro. Ormai sono consapevole del fatto che mangio male quando sono stressata e nervosa.

Ma quando mi guardo attorno mi rendo conto che siamo tutti nella stessa barca, ognuno ha un modo per rilassarsi e staccare dalle tensioni di ogni giorno. Chi fuma, chi beve, chi mangia dolci :lol:, chi e' logorroico, mangia in quantità...insomma una persona che non dipenda da qualcosa non l'ho ancora incontrata.

Ho notato che quando sono in buona compagnia l'appetito cala, diventa davvero un bisogno secondario. Anche quando sto con mia nipote di 8 mesi sto da dio, il suo sorriso mi da' una sferzata di vita :P

Mi sto rendendo conto che per stare bene bisogna circondarsi di persone e situazioni che ci allietano. E' con il muto di mio padre seduto a tavola a fianco a me come la mettiamo? Vuole sempre sottrarre energia agli altri, soprattutto in famiglia sta sempre a criticare e farsi meglio degli altri :!: ottimo modo per apparire importante! eh!

mi da' molto fastidio questo suo comportamento e ogni giorno lo tollero meno. Vorrei impare a prenderlo in giro proprio su questi suoi atteggiamenti al posto di innervosirmi!

In tutto cio' c'e' un rovescio positivo della medaglia: il rapporto con mia madre e' diventato piu' affiatato e c'e' piu' complicita'. Litighiamo molto meno :wink:

Non si può parlare di alimentazione lasciando da parte la vita quotidiana, sono collegatissimi!!
#82044
Si l'alimentazione è solo una parte del vivere.
Gli obiettivi, cosa vogliamo fare in questa vita, come vogliamo vivere e quanto siamo consapevoli che non sono gli altri la causa del nostro vivere bene o male sono altri fattori importanti.

MariaFiore ha scritto:mi da' molto fastidio questo suo comportamento e ogni giorno lo tollero meno. Vorrei impare a prenderlo in giro proprio su questi suoi atteggiamenti al posto di innervosirmi!
Le persone che incontriamo ci fanno da specchio.

Piuttosto che prendere in giro tuo padre, sarebbe opportuno lavorare sul fastidio che provi nei suoi confronti. La causa del fastidio è in chi lo prova, non in quello che un altro fa o non fa.

Se lo tolleri ogni giorno di meno è un regresso... :wink:
#82045
Cosa intendi esattamente con ""ci fanno da specchio''?
con il modo che mio padre ha di nn rivolgermi piu' la parola quando litighiamo (anche per svariate settimane) il rapporto si sta raffreddando e io mi allontano sempre piu' da lui.
#82047
Si sono perfettamente consapevole di questo e ci sto appunto lavorando cercando di evitare questi comportamenti offensivi della serie che trovo sempre difetti per svalutare l'altro.
Mi sto impegnando parecchio per questo ed e' percio' che quando vedo farlo a mio padre mi da fastidio. Sto imparando ad essere meno critica.

Mio padre non mi fa mai complimenti, per fortuna c'e' la mami che compensa :D
#82049
MariaFiore ha scritto:Mi sto impegnando parecchio per questo ed e' percio' che quando vedo farlo a mio padre mi da fastidio. Sto imparando ad essere meno critica.
Bene per l'impegno, ma quando i comportamenti altrui ci danno fastidio è perché non stiamo accettando le persone per come sono, le vorremmo diverse ed è in questo l'errore.
Il primo passo è l'accettazione, accettare che le persone siano come sono. Diversamente tutto diventa più difficile.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret