Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

By MariaFiore
#70317
Ciao a tutti,
dopo aver letto un bel pò di indicazioni riguardo i clisteri e aver capito che bisogna andarci con calma, ho deciso di fare il mio primo clistere con sola acqua (acqua depurata comprata in farmacia) con la borsa per enteroclismi.

Ho riscaldato l'acqua sul gas, non era neanche un litro d'acqua, 700ml circa; per lubrificare ho usato il gel d'aloe di equilibra. Non ho avuto grandi problemi nel far scendere l'acqua: quando si è bloccata ho mosso un pò il tubo e il flusso ha ripreso. Dopo essermi sraiata sul fianco destro e aver massaggiato per qualche minuto la pancia, ho evacuato...anche se non avevo lo stimolo, semplicemente essendo la prima volta volevo subito vedere come andasse a finire. Dopo un quarto d'ora ho evacuato di nuovo, ma nulla di che, entrambe le volte era solo acqua color rame.

Magari la prossima volta userò un litro d'acqua e proverò a trattenere più a lungo, per il limone c'è tempo, mi piace fare un passo alla volta senza esagerare :)

L'unica cosa che mi mette ansia, ma che vorrei fare al più presto, è comunicare ai miei genitori la mia pratica di clisteri...non voglio neanche immaginare la reazione di mia madre quando glielo dirò... :oops:
Il clistere di oggi l'ho fatto di nascosto, però così non sto tranquilla.
Vedo mia madre che mi dice: ''vuoi morire???'' :D ci rido sù perchè la situazione è davvero molto grave per prenderla sul serio
Avatar utente
By luciano
#70323
MariaFiore ha scritto:L'unica cosa che mi mette ansia, ma che vorrei fare al più presto, è comunicare ai miei genitori la mia pratica di clisteri...non voglio neanche immaginare la reazione di mia madre quando glielo dirò... :oops:
Il clistere di oggi l'ho fatto di nascosto, però così non sto tranquilla.
Vedo mia madre che mi dice: ''vuoi morire???'' :D ci rido sù perchè la situazione è davvero molto grave per prenderla sul serio
Prova a chiedere a tua mamma: "Secondo te, se uno ha l'intestino intasato è meglio fare un clistere o prendere un purgante?"
Poi puoi gestire la comunicazione spiegando che i purganti infiammano ecc.

Poi se proprio c'è ostruzionismo totale potresti far sapere a loro che sei maggiorenne e che solo stai facendo una pratica salutare.

Magari le mamme dei tuoi genitori glieli facevano! :D
Avatar utente
By dodo
#70367
MariaFiore ha scritto:Dopo un quarto d'ora ho evacuato di nuovo, ma nulla di che, entrambe le volte era solo acqua color rame.
Non vorrei demotivarti ma questo dovrebbe farti capire qualcosa, e come pulire una pentola incrostata e cercare di pulirla con la sola acqua, il risultato te lo puoi immaginare, niente di che....se non ci metti uno sgrassante la tua pentola rimane com'è....dacci dentro con i clisteri , se non li hai mai fatti ne hai da togliere...e il limone sembra che sia l'unica cosa di "veramente efficace", fai una prova e noterai la differenza..... ti avviso con i clisteri di limone avrai degli attacchi di colica, resisti più che puoi, massaggiando l'addome e poi evacua, fai almeno due litri uno e appena sufficiente per riempire solo il colon discendente....buon lavoro
By MariaFiore
#71108
Ciao a tutti :D
sono entusiasta perchè poco fa ho comunicato ai miei la mia pratica di clisteri :D :D finalmente mi sono tolta questo segreto, mi impediva di farli quando volevo.

in totale fino ad oggi ne ho fatti pochi, 5 o 6, ora credo che riuscirò a farli con più frequenza, non mi resta che sistemare la serratura del bagno per evitare equivoci :lol:

ho appena fatto un clistere con la mia borsa per enteroclismi, un litro di acqua e il succo di un limone e mezzo. mi è capitato altre volte di dover bloccare il flusso dell'acqua perchè la sentivo troppo calda, quasi bollente, così oggi l'ho riscaldata meno e non ho avuto quella brutta sensazione.

man mano aumenterò la quantità di acqua e quindi di limone, mi piace fare piccoli passi. al momento riesco a trattenere 3-4 minuti, ma lavorerò anche su questo.

La cosa strana è che la giornata di oggi ho evacuato 3 (forse 4) volte ma avvertivo la pancia molto gonfia e infatti dopo il clistere ho evacuato ancora feci. Ammetto che oggi ho magiato abbastanza male, a volte mi capita: a pranzo poche ciliegie, poi pasta integrale biologica con il pomodoro al forno, patate al forno, gelato...mi sembrava di aver mangiato un mattone perchè ho significativamente ridotto la pasta a pranzo e quindi l'aver mangiato anche le patate mi ha gonfiata tanto.

Con il clistere ho evacuato tutto ciò, ora mi sento molto meglio però avverto ancora stranezza all'addome...chissà cosa starà succedendo... a volte penso all'alimentazione che ho seguito fino ad oggi, sono figlia di agricoltori quindi spesso mia madre cucina le cose coltivate da mio padre. Non è un granchè come cuoca (per fortuna) e quindi ha sempre cucinato cose semplici: spesso pasta e verdure al posto di roba con panna o saltata in padella o con carne...mi ritengo fortunata anche se fino a qualche mese fa le rinfacciavo il fatto di non avere fantasia in cucina!! l'unica cosa è che per cena ho mangiato tanti panini con i salumi per anni. infatti io ho sempre avuto le gambe sottili e la pancia più evidente, gli amidacei!!! ora le mie gambe sono diventate ancora più magre, per fortuna l'andare in bicicletta tutti i giorni dona un pò di muscolatura e spessore.

Per quanto riguarda l'acqua, compro quella depurata in farmacia, 2 litri li pago circa 2,50€... ma posso usare l'acqua demineralizzata per il ferro?
By MariaFiore
#71110
Come l'acqua sant'anna? e' quella che bevo tutti i giorni
Avatar utente
By Gen82
#79191
Scusate se mi intrometto anch'io nella discussione ma, non avendo mai fatto clisteri prima d'ora mi chiedevo se si potesse usare acqua minerale, a basso residuo fisso, tipo acqua S.Anna, appunto.
Inoltre non ho capito se facendo i clisteri al limone va aggiunto anche del sale alla soluzione.
Avatar utente
By Fiorenzo
#79204
Gen82 ha scritto:Scusate se mi intrometto anch'io nella discussione ma, non avendo mai fatto clisteri prima d'ora mi chiedevo se si potesse usare acqua minerale, a basso residuo fisso, tipo acqua S.Anna, appunto.
Inoltre non ho capito se facendo i clisteri al limone va aggiunto anche del sale alla soluzione.

Ciao, la soluzione più pratica e contemporaneamente anche più economica, è quella di utilizzare l'acqua demineralizzata per i ferri da stiro.
Io uso sempre quella (5 lt meno di 1 €!).
Per quanto riguarda il sale nel limone, a suo tempo me lo chiesi anche io e ho posto la domanda qui sul forum. Ci furono pareri discordanti, c'era chi lo metteva e chi no. Comunque, io scelsi di metterlo e ti assicuro che va benissimo!
Avatar utente
By Gen82
#79493
Scusate la risposta tardiva. Grazie Fiorenzo x le dritte..
Nel frattempo ho cominciato anch'io con i clisteri ( il primo di prova solo con 1/2 lt d'acqua e il giorno dopo ho riprovato con 2 lt più il succo di 1 limone), però ho notato che il mio intestino si è impigrito, non avendo evacuato spontaneamente per tutto il giorno successivo..Cosa dovrei fare? Attendere che evacui da solo o procedo avanti con i clisteri?
Inoltre con che cadenza li fate voi??
Grazie mille per l'aiuto
Avatar utente
By luciano
#79495
L'intestino non si impigrisce a causa dei clisteri.
Il clistere svuota quello che c'è nel colon, se l'intestino è "pigro" dipende da quello che mangi e dalle condizioni generali dell'organismo.
Puoi continuare con i clisteri, e mangiare più frutta e meno farinacei. Considera che i primi giorni in transizione il colon si ingorga a causa delle tossine compattate.
Avatar utente
By luciano55
#79712
Beh!, a rigor di logica se il lavoro che dovresti fare te lo fai fare ad un'altro un minimo fattore di pigrizia potrebbe comparire, è una cosa del tutto fisiologica. Personalmente uso un'altro sistema per far scorrere le scorie fino al tratto finale, macino una manciata di semi di lino con un pò di semi di psillio, allungando con acqua o latte di soia, cerco di non preoccuparmi se un giorno salto l'evacuazione, l'importante che sia della consistenza e massa adeguata.

L.
Avatar utente
By luciano
#79713
luciano55 ha scritto:Beh!, a rigor di logica se il lavoro che dovresti fare te lo fai fare ad un'altro un minimo fattore di pigrizia potrebbe comparire, è una cosa del tutto fisiologica.
Il paragone non calza con l'argomento.
Se devi fare delle speculazioin, originazioni o considerazioni falle supportandole con dei fatti.
Avatar utente
By luciano55
#79733
Più che di fatti parlerei di buon senso, il clistere più che una pratica quotidiana di svuotamento, dovrebbe essere preso in considerazione come fatto emergenziale , la stipsi la si cura con un'adeguata alimentazione, con un po di attività fisica, e cercando di avere un'atteggiamento positivo nei confronti della vita, non farsi prendere dallo sconvolgimento se non riusciamo tutti i giorni ad evecuare (anche se riconosco che sarebbe meglio), ma valutare il nostro stato di salute complessivo.

L.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret