Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Liam
#70330
Ciao,
mi rivolgo soprattutto agli ehretisti "avanzati".

Quando vi capita di fare uno sgarro all'interno di una dieta senza muco o con poco muco, per esempio un'abbuffata di pane, gli effetti negativi vi si riversano per una giornata o anche su vari giorni?

Quanto un'eventuale debolezza da eliminazione è dovuta allo sgarro e quanto al periodico scioglimento delle vecchie masse mucose?

Potrebbe essere un ottimo stimolo per ridurre gli sgarri, o quanto meno per fermarsi prima ;)
Avatar utente
By dodo
#70332
La cosa e molto soggettiva, come sai ognuno di noi e diverso, per sapere quello che chiedi, dovrai sperimentare su te stesso e vedere cosa succede, non ti spaventare non succederà niente di che, avrai qualche disturbo, tipo non sarà una evacuazione come quando mangi solo frutta e verdura, oppure qualche leggero mal di testa, dipende...non ce una regola fissa...
Avatar utente
By Liam
#70335
dodo ha scritto:La cosa e molto soggettiva, come sai ognuno di noi e diverso, per sapere quello che chiedi, dovrai sperimentare su te stesso e vedere cosa succede, non ti spaventare non succederà niente di che, avrai qualche disturbo, tipo non sarà una evacuazione come quando mangi solo frutta e verdura, oppure qualche leggero mal di testa, dipende...non ce una regola fissa...


Il fatto è che sono anni che sperimento :)
Un confronto con gli altri può aiutare a chiarire.
Avatar utente
By dodo
#70337
secondo me no, che confronto puoi fare, se il mio corpo a una reazione con uno sgarro il tuo corpo ne avrà un' altro....
Avatar utente
By swami863
#70346
Sono d' accordo con Dodo, è soggettiva la reazione e dipende anche dall' entità .
Per mia esperienza ti dico che mi passa sempre di più la voglia di fare pasticci, perchè sto talmente bene mangiando i cibi a cui sono abituata che non li vedo come sgarri, non c'è nulla di proibito in nessun percorso...solo che non ho più voglia di stare male.

Le energie noto che mi ritornano lentamente e anche l' umore per le ore successive non è alto come quello a cui ormai sono abituata.
...ma magari io sono particolarmente sensibile, sono minuta, forse ne risento di più :P
Avatar utente
By margherita
#70348
Non so se uno che segue i consigli di Ehret da un anno piò essere definito avanzato, comunque una volta ho mangiato 4 mini polpettine di carne dopo 8 mesi di dieta povera di muco (solo pane di s gala tostato) e sono stata così male da non ripetere mai più. Poi sono andata troppo veloce nell'abolire tutto e subito che per sopperire all'eccessiva disintossicazione ed ho rinserito più patate, qualche piatto di pasta, qualche pizza, e gli effetti sono questi: innanzi tutto immediata dipendenza dai farinacei, poi mi sveglio con gli occhi gonfi e sento immediatamente l'arresto nel stare bene e mi sento un pò malaticcia e il tempo di rimettermi in sesto varia da uno due tre giorni, dipende da vari fattori, clistere si clistere no, quanti succhi freschi prendo, più ne prendo meglio sto, dalla qualità del sonno, dal movimento, se ho o non ho stress proveniente dalla giornata a prescindere dallo sgarro. Credo che sia anche importante non colpevolizzarsi ma semplicemente responsabilizzarsi.
Avatar utente
By valina
#70353
margherita ha scritto:Credo che sia anche importante non colpevolizzarsi ma semplicemente responsabilizzarsi.

Questa me la segno perchè è bellissima. Margherita docet!
Io quando sgarro ho il muco in gola il mattino successivo. Mi sento meglio se non mangio nulla di solido sini a sera. Però per tutta la giornata mi dò della cretina.... :lol:
Avatar utente
By swami863
#70355
Nel tempo non preoccuparti, vedrai che crescerà la "responsabilità" di cui parla Margherita, la "consapevolezza" di ciò che fai quando ti abbuffi, ad esempio di farine bianche.
Scatta una vocina dentro che ti chiede se ne vale la pena, per godere 1/4 d' orta, di dover tornare indietro.
Le ultime volte in cui mi capitava, che ridere, ....avevo le abbuffate VEGANE, pane integrale, friselle tostate....manco in quelle occasioni riuscivo più a godermi i vecchi cibi!! :P

Comunque per mia esperienza la differenza la fa la frutta dolce: quando ne mangio a sufficienza, la voglia di sgarri non mi viene proprio!
Avatar utente
By Liam
#79488
swami863 ha scritto:Nel tempo non preoccuparti, vedrai che crescerà la "responsabilità" di cui parla Margherita, la "consapevolezza" di ciò che fai quando ti abbuffi, ad esempio di farine bianche.
Scatta una vocina dentro che ti chiede se ne vale la pena, per godere 1/4 d' orta, di dover tornare indietro.
Le ultime volte in cui mi capitava, che ridere, ....avevo le abbuffate VEGANE, pane integrale, friselle tostate....manco in quelle occasioni riuscivo più a godermi i vecchi cibi!! :P

Comunque per mia esperienza la differenza la fa la frutta dolce: quando ne mangio a sufficienza, la voglia di sgarri non mi viene proprio!


Non è tanto questione di voler godere, è più che a volte vuoi fare l'esperimento per vedere se si "arresta" l'eliminazione.
Ma forse succede solo agli inizi.

Poi dipende da come uno reagisce alla frutta dolce, quanta ne riesce a mangiare senza disturbi detox...
Avatar utente
By Fiorenzo
#79490
Io quando sgarro, e purtroppo ultimamente lo sto facendo un po' troppo allegramente e spesso, sto molto assonnato con le palpebre che pesano all'inverosimile. In più ho sempre un alone di mal di testa. Entrambe le cose sono praticamente inesistenti quando mi comporto bene! :oops:

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret