Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By romi
#70491
La transizione procede ma apparentemente lentissima per quelle che erano le mie iniziali aspettative. Praticamente come se fossi su un`altalena passo tre giorni a mangiare frutta e verdura e quattro a mangiare quel che capita.
Sto male dopo gli sgarri, ci metto una buona giornata di sana alimentazione per capire dove mi trovo: come se mi svegliassi sul bagnasciuga dopo un naufragio.
Poi seguono un paio di giorni di frutta, verdura e poco cibo mucoso nei quali aumenta lucidità e consapevolezza per portarmi verso un pacifico stato di tranquillità. E poi, inspiegabilmente, ripiombo nell'oblio in un battibaleno: è sufficiente un aperitivo e un maki sushi oppure una porzione di pasta col pesto ed avviene una sorta di progressivo e subdolo crollo di consapevolezza, ottenebramento della ragione e incupimento che continua per qualche giorno di pari passo col mangiare senza attenzione.
Poi mi ritrovo sul solito bagnasciuga di cui sopra e ricomincio con frutta e verdura.
Questo schema si ripete in modo piuttosto regolare da circa tre mesi. C` è qualcosa del mio carattere che fa una grandissima resistenza al cambiamento. Da quando ho cominciato a leggere gli scritti di Ehret peró ho capito il potenziale curativo di una dieta senza muco. Per cui non mi dó pace e dopo i naufragi della coscienza ricomincio imperterrita. Vorrei soltanto che gli sgarri fossero piú lievi, invece mi producono molto sconvolgimento interiore. Forse ho provato a tratti una tale lucidità che adesso vivere come prima mi sembra insopportabile. Non so come fare per attenuare le cadute.
Qualche suggerimento?
Avatar utente
By valina
#70493
Per me il metodo più efficace è star lontana dalle tentazioni:evitare bar e pizzerie ecc.
Poi ti consiglio clisteri che ti aiutano a resettare gli sgarri.
Il tuo corpo si adatta piano piano. Ad esempio nel mio caso son passati circa 9 mesi prima di non avere più crisi importanti di astinenza.
Ma non avere fretta e non strapazzarti troppo! Chi va piano va sano e lontano ;)
Avatar utente
By romi
#70497
Grazie valina
in effetti anche le mie frequentazioni sociali e lo stile di vita devono cambiare se voglio evolvere.
Clisteri ne ho provati due. Il primo ha prodotto una grande scarica il secondo non è stato entusiasamante. Però insisto anche con quelli. Trovare il tempo per farli è un impresa.... ma ci riuscirò.
Grazie ancora. Credo che il carattere e stile di vita non cambi da un giorno all'altro. E' per questo che bisogna andare piano immagino, perchè il cambiamento e la purificazione sono TOTALI, coinvolgono cioè tutti gli aspetti della persona. Il mio animo non perde 5 kg di inconsapevolezza nel giro di un mese... e tutto avviene per gradi.
Già non colpevolizzarmi per gli sgarri è un grande passo avanti.

Grazie di nuovo :)
Avatar utente
By stellina3
#70501
Ti capisco benissimo!!! E per alcuni tratti sembra di leggermi! :) Insisti insisti coi clisteri, più ne fai e più diventa pratico il farli nonchè la pulizia! Anch'io all'inizio ero frenata dal tempo, ma ne vale la pena e diventa tutto molto pratico e utile, bisogna prenderci confidenza. Anche per abituarsi alle proporzioni di acqua, temperatura, sale, limone.
E gli sgarri...i sensi di colpa!!! Credo che qui siamo in tanti a capirti! :) Affrontali con serenità, più accetti te stessa e il tuo bisogno anche di sgarri, più li potrai gestire tu e non farti gestire da loro. In alcuni casi sarà il tuo corpo a non accettare più alcune cose, in altri casi dovrai aspettare a lungo. Io ad esempio in questi giorni sto lavorando più di tutto con la mia debolezza, la mia droga: caffè al ginseng.
E' un cammino, un lento cammino... ma è uno splendido cammino e quei naufragi diverranno lentamente sempre di più dei viaggi consapevoli.
Le "amicizie", le situazioni sociali, pian piano credo si plasmino coi nostri cambiamenti!
Auguri
Avatar utente
By dodo
#70518
Da quando ho cominciato a leggere gli scritti di Ehret peró ho capito il potenziale curativo di una dieta senza muco.

scusate se mi intrometto, solo per una considerazione che Vi e sfuggita, e del quale dovreste esserne fiere....questo sistema non e per tutti....vedetevi un po come dei prescelti....coloro che sono stati preposti alla divulgazione, aver capito il potenziale del sistema e già un traguardo....

Romi stai tranquilla e concediti tutti gli sgarri che vuoi...e una vita che mangi qualsiasi cosa, vuoi che uno sgarro comprometta tutto....no non e cosi....ricordati che si chiama sistema...non per niente, e siccome se lo sposi (il sistema) diventerà il tuo stile di vita, non ce motivo di preoccuparsi se una sera ti mangi una pizza con i tuoi amici....un po di creatività aiuta


ci sono degli alimenti che formano muco, altri che lo neutralizzano, una insalata prima di mangiare una pizza, non risolve ma aiuta a neutralizzare gli amidi, in questo modo limiti i danni, se cosi vogliamo chiamarli.....meditate[/b]
Avatar utente
By romi
#70521
Grazie a tutti per i consigli è bello sapere di non essere sola su questa strada
Stellina, per quanto riguarda il caffè lo prendo ogni mattina, solo uno con mezzo cucchiaio di miele e sono lontana dal pensare di abbandonarlo.... più avanti vedrò. Cerco solo di prolungare le giornate OK per il momento.

Intanto oggi a pranzo ho mangiato le prime albicocche, ben 6 e gigantesche, forse non molto bio ma buonissime e poi un bel melone maturo e sto bene così.

In fondo se non fossse lunga non si chiamerebbe transizione.
Un bacio a tutti :)
Avatar utente
By stellina3
#70524
dodo ha scritto:scusate se mi intrometto, solo per una considerazione che Vi e sfuggita, e del quale dovreste esserne fiere....questo sistema non e per tutti....vedetevi un po come dei prescelti....coloro che sono stati preposti alla divulgazione, aver capito il potenziale del sistema e già un traguardo....
[/b]


Perfettamente d'accordo! Grazie delle tue parole e riflessioni.
Avatar utente
By romi
#70545
Hai ragione Davide! La cura del mio carattere comprende sicuramente l'acquisizione di una certa disciplina. Nella 'Tua via verso la rigenerazione' mi pare che ad un certo punto Ehret dice che sono necessarie la fede, la conoscenza e la disciplina ( o autocontrollo che dir si voglia). Senza tutte e tre queste componenti è dura avere successo col sistema di guarigione delle dieta senza muco. La conoscenza puó essere acquisita tramite lo studio dei suoi scritti. La fede ritorna piano piano nello sperimentare direttamente un altro tipo di consapevolezza, piú alto. Ma la disciplina rappresenta per me il vero scoglio. E senza quella non sarà possibile un reale e duraturo cambiamento.
Spero di farcela col vostro esempio.
Grazie ancora per le vostre testimonianze.
Avatar utente
By Phabia
#70565
romi ha scritto: Ma la disciplina rappresenta per me il vero scoglio. E senza quella non sarà possibile un reale e duraturo cambiamento.
Spero di farcela col vostro esempio.
Grazie ancora per le vostre testimonianze.


Qui, piu che mai, serve capire il pensiero filosofico di Allen Carr, l'ideatore del sistema per smettere di fumare, che potrebbe aiutare anche a superare il problema della disciplina.

Il punto è questo.

Non devi usare il metodo della forza di volontà.
Tu, che ti paccia o no, sei un tossico-dipendente (cioè dipendente da sostanze tossiche, cibi tossici), ma ciò che è piu dipendente da questi cibi non è tanto il corpo (con una attenta transizione non ci sono rischi) bensi la mente.
Chi sceglie di "non drogarsi piu", pensa che deve fare un sacrificio, che sta rinunciando a "qualcosa".

In realtà, tu non stai rinunciando proprio a nulla. Ti stai LIBERANDO da una schiavitù AUTOIMPOSTA. Nessuno ti obbliga, solo te stesso.

Quando tu guardi con invidia le altre persone che mangiano un gelato o una bistecca o una pizza, pensa che loro guardano con invidia te perchè non mangi quelle porcherie e sanno che stai meglio e hai un fisico piu bello.

Quando tu vedi altri che si stanno "gustando" una cosiddetta "prelibatezza", per esempio un "delizioso piatto di pasta fumante", tu non guardarli con invidia, bensi con compassione. Si, perchè loro, anche se non lo ammetteranno mai, sono dei tossico-dipendenti, degli sfigati, dei poveracci, e mangiando in quel modo sono diventati grassi, pigri e dei veri e propri cessi, e l'unico motivo perchè mangiano quelle cose pur sapendo benissimo che fanno male non è perchè a loro piace quella roba (andando avanti con la transizione ti accorgerai che cose che prima ti sembravano profumi, poi si sembreranno puzze), ma perchè non sono capaci si SMETTERE di mangiare quella roba. Mentre tu hai scelto di liberarti da questa schiavitu ed avere una vita ed un'estetica migliore, che ti daranno moltissime opportunità nella vita, molte piu dei drogati. Percio buttati, non dubitare mai della tua decisione, sai che è quella giusta.

Pensa a questi banali esempi della vita di tutti i giorni:
1) Se tu hai un fisico piu bello e avrai un carattere piu simpatico e meno catastrofista e lagnone, avrai piu chance per conquistare un uomo/donna che ti piace
2) Anche se non viene ammesso, le persone piu belle trovano lavoro piu facilmente di quelle grassocce e con lo sguardo spento
3) I cibi spazzatura hanno come effetto secondario quello di farti diventare un bonaccione, una pecora, un essere sottomesso, per effetto della modifica del profilo ormonale della persona. Se tu li togli dalla tua vita avrai un profilo ormonale pressochè perfetto con un carattere piu deciso, piu carisma e determinazione, meno paura e non ti farai calpestare da nessuno!!!
Avatar utente
By Phabia
#70572
Esatto!!

Anche io ho smesso di fumare leggendo il libro do Allen Carr. Per me è stato davvero l'unico modo.
Avatar utente
By stellina3
#70573
Fantastico!!! :D Io ne ho solo sentito parlare di questo libro, ma dalle spiegazioni che avevo avuto, quando ho scoperto Ehret mi è subito tornato in mente e ci avevo trovato un grande corrispettivo...così ad intuito! E a quanto vedo è proprio così! Bene, farò leggere questa parte di Phabia al mio compagno che continua a dirmi: eh vabbè..però le lasagne so bone! ahahahahah

Comunque di momenti difficili ce ne sono, ma credo che ognuno debba trovare prima di tutto serenità nelle scelte e nelle azioni che compie, altrimenti la salute comunque non può essere raggiunta.

Saluti affettuosi a tutti
Avatar utente
By luciano
#70574
stellina3 ha scritto:Comunque di momenti difficili ce ne sono, ma credo che ognuno debba trovare prima di tutto serenità nelle scelte e nelle azioni che compie, altrimenti la salute comunque non può essere raggiunta.
Niente di più vero! :D

la scelta va fatta con serenità, senza l'idea che finirai per perdere qualcosa a cui ci tenevi tanto.

A me piaceva sedermi fuori dal bar sparando cazzate con la sigaretta in mano dandomi arie di chi la sa lunga sulla vita! :lol:

Adesso rido di me, di come ero, una volta che ti sei liberato di qualcosa puoi permetterti l'autocritica! :D
Avatar utente
By romi
#70974
Grazie ai vostri consigli mi sono letta il libro di Allen Carr. Beh, praticamente avevo ricominciato a fumare da due mesi, prima una ogni tanto e poi due al giorno. Questo dopo ben 12 anni che avevo smesso! 8O Forse la transizione ha portato in superficie vecchie tossine e voglie sopite. Ho smesso da una settimana felicemente, non ci penso piú. E si sta attenuando anche la voglia di sgarri. Tant' è che da qualche giorno ho la reale sensazione di espellere tossine. Ho la lingua bianca dalla notte fino a pranzo. Continui gorgoglii dell' intestino se mangio solo frutta a pranzo ma che adesso stanno diventando sempre piú presenti lontano dai pasti. Al mattino sono parecchio intontita e i primi giorni ho espulso catarro marrone e la gola sapeva di sigaretta. In effetti continuo ad avere un cattivo sapore in bocca anche adesso.
Insomma, credo di aver cominciato veramente la transizione e sono felice nonostante il disagio della lingua bianca, del saporaccio in bocca, della spossatezza e vacuità mattutina.
E soprattutto oggi ho detto a due persone : Hai ragione. E vi assicuro che ero sincera. E credetemi, purtoppo non è da me dire certe cose e un amico me lo ha anche fatto notare. Sto guarendo.

Grazie a tutti per il sostegno :D

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret