Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Phabia
#70692
Ciao a tutti,

vi chiedo un parere su un problema, secondo me, strano.

Da quando ho fatto chemioterapia le gengive hanno cominciato a ritirarsi e devo stare attenta come spazzolo i denti (prima non mi succedeva) e oltretutto i denti da quel momento tendono a sporcarsi ed ingiallirsi tenacemente, cosa che mi fa perdere molto tempo per la pulizia.

Mi sapete dire secondo la vostra esperienza a cosa è dovuto e se questo è un fenomeno reversibile?

Grazie
Avatar utente
By dodo
#70713
Ciao Phabia,
non vorrei allarmarti, ma per esperienza personale, il ritiro delle gengive e dovuto al proliferazione di colonie di batteri che si sono insediati sotto la gengiva nel tempo, e si stanno letteralmente mangiando l'osso, se non intervieni subito rischi di perdere denti sani che non hanno più sostegno, i primi sintomi che segnalano questo problema e il sanguinamento quando lavi i denti, oppure fiacche sulle gengive, quelle che chiamano afte, fatti vedere subito da un dentista serio e fatti fare subito una pulizia sotto le gengive (abbastanza doloroso), il problema risale almeno a 10 anni prima, quindi non devi attribuire il problema al cambiamento di alimentazione che non c'entra niente, io ho trascurato il problema e ho pagato un prezzo altissimo, ho dovuto togliere 9 denti sani per salvarne 14, e speso una fortuna per ripristinare la bocca con impianti allo zirconio per non usare metalli vari, anche se lo chiamano metallo bianco, non aspettare vai subito....
Avatar utente
By Phabia
#70714
Grazie dodo,

mi adopero subito.

Scusa, ma da cosa è dovuta questa proliferazione di batteri, se i denti li lavo ogni giorno accuratamente (filo interdentale, scovolino, e spazzolamento "dalla gengiva al dente")?
Avatar utente
By dodo
#70715
e dovuto a infiltrazioni di cibo mentre mangi, (l'età avanza per tutti) che non riesci a togliere con lo spazzolino, va fatta una profonda pulizia da un igienista ogni 4 mesi, quello che sto facendo io da quando ho sistemato la bocca....tanti auguri
Avatar utente
By Phabia
#70717
dodo ha scritto:e dovuto a infiltrazioni di cibo mentre mangi, (l'età avanza per tutti) che non riesci a togliere con lo spazzolino


Per cibo intendi dire anche frutta e verdura a foglia verde, cioè la dieta senza muco?
Più che l'età, dodo, è l'intossicazione che avanza...
Avatar utente
By dodo
#70718
Certo che aiutano ma non risolvono il problema....., ma perche dici che i digiuni vanno fatti ogni tanto.....i digiuni vanno fatti sistematici e continui almeno all'inizio come sei tu, il sistema della dieta funziona se lo applichi per intero, cibo, sole, aria e movimento e digiuni, altrimenti avrai dei risultati mediocri se non addirittura nulli....rileggi il libro.... anzi studialo.
Avatar utente
By dodo
#70719
tutto ciò che introduci in bocca per nutrirti e cibo, compresi gli integratori come dice Vladimir Zeland, la proliferazione di batteri nel nostro corpo e cosa normale, e il sistema di difesa che cambia forse dovuta all'intossicazione non so....
Avatar utente
By Phabia
#70720
dodo ha scritto:ma perche dici che i digiuni vanno fatti ogni tanto.....i digiuni vanno fatti sistematici e continui almeno all'inizio come sei tu.


Beh, io faccio tutti i giorni il digiuno della non-colazione.

Poi, ogni 15 giorni/20 giorni faccio un digiuno di 2/3 giorni. Secondo te è troppo poco?
Avatar utente
By Phabia
#70721
dodo ha scritto:tutto ciò che introduci in bocca per nutrirti e cibo, compresi gli integratori come dice Vladimir Zeland, la proliferazione di batteri nel nostro corpo e cosa normale, e il sistema di difesa che cambia forse dovuta all'intossicazione non so....



Eccolo lì! Probabilmente il problema è questo: il sistema immunitario.

Infatti, la chemioterapia ha tra gli innumerevoli e chissà ancora non ancora noti effetti collaterali la riduzione delle difese immunitarie...

Speriamo che non sia per tutta la vita!!!!
Avatar utente
By dodo
#70722
no tranquilla e un problema risovibile, ma bisogna che intervieni tempestivamente....ciao
Avatar utente
By dodo
#70723
attenzione però, come ti accennavo prima e una cosa che si crea nel tempo, 10 anni fa avevi già problemi con la chemio? non credo.....quindi se e una cosa che e cominciata molto tempo fa forse le difese immunitarie centrano poco, quello che stai facendo va bene, ma io farei una cosa ho l'altra, la non colazione funziona molto lentamente nel tempo, i digiuni sistematici sono a mio parere più aggressivi ed efficaci, dipende sempre da cosa vuoi ottenere come risultato, se ti prefissi di raggiungere obiettivi a lungo termine va bene come stai facendo, se vuoi più risultati sai cosa devi fare......in un modo o nell'altro bisogna passare dal purgatorio per venirne fuori....
Avatar utente
By Phabia
#86273
Scusate, ritorno sull'argomento spazzolamento denti, forse un post banale.

Lo so che dovrebbe essere una cosa imparata 10 vite fa, ma io non capisco alcune cose.

Fino a poco tempo fa, spazzolavo i denti allegramente con dei movimenti circolari e avevo sempre delle gengive sane e "piatte" aderenti ai denti e non presentavo recessioni.

Con il tempo si sono ritirate, tra uso di farmaci, ortodonzia e altro. Ho preso anche dei rilevatori di placca per vedere dove non spazzolo. Ho provato varie tecniche. Alcuni dentisti dicono dalla gengiva al dente, altri dicono la tecnica di Bass, altri dicono usare spazzolini a setole medie, altri setole morbide.

C'è da dire che togliendo tutti i cereali e i latticini sono migliorate.

Stando al rilevatore di placca, però, c'è sempre bisogno di pulire, ovviamente. Ho provato tutte le tecniche che sono state presentate su youtube da igienisti (poi mi è venuto in mente, sbaglierò, forse sono cattiva, ma se il lavoro dell'igienista è rimuovere la placca e il tartaro e del dentista fare ponti impianti e operazioni sulle gengive, come possono dare consigli giusti?).

Forse sbaglio io, ma la tecnica di Bass mi ha fatto recedere ancora di più le gengive e la tecnica dalla gengiva al dente a me non pulisce bene e per avere un effetto bisogna avere o uno spazzolino medio o se è morbido premere sulle gengive e in entrambi i casi mi si danneggiano le gengive.

Sono quindi tornata ai movimenti circolari leggeri e ho visto che per me funziona meglio, ma le gengive alla fine si "gonfiano". Ma sto sbagliando qualcosa?

Gli ultimi spazzolini che ho usato sono questi due:
http://megapk.it/salutecuradellapersona ... no-morbido

http://drarroyave.blogspot.it/2014/05/c ... pillo.html

Grazie
Avatar utente
By Phabia
#86274
Ovviamente dopo lo spazzolamento passo sempre il filo interdentale (passandolo sui denti non facendolo cozzare contro la gengiva)
Avatar utente
By Phabia
#86454
Problema spazzolamento risolto.

Studiando sul problema mi sono resa conto che la stragrande maggioranza delle persone non sa come spazzolarli.

Spesso negli studi dentistici c e un cartello che spiega che lo spazzolamento va fatto dalla gengiva al dente per poi finire con il filo.

Seguendo questa tecnica oggi mi ritrovo con le gengive ritirate! perché facendo il test con il rilvatore di placca che uso da poco purtroppo è emerso che non è efficace nel rimuovere lo sporco altrimenti bisogna usare pressione. Le gengive quindi se non si puliscono si infiammano se si insiste si traumatizzano.
Questo perché è un movimento parziale.
Inutile dire che questo problema lo ho fatto presente più volte agli igienisti...

Il primo passo verso la guarigione delle gengive ritirate è usare una tecnica che pulisca senza traumatizzare.

Primo bisogna usare uno spazzolino molto morbido (di solito i produttori scrivono "morbido" ma in realtà è medio) con setole tutte alla stessa altezza e con una alta densità.

Bisogna spazzolare con piccoli movimenti circolari dentro il solco gengivale tenendo lo spazzolino a 45 gradi facendo in modo di spazzolare anche il bordo gengivale nello stesso tempo.

Fatto questo movimento poi si può passare lo spazzolino dalla gengiva al dente per spazzare via ciò che è stato smosso.

Tutta l operazione deve essere fatta con una pressione minima.

Imparato questo si può abbinare il digiuno e la dieta. Se non si impara a lavare i denti senza traumatizzare le gengive esse non guariranno mai. È come dire che se continuo a ferire di proposito la mano tutti i giorni grattando di continuo è ovvio che digiuno e dieta non possono fare molto. Devo smettere di ferire la pelle per permettere che attraverso il digiuno possa guarire e ricrescere.

Cmq sono del parere a differenza di cio che sento in giro che i denti vanno spazzolati sempre anche se la dieta senza muco è entrata in pieno regime.

Per un motivo molto semplice: anche se si segue una dieta più naturale possibile non viviamo una vita naturale. I denti si dovrebbero pulire da soli attraverso la saliva ma solo in condizioni ambientali perfette con cibi perfetti e denti ben posizionati. Inoltre il cibo dovrebbe essere così nutriente da poterci permettere di mangiare ogni due tre giorni come sarebbe in natura.

Percio io non rischio...

Cmq vediamo come evolverà.
Ciao

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret