Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Phabia
#72114
Ciao a tutti,

sto programmando la scaletta dei digiuni e sto valutando se sia il caso di effettuare dei digiuni superiori ai 3 giorni, del tipo una settimana o due.

Se scegliessi di effettuare un digiuno così lungo, come sarebbero le implicazioni con situazioni di stress e di sotto pressione, come colloqui, appuntamenti, essere di corsa....?

Grazie
Avatar utente
By Liss
#72122
Ciao Phabia,

la mia prima esperienza con il digiuno risale al 2006, prima di conoscere Ehret: 5 giorni di succhi di verdura/frutta biologici (ma ahimé in bottiglia e pastorizzati :? ) durante una settimana di vacanza trascorsa a casa;

il secondo digiuno (come per lo più i successivi) l' ho fatto invece lavorando (sono progressivamente passata dai succhi alle sole tisane, il più lungo è stato con solo tisane per 9 giorni, ora invece alterno tisane e spremute fresche di verdura);

lavorando per me fino al 2008 significava: colloqui uno dopo l'altro, telefonate, scadenze, computer, interventi urgenti all'esterno, mentre negli ultimi quattro anni, come indipendente il ritmo è diminuito, ma ho giornate lavorative più lunghe (anche di 12 ore) e ai colloqui si sono aggiunti anche massaggi;

non ho mai avuto altri problemi oltre alla debolezza al mattino al risveglio con bassa pressione arteriosa (migliora/scompare con il movimento) e difficoltà a dormire la notte (da quando assumo l'Ornitina consigliata dalla Dr.ssa Clark va meglio);

per il resto la mente è più lucida e reattiva, ansia e sbalzi di umore scompaiono, fisicamente mi rimane un po' di debolezza (nel salire le scale) sempre legata alla pressione bassa (in particolare d'estate, mentre con temperature più miti autunnali e primaverili va meglio, mentre il digiuno in inverno per me vuol dire patire tantissimo freddo...);

mi aiuta tanto fare alla sera un lungo bagno con sale marino (mi rilassa e mi riduce i sintomi di disintossicazione, anche se sarebbe meglio il sale basico, che per me però ora è un po' caro)(durata e quantità di sale marino meglio aumentarle progressivamente a partire da 30-60' e 1 kg di sale, la temperatura meglio che non sia eccessivamente calda - io riempio la vasca a poco a poco, via via che l'acqua si raffredda).

Insomma, per me digiunare e lavorare non è un problema, anzi, mi è quasi più facile, perché sono obbligata ad attivarmi e mantenendomi occupata il tempo mi passa più velocemente (anche se chiaramente sarebbe più sensato e coerente astenersi da tutti gli stimoli/eventi stressanti: computer, parole,... :roll: ).

... questa è la mia esperienza ... :D
#72126
Phabia ha scritto:Se scegliessi di effettuare un digiuno così lungo, come sarebbero le implicazioni con situazioni di stress e di sotto pressione, come colloqui, appuntamenti, essere di corsa....?
La maggioranza delle persone, facendo digiuno nelle condizioni da te citate, si irrita per un nonnulla. Personalmente divento intollerante al massimo immaginabile possibile. E irritato e irritante.
#72143
Per quella che è la mi esperienza ti consiglio di non programmare nulla, ma di digiunare decidendo tutto sul momento, sia se vuoi cominciare, o fermarti o andare avanti. Fallo quando hai voglia, quando te la senti e ascolta il tuo corpo.. sarà lui a dirti come e quando digiunare, e non una tabella di marcia; tu non sei una macchina!
Anchio ho spesso fatto quest'errore di programmare i digiuni, ma finivo solo per stressarmi e quindi mandavo al diavolo tutto e continuavo facendo solo quello che mi sentivo.
Credo di non aver mai rispettato nessuno dei miei programmi prestabiliti ahaha.
E cosa apparentemente assurda digiunavo più lungo e serenamente quando magari non avevo in programma nessun digiuno da fare.
Per quanto riguarda lo stress da studio/lavoro io non ho mai avuto problemi a digiunare e allo stesso tempo studiare e fare la vita di sempre, anche con digiuni lunghi (massimo 15 giorni) e a sola acqua. L'importante era che me la sentissi e non avessi preoccupazioni per la testa.
La stanchezza si presentava a volte ma risolvevo anchio con un bagno oppure anche un clistere, subito dopo mi sentivo leggera e spensierata. Riguardo lo stress a me durantente i digiuni sparisce ed è sostituito da un senso di calma e pace con me stessa che è però interrotta alcune volte da momenti di tristezza che passano dopo poco da soli come sono venuti. La mente la senti più lucida.
Tutto questo però passati i primi 3 o 4 giorni che sono un po' più duri, ma se prepari il tuo corpo ad affrontare il digiuno facendo un semi digiuno i giorni precedenti vedrai che non è nulla di terribile (almeno non per me).
Ah e ultima cosa, vai per gradi.. non esagerare; se non sei mai andata oltre i 3 giorni non farne subito uno di una settimana o due, e comunque cerca di ascoltare il tuo corpo.
Io quando facevo solo digiuni di 3 giorni prima di passare a una settimana ne ho fatti alcuni di 4 o 5 giorni, e per me il digiuno non è mai stata un'esperienza di costrizione e stress, perchè ho sempre fatto solo ed esclusivamente ciò che mi sentivo ed andando per gradi :)
#72145
Digiunare un giorno solo non credo sia meglio..
Infatti nell'arco delle 24 ore il tuo corpo non fa ancora in tempo ad iniziare il processo di disintossicazione vera e propria perchè le pareti intestinali stanno ancora assorbendo i principi nutritivi di quello che hai mangiato il giorno prima (è come se il tuo corpo stesse ancora mangiando).
Però è pur sempre vero che il corpo elimina costantemente le tossine e le sostanze di rifiuto, solo che se è impegnato nella digestione può dedicarsi meno alle "pulizie di casa" e quindi un giorno di digiuno gli riduce il lavoro e può dedicarsi maggiormente alla disintossicazione (solo non interamente=D).
Anche semplicemente una dieta di sola frutta per qualche giorno aiuta il corpo in quanto non assumi più sostanze mucose.. e se spochi di meno c'è meno da pulire! :)
Ad ogni modo se puoi e se ti riesce fare digiuni di più di un giorno perchè non agevolare il tuo corpo nella sua disintossicazione?
Quindi se già fai digiuni di 3 giorni non ti consiglierei di farne di uno solo.
Avatar utente
By Liss
#72147
_Eli_ ha scritto:Riguardo lo stress a me durantente i digiuni sparisce ed è sostituito da un senso di calma e pace con me stessa che è però interrotta alcune volte da momenti di tristezza che passano dopo poco da soli come sono venuti.


Confermo! :D
Avatar utente
By Liss
#72149
Ciao Luciano! :D

luciano ha scritto:La maggioranza delle persone, facendo digiuno nelle condizioni da te citate, si irrita per un nonnulla. Personalmente divento intollerante al massimo immaginabile possibile. E irritato e irritante.


... a me questo succede nei momenti vuoti, prevalentemente quando sono a casa e non ho nulla da fare e non ho voglia di fare nulla e mi attende una lunga giornata ... 8O
#72150
Phabia ha scritto:Quindi, se facessi digiuno un giorno alla settimana sarebbe meglio?
Io non farei nulla fino a quando le situazioni che procurano stress non sono risolte.

Poi non voglio aggiungere altro perchè vedo che ognuno c'ha la sua soluzione in proposito, Ma è noto da secoli che il digiuno richiede tranquillità.
#72151
_Eli_ ha scritto:Digiunare un giorno solo non credo sia meglio..
Infatti nell'arco delle 24 ore il tuo corpo non fa ancora in tempo ad iniziare il processo di disintossicazione vera e propria perchè le pareti intestinali stanno ancora assorbendo i principi nutritivi di quello che hai mangiato il giorno prima (è come se il tuo corpo stesse ancora mangiando).
Questo non è vero. Molti terapeuti consigliano il digiuno di un giorno alla settimana e di sicuro permette al corpo di liberarsi di molte tossine.
Da dove le hai prese le informazioni su cui basi quanto affermi?
#72153
Mi pare che dopo infatti ho specificato che anche con un solo giorno si eliminano tossine, anzi anche soltanto mangiando solo frutta e verdura.. semplicemente meno che con un digiuno di più giorni.
Le informazioni le ho prese su questo forum in un post che linkava un sito sul digiuno.
#72155
_Eli_ ha scritto:Mi pare che dopo infatti ho specificato che anche con un solo giorno si eliminano tossine, anzi anche soltanto mangiando solo frutta e verdura.. semplicemente meno che con un digiuno di più giorni.
Le informazioni le ho prese su questo forum in un post che linkava un sito sul digiuno.
Interessante, posta il link che vorrei capirne di più, quella del fatto che il corpo è come se stesse ancora mangiando mi fa specie... :D
Avatar utente
By Phabia
#72165
luciano ha scritto:Io non farei nulla fino a quando le situazioni che procurano stress non sono risolte.
Ma è noto da secoli che il digiuno richiede tranquillità.


E' proprio questo il punto: non sarò mai e poi mai libera da stress e da preoccupazioni, anzi andando avanti, saranno sempre maggiori.

Oltre a dover tendenzialmente lavorare di più per avere lo stesso tenore di vita (sopravvivenza), oggi, o lavoro in proprio (e quindi vuol dire lavorare 14-16 ore al giorno soprattutto i primi tempi, cioè anni) o se vengo assunta da qualcuno, potendo costui scegliere, il nuovo contratto ovviamente non prevederà ferie, permessi e malattia.

Perciò la tendenza sarà lavorare a ciclo continuo e devo gestire i digiuni con queste condizioni.
Cosa mi consigliate?
Grazie
Avatar utente
By Liss
#72167
Phabia ha scritto:Perciò la tendenza sarà lavorare a ciclo continuo e devo gestire i digiuni con queste condizioni.
Cosa mi consigliate?


A questo punto direi di iniziare con un solo giorno, per vedere come reagisci sotto stress, ed eventualmnete aumentare la durata del digiuno progressivamente, scegliendo sempre il momento/periodo "meno peggio".

Tii consiglio in ogni caso di non forzare le cose, magari più avanti anche se lo stress è quantitativamente/qualitativamente lo stesso o addirittura peggiore tu sei fisicamente/emotivamente/mentalmente più pronta.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret