Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
By AleAle
#73108
Ciao a tutti, sono Ale, volevo sapere se c'era qualcuno di Roma con cui parlare.
Per ora sono onnivorissimo, ma voglio provare questa dieta perché al contrario dei vegetariani a me dispiace molto mangiare le piante [patate, carote, cipolle] che vengono sdradicate brutalmente dalla terra. Dunque personalmente [non giudico affatto gli altri!] se voglio essere coerente risparmio gli animali e anche le altre forme di vita. Ho visto che buona parte degli alimenti "ehretiani" sani sono frutti e la cosa mi ha intrigato parecchio. C'è una lista dei cibi "si" e quelli "no" da qualche parte?

Grazie.
Avatar utente
By Fiorenzo
#73112
Ciao Ale, benvenuto e piacere di conoscerti! :D
Come primissima cosa dovresti leggere, o meglio, studiare il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco del Prof. Arnold Ehret.
È il regolamento del forum! Per poter farne parte, questo è il primo requisito.
L'obiettivo finale del sistema è di arrivare a cibarsi di sola frutta, ma per arrivare a ciò, il cammino e lungo e faticoso.
Cammino in cui, vuoi o non vuoi, devi continuare ad accettare di mangiare verdure ed ortaggi.
D'altra parte, anche la frutta viene "brutalmente" strappata al proprio albero, quindi non estremizziamo troppo.
Il vero scopo di tutti noi è di tornare alle origini e quindi di alimentarci del cibo concepito per la razza umana, e cioè la frutta.
In natura, dove tutto funziona perfettamente, ogni specie si nutre in maniera giusta, tranne l'essere umano.
Gli animali carnivori uccidono altre vite per sopravvivere, tanto per menzionarne una.
Quindi tranquillo, leggi il libro e poi ci risentiamo.
Ciao
Avatar utente
By Ciclopino
#73117
Benvenuto Ale

anche la frutta viene "brutalmente" strappata al proprio albero

Fiorenzo non sarei del tutto d'accordo con te, molto spesso le verdure vengono distrutte, tipo mangiando la pianta degli spinaci o sradicando le piante di carote , mentre solitamente l'uomo alla frutta dovrebbe creare un servizio: La natura ha creato apposta i frutti per essere mangiati, tipo tu ti mangi una mela tutta, compreso i semi, poi dovresti espellere il seme vivo con tanto concime che tu hai prodotto!
Poi naturalmente il mondo moderno ha stravolto tutto questo....
Ciao
Avatar utente
By Fiorenzo
#73124
Ciclopino ha scritto:La natura ha creato apposta i frutti per essere mangiati, tipo tu ti mangi una mela tutta, compreso i semi, poi dovresti espellere il seme vivo con tanto concime che tu hai prodotto!

È vero, hai ragione. Posta così la cosa assume un significato completamente diverso.
Resta comunque il fatto che prima di arrivare a consumare sola frutta, il cammino da fare è obbligatoriamente quello di consumare verdure ed ortaggi.
A questo punto è bene rifornirsi solo da chi coltiva in un certo modo.
Diciamo che è un problema che non mi sono mai posto.
By AleAle
#73137
Mah, sinceramente la tua risposta mi ha molto deluso. Non mi piace affatto l'atteggiamento che hai o che ha il forum. Se qualcosa è buono, sano e "dona" non ha nessun senso non dare informazioni preliminari a riguardo.
Sto già leggendo il libro: ad esempio la lista di alimenti che ho trovato scorrendo velocemente le pagine è una lista fatta da un'altro 'dotto' dell'epoca.
Avatar utente
By margherita
#73138
Cosa intendi per cibi si e cibi no?

Ehret, più che dotto, è consapevole.

Non si tratta di strappare, la frutta a giusta maturazione, la si coglie, oltre che a cadere da sola.

Le foglie verdi che sono poi quelle da lui consigliate, si possono tagliare o se preferisci, anche prendere una per una, vedi insalata, bieta ed altre.

Non capisco a quale lista di alimenti ti riferisci, di certo non è un libro da scorrere velocemente le pagine, ma bensì da comprenetare con la dovuta attenzione e predisposizione proprio a qualcosa di buono e di sano.

Ed io per buono e sano intendo di veduta ampia e di corretto assetto.
By AleAle
#73143
Grazie Margherita

lo sto leggendo, ho letto tutta la parte introduttiva relativa alla sua vita e ai suoi primi tentativi ma ovviamente sono impaziente e vorrei subito andare al sodo.
Hai ragione, finisco di leggerlo.

Per cibi si e cibi no intendo i cibi che alla fine della dieta di transizione si "possono" mangiare e quelli che invece sono da "evitare".

Si, 'dotto' era un termine generico. Ehret se per questo se non ricordo male era anche un chimico e figlio di medici.

Cogliere la frutta, o anche "strapparla" non danneggia la vita ma anzi la diffonde se poi sputiamo i semi! Comunque il mio discorso era di principio, non certo di fatti, personalmente in questo momento sto facendo un piccolo test bevendo acqua e limone la mattina e mangiando verdura e frutta, con una fetta di pane di segale ogni tanto, a volte pesce, a volte noci.

Il discorso era: se io aderisco a una dieta per motivi alimentari, non ho incoerenze se mangio un determinato tipo di cibo. Se invece scelgo una dieta, come quella vegetariana, perché non voglio "attentare" alla vita degli animali, o semplicemente per il rispetto della vita, a me pare incoerente -in modo del tutto personale e qui vorrei essere rispettato, ma non pretendo che siate d'accordo con me- "salvare" la vita degli animali e poi non tener presente della vita delle piante [la frutta non c'entra nulla! Tantomeno se "cogliamo" molti ortaggi come pomodori, melanzane, zucchine, etc. stesso ragionamento sulle foglie se lascio il "cuore" della pianta lì dov'è!].

A quanto ho capito finora della dieta Ehret frutta e alimenti vegetali zuccherini son tutti ok. Frutta secca meno, cereali-vegetali [tipo patate] solo nella transizione, mentre le foglie vanno bene sempre. Animali no.
Avatar utente
By margherita
#73146
Ciao a te,

Anche io la penso come te, riguardo al rispetto per la vita del regno vegetale. Infatti eticamente ho profondo rispetto per chi coglie solo quello che la pianta VUOLE offrire.

Da evitare, evitare, evitare sono le colle prodotte da amidi raffinati. I miscugli con alimenti che cozzano tra di loro e qui non è facile, si sperimenta, ognuno ha le sue reazioni personali. Ci sono sicuramente delle indicazioni, io so quella no frutta fresca con mandorle, noci, pinoli e varie. Si deve cercare che il cibo transiti senza creare inutili travagli all'organismo.

No liquidi accostati a cibi solidi.

Lui fa un'esempio, che se si mette un pranzo domenicale classico in una pignatta con coperchio, al forno, a temperatura corporea, si lascia tutta la notte e l'indomani si apre e si alza il coperchio, brividi dall'odore!

Certamente da evitare grassi eccessivi, anche qui fa l'esempio che ben sanno le massaie in cosa consiste pulire una pentola con grasso.

Carne e pesce, ci è arrivato, diventando animalista, man mano che la sua coscienza si schiariva.

Latticini in questo momento mi sfugge il suo pensiero, ma è strarisaputo che sono deleteri.

Lui ha focalizzato il punto che lo stomaco moderno è imbevuto di colla, come una spugna imbevuta di colla, e non riesce ad ossigenarsi. E da qui partono tanti guai.

Quello che chiama ostruzione.

La frutta secca, va bene, ovvio, è più indicata in inverno, in quanto sostanziosa. Per chi fa tanto sport va bene sempre. Vedi tecnica Matevo. Affascinante.

Ti posso dire, di mio canto, che la lettura di questo libro mi ha trasformato ed in meglio, molto meglio.

Anche questo forum mi da tanto.

Si passano svariate fasi intraprendendo questo stile di vita provenendo da un'alimentazione che includeva tutto.

Leggerezza, forza, calma e crisi di disintossicazione non da poco.

Nei momenti di tanti rifiuti che girano per il sangue vi è questo forum e se vai avanti vedrai che ti sarà tanto di sostegno e apprendimento.

Talune risposte ti calzeranno, altre meno. Ma il sostegno non mancherà, anzi.

Per risponderti fino in fondo, non mi risulta fosse stato chimico. Ciò che importa è cosa è, e cosa ha tramandato.

A mio avviso luce. E sensatezza.
Avatar utente
By luciano
#73150
AleAle ha scritto:Ciao a tutti, sono Ale
Hai scritto solo "Ciao" nel titolo.
Eppure è chiaramente scritto nella sezione: (Includi il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post in questa sezione.)

Succede qualche volta, mi domando se viene fatto apposta.

La ragione della richiesta, non è perchè l'admin ha qualche tipo di fissa, è che se ognuno scrivesse solo Ciao, ci sarebbero centinaia di post di presentazione identici e uno dovrebbe impazzire per capire di chi è ogni post. Scrivo nella speranza che altri che arriveranno leggano e comprendano, comincio a rompermi a dover editare questi post dal titolo inconcludente.

Detto questo, così a naso ho il sospetto che tu sia un troll, con il beneficio del dubbio.

AleAle ha scritto:Mah, sinceramente la tua risposta mi ha molto deluso. Non mi piace affatto l'atteggiamento che hai o che ha il forum.
Non è obbligatorio restare in questo forum, se non piace l'atteggiamento, legittimo fra l'altro, basta recedere dal continuare a scriverci dentro. :wink:

AleAle ha scritto:Sto già leggendo il libro: ad esempio la lista di alimenti che ho trovato scorrendo velocemente le pagine è una lista fatta da un'altro 'dotto' dell'epoca.
Eh, allora? Sembra che tu voglia alludere che ha copiato da altri. Fra l'altro quella lista di cibi, immagino che tu stia parlando delle tabelle di Berg, Ehret dice di non seguirle e spiega perchè le ha inserite nel libro.
Ultima modifica di luciano il 30 settembre 2013, 22:31, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luciano
#73151
Per quanto riguarda le affermazioni delle verdure brutalmente strappate e altre asserzioni tirate fino all'assurdo, devo ricordare che ad ogni respiro si uccidono miliardi di microrganismi, esseri viventi. Quindi per essere totalmente coerenti con se stessi, coloro che fanno tali affermazioni non dovrebbero respirare per non ucciderli.

Sento spesso dai sostenitori delle verdure brutalizzate anche la giustificazione che quegli esseri uccisi dal nostro respiro non sono senzienti, ma che non siano senzienti è un'affermazione fatta dalla scienza che non ha mai dimostrato che non siano veramente senzienti. Solo che non udendo o percependo nulla della loro vita si immaginano che non soffrano.

Perciò se vogliamo stare con i piedi sulla terra si è ben accetti, altrimenti è meglio chiedere di venire cancellati, non voglio più sentir parlare di verdure stuprate o cose del genere. :wink:
Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Libri di Arnold Ehret